• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre
 

Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre

on

  • 963 views

Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre sul curricolo di istituto

Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre sul curricolo di istituto

Statistics

Views

Total Views
963
Views on SlideShare
952
Embed Views
11

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

1 Embed 11

http://formazionesoft.wikispaces.com 11

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre Presentation Transcript

    • ISTITUTO COMPRENSIVO IN LINGUA ITALIANA Bassa Atesina-Unterland Organizzazione dei lavori di gruppo del 15 ottobre 2010 Destinatari: tutti i docenti dell'Istituto Tempo: 2,30 ore Luogo: Auditorium della sede di Egna Orario: 14.00-16.30 Obiettivo: raccordo tra curricolo disciplinare e competenze trasversali Organizzazione: presentazione in plenaria 30 minuti lavori di gruppo (10 gruppi eterogenei) 1 ora restituzione in plenaria e sintesi progettuale 1 ora
    • 5 macro competenze individuate dal gruppo di progetto1 (desunte anche dalla scheda di certificazione) Aree Macro competenze Attenzioni Utilizza procedure, strategie e strumenti Pensiero procedurale che rendono efficace il lavoro Metodo di lavoro personale. Comprende testi di vario tipo, sa trarne Il testo è l'artefatto cognitivo Comunicazione efficace informazioni e interpretarli. Utilizza un linguistico e/o linguaggio adeguato in diverse creato con la concorrenza di situazioni e produce testi strutturati. diversi linguaggi. Sa ricercare informazioni, analizzarle, Logica e strutturazione strutturarle e creare connessioni. Sa Strutturazione del pensiero, rigore, trarre conclusioni e utilizzarle nel vissuto problem solving. quotidiano. Riconosce le proprie capacità, dimostra Interculturalità, diversità come valore, Cittadinanza attiva e consapevole autostima, accetta il confronto ed è consapevolezza consapevole delle proprie responsabilità. Utilizza le tecnologie dell’informazione e Produzione di testi digitali, Ricerca, orientamento e selezione Digital Literacy della comunicazione consapevole delle nella complessità delle fonti. differenze e potenzialità della dimensione virtuale. 1 5 funzioni obiettivo, docente vicaria, fiduciaria scuola secondaria di Salorno, dirigente scolastica
    • Diagramma di flusso della progettazione di Istituto Start Il Consiglio di Istituto individua il contenitore organizzativo e gli obiettivi prioritari della scuola con attenzione alla normativa e al territorio Retroazione Organico funzionale Il Collegio dei docenti individua il contenuto didattico e pedagogico, le professionalità a supporto del progetto, (a partire dalle linee guida del Consiglio di Istituto, della normativa nazionale e provinciale, delle linee guida ai nuovi curricoli, delle specificità territoriali) e formula il POF A cura del Dirigente I Consigli di classe progettano l'attività didattica tenendo conto del POF, in relazione alle specifiche esigenze degli alunni, ai traguardi di competenza e alle finalità trasversali, agli strumenti di valutazione e certificazione Prove Invalsi I Docenti predispongono il progetto didattico-disciplinare con attenzione al POF, alla progettazione di classe, alle specificità disciplinari. Predispongono idonei prassi di misurazione degli apprendimenti in relazione alle schede di valutazione e certificazione I risultati sono positivi? NO/SI Sia in caso positivo sia negativo il processo è circolare.
    • Proposta di lavoro per i gruppi Vengono formati a monte 10 gruppi nel modo più eterogeneo possibile (i docenti trovano ● 10 elenchi e individuano il proprio gruppo). Ad ogni gruppo viene attribuita (casualmente) una delle 5 macro competenze, per avere ● due gruppi che lavorano sulla stessa. Ogni gruppo nomina un coordinatore che sarà il portavoce nella seduta plenaria finale. ● Ogni gruppo produce un report focalizzato su 3 domande: ● 1)Tutte le discipline possono contribuire alla macro competenza? 2)Quali sono le discipline che possono favorire maggiormente la macro competenza? 3)Come puo' la mia disciplina contribuire alla macro competenza?