Intervento di Mario Castoldi, 6 marzo 2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Intervento di Mario Castoldi, 6 marzo 2010

on

  • 5,877 views

Progetto SOFT: seminario sulla valutazione

Progetto SOFT: seminario sulla valutazione

Statistics

Views

Total Views
5,877
Views on SlideShare
5,542
Embed Views
335

Actions

Likes
1
Downloads
88
Comments
0

6 Embeds 335

http://maelab.blogspot.it 223
http://formazionesoft.wikispaces.com 70
http://www.slideshare.net 19
http://127.0.0.1 13
http://maelab.blogspot.com 5
http://maelab.blogspot.ru 5

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Intervento di Mario Castoldi, 6 marzo 2010 Intervento di Mario Castoldi, 6 marzo 2010 Presentation Transcript

  • VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE: SFIDE PROFESSIONALI VALUTAZIONE COMPETENZA INSEGNAMENTO APPRENDIMENTO “Se si cambiano solo i programmi che figurano nei documenti, senza scalfire quelli che sono nelle teste, l’approccio per competenze non ha nessun futuro”
  • QUALI SFIDE PER LA SCUOLA? Maria abita a due chilometri di distanza dalla scuola, Martina a cinque. Quanto abitano lontane Maria e Martina l’una dall’altra?
  • QUALI SFIDE PER LA SCUOLA? Maria abita a due chilometri di distanza dalla scuola, Martina a cinque. Quanto abitano lontane Maria e Martina l’una dall’altra? Casa di Maria Casa di Martina 5 km 2 km scuola distanza distanza minima massima 3<x<7 (5+2) (5-2)
  • QUALI SFIDE PER LA SCUOLA? UN ESEMPIO: IL PROBLEMA DEL CARPENTIERE Un carpentiere ha 32 metri di tavole. Quali di questi
  • QUALI SFIDE PER LA SCUOLA? UN ESEMPIO: IL PROBLEMA DEL CARPENTIERE Allievo “diligente” Allievo “competente” Risorse Conosce il concetto di Conosce il concetto di somma e di perimetro, somma e di perimetro, sa sa effettuare somme effettuare somme Strutture di Si chiede “Quando Legge il problema come interpreta- abbiamo trattato queste “Trasformare le figure zione figure a scuola?” irregolari in figure note” Strutture Cerca, senza successo, Trasforma le figure irregolari di azione di applicare una formula in figure note risolutiva nota Strutture di Rinuncia a risolvere il Se la trasformazione non porta auto- problema (“Non lo ad una soluzione, cerca regolazione abbiamo trattato a scuola) trasformazioni alternative
  • LA COMPETENZA COME PAROLA CHIAVE UN MODELLO DI PROBLEM SOLVING MATEMATICO (Schoenfeld) 4 condizioni per avere successo nella soluzione di problemi: • Risorse cognitive (conoscenze e procedure) • Euristiche (regole per procedere in situazioni difficili) • Controllo (capacità di planning, monitoraggio, valutazione) • Belief system (concezione della disciplina, contesto psicologico) IL PROBLEMA DELLA SCUOLA: ABBASSARE LA TENDINA
  • LA COMPETENZA COME PAROLA CHIAVE QUALE VALORE AGGIUNTO NEL RAPPRESENTARE IL SAPERE? CONOSCENZE/ABI COMPETENZE LITA’ VISIONE VISIONE STATICA DINAMICA (mondo dell’avere) (mondo dell’essere) APPROCCIO APPROCCIO ANALITICO OLISTICO (scomposizione) (integrazione) SAPERE SAPERE ASTRATTO SITUATO (conoscere inerte) (conoscere x agire)
  • LA COMPETENZA COME PAROLA CHIAVE QUALE VALORE AGGIUNTO NEL RAPPRESENTARE IL SAPERE? COMPITI COMPITI CHIUSI APERTI Riproduzione Rielaborazione saper saper Istanza fare agire Istanza unidimensionale pluridimensionale Ripetizione Innovazione Semplicità Complessità CARATTERISTICHE DEI COMPITI DI APPRENDIMENTO
  • LA COMPETENZA COME PAROLA CHIAVE L’ICEBERG DELLA COMPETENZA ABI LIT A’ CHE COSA SI ZE ON O SCEN APPRENDE? C GN O STR IMPE MET AT E ACO GIE GNIT IVE COME SI N E R U OL AZIO O SO APPRENDE? TIV CIAL MO E IIMMAGINE DI SE’ SEN EZZA SIB EVOL AL I CON LITA’ S AP C ON TES TO
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Elaborazione rubriche valutative (primaria/media) MOTIVAZIONE DECODIFICAZIONE INTERPRETAZIONE POLO DEL SOGGETTO POLO DELL’OGGETTO INDIVIDUAZIONE RIFLESSIONE E INFORMAZIONI VALUTAZIONE COMPRENSIONE UTILIZZO SIGNIFICATO CONOSCENZE GENERALE EXTRATESTUALI CONCENTRAZIONE
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Elaborazione rubriche valutative (primaria/media) Dimensioni Indicatori Decodifica 1. Individua le componenti del testo ( titolo, paragrafi, note..) 2. Individua testo nella sua totalità 3. Individua le sequenze-paragrafi Individuazione informazioni 1. Coglie idea principale intertestuali 2. Individua informazioni esplicite 3. Individua informazioni implicite Conoscenza lessico 1. Conosce in generale il significato dei termini 2. Attiva strategie per comprendere termini sconosciuti ( contestualizza- usa dizionario..) Riflessione- Interpretazione 1. Coglie relazioni tra le informazioni testuali-extratestuali 2. Fa paragoni, confronti ( con altri testi, vissuto..) 3. Sostiene il proprio punto di vista. Capacità logiche 1. Individua rapporti logici- cronologici 2. Fa deduzioni e inferenze su diversi aspetti dei testo. 3. Contestualizza il contenuto Valutazione 1. Esprime un giudizio sul testo 2. Coglie messaggio e funzione comunicativa 3. Lo utilizza in nuovi contesti Motivazione/concentrazione 1. Postura 2. Richiesta chiarimenti
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Elaborazione rubriche valutative (primaria/media) Dimensione Parziale Essenziale Medio Eccellente Individua le Individua solo Individua il testo Individua totalità e parti Individua tutte le informazioni qualche componente nella sua totalità, del testo, informazioni informazioni contenute del testo. incontra qualche esplicite, ma non sempre nel testo, trae inferenze, Non individua tutte le difficoltà nella quelle implicite. mette in relazione informazioni esplicite divisione in sequenza. titolo,parti, note.. e ha difficoltà a Individua le metterle in relazione. informazioni esplicite. Conoscere il Dimostra una limitata Riesce a comprendere Conosce termini, anche Dimostra un’ottima lessico conoscenza lessicale, i termini, ma non difficili, non di uso padronanza lessicale, che gli impedisce di sempre sa comune, attiva qualche coglie le sfumature di comprendere le contestualizzarli, strategia per significato dei termini, li informazioni individuare sinonimi.. comprenderne il contestualizza e principali contenute significato. li utilizza in modo nel testo. corretto. E’ in grado di interpretare le sfumature di significato di un termine. Interpretare Riconosce l’idea Individua l’idea Collega le diverse parti Coglie pienamente il chiave solo se le chiave del testo del testo e le significato del testo, informazioni sono utilizzando le informazioni, esplicite ed deduce intenzione evidenti e il testo è di informazioni esplicite, implicite, per comunicativa e scopo . uso familiare. difficilmente sa fare interpretarlo, cogliendo deduzioni più sottili. anche alcune sfumature di significato..
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Elaborazione compiti autentici (primaria/media)  COMPITO In collaborazione con l’amministrazione Comunale e la Biblioteca, ogni anno la Scuola organizza “Incontro con l’autore”: uno scrittore contemporaneo di letteratura per ragazzi presenta la sua opera. Prima dell’incontro i ragazzi devono: •leggere il libro : •preparare alcune domande da sottoporre all’autore ( max 5); Dopo l’incontro: •scrivere un resoconto su lettura e incontro con l’autore da pubblicare sul Giornalino della Scuola o Giornale del Comune dei Ragazzi; •organizzare un sondaggio sull’indice di gradimento dell’iniziativa e renderlo visibile all’interno dell’articolo( questa parte può essere proposta come lavoro di gruppo, ma la visualizzazione sarà individuale). PRODOTTO • Incontro con l’autore, interazione e intervista FINALE • Articoli da pubblicare sul Giornale. STRUTTURA Il libro deve essere presentato almeno un mese prima dell’incontro con l’autore per permettere DELLA PROVA a tutti la lettura. Incontrerai lo scrittore del libro che hai appena letto: formula delle domande a cui lui risponderà. Dopo l’incontro e l’intervista, prepara un resoconto dell’iniziativa da pubblicare sul giornale , prima però fai un sondaggio tra i compagni della tua classe per conoscere l’indice di gradimento del libro e dell’iniziativa. Devi anche visualizzare e commentare i risultati. TEMPI La lettura è individuale, a casa. Domande da formulare: 1 ora Incontro con autore :2 ore Sondaggio:2 ore Articolo : 2 ore
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Elaborazione compiti autentici (primaria/media)  Dimensione Parziale Adeguato Pieno COMPRENSIONE Comprende in modo Conosce la trama,identifica Conosce la trama, la TESTO frammentario la trama. caratteristiche dei personaggi, contestualizza e sa dedurre Identifica alcuni tempo, luogo, e li mette in dalle azioni dei personaggi le personaggi, luoghi. relazione. loro caratteristiche psicologiche. VALUTAZIONE/ Sa esprimere l’indice di Sa valutare il testo letto Valuta il testo letto RIFLESSIONE gradimento del testo ma esprimendo le emozioni suscitate e confrontandolo con esperienze non lo sa giustificare. alcune riflessioni. personali, altre letture ecc.. CAPACITÀ DI Formula domande di Formula domande adeguate e Formula domande che CONTESTUALIZZ carattere biografico che pertinenti alla situazione. dimostrano la capacità di A-ZIONE hanno scarsa rilevanza cogliere l’intenzione ( RELAZIONE TRA TESTO/AUTORE) per la comprensione ed comunicativa e i tratti della interpretazione del testo. personalità dell’autore. MODALITÀ DI Solo se aiutato dal docente sa Sa organizzare un questionario per Sa organizzare un questionario per RACCOLTA E organizzare domande utili raccogliere dati e organizza una raccogliere dati e organizza una ORGANIZZAZION alla raccolta dati e li sa tabulazione razionale; sa anche tabulazione; li commenta solo E DATI tabulare. visualizzarla graficamente e verbalmente. commentarla. MOTIVAZIONE Dimostra di prestare Dimostra di prestare attenzione e di Dimostra attenzione e motivazione. PARTECIPAZIONE attenzione per un tempo essere abbastanza motivato. Partecipa in modo attivo ATTENZIONE limitato. Solo in alcuni casi trova il coraggio di all’incontro con l’autore, tanto da Fa domande fuori luogo e fare domande all’interlocutore di fronte intervenire nel momento opportuno ripetitive, a volte inadeguate. ad un pubblico ampio ( più classi, docenti e in modo appropriato. vari, giornalista, assessore..)
  • FOCUS FORMATIVO - LEGGERE E COMPRENDERE UN TESTO Elaborazione compiti autentici (fine scuola primaria) Incontro con il libro I bambini con il gruppo classe vanno in biblioteca e scoprono “il libro” e il piacere della lettura di storie diverse. Successivamente ne scelgono uno con l’impegno di leggerlo. Dopo varie attività svolte in classe ogni bambino sceglie un libro, o una parte di esso che più gli è piaciuto, tra quelli letti, e lo presenta ai compagni nella modalità a lui più congeniale. Esempi di prestazioni: •Racconto della storia; •Lettura di una pagina che più lo ha emozionato; •Disegno/collage/immagini rappresentative; •Articolo sul giornale della scuola; •Semplice ipertesto; •Animazione di una parte letta; •…
  • SFIDE PER LA VALUTAZIONE FOCUS FORMATIVO - LEGGERE E COMPRENDERE UN TESTO Elaborazione compiti autentici (colloquio orale Esame di Stato)  Devi affrontare l’esame orale di terza media e dimostrare il tuo livello di competenza interdisciplinare, la tua capacità di organizzare conoscenze e abilità diverse. Leggi con attenzione l’articolo di quotidiano allegato, sottolinealo e costruisci una mappa concettuale che parta dall’articolo letto e lo colleghi con approfondimenti ripresi dal lavoro svolto durante l’anno. La mappa ti servirà come traccia per la tua esposizione durante il colloquio d’esame. Buon lavoro e… cerca di stupire gli ascoltatori, mettendo in evidenza anche il tuo punto di vista sulla tematica in questione!
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Elaborazione compiti autentici (primaria/media)  CHE COSA MI AIUTA CHE COSA MI OSTACOLA NEL LEGGERE? NEL LEGGERE? racconti divertenti persone che mi disturbano presenza di figure linguaggio difficile silenzio intorno a me testi troppo lunghi sottolineare lettura a voce alta domande guida avere fretta
  • FOCUS FORMATIVO - SAPER LEGGERE Traccia di commento per genitori (primaria/media) Rispetto al SAPER LEGGERE ritengo che mio/a figlio/a: - abbia acquisito queste abilità: ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… - abbia queste difficoltà. ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… - prediliga queste letture: ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… - sia migliorato in: ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… - debba ancora migliorare in: ……………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………… ………………………………………………………………………………………………………
  • LE SFIDE SIGNIFICATIVITA’ DEI COMPITI VALUTATIVI RESPONSABILIZZAZIONE DELLO STUDENTE INTEGRAZIONE PROCESSO/PRODOTTO SUPERAMENTO CONFINI DISCIPLINARI VALENZA METACOGNITIVA DELLA VALUTAZIONE
  • VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE: SFIDE PROFESSIONALI VALUTAZIONE COMPETENZA INSEGNAMENTO APPRENDIMENTO “Si tratta di accertare non ciò che lo studente sa, ma ciò che sa fare con ciò che sa.” (Wiggins, 1993)