Civetta 4/11 con intervista a Susanna Camusso

499 views

Published on

La Civetta del Circolo degli Inquieti di agosto 2011 con una intervista a Susanna Camusso, Segretario Generale CGIL, sui temi dei giovani, del lavoro e delle donne.

Published in: Education, News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
499
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Civetta 4/11 con intervista a Susanna Camusso

  1. 1. Bimestrale Glocal del Circolo degli Inquieti La Civetta Anno XVI - N. 4 - Agosto - Settembre 2011 DELLA LIGURIA D’OCCIDENTE Direttore Editoriale e Presidente del Circolo degli Inquieti: Elio Ferraris. Direttore Responsabile: Giovanni Timossi. Editore: Circolo degli Inquieti, Via Amendola 13, 17100 Savona. C.F. 92057080092 - Aut. Trib. di Savona n. 461/96. Stampa Cooptipograf C.so Viglienzoni 78, r Savona. Poste Italiane S.p.a. Spedizione in A.P. 70% DIREZIONE COMMERCIALE SAVONA Intervista a SUSANNA CAMUSSO Linquietudine è tranquillizzante? Linquietudine permette di vedere in tempo i pericoli, maturare, una donna in sorpasso scoprire la solidarietà con altri esseri umani. Purché non diventi un vezzoa cura di Linda Finardi diffondere? difesa della democrazia e della libertà. Questo è Non credo che sia un problema di modelli. Non certamente un tratto comune. Ma allora era più Anna Segre Se vogliamo domandarci a cosa serve linquietudine ci viene subito in mente ilUn filo conduttore collega la Festa credo che le donne debbano essere “omologate”, facile leggere i modelli di riferimento di quei desiderio di conoscenza, la possibilità di ampliare i propri orizzonti, di scopriredell’inquietudine 2011 a questa intervista a anzi, che debba esserne garantita la loro movimenti. Oggi mi sembra che tra Europa e cose nuove. Tutto questo, però, potrebbe anche non interessare chi vive tranquilloSusanna Camusso, Segretario Generale della molteplicità di esperienza e di pensiero. Credo Magreb e persino all’interno dell’Europa le nelle proprie certezze e non sente la necessità di cambiamenti; del resto chi non èCgil: è una delle donna che, essendo al vertice che si debba rafforzare la consapevolezza di sé e differenze siano ancora molte e sia difficile consapevole dei propri limiti difficilmente ne soffre.di una delle più grandi organizzazioni italiane, delle proprie potenzialità e su questa costruire una percepire gli sbocchi possibili della mobilitazione Il cavallo di Troia, l’inquieto Laocoonte erappresenta appieno questo mondo in forza in grado di modificare le cose. La giovanile. l’incubo di Eneacambiamento. Parliamo con lei di lavoro, di consapevolezza di sé, la forza di stare insieme Nei recenti movimenti di piazza europei i cittadini rafforzano l’etica e aiutano a scartare i falsi giovani e meno giovani chiedono lavoro e un Affermare che linquietudine porta tranquillitànuovi media e soprattutto di donne: modelli. rinnovamento della società. La Cgil quali obiettivi può sembrare paradossale, eppure talvolta è così, o, per lo meno, linquietudine aiuta adUno dei dibattiti sviluppati all’interno della Festa “Soffitto di cristallo” e “tubo che perde”: quali si pone rispetto alle trasformazioni in atto? La Cgil, per rispondere alla crisi, pone la crescita evitare guai perché linquieto è più facilmentedell’Inquietudine 2011 era intitolato “Il sorpasso politiche ritiene necessarie per ridurre questi economica al centro delle proprie iniziative. Con portato a diffidare di situazioni eccessivamentedelle donne”: sul palco erano presenti donne fenomeni? essa una diversa qualità del lavoro e favorevoli ed è quindi più facilmentemanager, scienziate e artiste che hanno avuto una Per impedire le barriere alla crescita professionale dell’occupazione (in particolare giovanile e consapevole dei pericoli. Un esempio letterarioalta considerazione e riconoscimenti anche dal delle donne penso sia utile assumere questo tema femminile), meno precaria e più attenta al straordinariamente attuale di rovinosamondo maschile. Secondo lei è necessario nella contrattazione e nella costituzione delle patrimonio di conoscenze e competenze del incapacità di inquietudine ci è offerto dalparlare di donne, evidenziarne il ruolo sociale di rappresentanze sindacali aziendali. Senza di questo le politiche generali lavoro. secondo libro dellEneide, con i Troiani cheoggi, oppure parlare di donne rischiano di restare lettera Si parla spesso di società individualizzata, dove le fanno entrare il cavallo di legno dentro le mura epuò rischiare di diventare una morta. Contro la persone tendono ad isolarsi oppure dove sempre vogliono convincersi a tutti i costi che la guerra sia finita. E vero che il primogabbia culturale, una auto discriminazione e più si fanno carico di responsabilità a volte anche inquieto, Laocoonte, che tenta di mettere in guardia i concittadini, fa una bruttasegregazione che rischia di l’espulsione delle donne in indipendenti dalle proprie scelte. Crede davvero fine, ma almeno avrà la soddisfazione postuma del rammarico di Enea per nonportare ancora squilibri al maternità credo sia sia così? Quanto questa individualizzazione si avergli dato retta; lo stesso Enea, poi, riuscirà a salvarsi proprio grazierapporto tra i generi? necessario da un lato darsi lega alla responsabilità e al senso etico e quando allinquietudine: cosa cè infatti di più inquieto ed inquietante di un incubo? Era ilPenso che si debba una normativa più all’egoismo? Quanto dipende dai comportamenti tempo in cui per gli stanchi mortali il primo sonno / comincia e serpeggiacontinuare a studiare la vincolante, dall’altro creare delle istituzioni? Quanto stride con la concezione graditissimo per dono degli dei. / Nei sogni, ecco, davanti agli occhi mi sembròcondizione femminile nella una struttura di servizi del sindacato? presentarsi / Ettore mestissimo e versare larghi pianti... Nella tranquillità dellasocietà italiana di oggi: sociali alla maternità e Per fortuna oltre all’isolamento e all’individualismo notte Enea sogna il fantasma di Ettore che lo avverte del pericolo. Per quanto noncercare di capire quali sono i all’infanzia che evitino le c’è, anche nel nostro paese, molta disponibilità ad si possa negare il valore sacrale dei sogni nel mondo antico, tuttavia ho sempresuccessi e quali i vincoli che autoesclusioni. aiutare volontariamente i più deboli. Ma non c’è trovato significativo che in un momento così cruciale Enea non sia svegliato daimpediscono ancora il pieno Un altro dibattito incluso dubbio che vanno ricostituiti i valori fondanti del qualche divinità o almeno da un evento prodigioso ma da un semplice incubo, chedispiegamento dei talenti nella Festa ha preso in vivere in una comunità. La politica recente in in fondo potrebbe non avere nulla di sovrannaturale ma essere solo la proiezionefemminili in tutti i campi. O considerazione i “lavori e questo non ha aiutato. I modelli diffusi sono basati di uninconscia diffidenza di fronte a una vittoria troppo facile dopo una guerraaddirittura che impediscono valori della società di sull’idea del successo individuale a qualsiasi decennale così cruenta. Consideriamo, poi, che grazie al suo sogno Enea riusciràl’accesso al lavoro da parte domani”. Si è parlato costo. Questa non è etica ma egoismo del singolo a fuggire e ricostruire la civiltà troiana in Italia, e che da lui secondo la leggendadelle donne. Parlare di donne anche di giovani. o di coloro che si uniscono per avere successo e discenderà Romolo. Forse non sempre ci facciamo caso, ma Virgilio ha scelto diè necessario: porre in piena Un’osservazione mi ha potere a scapito di ciò che succede agli altri. Il raccontare ai suoi lettori che la civiltà romana è nata grazie ad un incubo: si puòluce questa parte di mondo è Susanna Camusso Segretario Generale CGIL colpito in modo particolare: sindacato si fonda sul contrario: sul concetto di immaginare un tributo allinquietudine più grande digiusto non solo per emancipazione del singolo dentro percorsi di questo?compensare i tanti anni di silenzio e rimozione, ma il fatto che le generazioni successive prendano più crescita e miglioramento per tutti. Il legame L’insonnia di Giacobbe e del re Assueroperché può aiutare a migliorare le condizioni delle sul serio i valori perpetrati dai genitori. Sono i figli a dell’attività sindacale è stato, da sempre, la Sogni e incubi popolano ininterrottamente anche ildonne sia all’interno delle famiglie che nella concretizzare le ideologie dei propri genitori, e solidarietà. racconto biblico, ma ancora più significativa èsocietà. Se viene meno l’attenzione del mondo, questi ultimi vengono anche accusati dai primi di Uno dei temi toccati alla Festa dell’Inquietudine linsonnia. E insonne Giacobbe prima di incontrarenemmeno i successi conseguiti durano a lungo. incoerenza tra ciò che affermano e ciò che fanno. 2011 è anche la scelta del singolo e quanto queste il fratello Esaù nel capitolo 32 della Genesi, quandoNaturalmente parlarne non basta, bisogna agire Sembra che per i giovani la coerenza sia un valore scelte siano visibili all’interno dei social network. Il affronterà la lotta con un essere misteriosoconcretamente per superare quelli che Lei chiama fondamentale. Crede che sia così? sindacato è stato un forte punto di raccolta per i (interpretato da qualcuno come le sue stessesquilibri ma che si possono ben chiamare (ancora) Il mondo delle divisioni, le rotture generazionali intervenute nel mercato del lavoro, nella lavoratori e per una grossa fetta di popolazione. cattive inclinazioni) e riceverà il nuovo nome didiscriminazioni. Culturali, sociali, economiche. Oggi come vede il ruolo del sindacato, anche in Israel, segno di unevoluzione e di una maturazioneSembra che l’attuale società sia pronta a previdenza, nel welfare, hanno introdotto nei rapporto a catalizzatori di opinioni e luogo di del personaggio. Ancora più significativa, perchéconsiderare le donne risorse per lo sviluppo del giovani l’idea che non ci sia futuro per loro. Che le attivazione politica come i social network? priva di elementi soprannaturali e non motivatapaese. Sempre di più le donne ricoprono posizioni incertezze prevalgano sulle certezze e che non Non mitizzerei i social network: si può essere soli logicamente dal racconto, linsonnia del re Assueroprofessionali prima esclusive degli uomini. Perché sia possibile programmare la propria vita illudendosi di far parte di una comunità virtuale. nel sesto capitolo del libro di Ester, che si rivelerà utile per la soluzione dellacrede stia succedendo proprio oggi? Quali sono lavorativa, sociale, affettiva e familiare. Penso che Ma nemmeno li demonizzo. Il sindacato ha da vicenda. Pochi giorni prima, con una terribile tranquillità il re aveva aderito allagli elementi che stanno concorrendo ad aiutare le il richiamo ai valori e alla coerenza sia per i giovani una comprensibile ancora di salvezza sempre usato tutti gli strumenti di comunicazione, richiesta del suo primo ministro Hamman che lo esortava a sterminare tutti glidonne a recuperare il terreno perduto? aggregazione, socializzazione esistenti. Dalle ebrei: Il re e Hamman sedevano a bere mentre la città di Susa [la capitale] eraNon è affatto acquisito che il contributo delle psicologica. assemblee dove ci si guarda negli occhi, ai mezzi smarrita.donne sia determinante per lo sviluppo del paese. Secondo alcune indagini sociologiche pare che i radiotelevisivi, alla rete. Si tratta appunto di Quando finalmente anche il re si lascia contagiareO quantomeno, ciò che può essere riconosciuto in giovani siano più disposti a rischiare. D’altra parte strumenti per il confronto e la costruzione di dallinquietudine le cose ricominciano a girare perun pubblico dibattito poi non si traduce in molti giovani stanno lottando contro la opinioni comuni. Possono essere anche strumenti il verso giusto.trasformazione effettiva della realtà. Non esiste precarizzazione. Quale mercato del lavoro, con potenti, tuttavia non riescono a sostituire gli altri, Dorme invece saporitamente Giona, dopo esserenessuna politica attiva per la maggiore quali caratteristiche, risponderebbe meglio ai dove si incontrano le persone e non solo i loro fuggito per evitare di profetizzare, mentre la navepartecipazione delle donne al lavoro e nessuno bisogni dei giovani di oggi, quale ai meno giovani? telefonini. su cui si era imbarcato è minacciata da unastrumento che ne garantisca il riconoscimento di Un mercato del lavoro più stabile e una continuità C’è qualcosa che ritiene importante dire, di cui non terribile tempesta. Il suo sonno potrebbe averemerito e la promozione economica e sociale. professionale e di reddito. Una società in grado di ho accennato in questa intervista? una connotazione positiva, di fiducia nel SignoreTanto è vero che ancora assistiamo a differenze di riconoscere il merito, garantire partecipazione e Una cosa sola: noi spesso parliamo di giovani o di nonostante la propria disobbedienza, manatura professionale ed economica che si basano diritti, bandire gli abusi e le deformazioni dei donne come entità fuori di noi. Finché sarà così potrebbe anche essere un segno della mancanzaesclusivamente su retaggi culturali delle imprese rapporti di lavoro atipici. Trova elementi in comune tra i movimenti di piazza non risolveremo mai il problema. La linea politica di solidarietà umana che lo ha spinto a rifiutarsi die della società. può venire prima ma non avrà successo se non ammonire gli abitanti di Ninive negando loro laCrede che le giovani donne abbiano bisogno di degli ultimi anni (Medio Oriente, Nord Africa, diventerà un tutt’uno con la realtà organizzativa. possibilità di pentirsi e salvarsi (cosa che infattimodelli di riferimento? Quali modelli sono più Francia, Spagna) e il ’68? Per fortuna i giovani e le donne sono già numerosi avverrà, senza che Giona ne sia troppodiffusi secondo lei nella società attuale? Quale Sono contesti molto diversi uno dall’altro, sia in e presenti dentro la nostra organizzazione. entusiasta).tipo di modello si sentirebbe di suggerire e senso storico che geografico. I giovani in genere sono più sensibili e più disponibili a lottare per la segue a pag. 2 Dalla Risonanza magnetica alle Trombe di Gerico Il fabbricante di lunari Scienza moderna e antichi misteri si fondono con aspetti e caratteristiche a volte insospettabili I lunari hanno ordinato il mondo contadino per dell’ottocento fino al 1943, nella sua ricerca visionaria ma Potere del suono. Del resto l’incipit del Vangelo di Giovanni secoli. Ma nel mondo tecnologico in cui ogniPaolo De Santis geniale pose le basi per scoperte che rivoluzionarono il nostro non è forse: “In principio era il verbo … ” ? aspetto della vita è prevedibile e organizzato, haE’ prassi che in corso di prescrizione per una risonanza modo di vivere come la corrente alternata ed i campi Bellarmino-Galileo: un metodo di valutazione ancora senso una “guida del tempo” in cui, permagnetica si chieda al paziente se sia portatore di elettromagnetici. L’unità di misura che determina la potenza Se notiamo la cronologia dei fatti citati si passa dall’oggi, finostimolatore cardiaco o di mezzi di sintesi metallici, protesi e esempio, si recupera l”epàtta” per conoscere la del magnete per risonanza si chiama appunto “tesla”. Il al secondo millennio A. C.. Si va dalla scienza alla magia.scheletrati dentali o persino pallini da caccia ritenuti neitessuti da chissà quale incidente. Nel primo caso, riferito allo suono, la luce, il magnetismo, la vibrazione sono al centro dei Aspetti inconciliabili ed antitetici. Il bianco ed il nero. Di qua il posizione della luna? La vicenda de “Il suoi studi. Ma a ben pensare sono il fulcro di ogni operazione metodo galileiano, di là il mistero, forse il trucco, l’inganno finostimolatore altrimenti conosciuto come pace maker, è di alta magia. La voce, in tal senso, diviene il mezzo, lo all’illusionismo. Qualcuno dirà, senza offesa per nessuno, il Bugiardino”, lunario dei nostri tempievidente la possibilità di un suo malfunzionamento per il strumento ideale, la chiave del rito. Le vibrazioni che mettono mondo di Quark versus Voyager. Da persona non di scienza,campo magnetico a cui viene sottoposto, mentre piùcomplessa è l’interazione con i metalli. Infatti il più semplice in movimento l’etere hanno i loro ritmi. La matematica ma che la scienza la pratica per professione, mi sorgono dei Massimo Angelini contiene le chiavi della serie e dei rapporti dubbi. Il primo riguarda proprio il metodo galileiano, quello in I lunari parlano del tempo e lo fanno in modo popolare, così dadegli effetti è il mascheramento e l’eco che tra le vibrazioni generate dalla volontà e sintesi della ripetibilità del fenomeno. Tutto vero e potere essere facilmente capiti da molti. Del tempo spiegano il’immagine subisce quando il materiale è nel della loro ricaduta fisica sulla materia. Le condivisibile. Ma a ben vedere fu Bellarmino, cardinale delladistretto che andrà esaminato. Ma non basta. moti circolari, le leggi del ritorno che sovrintendono alle parole sono articolazioni di note musicali S. Inquisizione, a sottolineare il carattere ipotetico delIl forte campo magnetico determina il emesse dalla bocca il cui suono viene discorso scientifico come raccolta delle evidenze empiriche, stagioni, anno dopo anno, e che, uno dentro l’altro, comesurriscaldamento del metallo con rischi di fossero girotondi, muovono la giostra del sole e le tredici modulato. Certi suoni emessi in modo misurabili attraverso l’osservazione e l’esperimento, contro illesioni da calore dei tessuti circostanti. Ma un altalene della luna. Regolano le cadenze dell’anno liturgico; speciale, agiscono potentemente sulla metodo apodittico che porta alle conclusioni in base ad unaaltro evento può accadere, quello che se il dicono quando cadrà la Pasqua e gli altri cardini dell’anno: le psiche umana come la calamita sul ferro. dimostrazione. Fu lui ad indicare a Galilei, scrivendo al Padremateriale entra in assonanza con le vibrazioni feste fisse, quelle mobili, le rogazioni, le quattro tempora, il Le cosiddette parole di potenza che gli Paolo Antonio Foscarini, i principi di quello che prenderà poi ile le frequenze del campo magnetico esplodafrantumandosi. antichi alchimisti, rifacendosi a riti nome di metodo galileiano. Solo cent’anni dopo principio di ogni stagione e la luna rossa. Provano a predire le ancestrali come la cerimonia dell’apertura l’enunciazione delle intuizioni galileiane, si confermarono la meteore e il tempo che farà: ci provano, un po’ per invenzione,Ultrasuoni e onde d’urto della bocca dei Grandi Sacerdoti egizi, giustezza e la veridicità dei suoi assunti. un po’ per superstizione, un po’ per esperienza: poi sarà comeAnche il meraviglioso mondo degli ultrasuoni evocavano, avevano un potere misterioso Il mistero di Giano e la potenza del suo ruolo sarà. Ordinano il mondo così com’era ordinato il cosmo diconsente di penetrare la materia con le sonde e valenze occulte segretissime. Allora così come s’intersecano due personaggi posti su Dante prima della sua deflagrazione nei sonni rinascimentalidedicate e quando le onde si fanno più forti Potere del suono e mura di Gerico sponde opposte, così possono fondersi scienza moderna eddiventano “onde d’urto” con la capacità di dello spirito e, più tardi, nell’indifferenza dei nostri giorni. Chiunque sia ferrato nella tradizione antichi misteri che, perché cosi ancestrali ed arcani nonfrantumare e disgregare tessuti calcificati di Togliete il senso del cosmo – dell’ordine che lega le cose tra ebraica e veterotestamentaria, conoscerà possono essere assoggettati alla verifica del nostro metodouna certa resistenza. loro – e togliete la sapienza che lo dirige e ci accompagna, e certamente i dettagli dell’assalto a Gerico scientifico. Per questo racconti fantastici, favole forse, ancheChi ha reminiscenze militaresche di naia Gustavo Doré, illustrazione Bibbia 1874 quelle parole diventano solo testimoni insincere e un po’ banali che seguì il trionfale attraversamento del se provenienti da testi sacri, non devono essere inquadratiricorda che in marcia si evitava di attraversare i ponti, perché il del passato, scheggia di nostalgia esangue, parodia di cosa è Giordano da parte di Giosuè e del popolo eletto Ebraico. come fatti miracolistici ed inspiegabili dalla mente umana. Lepasso ritmato di un reggimento, poteva se arrivava ad una Mentre la moltitudine stava a debita distanza, un gruppo di regole dell’Universo sono da sempre presenti ed immutabili. stato e non può più essere.determinata frequenza provocare il crollo del ponte Sacerdoti marciava suonando trombe per sei giorni. Poi: “ il L’uomo del terzo millennio scenda dal piedistallo della La Provvidenza ed il mondo contadinoattraversato. settimo giorno … si alzarono presto, alle prime luci dell’alba, e superiorità tecnologica che lo innalza verso una ascesa Le parole dei lunari vivono inscritte nell’orizzonte dellaEd ancora è noto a tutti che durante il do di petto del tenore o girarono attorno alla città allo stesso modo … solo che quel esponenziale della sapienza. Picchi di grande conoscenza si Provvidenza; per questo il gusto di consultarle sopravvivel’acuto del soprano si può verificare l’esplodere dei cristalli giorno le girarono attorno per sette volte. E la settima volta, sono verificati nel passato anche remoto. Profonde cadute ancora in quello che rimane del mondo contadino. E non può(lampadari o bicchieri), con l’ammirazione degli astanti per la quando i Sacerdoti soffiarono nelle trombe, Giosuè disse al hanno anticipato momenti di esaltazione. Noi siamo troppo inpotenza e la purezza del gorgheggio. che essere così: in quel mondo la Provvidenza risponde alle suo popolo: silenzio perché il Signore vi ha dato la città … basso per vedere a quale livello la nostra civiltà moderna èNikola Tesla e la misura delle “vibrazioni” Così il popolo tacque mentre i Sacerdoti suonavano le giunta. necessità, magari risponde in silenzio ma anche di questo siChe strani eventi! O meglio, strani per chi non conosce le può capire un senso; e di affidarcisi, in quel mondo, ce n’è stato trombe: ed avvenne che quando il popolo gridò a gran voce, il Che non sia proprio Giano bifronte che volge verso il passatoleggi fisiche che li governano. Nikola Tesla quasi bisogno per sostenere l’incertezza dei raccolti, i capricci del muro cadde a terra …” (Giosuè 13-16, 20-21). ad indicarci il futuro?misconosciuto scienziato croato vissuto dalla fine segue a pag. 2
  2. 2. A cosa serve l’Inquietudine? L’inquietudine secondo me Quieta movére et immota inquietare: la dolce scoperta della Riflessioni di una scienziata freelancer sull’esperienza condotta con il Circolo nostra inquieta incertezza, è una costante ed impegnativa degli Inquieti e la Festa dell’Inquietudine consapevolezza – di socratica memoria – di non sapere e, comunque, di non conoscere mai il tutto, ma solo una parte, una Doriana Rodino delle plurime superfici della realtà che percepiamo. Ecco alcuni A cosa serve l’inquietudine? Non esiste una risposta universale a questa domanda: ognuno ha la propria personale inquietudine declinata nelle varie sfaccettature della propria personalità, della (s)punti di riflessione di un socio inquieto, con convinzione. propria quotidianità, e dipende da cosa ciascuno intende con questo termine. Il significato di inquietudine che caratterizza Il Circolo degli Inquieti e la sua festa è quello che, a mio parere, meglioAlessandro Bartoli rappresenta l’ambito della ricerca scientifica. Sembra infatti un requisito fondamentale di chi vuoleElio Ferraris, presidente del Circolo degli Inquieti, ama ricordare che la sua scoprire l’essenza delle cose che ci circondano, dei meccanismi che governano ogni singolaprospettiva di inquietudine come categoria dello spirito che ha proposto in questi azione, ogni fenomeno fisico e biologico. In poche parole, l’inquietudine è la spinta che muove leultimi anni al Circolo degli Inquieti e a tutti coloro che con il Circolo hanno voluto persone, i ricercatori, ad andare avanti, a perseguire, con non pochi sforzi, un obiettivo.misurarsi, potrebbe tradursi, tra le varie ipotesi di sintesi, nel ribaltamento dell’adagio Non è certo la fame di potere e di denaro a far passare le notti in bianco a chi cerca la cura di unalatino “quieta non movére et mota quietare” in un più stimolante “quieta movére et malattia, il modo per rendere una pianta più produttiva o resistente alla siccità, a sviluppare unimmota inquietare”. programma informatico, a guardare dentro a un microscopio o a un telescopio e gli esempiPerpetua scoperta potrebbero essere infiniti. Certo il fattore economico è importante, e questo aspetto sembra sfuggirePer ogni “adepto” dell’Inquietudine essa è continua e instancabile ricerca di ai nostri governatori che continuano a tagliare fondi alla ricerca e alla cultura sostenendo che non èperfezionamento personale, oltreché sociale e civile: il desiderio di indagare i con queste cose che un paese mangia. Tutt’altro, ma i risultati diretti della ricerca, cioè le applicazionifenomeni e le loro cause, una innata necessità di analisi e ricerca su tutto ciò su cui si che ne derivano, non arrivano subito ma ci vuole tempo e risorse per ottenere qualcosa che poi, apensa sia stata scritta la parole fine. E’ la dolce certezza della perpetua scoperta che lungo termine, porterà benefici sia nell’ambito della vita di ciascuno di noi, sia quindi a livellonella realtà dei fatti, quasi sempre, quando si pensa di aver concluso un duraturo economico.trattato si è in realtà appena abbozzato il primo paragrafo del primo capitolo di una Se guardiamo al passato recente un imprenditore ha colto alla perfezione la stretta relazione chepoderosa enciclopedia. La scienza stessa e ancor più gli studiosi dei metodi lega le scoperte scientifiche allo sviluppo economico: mi riferisco allo statunitense Craig Venter,scientifici, ci hanno insegnato che l’immagine del sapere e della conoscenza che ho biologo, noto al pubblico per aver fatto concorrenza al Progetto Genoma Umano, pubblico, con il suoappena tracciato è ontologicamente fallace, poiché il sapere non è fatto di un lineare progetto, privato, che lo ha portato ad ottenere per primo la sequenza del DNA dell’uomo e poi perapprendere a cui, scoperta dopo scoperta, si aggiunge un tassello, come i grani di aver creato in laboratorio un microrganismo che prima non esisteva “mescolando” precisi pezzi di Alessandro Bergonzoni allauna collana ma, al contrario, di continui salti e virate in diverse ed imprevedibili Festa dell’Inquietudine altri due. Che fare con queste scoperte? Con il tempo si potrebbero creare eserciti di microganismi indirezioni, avendo ormai chiaro che quando si compie un passo in avanti nella ricerca, grado di cibarsi di inquinanti e fungere così da “impresa di bio-pulizia”. Venter non è il solo, basta Gli Autori di questo numeromolto spesso, dietro l’angolo, ci attende una salita ancor più ripida e difficoltosa, a informarsi per verificare che, come lui, molti altri stanno seguendo la strada giusta verso un futuroprescindere dal fatto che si sia indagato l’incommensurabilmente grande o Eros Achiardi, diplomato in Regia presso il Csc di sostenibile. Roma, ha realizzato diversi cortometraggi el’incommensurabilmente piccolo. Ma se volgiamo lo sguardo un po’ più indietro e guardiamo in casa nostra, la storia, come sempre, documentari, tra cui “Tre bugie” (2004) con AlbaCara ed ineluttabile incertezza insegna: per farsi un’idea di qualche personaggio che ha segnato in modo indelebile il nostro paese, Rohrwacher e “Cicatrici”, candidato al David diE allora, mutuando il titolo di una pubblicazione di suggerisco la lettura di “Il miracolo scippato. Le quattro occasioni sprecate della scienza italiana Donatello. Vive tra Roma e Finale Ligure e lavora comequalche anno fa di Guido Ceronetti, cosa rimane al insegnante di regia, operatore e montatore. Sta negli anni sessanta” (Donzelli editore, 2011), del giornalista Marco Pivato (Quotidiano Nazionale),povero viandante desideroso di compiere durante il realizzando il suo primo lungometraggio documentario, dove si racconta di come l’inquietudine abbia mosso Adriano Olivetti, che nell’azienda di famiglia hasuo percorso terreno la via del perfezionamento, “Un senso diverso”, sul mondo dei pluriminorati promosso l’invenzione del personal computer e introdotto condizioni migliori per i suoi lavoratori;della conoscenza dell’io e del mondo che lo circonda, sensoriali. Dal 2006 è Direttore Artistico dell’ Overlook Enrico Mattei, l’anarchico delle sette sorelle; Felice Ippolito, pupillo del grande fisico Edoardo Film Festival di Finale Ligure.se non una iniziale, serena, ammissione verso una Amaldi, che tentò di far raggiungere l’indipendenza energetica dell’Italia con il nucleare; e Domenico Massimo Angelini, nato a Genova (1959), vive acara ed ineluttabile incertezza? L’Inquietudine può Marotta, direttore dell’Istituto Superiore di Sanità, che riuscì a creare le condizioni per attrarre Savona; laureato in Filosofia e in Storia; dottore didunque essere un aspetto che scuote e indirizza la ricercatori stranieri nel nostro Paese. Personaggi che, ricerca in Storia urbana e rurale; collaboratore dellanostra libido verso un “facere” positivo, costringendo cattedra di Storia del Pensiero scientifico (Università di con le loro azioni hanno contribuito a scoperte chea non soffermarsi mai troppo a lungo su ciò che si è Genova); autore di saggi dedicati alla storia delle hanno cambiato il mondo, e che avrebbero potuto farcigià visto e, forse, creduto di conquistare, ma mentalità, ai processi di formazione delle comunità vivere in un’Italia diversa se solo non fossero statistimolando a proseguire, non saziandosi di ciò che si locali fra antico regime ed età contemporanea, alla ostacolati da una politica miope e invidiosa. cultura popolare, alla tradizione rurale, alla bio-diversitàè già fatto, come l’Ulisse di Tennyson, il cui spirito Ma non voglio addentrarmi nelle questioni politiche del e ai beni comuni; si occupa di metafisica e antropologiacanuto “ancora brama di inseguire la conoscenza nostro paese, soprattutto in questo momento storico e filosofica.come una stella cadente, al di là dell’estremo limite soprattutto perché oltre all’indignazione che provo Alessandro Bartoli (1978) è avvocato del Foro didel pensiero umano”. Savona, saggista, collabora dal 2005 con “La Civetta”. quasi quotidianamente leggendo i giornali, nel mioIn un certo senso aveva colto questo aspetto anche G. Ceronetti da: teatrostabiletorino.it Insieme a Giovanni Rebora ha curato l’edizione intimo alberga una sorta di rassegnazione credo tipicaun altro grande vittoriano contemporaneo di Tennyson, Benjamin Disraeli, quando anastatica di “Alcune Ricette di cucina per l’uso degli della mia generazione, cioè quei trenta-quarantenniaffermava che ogni viaggiatore, come lui era, “Ha visto più di quello che ricorda e inglesi in Italia” di Emily Rose Dickinson (Daner Elio che si sono trovati in un mondo totalmente diverso da Ferraris Editore, Savona 2005), sempre per i tipi diricorda più di quello che ha visto”. Da qui forse un equivoco di fondo nel suo quello in cui sono cresciuti i loro genitori, lontano anni Daner Elio Ferraris Editore e della Fondazione De Mari paradosso: Disraeli, e noi con lui, siamo percorsi luce dalle sicurezze che erano arrivate con il periodo ha pubblicato nel 2008 “Le Colonie Britanniche in da perpetua voglia di conoscenza ma talvolta – si florido del dopoguerra e più che mai ripieni di Riviera tra Ottocento e Novecento”. Insieme a abbia il coraggio di ammetterlo – anche da un Domenico Astengo e Giulio Fiaschini ha curato il incertezze. Una rassegnazione che però non riesce a dolce e silente rincoglionimento…? Disraeli, volume “Dalla Feluca al Rex. Vagabondi, Viaggiatori e vincere sulla voglia di continuare a sperare che le cose d’altronde, qualche certezza inquieta infine la Grand Tourists lungo il Mar Ligure”, Città di Alassio, cambino, e quindi di provare a fare qualcosa affinché ebbe quando, ormai sul letto di morte, in attesa di 2011. cambino davvero. Ilaria Caprioglio, (www.ilariacaprioglio.wetpaint.com) compiere l’ultimo viaggio per incontrare il Quando ho scoperto “Il circolo degli inquieti” ho avuto avvocato, collabora con riviste specializzate in diritto Creatore, non volle ricevere il commiato della sua la sensazione di poter fare qualcosa, nel mio piccolo, tributario. E autrice dei romanzi “Milano-Collezioni Regina poiché di una cosa era sicuro: non vi per far cambiare la situazione: chissà che la mia andata e ritorno” (Liberodiscrivere ed.) dove narra la sarebbe stata da parte sua alcuna parola di sua esperienza come modella e “Gomitoli srotolati” esperienza di ex-quasi-ricercatrice-precaria e la mia commiato per il vecchio servitore della Corona ma, (Liberodiscrivere ed.), del quale è stata realizzata attuale posizione di freelance potessero dare un più probabilmente, un lungo messaggio da unedizione darte a sostegno dellUnità Oncologica contributo, portare alla luce, in una provincia lontana trasmettere al defunto marito Alberto. dellOspedale di Savona. E ideatrice del Progetto di dal mondo accademico (nonostante la presenza del campus savonese, comunque troppo recente educazione alimentare per le scuole “In lotta con il cibo” Non prendersi troppo sul serio per creare quell’humus tipico delle città universitarie) le inquietudini della scienza? Avere avuto in collaborazione con dietisti e psicoterapeuti e relatrice Per noi contemporanei il ruolo dell’Inquietudine l’occasione, grazie al circolo, di poter invitare alla Festa dell’inquietudine, alcune delle personalità di sulla pressione mediatica e la condotta alimentare in potrebbe dunque essere, tra gli altri, quello di spicco della ricerca nel nostro paese, mi ha fatto sentire di aver fatto qualcosa di buono. Perché convegni e seminari medici. E sposata e ha tre figli. imparare e, per quel che è possibile, tentare di Dario B. Caruso, (http://dariocaruso.sitonline.it) continuo a credere che solo vedendo, ascoltando, conoscendo persone e fatti si possa crescere in trasmettere la difficile lezione dell’indipendenza chitarrista, compositore e didatta. Tra le pubblicazioni: tutti i sensi. Benjamin Disraeli intellettuale, del non fermarsi ad una semplice Omaggio a Castelnuovo Tedesco per chitarra sola e Le E allora a che cosa serve la Festa dell’Inquietudine? Perché mai comuni, provincie, regioni,osmosi del pensiero altrui – un fenomeno ancor più feroce immersi come siamo voci dell’anima per tre chitarre (Edizioni Bérben). Nel fondazioni e altri enti, dovrebbero investire in una tre giorni di manifestazioni culturali? Perché 2008 edita il cd 9cento Guitar Duo (Casa Musicale Eco).nell’ottundente liquido amniotico della società dello spettacolo – e quindi di imparare ritengo sia un loro dovere. Perché basta guardare i budget e i risultati degli altri eventi simili per L’impegno di diffusione della cultura musicale sia riflettere in auto-nomia, ponendo e ponendosi in discussione, analizzando e, capire che la Festa è una cosa seria. Perché è naturale conseguenza (a lungo termine) che concretizza nel tessuto intellettuale della sua cittàtalvolta, anche sapendo ironizzare (prima di tutto su noi stessi) per non cadere mai manifestazioni come quella del “Circolo degli inquieti”, portino benessere e rinnovamento a un attraverso il Circolo degli Inquieti - di cui è socionel concretissimo rischio di prendersi troppo sul serio: varrebbe la pena di riuscirci fondatore – e Il Manipolo della Musica con la Scuola territorio che, come buona parte del resto d’Italia, si trova immerso nella storia, ha la fortuna di esserealmeno “n po primma chà a vegiàià a me [ne] peste ‘ntu murtä” come cantava (o Etica di Chitarra Classica. Nel 2010 ha presentato Una meravigliosamente attraente, ma non ne ha forse la piena consapevolezza.meglio, poetava) Fabrizio De Andrè. L’Inquietudine è dunque un valido antidoto, storia della Mancia, ispirato al Don Chisciotte di A mio parere la festa non vuole certo assumersi la responsabilità di rappresentare la “cura” ma è unsicuramente non il solo, contro lo stagnamento del pensiero ma anche dell’azione, Cervantes e interpretato dalla Compagnia Teatrale piccolo passo verso la guarigione: molti però dovrebbero comprendere le ricadute, a lungo termine Miagoli.facendo emergere al contempo sia le straordinarie possibilità, sia i concreti limiti che ribadisco, di questa inquieta terapia, che giunta alla quarta edizione, non ha dimostrato effetti Claudio G. Casati, attualmente si occupa di ricerca suil’uomo contemporaneo ha ineluttabilmente di fronte a se. collaterali scientificamente provati. sistemi di gestione aziendale e di alta formazione professionale. Precedentemente, come dirigentesegue da pag. 1 Inquietudine di Anna Segre segue da pag. 1 - Il fabbricante di Lunari di Massimo Angelini industriale, ha coperto posizioni manageriali nelleDunque la mancanza di inquietudine può essere a tempo, l’incombenza di varietà di frutta, cereali e ortaggi, e operations in società multinazionali; come consulentevolte mancanza di solidarietà. malattie e di infortuni. Su di altri lacerti del mondo contadino. di direzione ha operato in grandi e medie aziende nelleIl messaggio di Leopardi questi capisaldi di fede e L’avevano un po’ tutti e qualcuno lo aree della supply chain, produzione e manutenzione.In fondo è il messaggio che ci lascia Leopardi nella senso del ritorno il chiamava bonariamente Nato a Savona, laureato in Scienze Matematichepoesia che è considerata il suo testamento spirituale, all’Università di Torino, diplomato in Direzione lunario ha disegnato un bouxardìn – “bugiardino”, per le Aziendale alla SDA Bocconi di Milano.La ginestra: se gli uomini impareranno a diffidare cosmo e offerto una previsioni del tempo che una volta Linda Finardi, si occupa di comunicazione culturale,delle magnifiche sorti e progressive, se lo spettacolo guida per distinguere i sì e una no non indovinava. Un po’ politica e d’impresa con particolare attenzione al web.delle stelle che brillano sul golfo di Napoli aiuterà a giorni fausti da quelli come succedeva ai primi E’ laureata magistrale in Scienze della Comunicazionericordare quanto sia insignificante e precario il ruolo infausti, quelli di meteorologi della tv: padre di tutti, il Sociale ed Istituzionale presso l’Università di Genova.delluomo nelluniverso, se gli uomini capiranno che pienezza da quelli di colonnello Edmondo Bernacca. Scrive per giornali locali e ha pubblicato “Valutare lala vera responsabile di tutte le loro disgrazie è la astinenza, quelli di Magari di altri libri, in quelle case di 8 forbice e lancia Comunicazione Pubblica. La valutazione di un evento anatura, allora almeno smetteranno di incolpare gli partire da un caso studio” sulla Rivista scientifica Italiana lavoro da quelli di riposo. entroterra, non ne vedevo traccia, di Valutazione (RIV).altri uomini per la propria infelicità e si uniranno tutti Sull’accumulo delle ma, qua o là, il Casamara c’era. Più Nella Mazzoni, psicologa psicoterapeuta da trent’anniinsieme in social catena per sconfiggere la vera esperienze, tramandato tardi avrei saputo che solo non ha ancora perso la voglia di cimentarsi con lanemica. dai proverbi e dai modi di centocinquant’anni fa nelle professione e di esplorare luniverso PSI nelle sue dire, ha orientato sui campagne i lunari erano diverse sfaccettature. Oltre che di psicologia clinica si è periodi delle piogge e c e r t a m e n t e p i ù d i ff u s i d e l occupata di etica professionale e studia da sempre lI delle brinate, della catechismo e di qualunque altra king, Il Grande Libro dei Mutamenti. È una SPIA (Sentieri di Psicologia Integrata e Applicata) canicola e dei giorni di lettura. Paolo De Santis, (1958) medico chirurgo reumatologo. arsura. Poi il Casamara è scomparso. Non Si interessa di storia e di approfondimento del pensiero A che serve oggi una si stampava più: eravamo nel esoterico. Appassionato di vela, ama profondamente la “guida del tempo”? 2003. Era morta chi lo scriveva e 57 pastore terra di Liguria ed il Mare Nostrum. Ma nel tempo della previdenza sociale nessuno ne aveva più preso il posto. Doriana Rodino, dottore di ricerca in biologia, si è (benedetta! beninteso) e delle assicurazioni, nel ...al Bugiardino. E si ricomincia da capo. specializzata in comunicazione della scienza alla tempo del meteo dettato dal satellite e delle Avevo cominciato così, sei anni fa, a riscrivere il SISSA di Trieste. Vive a Pavia ma lavora a Milano, dove si occupa di didattica ed editoria collaborando con notizie “in tempo reale”, dell’orologio al polso e Bugiardino, un po’ per il sentore che ci fosse Sironi editore, Alpha Test e Mondadori education. È della connessione continua, ma quale bisogno ci bisogno di ritrovare la forma circolare del tempo, presidente dell’associazione culturale micologica “Il può essere di una guida del tempo? Che spazio un po’ per dare forma a conoscenze e usi raccolti Quinto Regno” che si occupa di divulgazione scientifica. resta alla Provvidenza? Quasi tutto è prevedibile, tra le gente di questi monti per decenni, un po’ per Per Sironi ha curato "Naturale è bello.La scienza dei quasi tutto è garantito, e quello che non risponde l’incoraggiamento di mia moglie Maria Chiara, rimedi naturali di bellezza" e ha tradotto "No dieta.In effetti criminalizzare una certa categoria di esseri alle certezze contraddice la superbia e va perché anche lei ne sentiva la mancanza. Ritrovare un equilibrio tra benessere e piacere di rimosso come un tumore oppure attira con forza Così ogni anno – ora che il Bugiardino è tornato mangiare".umani e dar loro la colpa di tutti i mali può essere Anna Segre, insegnante di lettere al liceo classicofacile, ma non è poi tanto tranquillizzante, perché irresistibile. Forse è per questo motivo che piace nelle edicole di Liguria e nelle tasche della gente 62 stampatore Vittorio Alfieri di Torino, direttrice del bimestrale ebraicosignifica vedere nemici e complotti da tutte le parti. andare per funghi o passare le ore su una riva – ricomincio da capo, dal calendario, dai calcoli torinese Ha Keillah (La comunità), si è occupata in varieChi non si accontenta di spiegazioni troppo attaccati a una canna da pesca. sui movimenti del sole e della luna, da quelli circostanze di temi inerenti alla storia e alla culturasemplicistiche e ragiona con la propria testa può Ma quanto è difficile capire un lunario nel suo dell’epàtta [è il metodo – un tempo segreto, oggi ebraica. E’ stata intervistatrice per la Survivors of theessere più smarrito di fronte ad una realtà gusto per le stagioni quando le stagioni non ci semplicemente ignorato – per conoscere ogni Shoah Visual History Foundation. Tra le suemultiforme, ma è anche libero da pregiudizi e rancori sono più! Non più quelle dei raccolti, ché ogni giorno la posizione della luna]: ricolloco le feste; pubblicazioni: Cent’anni di carta. Vita e lavoro della cosa si può trovare tutto l’anno; non quelle del misuro gli equinozi e le stagioni; segno le famiglia Diena, Torino, SACAT, 1998; La Pasquainutili che avvelenano la vita. Anche in questo caso ebraica. Testo e contesto dell’Haggadà, Torino,linquietudine può portare tranquillità. giorno, ché è diventato difficile distinguere la luce tempora; traccio il movimento mensile e annuale Zamorani, 2001; Il mondo del 61. La casa grande deiViceversa, a volte può capitare di essere troppo del sole da quella artificiale; non quelle della vita, delle 13 costellazioni dello zodiaco astronomico; Vita, Torino, Colonnetti, 2007;Un coraggio silenzioso.tranquillamente inquieti: se diffidare di tutto diventa ché non dà imbarazzo forzare i bambini a calcolo i giorni attraverso i quali la luna – sostiene Leonardo De Benedetti, medico, sopravvissuto adunabitudine o un vezzo si perdono gli effetti benefici scimmiottare gli adulti né per gli anziani la consuetudine – regola i tempi per seminare, Auschwitz,Torino, Zamorani, 2008del dubbio, e soprattutto la capacità di scegliere. E comportarsi da ragazzi. imbottigliare, fare conserve, viaggiare, sposarsi 64 palma e olivo Silvia Taliente, psicologa psicoterapeuta da trent’anni,latteggiamento di chi non vota perché non gli piace Dal Casamara... ...; osservo che tempo ha fatto negli ultimi venti torinese, vive e lavora in Liguria dove è arrivata molto Ricordo, bambino, il vecchio Casamara, il anni, giorno dopo giorno, per dire tendenza e tempo fa per inseguire la sua passione per la vela. Connessuno, e in questo modo perde una possibilità di curiosità e laicità si occupa di vari ambiti della psicologiaincidere sul futuro del proprio paese. O di chi, per vecchio lunario di Liguria, erede – come tanti – costanza di pioggia e sereno, caldo e gelate. E e delle sue applicazioni. È uno dei soci fondatori disaggia diffidenza verso le novità e i troppo facili del più noto Chiaravalle, o, per dire meglio, del alla fine colloco, ancora una volta, quelle 90 S.P.I.A.entusiasmi, si ritrova inconsapevolmente a difendere Gran Pescatore di Chiaravalle. E ne ricordo figurine eteree e fascinose della fortuna. *****dittatori o a criticare accordi di pace imperfetti ma soprattutto le 90 figurine della cabala: strane, Elio Ferraris, direttore editoriale de La Civetta.concreti. Questa inquietudine un po inquietante e eteree, evocative di qualcosa che non avevo Fondatore e Presidente del Circolo degli Inquieti, ètroppo sicura di sé può essere pericolosa, perché conosciuto, eppure fascinose. Il Casamara era Le figurine della cabala genovese provengono da un ideatore e Direttore della Festa dell’Inquietudine. Dalessere inquieti di fronte a tutto allo stesso modo è dappertutto: lo trovavo nelle case dei contadini libricino, stampato a Genova nel 1802, dove si 1992 al 2009 ha svolto l’attività di piccolo editore. suggerivano i numeri legati ai sogni da giocare al lotto e Precedentemente ha ricoperto ruoli di direzione a livellocome non esserlo di fronte a nulla. Forse dobbiamo quando, quasi trent’anni fa, avevo iniziato a si riportava l’elenco delle figlie delle buone famiglie locale e nazionale in politica e in aziende. Laureato inimparare talvolta a dubitare dei nostri dubbi. girandolare per valli e monti in cerca di vecchie genovesi in età da matrimonio. 89 donna in collera Sociologia all’Università di Trento.

×