FF3300 issue #7

4,518 views
4,414 views

Published on

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,518
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
194
Actions
Shares
0
Downloads
111
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

FF3300 issue #7

  1. 1. FF3300 issue #7 1 iNTeRVieWs TALKiNGs * * * * Francesco Hexis Alessio scheme Franchi uncoated Corradini 2 THesis PROJeCTs * * * * * Giovanni Stefano Marco Cristina Fabio Bianchi Lionetti Zamarato Spanò Gioia sinestesie Lazy Narrative Guatemala Brayend Olfattive Dog Design 3 DOssieR * Le riviste futuriste Fabio Gioia
  2. 2. 0.001 “Begin with ideas embrace chance EDITORIALE Celebrate coincidence Ad-lib and make things up eliminate superfluous elements subvert expectation Make something difficult look easy Be first or last Believe complex ideas can produce simple things Trust the process Allow concepts to determine form Reduce material and production to their essence sustain the integrity of an idea Propose honesty as a solution” - Daniel Eatock
  3. 3. 0.01 COLOPHON * DIrezIone artIStIca & DIrezIone reDazIonale & Progetto eDItorIale: Alessandro Tartaglia, Carlotta Latessa Sostieni FF3300. Invia i tuoi progetti. conSulenza InDISPenSabIle e PazIente: www.ff3300.com Silvio Nicola Spina, Luciano Perondi tyPeFaceS: Dic Sans - Dic Mono: disegnati da Luciano Perondi (Molotro) Hanno collaborato a queSto numero: Francesco Franchi - Francesco Gioia - Alessio Corradini - Sara Allievi Scheme - Sick System -Cristina Spanò - Fabio Gioia - Stefano Lionetti Marco Zamarato WebSIte: www.ff3300.com Foto In coPertIna: Alessio Corradini
  4. 4. we* * * to * * like ** ******* * *** *** 0.1 **** * * * * use*the dic. * ** **** ** * *** * ** * molotro typedesign Molotro produces original * * * * * * custom typefaces for corporate www.molotro.com identities, for sign systems and also for any kind of editorial purpose. To ask for more information feel free to contact us writing to: chiedi@molotro.com
  5. 5. Talkings about design - Francesco Franchi - Hexis / uncoated - Alessio Corradini - scheme
  6. 6. FF CHIAMA FF Due cHIaccHIere con FranceSco FrancHI gIoVane art DIrector DI “Il” @ www.re-designer.org Chi è Francesco Franchi? Quali sono gli avvenimenti che ti hanno È un graphic designer ventiseienne che segnato, e perché? Typeface swift ha iniziato la sua attività presso un grande I cinque anni in Leftloft sono stati davvero studio milanese, Leftloft, alternando lavoro importanti perché mi hanno dato la possibilità e università. Dopo cinque anni di esperienza di incontrare persone che hanno notevolmente e la laurea in Design Industriale presso influito sulla mia crescita professionale il Politecnico di Milano con una tesi sul e personale. Approcciandomi a diversi ambiti newspaper design ha avuto la fortuna progettuali ho inoltre avuto modo di capire di essere invitato a partecipare al progetto ciò che mi appassiona maggiormente. di un mensile maschile per il Sole 24 ore, iniziando così un’esperienza nuova, anche Parlaci del tuo progetto di Tesi. a livello giornalistico. Il mio progetto di tesi, dal titolo “iL Re-DesiGNeR, L’incombenza del designer Di cosa ti occupi principalmente? contemporaneo nel redesign di un quotidiano Grafica editoriale e infografica - verso un nuovo paradigma”, presentato nel dicembre 2007, ma ancora molto attuale, nasce da un’analisi del contesto in cui si trova l’editoria periodica contemporanea, sia italiana che mondiale. 10 | FF3300 | eDItorIa / InFormatIon DeSIgn: FF chiama FF
  7. 7. Per un designer penso che La sua definizione fino a pochi anni fa, occuparsi esclusivamente e precedente riflessione La mia tesi vuole sottolineare l’importanza questo sia il momento più si è estesa e non si dovrebbe dei layout delle pagine e delle fonti sulle ragioni di quanto sta del modus operandi del designer e la sua il Re-Designer interessante ed ambizioso attualmente parlare tipografiche; oggi significa invece ripensare accadendo. si avanza così integrazione, nel processo decisionale prima in cui trovarsi nel mercato dei di quotidiani, ma di brand all’intero processo. Lo scopo della mia tesi l’ipotesi che in contesti e nel gruppo di lavoro poi, al fine quotidiani. In tutto il mondo mediatici che confezionano è stato quello di riflettere sulla trasformazione progettuali favorevoli, di creare un prodotto editoriale di successo, vi è un gran subbuglio attorno e distribuiscono storie in corso, cercando di valutarne le criticità, il progettista possa laddove l’innovazione — al di là della al settore dei quotidiani e alle multicanale: dal momento ma anche le opportunità. Essa vuole proporre acquistare un ruolo rilevante distribuzione, della forma e del contenuto— loro sorti: vi è un continuo in cui la notizia accade fino il passaggio dal redesign al RE-Designer, grazie alle sue caratteristiche sta in un flusso produttivo ottimizzato, in cui susseguirsi di progetti all’uscita del quotidiano, un nuovo paradigma progettuale ed di multidisciplinarità, empatia pianificazione, creatività e lavoro di gruppo di redesign, i direttori dei il giorno seguente. una nuova epistemologia della pratica e creatività, caratteristiche sono il fulcro del processo di confezionamento giornali ripensano alle loro I lettori sanno che quando professionale del designer. che sono funzionali allo dell’informazione. * strategie, analizzano quello acquistano il quotidiano La proposta si fonda sulla considerazione che sviluppo della capacità che fanno e come lo fanno, le notizie sono già vecchie l’immediata reazione, impulsiva e superficiale, di comprendere la realtà- Quali sono state le tue esperienze progettuali cercano nuove soluzioni e, per questo motivo, della maggior parte dei quotidiani, nostrani società-complessità più significative? e perché? e nuove tattiche. cercano contestualizzazione, ed esteri, è stata una corsa a rifarsi il trucco — e finalizzate alla riuscita Il progetto della mia tesi e l’interesse che nutro Nella società contemporanea approfondimento e chiedono dimagrendo per abbattere i costi della carta di un buon progetto verso il mondo dei quotidiani il quotidiano non è più una selezione. e sfoggiando il full color per cercare di piacere di redesign; inteso non in generale e il newspaper design nello solamente un giornale che Essere un newspaper agli inserzionisti e a un numero maggiore come ri-disegno, ma come specifico, nascono prima di tutto dal contesto viene pubblicato ogni giorno. designer significava, di lettori — senza un’approfondita ri-progetto e ri-pensamento. professionale nel quale mi sono trovato 12 | FF3300 | eDItorIa / InFormatIon DeSIgn: FF chiama FF
  8. 8. iL - Allegato del sole 24 Ore 14 | FF3300 | argomento / argomento: titolo
  9. 9. il Re-Designer a operare come progettista un progetto nascente, servire e migliorare l’impianto giornalistico. in questi ultimi anni, si crearono le condizioni Quella era però una meta-redazione, a contatto con direttori, di un forte e costruttivo un contesto ideale, proprio perché * www.re-designer.org redattori e intere redazioni coinvolgimento del team le competenze coinvolte erano poche di alcuni quotidiani italiani. progettuale con i vertici e selezionate sulla base dei bisogni Si è trattato di progetti della redazione. Assistere di una prima fase progettuale in modo In quel momento, dopo aver di produzione di un e il piano editoriale in sé) — editoriali molto diversi l’uno alle riunioni e partecipare da raggiungere un mix ottimale: molto osservato e compreso quotidiano. Un altro progetto, è stato quello che dall’altro, soprattutto per alla progettazione di questo lontana da una vera e propria redazione la complessità di un vero sempre nell’ambito della mi ha fornito anche l’input il contesto nel quale nuovo giornale, fu l’occasione di un quotidiano. Non avevo ancora raggiunto quotidiano, capii cosa carta stampata, necessario per avviare ci si trovava ad agire. Nel per comprendere numerosi un’idea concreta su come fosse una redazione significava veramente una a cui ho partecipato — il disegno della mia tesi 2005, contemporaneamente aspetti e situazioni che operativa; non avevo ancora sperimentato redazione. Lavorando sulla la progettazione di un nuovo e questo è avvenuto sulla agli studi universitari, ebbi suscitarono in me forte la macchinosità, la verticalità e la difficoltà produzione quotidiana, quotidiano sportivo che base dell’esperienza di un l’occasione di lavorare al mio curiosità. L’inserimento di dialogo con vere redazioni, se non per nel rispetto delle deadline, è andato ad aggiungersi completo coinvolgimento in primo progetto editoriale: e la partecipazione sentito dire. La mia esperienza nel settore compresi quanto era difficile ai tre già presenti nel redazione, resosi essenziale un settimanale, ma nel costante del direttore dei quotidiani non si arrestò lì e, nel 2006, raggiungere un prodotto panorama italiano (seppur per l’implementazione del formato e nelle sembianze e di altre competenze nell’iter partecipai alla realizzazione di un progetto eccellente di design grafico per breve tempo e per cause progetto grafico. di un quotidiano. Un prodotto progettuale permise a noi che prevedeva la fornitura da service e quanto ingegneristico fosse che nulla hanno a che fare Lì mi sono accorto come innovativo nel panorama progettisti di capire come esterno di infografiche per uno dei più grandi tutto il procedimento con il progetto grafico sia più che mai necessario editoriale italiano. Essendo il design grafico potesse quotidiani italiani, il Corriere della Sera. 16 | FF3300 | argomento / argomento: titoloFF chiama FF eDItorIa / InFormatIon DeSIgn:
  10. 10. Ectet at. Ut veliquissit lumsan Riusciduis nummy niatisi. iusto exer incilla ortincipit, nonse modoloboreet aut corerat, commodo odit et, voluptat lum zzrit at wisi Ipissequi et, veros amcommo veliquat ad tionum ad eliquat lutat, quis dolor incip ent nonum et euis niat ulputet, iL - Allegato del sole 24 Ore et lorper incidunt iuscil ulla lesequis at acin volore ullutet wis nullam, quate ipit nonsed elenim veraesed conulla orperat ulla facidunt feummy nostio diat wis volobor susci tetum dolestin enim diam nullam inciduisit tate tatue duisl dolorperatie lummodolor in el dit wis atueril utpatin hent nummy veraesenit ulluptat inim lut ipit, vulluptat adipit, magna consendipsum acilit erate tiscil ex essecte con ut nos erostrud mincil ulputpat irillaor iliquam zzriusci vulputat adiam iliscil iustrud lore faccum vullaore facipit nisi bla consequat, sequatio vullan utatie vero et lutat et aliquate commy non erit niscipis nulla facidunt exerat inim veliquismod conum etummodiamet verat. prate con vulla conulputat. hendreet prat alisl doluptat, aciduis atum zzril dip euis ming erit illute vullaor sis Ed dolore tat in utpatum iusto Faccums andreet accum zzril consequat. Dui bla adipis alit acidui blam, commodit doluptat. Dunt amcon odignibh ero corpero er sustio exeros dit ip eugue te dolorti at. Dui bla facidui bla feuisl aliquamet prat dionsecte feu henim inim nos non velit eugue tie con utat. Ut autem ncillum dolorer iriliqu ipisi. ulput acip et augait utpatue faci tie faccum iurem dolore augiat, commolobore tat euisl iril etuerciduis am zzrit Nostrud delit at. Si. Uptatet, del ulputpatem non ut lute commodo lessim zzriusto wismoleniat praestisi eugue inci ea faciliquam, vullupt quiscilit iriure consent wis venit nos diamcon ulluptat. consequam zzrit autpat. digna conse magnisim atisi. nummy nisisi. Ut eugiat. Ut vel iustrud esequisisit zzriusci tisisim ea cor sit Am incipit am at. Odigniam Liquisisi eum zzrilla ortincil Onsent landit vel ea facillam nos nullam iustie veliquis lutating esequis nulla aut acipit praesto dolore euis nissequamet volesecte inis nis nit acil ulla commy dit lortio conse commy conseniat num eummy nim magnim ipit autat am in molummy nim zzrilisl nos atet lobortin hent adio niam aliquate magniat delestrud euis nibh etum hendiam ea consectet, conse dolenibh eui blamcon odolesse minciduisisi eugait vero dolent loreros nibh zzriurero consequat. con ullutat ute velisi blam, ea faccum nulput utpat. wis dolessi ex eratum ex el duis autatue duipit Ex er incil ipit nostrud magna sectem dolortie mincidu 18 | FF3300 | argomento / argomento: titolo
  11. 11. IN uN CONTesTO IdeALe, IL desIgNer dIvIeNe uN “FACILITATOre” deLLA dIsCussIONe TrA vOLONTà deL dIreTTOre, LA PrOPrIA COMPeTeNzA e queLLA degLI ALTrI ATTOrI COINvOLTI NeL seT deCIsIONALe. in un progetto — in questo caso editoriale (ma il paradigma con l’ambiente esterno, mutevole giorno per spazio destinare a ciascuna informazione. penso sia estendibile a tutti i campi della progettazione) — giorno, al fine di ottenere un prodotto che Terzo aspetto, cercare di contestualizzare un coinvolgimento di competenze diverse e come queste guadagni consenso nella complessità della sempre le informazioni, evitando di astrarre debbano partecipare in un processo collettivo che è insieme società contemporanea. troppo i concetti e puntando a ottenere diversi di definizione dei problemi e di individuazione delle soluzioni. livelli di lettura; offrendo un primo L’apporto del progettista non può essere, in ogni caso, quello Qual è la metodologia che applichi quando approccio visivo che permette di stabilire di un soggetto che fornisce soluzioni ai problemi, ma piuttosto approcci un progetto di information design? il contesto che stiamo analizzando, ma allo quello di un “partecipante” in questo processo collettivo. Non credo di avere una metodologia fissa stesso modo dare la possibilità al lettore in un contesto ideale, il designer diviene un “facilitatore” della e un impianto teorico-procedurale da di scendere nel dettaglio, proponendo spunti discussione tra volontà del direttore, la propria competenza applicare ogni volta a rigore. Cerco sempre e approfondimenti interessanti e curiosi. e quella degli altri attori coinvolti nel set decisionale. di stare attento ad alcuni aspetti che ritengo Fino alla fine è importante semplificare ed Questo determina l’unicità del progetto garantendo che importanti per la buona riuscita di un progetto eliminare ogni elemento che possa cambiando la volontà, (anche se non cambia il progettista) infografico. innanzitutto organizzare bene distrarre dal comprendere le informazioni, ma il progetto non sia il medesimo. È opportuno che coloro le informazioni disponibili e cercare allo stesso modo aggiungere ridondanza non che partecipano al processo decisionale — direttore, editore, di prefigurarsi mentalmente il grafico; è da considerarsi un errore perché a volte può progettista, capiredattori, responsabili di marketing —siano in secondo luogo, prima di mettermi davanti facilitare la comprensione. inclini e disponibili a comprendere i limiti della propria expertise al computer, cerco sempre di tracciare a mano attraverso una conversazione riflessiva con il set decisionale. uno schizzo del grafico, molto importante È inoltre necessario che il sistema sia aperto e in interazione anche per capire quale importanza e quanto 20 | FF3300 | eDItorIa / InFormatIon DeSIgn: FF chiama FF
  12. 12. Ectet at. Ut veliquissit lumsan Riusciduis nummy niatisi. iusto exer incilla ortincipit, nonse modoloboreet aut corerat, commodo odit et, voluptat lum zzrit at wisi Ipissequi et, veros amcommo veliquat ad tionum ad eliquat lutat, quis dolor incip ent nonum et euis niat ulputet, iL - Allegato del sole 24 Ore et lorper incidunt iuscil ulla lesequis at acin volore ullutet wis nullam, quate ipit nonsed elenim veraesed conulla orperat ulla facidunt feummy nostio diat wis volobor susci tetum dolestin enim diam nullam inciduisit tate tatue duisl dolorperatie lummodolor in el dit wis atueril utpatin hent nummy veraesenit ulluptat inim lut ipit, vulluptat adipit, magna consendipsum acilit erate tiscil ex essecte con ut nos erostrud mincil ulputpat irillaor iliquam zzriusci vulputat adiam iliscil iustrud lore faccum vullaore facipit nisi bla consequat, sequatio vullan utatie vero et lutat et aliquate commy non erit niscipis nulla facidunt exerat inim veliquismod conum etummodiamet verat. prate con vulla conulputat. hendreet prat alisl doluptat, aciduis atum zzril dip euis ming erit illute vullaor sis Ed dolore tat in utpatum iusto Faccums andreet accum zzril consequat. Dui bla adipis alit acidui blam, commodit doluptat. Dunt amcon odignibh ero corpero er sustio exeros dit ip eugue te dolorti at. Dui bla facidui bla feuisl aliquamet prat dionsecte feu henim inim nos non velit eugue tie con utat. Ut autem ncillum dolorer iriliqu ipisi. ulput acip et augait utpatue faci tie faccum iurem dolore augiat, commolobore tat euisl iril etuerciduis am zzrit Nostrud delit at. Si. Uptatet, del ulputpatem non ut lute commodo lessim zzriusto wismoleniat praestisi eugue inci ea faciliquam, vullupt quiscilit iriure consent wis venit nos diamcon ulluptat. consequam zzrit autpat. digna conse magnisim atisi. nummy nisisi. Ut eugiat. Ut vel iustrud esequisisit zzriusci tisisim ea cor sit Am incipit am at. Odigniam Liquisisi eum zzrilla ortincil Onsent landit vel ea facillam nos nullam iustie veliquis lutating esequis nulla aut acipit praesto dolore euis nissequamet volesecte inis nis nit acil ulla commy dit lortio conse commy conseniat num eummy nim magnim ipit autat am in molummy nim zzrilisl nos atet lobortin hent adio niam aliquate magniat delestrud euis nibh etum hendiam ea consectet, conse dolenibh eui blamcon odolesse minciduisisi eugait vero dolent loreros nibh zzriurero consequat. con ullutat ute velisi blam, ea faccum nulput utpat. wis dolessi ex eratum ex el duis autatue duipit Ex er incil ipit nostrud magna sectem dolortie mincidu
  13. 13. Quanto conta il culto dell’ego nel panorama a questo mestiere e fare cose sorprendenti), Quali sono le tue attuali Vi è in ognuno, e soprattutto nel direttore, l’assunzione del graphic design italico? è vero che se non sia attualmente così competitivo e aperto alle mansioni in qualità di un ruolo che, abbandonata ogni pretesa di porsi al di sopra si viene percepiti come dei “personaggi” è più nuove generazioni che quello che conta di art director per IL? delle parti, riesce a interagire creativamente con gli altri, iL - Allegato Didascalia del sole 24 Ore difficile accedere a determinate commesse? è la professionalità e l’essere in grado La realtà di IL rappresenta all’interno di ciascun caso concreto. E mi sembra funzioni. Vorrei fare una distinzione in base al di offrire dei servizi concreti, piuttosto che in parte quell’ambiente e quel I miei compiti sono in maggior parte attinenti agli aspetti significato che si vuole attribuire a “culto l’essere percepito come “un artista” o come cambiamento di paradigma grafici, ma vi è un pieno coinvolgimento della parte grafica dell’ego”. Se è inteso come auto-promozione, “un creativo”. che ho cercato di tracciare in tutto il processo di realizzazione del giornale e l’apporto lo ritengo un aspetto importante nell’attività nella stesura della mia del design non è limitato a sole funzioni regolative. di un designer perché è l’unico modo per I principali aspetti positivi, e quelli negativi tesi e di cui ho accennato La grafica più che un’estetica è per iL un’etica, intesa come cercare di proporre le proprie idee e i propri della tua esperienza a Leftloft... precedentemente. All’interno indice di differenziazione e anche come possibile criterio lavori, soprattutto in Italia dove non Quando ho iniziato, Leftloft era una realtà della redazione vige una di successo commerciale. si è ancora completamente instaurata una di 6-7 persone, nel giro di pochi anni gerarchia funzionale fondata cultura del progetto che invece caratterizza è diventato uno studio con più di venti sull’importanza di un set altre realtà europee. Se culto dell’ego dipendenti e con l’ambizione di spingersi oltre decisionale collettivo che presuppone, invece, identificarsi come oceano. Gli aspetti positivi sono stati moltissimi, comprende competenze un “personaggio” e approcciarsi ai progetti dai compagni di lavoro ai progetti, nonchè diverse, e questa molteplicità come tale, credo sia un po’ finita quell’era. i quattro soci fondatori dello studio, impegnati dei decisori, anzichè rendere Ritengo che il mercato, soprattutto nel settore anche in attività didattica, che mi hanno offerto intrattabile un problema, della grafica (anche per l’estrema facilità con numerosi spunti per crescere professionalmente. rappresenta una vera cui oggi è possibile avvicinarsi e propria risorsa. 24 | FF3300 | eDItorIa / InFormatIon DeSIgn: FF chiama FF
  14. 14. Quali sono state (se ce ne sono state) Information design non le critiche che vi hanno mosso dopo la è illustrare, ma ragionare, progettazione di IL? scomporre e mettere in Pochissime critiche. relazione; anche se conserva Qualcuno si è lamentato del troppo nero aspetti soggettivi, poichè sta e soprattutto del Times spigoloso che all’arbitrio e alla volontà del abbiamo usato per la titolazione. A parte designer mettere in evidenza questa, che non abbiamo molto compreso un particolare dato rispetto e per questo in parte trascurata, molti ad un altro, portando il lettore complimenti. Ci aspettavamo più critiche su una strada piuttosto che e non averle ricevute ci ha preoccupati sull’altra. un po’. Information design, pregi e difetti, pericoli e vantaggi... Tre dischi a cui non riesci a rinunciare. L’information design è l’utopia di un 1. Radiohead - Ok Computer linguaggio universale, o un sistema 2. Fabrizio De Andrè di comunicazione elitario? - Non al denaro non all’amore Non penso che l’information design sia utopia nè al cielo iL - Allegato del sole 24 Ore Didascalia di un linguaggio universale, soprattutto 3. Modest Mouse - Good perché la sua comprensione presuppone News for People Who Love un preciso contesto culturale alle spalle. Bad News L’information design è semplicemente una tecnica di rappresentazione che permette Quali sono per te di trattare in maniera visuale e non lineare i migliori prodotti editoriali informazioni complesse e correlate tra loro. attualmente diffusi in italia? Può rappresentare un supporto alla e perché? comprensione e un modo per affrontare Ci sono molti buoni prodotti determinate tematiche. Per questi motivi editoriali italiani, così come ce ritengo che questa formula non vada ne sono altri che nell’attuale applicata indiscriminatamente solo perchè panorama, a mio parere, sono apparentemente contribuisce a dare dettaglio ormai superati. e lavorazione ad una pagina. 26 | FF3300 | eDItorIa / InFormatIon DeSIgn: FF chiama FF
  15. 15. L’INFOrMATION desIgN HA LO sCOPO dI reNdere evIdeNTe CIò CHe è deduCIbILe: pROgETTARE L’InfORMAzIOnE è unA nEcEssITà, MAppE MEnTALI, DIAgRAMMI, E quALunquE ALTRO TIpO DI vIsuALIzzAzIOnE RIsuLTA un InDIspEnsAbILE sTRuMEnTO cOnOscITIvO, DEL quALE pOssIAMO AvvALERcI, AD EsEMpIO pER L’AppREnDIMEnTO. coSa SI Potrebbe Fare nell’eDItorIa DI teStI ScolaStIcI? Potremmo mIglIorare Il moDo In cuI traSmettIamo la cultura? Tra i primi includerei tempo potranno forse creare come questa, potrebbe Cos’è che non insegnano si concretizzi in due aspetti: il primo il settimanale Internazionale, sgomento. I migliori prodotti rappresentare per me una nelle università di design, è la struttura grafica che sta alla base iL - Allegato del sole 24 Ore Didascalia il Foglio, Rolling Stones, editoriali penso debbano buona palestra. Sarebbe e che invece risulta del testo letterario, la scaletta elaborata Case d’Abitare... solo per ancora arrivare perchè bello continuare a mettere fondamentale nel dall’autore ancor prima di iniziare a scrivere, citarne alcuni. saranno quelli che riusciranno tutta questa passione lavoro vero? con gli argomenti da trattare e le loro Sono convinto che a comprendere in ogni progetto futuro, Parlando per esperienza correlazioni; mentre il secondo riguarda quest’ondata di crisi e calo le trasformazioni in atto. condividerla con persone personale, penso che l’interpretazione che il lettore può dare di pubblicità nell’editoria Imparare e rinnovarsi è la come quelle incontrate fino le facoltà di design insegnino al testo e successivamente tradurre in uno risveglierà nuove idee e nuovi cosa più importante che a ora. Fare tanta esperienza bene quella che è la cultura schema grafico. Infatti un testo letterario prodotti. Stiamo vivendo un possiamo fare. e raggiungere una del progetto, dando però descrive mondi, relazioni, spostamenti che momento molto interessante maturazione professionale una preparazione più tecnica possono facilmente essere tracciati e descritti e insieme stimolante, Le tue ambizioni, i tuoi sogni, come quella che ho voluto e poco umanistica. con frecce e simboli attraverso una mappa non ci sono state altre le tue speranze, sia nel tratteggiare a conclusione o una sequenza. Ecco quindi che la grafica fase analoghe nella storia lavoro che nella vita... del mio progetto di tesi In che rapporto vedi può fornire, in uno spazio minimo, il quadro dell’editoria. Abbiamo davanti Ho 26 anni, sto ancora delineando quella figura che letteratura e grafica? cosa d’insieme di un racconto e tradurre a noi anni che saranno con imparando questo mestiere, ho chiamato RE-Designer; puoi dirci sul rapporto tra bidimensionalmente una creazione ogni probabilità caratterizzati e penso che lavorare e magari riuscire un giorno queste due discipline? complessa. da sfide eccitanti in questo nel settore dell’editoria a pubblicare questo progetto Credo che il rapporto settore, ma che allo stesso in una fase complessa in cui ho investito tanto. tra letteratura e grafica 28 | FF3300 | eDItorIa / InFormatIon DeSIgn: FF chiama FF
  16. 16. schema di rappresentazione di un Classico della Letteratura
  17. 17. HeXIs Il Futuro Dell’IDentItà VISIVa? un Progetto DI FranceSco gIoIa i modelli in Word e credo sia chiaro a tutti cosa Un esempio voglia significare impaginare con precisione Supponi che un’azienda con 100 dipendenti in Word! voglia produrre i modelli personali di ogni In realtà, oltre il seppur vero ma banale @ www.uncoated.it/hexisweb.html aneddoto, l’idea nasce da una riflessione più dipendente, dalla sezione M, l’amministratore del sistema o direttamente ogni dipendente, ampia sulla professione o meglio evoluzione potrà aggiornare e salvare in autonomia della professione del grafico. il modello con i propri dati. La digitalizzazione di molti dei processi Successivamente i modelli salvati se previsto Cose’è hexis? di progettazione e stampa, hanno aumentato, d’identità visiva (retaggio Ulmiano/ potranno essere utilizzati nella sezione W. HeXis Hexis è un software, o meglio un meta- Aicheriano). direi fino al collasso la produzione di artefatti software web oriented, dedicato alla gestione L’atteggiamento della segretaria è tutto grafici (problema che tutti conosciamo). Tutto chiaro, se volessi acquistarlo? e uso delle applicazioni dei sistemi sommato comprensibile, ma noi, Tuttavia, eccetto rari casi esemplari, questa Installarlo? d’identià visiva. (e specialmente il nostro committente) nuova possibilità, aumentanto sensibilmente In realtà Hexis non si installa, per tale ragione non possiamo sicuramente accollarci che le possibilità dell’autoproduzione ha inciso parlavo prima di meta software web oriented. Per i comuni mortali? mesi di duro lavoro possano disperdersi notevolmente sull’efficienza opertaiva Hexis è più una nuova modalità di lavoro Bè… semplicemente è un software, molto in pochi secondi. Hexis risolve tutto questo, de progetti d’identità visiva, che se pur che un software vero e proprio. simile (per funzionamento ed interfaccia) semplificando tutte le operazione perfettamente codificati sono destinati Per questo motivo, Hexis è assemblato, ad un normale sito internet che permette di autogestione e uso delle applicazione a disperdersi nell’entropia della gestione. customizzato di volta in volta, di usare on-line i modelli progettati (carta del sistema d’identità visiva, la nostra proporzionalmente alla richieste intestata, fax, carta di presentazione, etc.) segretaria dovrà soltano compilare i nostri Quali altre funzionalità ha il software? del progettista grafico. L’uso del programma modelli (template) pre-progettati, salvare, In realtà il software è diviso in due macro aree non deve essere una limitazione alle Un esempio? esportare in pdf o inviare per e-mail. che ho chiamato banalmente W (word editor) possibilità del progetto, anzi esattamente e M (models). Immagina che la segretaria dell’azienda X non il contrario, per tale motivo non può essere Come nasce l’idea? L’area W è dedicata, come dicevo prima, voglia saperne nulla di interlinea, giustezza, un’applicazione totalmente pre-configurata. Scusa per la fissazione, ma dalla richiesta all’uso direttamente on line dei modelli, caratteri, margini, etc… di una segretaria! Disperata per le indicazioni e questo ovviamente indipendentemente Tutte le robe di noi grafici amiamo e che che le avevo inviato, per l’utilizzo di alcuni dalla postazione di accesso. non vediamo l’ora di codificare eternamente modelli, mi chiese se potevo fornirgli tutti L’area M è invece dedicata all’ aggiornamento, nel nostro bel manualone d’uso del sistema inserimento di tali modelli sul database 32 | FF3300 | IDentItà VISIVe / nuoVI meDIa: Hexis
  18. 18. “Tuttavia, eccetto rari casi esemplari, questa nuova possibilità, aumentando sensibilmente le possibilità dell’autoproduzione ha inciso notevolmente sull’efficienza operativa de progetti d’identità visiva, che se pur perfettamente codificati sono destinati a disperdersi nell’entropia della gestione.” Per info: info@uncoated.it www.uncoated.it/hexisweb.html 34 | FF3300 | IDentItà VISIVe / nuoVI meDIa: Hexis
  19. 19. 36 | FF3300 | FotograFIa: alessio corradini ALessIO COrrAdINI cementerIo crIStoForo colombo, Habana rePortage FotograFIco @ www.graficoetico.it
  20. 20. Cementerio Cristoforo Colombo, Habana Cuba. c’è così tanto che non se ne può raccontare; bisogna andarci. un occidentale passeggiando per l’Habana si chiede “qui c’è della povertà. come si può vivere così?”. Cimitero monumentale cubano una riflessione è necessaria sul significato della parola povertà. I bambini giocano ad ogni angolo di strada, criminalità quasi non ce n’è, ed il sapore latino americano riempie di emozioni chiunque. Bambini magri qui non ce ne sono. 38 | FF3300 | FotograFIa: alessio corradini Questo paese non è povero.
  21. 21. non hanno quello che abbiamo noi; ma è proprio quello di cui abbiamo bisogno quello che possediamo? c’è poca libertà in questa isola, ma c’è molta coscienza. CaStro DiCE: “Persino le prostitute qui sono laureate”. come dargli torto? Molti vedono negli stati uniti Cimitero monumentale cubano il benessere che anelano, una generazione intera. sono i figli della rivoluzione che la rinnegano. gli anziani hanno una memoria fervida del passato capitalista fatto di discriminazioni e caste sociali. Loro “sanno”.
  22. 22. questa “povertà” è la ricchezza di vivere con poco, di quello che è necessario. Cuba è un utopia. L’illusione di un uomo che non si è risparmiato ed ha dato tutta la vita al paese. non per avere più ricchezza ma per avere una giustizia sociale. Tanti vorrebbero scappare Cimitero monumentale cubano e sono intrappolati. Ma dove? Dov’è questa prigione che non ha pareti? non c’è un bambino che non abbia da mangiare qui. La mortalità infantile è inferiore a quasi tutti i paesi occidentali e l’aspettativa di vita una delle più longeve.
  23. 23. Tutto questo è il sogno di una generazione che ha dato tutto ed ora lascia un’eredità che può essere spazzata via dalle società dei bisogni indotti che trasmettono desideri di cose inutili. scattare ritratti a cuba è facile, ed io non mi sono permesso. Ho viaggiato alla ricerca di una Cimitero monumentale cubano cupezza rara ed immaginaria. Dedico queste immagini a chi gioisce poco della propria vita, nella speranza che possa apprezzare di più quello che ha, e che non getti al vento l’impalpabile leggerezza della gioia. 44 | FF3300 | FotograFIa: alessio corradini
  24. 24. Cimitero monumentale cubano 46 | FF3300 | FotograFIa: alessio corradini
  25. 25. sCHeMe lettere Dal conFIne graFFItI e SuggeStIonI cIrIllIcHe @ www.styleconstructor.com Hi Scheme. Can you tell something into graffiti environment. I decided to try it about yourself? myself and since that time I keep up doing it. Hi, I’m Stas Scheme. Whatever, that moment has changed I paint letters, study to become a manager, my life completely and I suppose changed have a side job of free lance designer. for the better. Why did you choose your name? Who or what inspires you? I came out with my name since very beginning Most of all i’m inspired by traveling, and never changed it. That time I just liked meeting new people. such combination of letters. Later, when my It leaves impressions and somehow ventilates style started to reveal it turned out that your head. As during the process of creating the meaning fitted quite well. something new I I’m doing the opposite, In summer 2007, my first crew was trying to escape from external influence. established. Its name StyleKonstruktor, also Even from music. Only in total silence excellently discloses the concept the process becomes productive. of my artworks. In general, many things can empress me, like a good movie. And of couse pieces How did you get into painting graffiti? of graffiti writers from my top-10 list. Tell us your story. In 2004, I entered the college, where I got 48 | FF3300 | graFFItI / Street art: Scheme
  26. 26. What influences has How is the political situation On your site we saw I rarely use Cyrillic letters Do you feel more artist or writer? Why? sKeMe - Russia your local scene had on in your Country regarding something about your and they absolutely have no Interesting subject. I think, I’m a little more your work? Do you have graffiti? Does it cause “form evolution” can influence on anything. writer than artist. As all I do is writing my connections with any problems? you tell us more please? name. I used to paint characters before, the local scene? The attitude to graffiti is Do you think that Cyrillic How would you determine but in time I realized that interpretation I have never really kept terms still very soft here. Buff is can help you in the lettering you own style? How would of human, animals or any other object’s image with heaps of local artists. everywhere, so people can’t study? you classify it? is a closed chapter. All artists in all times did it. Usually it is no more than really estemate the scale and I try to avoid repeating There are two specifics Painting entire abstractionism is also not combined painting with generally are loyal about it, in every new font, of my scripts – geometrical my thing, ‘cause you need to have something certain people. until it comes to their own so development is going arrangement and stencil as a base to be understood by others. Russia still has very little property. Almost all hall quite quick. It’s easy to notice application. All that can be That’s why my choice is letters. distinctiveness and I would of fames in the city are semi- fluent evolution of forms called style. During the whole not say that something has legal, but I don’t remember in all pieces. Only crucial way of development its influence. There is almost any troubles lately. points can cause some sharp the forms as well as no hyperactive people as well, changes. Such moments can spectrum of graphic images so no striking activity like How was born your style emerge when I feel bored can change from 3d to plain, in Berlin for example. and how it has been of following one direction from simple to sophisticated developed during the years? and I’m glad when they come. and vice versa. 50 | FF3300 | graFFItI / Street art: Scheme
  27. 27. 52 | FF3300 | graFFItI / Street art: Scheme
  28. 28. Describe your process of creating If you had to explain your How do you pick your spots? a new piece. What materials do you work to a stranger, What draws you to say normally work in? how would you do it? that’s the right place for my I need a grid to create geometric drawing I try to remove everything piece? accurately and quick. That’s why at first excessive in my artworks, The place is same essential I make lines on the wall or any other surface. making accent on shapes as painting. Not only by the Therefore I paint sketches on special paper and methods of creation. form of surface but also with grid that I print out. That allows Fonts are like people. by its surroundings. to calculate and insert a drawing in a space. You can’t judge by Sometimes a nice photo I prefer to paint using rollers, but it all depends appearance. The essence of your painting can eliminate on available materials. is important. Essence of fonts some defects of the piece is their shapes. itself. Some walls though To understand it right you should be shot face-forward need to feel it through and and cut – then it doesn’t live with it. That’s why matter where you paint. opinion of many who are far from graffiti is not objective and is of no importance. sKeMe - Russia 54 | FF3300 | muSIca // Street art: Scheme graFFItI graFIca: otolab
  29. 29. What is the thing that impressed you more from soviet times. We don’t have fundamental in these years of activity? attitude to anything, here and there all is I guess meeting my graffiti idols stained, blured over, bolted-on… but it moves and understanding that they are real and not and working and we are used to it and never just promoted fakes, living in their past. notice. That helps to advance forward. Without aims any person becomes passive in everything. Please tell us more about your lifestyle. Music and some movies impress greatly. I can say that I share the ideas of straight If not graffiti I would try myself age, but I don’t like when people show in these spheres. it. As it is not a method to fight against social foundations, but understanding What are your plans now ? Are you currently and realization that all trends and fashion working on other projects? influences don’t lead to anything good. There are some plans, but nothing definite. You need to think. I try to make everything Check news at www.stylekonstruktor.com! in my life neat and elaborate. Same as in my scripts. How was be a part of a big festival like sKeMe - Russia NAMES in Praha? Apart from painting, what else do you enjoy doing in your free time? It was great! Two weeks of communication with the coolest European writers impresses In time, I try to pay more and more attention greatly. I have never seen so much graffiti. to painting; finally it has replaced other Big respect to organizers for the given chance hobbies. But sometimes I like cooking to bring my ideas to life! or riding bicycle. For the past two years my life started to divide on trips and time between What do you think is most interesting about trips, where there is almost no free time. Moscow at the moment, what should people who go over there be checking out? Does Scheme have any famous last words for our mag? My latest trips helped me to realize better where I live. And I can say that Moscow Hi to Kurz and CT in Italy! Check latest updates is my favorite city. Everything is different at www.stylekonstruktor.com! in comparison to European cities: architecture, people, traditions…it all has some leftovers 56 | FF3300 | muSIca // Street art: Scheme graFFItI graFIca: otolab
  30. 30. THe PLACe Is sAMe esseNTIAL As PAINTINg. sKeMe - Russia testo di ScHeme 58 | FF3300 | muSIca // Street art: Scheme graFFItI graFIca: otolab
  31. 31. Thesis and projects - Giovanni Bianchi - sinestesie Olfattive - stefano Lionetti - Lazy dog - Marco Zamarato - Narrative Design - Cristina spanò - Guatemala - Fabio Gioia - Brayend
  32. 32. sINesTesIe OLFATTIve persone che vivono l’esperienza di vere e proprie tempeste percettive di fronte a suoni, a colori oppure a sapori ed odori particolari. rIFleSSIonI PercettIVe Può perciò accadere che un certo individuo, ad esempio, associ regolarmente una gIoVannI bIancHI impressione di rosso quando sente il suono “a”. Un altro, pensando ad un numero, non può impedirsi di figurarselo sempre come un punto determinato dentro una certa curva. Oppure che un altro concepisca involontariamente @ WWW... il mese di febbraio sotto forma di un triangolo o per un quarto il lunedì è un uomo abbigliato di blu. 0.2 Logotipo del progetto la ricerca analizza la sinestesia da diversi di ascoltare un suono e di avere, associata punti di vista, soffermandosi sulle sue alla sensazione uditiva, anche una sensazione cHI Sono I SIneStetI? intrinseche capacità di evocazione e sulle visiva (l’impressione di percepire una tonalità Un sinesteta è colui che vive una condizione sue straordinarie possibilità di apertura di colore) oppure di rivolgere il pensiero di perenne compresenza di più stimoli verso una realtà “altra”, spesso indefinibile. a numeri ed a lettere particolari ed immaginarli sensoriali. I legami tra le sensazioni sono come dotati di un colore che di solito unidirezionali: 0.1 li contraddistingue o ancora di “sentire” per un certo soggetto sinestetico la vista un sapore come “ruvido”, quindi in grado può legarsi con il tatto, ma il tatto non gli di procurarci quasi sensazioni tattili o dotato di induce percezioni visive. Ciò che varia nelle cHe coS’è la SIneSteSIa? un particolare colore dominante, quindi percezioni delle persone sinestete non La parola sinestesia ha origine dal greco in grado di procurarci quasi sensazioni visive. è da indagare nello stimolo induttore, syn, assieme e aisthesis, percezione; quando una stimolazione sensoriale viene ma nel concorrente, ed è per questo motivo letteralmente “percepire assieme”. percepita non solo dall’organo di senso che è assolutamente difficile, se non la sinestesia indica una contaminazione dei interessato alla percezione, ma è in grado altamente improbabile, trovare due sinesteti cinque sensi nella percezione del percepibile. di suscitare anche sensazioni comunemente che, pur avendo la stessa tipologia Essa indica situazioni in cui una stimolazione associate ad altri organi di senso, ci troviamo di associazione sinestetica (ad es. uditiva, olfattiva, tattile o visiva è percepita di fronte alla sinestesia. l’ascolto colorato o le lettere colorate), come due eventi sensoriali distinti ma La sinestesia, nella sua forma comune, riescano a trovarsi d’accordo su forme o colori conviventi. A tutti è capitato almeno una volta interessa ogni individuo. Vi sono invece che un dato stimolo o concetto suscita. 62 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive
  33. 33. * AbsTRAcT ----------------------------------------------------------------------------------- I processi di percezione visiva atti alla determinazione e comprensione dell’immagine permettono di elaborare un’idea condivisibile della realtà e costituiscono la base delle dinamiche di comunicazione fornendo un contenitore formale ai concetti. se questo significante condiviso è indispensabile per l’interazione sociale, può divenire limitante se utilizzato come esclusiva chiave di interpretazione del mondo fenomenico. Agendo al fine esclusivo dell’identificazione e della riconoscibilità degli oggetti, l’osservazione comune pregiudica una percezione ben più articolata e soggettiva, sicuramente indispensabile in ambito creativo. La sperimentazione proposta, utilizza l’interazione dei sensi di vista e olfatto al fine di disordinare i meccanismi identificativi e superare la formazione dello stereotipo visivo. utilizzando uno schema di base di figurazione, denominato “struttura”, viene suggerita una modalità attenzionale che consente di generare visioni soggettive relative agli stimoli indotti.
  34. 34. Inoltre, la sinestesia si manifesta in modi sin dalla nascita, o acquisita comunque spazio o le difficoltà di interpretare una carta multisensoriali di suoni e luci o la recente e forme differenti per quanto riguarda anche durante i primi anni di vita, le percezioni geografica. In alcuni casi è presente una storia musica psichedelica, le “corrispondenze” l’estensione dell’azione sinestetica, il suo sinestetiche si intrecciano profondamente famigliare di dislessia, autismo e deficit baudelairiane, che indagavano i rapporti tra “luogo”; i sinesteti sono classificabili in due con la vita dell’individuo e il suo modo di vedere di attenzione. qualche volta, l’esperienza le diverse impressioni sensoriali, ma anche categorie da questo punto di vista, e sentire il mondo intorno a sé. Spesso queste sensoriale è così intensa da interferire le teorizzazioni delle possibili connessioni i proiettatori e gli associatori. associazioni intrasensoriali sono di valido aiuto con il pensiero razionale, per esempio tra musica e pittura dell’artista russo Vasilij I proiettatori sono coloro i quali sperimentano per la memorizzazione di sequenze musicali, scrivendo una parola o memorizzando una Kandinskij che ha descritto i suoi quadri come le loro percezioni sinestetiche all’infuori per il calcolo matematico, per la composizione formula. La sinestesia in ambito artistico “composizioni” o “improvvisazioni” (figura del proprio corpo, le proiettano in uno spazio di musica, per ricordare, e così via; supportano, Dalla metà del diciannovesimo secolo 1,2) e fu forse colui che ebbe la capacità più esterno alla loro mente, situato a una cioè, le attività cognitive di una persona, la sinestesia ha incuriosito alcuni gruppi penetrante di capire la sinestesia, sia come distanza ridotta da sé stessi. Cytowic riporta la le arricchiscono: in un certo senso ne artistici e il passaggio da un senso all’altro fusione sensoriale, sia come idea artistica. testimonianza di un soggetto che, possedendo aumentano le facoltà intellettive. è sembrato sempre più spesso uno spunto C’è un concetto importante nella sua famosa la sinestesia dell’ascolto colorato, ogni qual Nonostante il loro alto livello di intelligenza, interessante. Grazie al suo potere simbolico frase “smetti di pensare!” che è in relazione volta ascoltava la musica vedeva anche degli i sinesteti hanno abilità cognitive irregolari. ed evocativo, la sinestesia ha trovato largo con una delle implicazioni della sinestesia, cioè oggetti, palle d’oro che cadevano, linee, onde Una parte di essi sbaglia grossolanamente impiego in campo musicale, artistico quella di rovesciare il ruolo del pensiero e delle metalliche, ecc. , fluttuanti in una sorta i calcoli e la maggior parte presenta difficoltà e letterario. In tal senso la sinestesia viene emozioni. Kandinsky dimostra che la creatività di schermo distante sei pollici dal proprio naso. di tipo matematico, per esempio nel passaggio ritenuta uno stato di coscienza più elevato che è un’esperienza, non un’idea astratta, Gli associatori, contrariamente, non proiettano dalla lettura alla scrittura. Sono molto permette all’individuo di avere una percezione e che una mente intenta ad analizzare all’esterno le loro esperienze percettive, frequenti la confusione tra destra e sinistra, multidimensionale del mondo che lo circonda. continuamente i concetti impedisce ma le vivono nella loro mente e nel loro corpo, la mancanza di senso dell’orientamento nello Ricordiamo a tale proposito i concerti l’esperienza creativa. * a livello di sensazioni. ad esempio, un sinesteta associatore con la sinestesia dei grafemi colorati (lettere e numeri dotati di Per Cui gLi assoCiaTori vedono tinte) pensa e conosce le lettere colorate con determinati colori, ma leggendole non vede quei colori proiettati sulle lettere, al contrario i CorreLaTi sinesTeTiCi non di quanto sperimenterebbe un sinesteta proiettatore, che vedrebbe letteralmente il colore suscitato dalla percezione sinestetica sovrapporsi a quello “reale” della parola ad un LiveLLo esTerno, letta. Nonostante vi siano queste differenze, soprattutto in modo molto marcato tra percezione sinestetica e percezione ma aL LiveLLo deL CosiddeTTo “comune” delle persone che normalmente non posseggono la sinestesia, i sinesteti rimangono inizialmente sorpresi nel “oCChio deLLa menTe”. venire a conoscenza del fatto che le altre persone non percepiscono il mondo esattamente come loro. Infatti, nella sinestesia detta “evolutiva”, che è presente 66 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive
  35. 35. 0.3 0.4 non siamo attenti ai segnali del nostro corpo. di vista razionale ed intellettuale, Un altro problema è che nella nostra società meno lo è dal punto di vista dell’olfatto. il “vedere” spesso corrisponde con il “sapere” 1.1 la SIneSteSIa In lInguIStIca un Fenomeno PercettIVo e non ci permettiamo di conoscere attraverso In ambito linguistico la sinestesia è una figura La sinestesia è un fenomeno percettivo, altri sensi. retorica. È un tipo particolare di metafora che cioè riguarda il nostro modo di interrogare 1.0 prevede l’accostamento di due sfere sensoriali la realtà e di ricevere informazioni da essa. la memorIa diverse. Essa ricorre anche nella lingua parlata le sensazioni sono possibili perché Altro aspetto fondamentale del senso di tutti i giorni (ad esempio “Giallo squillante”). il nostro organismo è predisposto a ricevere dell’olfatto è la capacità di evocare ricordi la metafora permette di declinare, in chiave informazioni sotto forma di energia la PercezIone olFattIVa e creare associazioni: l’olfatto è quindi il senso psicologica, il rapporto fra percezione proveniente dal mondo esterno. Come anticipato nel primo capitolo, la ricerca della memoria. Seguendo una scia odorosa e linguaggio in svariati modi. Il primo La sensazione, che è propedeutica alla si articola nel tema dei processi sinestetici si può viaggiare nel tempo, rievocando è certamente legato al problema delle percezione, è possibile perché esistono e sulle loro implicazioni in ambito creativo. emozioni, sensazioni ed esperienze “somiglianze”: il tema è sconfinato, avendo nel nostro corpo dei “rilevatori di energia” che Prima di indagare le complesse interazioni che vissute in momenti e in luoghi lontani. a che fare contemporaneamente con le scienze hanno chiamato sistemi sensoriali. si creano nella più o meno consapevole Il sistema limbico è strettamente connesso l’architettura percettiva e concettuale Ogni sistema sensoriale è sensibile sovrapposizione delle percezioni sensoriali, con i nostri ricordi più reconditi e svolge una degli essere umani, con i sistemi che mediano a una determinata forma di energia fisica. andiamo ad analizzare i sistemi organici funzione di collegamento tra la memoria, il rapporto fra mondo interno e esterno. I nostri atti mentali, verbali e fisici hanno coinvolti ed il loro funzionamento. la sfera emotiva ed i profumi. Il secondo modo è rappresentato dalle basi origine nella mente. Ogni volta che avviene la scelta dei sensi dell’olfatto e della vista 1.2 sensoriali delle espressioni di somiglianza un contatto fra gli organi di senso e gli oggetti è motivata dalla volontà di correlare due e punta all’analisi delle caratteristiche esterni, come le forme visibili, gli odori, i suoni, organi recettivi tanto dissimili tra loro: fisiche degli stimoli (ad esempio, luminanza, i sapori e le sensazioni tattili, all’interno uno legato alla natura istintiva e primordiale intensità) che sottendono l’uso sinestesico del del corpo nasce una sensazione, dell’uomo e l’altro alla sua condizione la claSSIFIcazIone DeglI oDorI linguaggio e all’identificazione delle modalità da cui si originano reazioni che sono causa razionale e complessa. All’inizio della sua Bisogna considerare, che qualsiasi sensoriali che più frequentemente di altre di nuove azioni. L’informazioni o stimoli storia evolutiva, l’uomo “conosceva” classificazione è parzialmente arbitraria prestano la propria architettura sensoriale, presenti in natura sono molteplici o infiniti il mondo soprattutto attraverso l’olfatto, e incerta dal momento che le nostre linguistica e concettuale. Il terzo è legato alla e l’uomo non è in grado di riceverli tutti, mentre la vista e l’udito non erano ancora così impressioni sensoriali, soprattutto quelle sinestesia vera e propria: benché quasi tutti rischierebbe di rimanerne schiacciato, importanti. Il gusto e l’olfatto non erano due del sistema olfattivo, sono estremamente possano creare metafore sinestesiche, infatti nel corso della sua evoluzione sensi distinti, ma facevano parte dello stesso variabili e soggettive. Una prima importante cioè espressioni linguistiche che utilizzano ha selezionato solo quelli utili alla tipo di apparato. Soltanto in seguito iniziarono distinzione che è opportuno fare è quella fra termini riferiti ad una modalità sensoriale per sopravvivenza della specie. Nel tempo a suddividersi in due tipi di percezione diversi, la classificazione di generi di odori secondo descriverne un’altra, ben pochi sono i sinesteti. i sensi si sono specializzati a ricevere solo relativi a zone distinte del nostro corpo ma le affinità (per esempio floreale, legnoso, Infine, la quarta declinazione parte dalla un determinato stimolo o energia tuttavia ancora oggi interdipendenti. L’olfatto fruttato) e quella delle materie constatazione che l’impiego metaforico (determinate frequenze sonore, onde appartiene quindi al nostro “io” più antico, odorose (olii essenziali, estratti o sostanze di termini riferiti all’universo percettivo è assai di un certo tipo, specifiche particelle chimiche). alla parte animale, istintuale ed emotiva del sintetiche) secondo la volatilità frequente nel linguaggio: i colori, ad esempio, In conclusione, forse non siamo allenati nostro essere. Le zone del cervello adibite alle e la persistenza. Questi due sistemi sono sono un veicolo preferenziale per parlare a prestare attenzione a questi aspetti della percezioni olfattive si sono sviluppate prima entrambe utili e il secondo si basa sull’esame di emozioni: quando parliamo di “rosso dalla nostra vita mentale. Può darsi che tutti noi delle regioni interessate ai processi della relativa volatilità di un’essenza o di una rabbia” o di “nero dalla depressione”. viviamo quotidianamente esperienze simili intellettuali. In questo senso, generalmente, sostanza di sintesi, imbevuta in una cartina ma non ce ne rendiamo neanche conto perché più un essere umano è sviluppato dal punto assorbente e lasciata evaporare. Si tratta 68 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive
  36. 36. quindi di stabilire il momento in cui la sostanza odorosa cessa di essere fragrante, nel senso il sistema visivo che l’esame olfattivo non manifesta più le sue caratteristiche odorose. La classificazione per volatilità avviene suddividendo in tre gruppi i tempi di durata delle sostanze fragranti, ne consegue la classificazione fra note odorose cosiddette “di testa”, “di cuore” e “di fondo” corrispondenti alla loro persistenza su un veicolo neutro (una cartina assorbente) a temperatura ambiente. Poiché un profumo è composto da numerose sostanze odorose appartenenti ai tre gruppi citati,è chiaro perché una fragranza sulla pelle cambi con il passare del tempo. Altro tipo di valutazione avviene per affinità, che prevede una ripartizione secondo il tipo di odore a prescindere dalla volatilità, dalla persistenza e dall’effetto che ogni singola materia prima conferisce a un profumo. ...ESiStono proFuMi FrESChi CoME La suddivisione in gruppi è la seguente: floreale, legnoso, rustico (agreste), balsamico, Carni Di BiMBo,DoLCi CoME GLi oBoi, fruttato, animale, enfireumatico, repulsivo, commestibile (gli ultimi due non hanno alcuna E vErDi CoME pratEriE; E DEGLi aLtri applicazione in profumeria). Nel gruppo floreale sono comprese le più note fragranze Corrotti, riCChi E trionFanti, ChE hanno di fiori impiegate nei profumi (rosa, tuberosa, L'ESpanSionE propria aLLE inFinitE gelsomino, ...); nel legnoso, le note di sandalo con quelle di garofano e pepe; CoSE, CoME L'inCEnSo, L'aMBra, iL MuSChio, nel gruppo rustico, le fragranze erbacee come la lavanda; in quello balsamico, le note iL BEnZoino, E Cantano DEi SEnSi resinose come il pino; nell’insieme fruttato, E DELL'aniMa i LunGhi rapiMEnti. gli odori di agrumi e frutta insieme alle aldeidi; in quello animale, ambra, musk e castoro; Da "CorriSponDEnZE" nel gruppo enfireumatico, le note di tabacco e di betulla. Fra gli odori repulsivi sono (bauDelaIre) compresi quelli di aglio, formaggio, pesce e muffa, e tra i commestibili, quelli del burro e del brodo. 70 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive
  37. 37. un soggetto guardante Il campo visivo è la proiezione ottica 2.0 ed una cosa guardata. della rappresentazione visiva del mondo stereotipi visivi Come funziona la vista? esterno sulla retina, tuttavia quelle che noi L’apparato visivo dei vediamo, in realtà, non sono le immagini che la PercezIone VISIVa vertebrati è formato da percepisce la retina, ma l’elaborazione Il “guardare” è una modalità organi pari e simmetrici di queste immagini effettuata a livello del inscritta negli occhi, posti nella regione anteriore sistema nervoso centrale. Infatti quando comune a tutti gli esseri della testa e protetti dalle uno stimolo luminoso colpisce i fotorecettori dotati della vista, cavità orbitarie.L’organo retinici, si innesca un complesso processo a prescindere dalla principale è l’occhio, di forma fotochimico e bio 4. Il sistema visivo. forma anatomica, dalla pressoché sferica (bulbo elettrico dove l’attività elettrica originata dimensione, dell’età e oculare), con una parete nei fotorecettori viene trasmessa alle cellule della cultura.Tutti possono costituita da una tonaca ganglionari della retina tramite le cellule guardare la stessa cosa fibrosa esterna, all’interno bipolari attraverso le vie magnocellulare (anche se non vedono la della quale sono presenti e parvocellulare, passando per il corpo medesima cosa). Il guardare una tonaca vascolare, genicolato laterale, fino alla corteccia non è separabile dagli occhi la retina e i mezzi diottrici. celebrale dove le immagini sono elaborate. di un soggetto che, da un L’occhio è corredato di organi I fotorecettori svolgono l’importante funzione preciso punto dello spazio, accessori con funzione di di trasduzione, sono cioè cellule sensibili dirige lo sguardo su un protezione e di muscoli alla luce in grado di trasformare il segnale determinato oggetto. striati che permettono luminoso in informazione chimica L’atto percettivo del i movimenti oculari (muscoli e quindi elettrica. Si distinguono due tipi guardare pone in diretta oculari estrinseci). L’occhio di fotorecettori: i coni e i bastoncelli, che sono reciprocità l’Io e il mondo: può essere inteso come situati nella parte più esterna della retina. l’uno pone e presuppone un’appendice dell’encefalo, Fra coni e bastoncelli non ci sono differenze l’esistenza dell’altro. sia per derivazione sostanziali, ma solo differenze che Non è possibile scindere embriologica, sia per una riguardano la forma del segmento esterno, questa ontologica dualità, serie di correlazioni nel caso dei bastoncelli questo è costituito da il prezzo sarebbe funzionali, come la capacità un “sacchettino” che contiene impilati i dischi la sparizione dell’atto. integrativa propria delle contenenti il pigmento, mentre nel caso strutture nervose, che si dei coni la membrana plasmatica si ripiega 2.1 come FunzIona la VISta? ritrova a livello della retina: l’occhio è il principale sistema sensoriale che a “fisarmonica”. ci permette di conoscere Per ogni sguardo c’è sempre il mondo che ci circonda. 72 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive
  38. 38. 2.2 2.3 La retina meccanISmI DI VISIone la VISualIzzazIone Del VeDere Ogni osservatore, di fronte La percezione visiva ha sempre origine da un ad un oggetto o ad punto di vista. Non potendo abbracciare con un’immagine, fa scorrere ununico sguardo la globalità dell’oggetto, il proprio sguardo lungo la nostra percezione diviene significante i contorni delle forme solo quando le apparenze visibili vengono e i profili degli oggetti correlate all’inapparente, all’invisibile presenti nel suo campo e a tutta quella parte sensorialmente visivo. Le immagini assente. Se ne deduce che la percezione raggiungono la retina, visiva del mondo è per principio una ma solo la parte di esse che conoscenza trascendentale. Nella parzialità cade in corrispondenza della degli scorci prospettici non percepiamo fovea (una piccola porzione un senso altrettanto parziale dell’oggetto, della retina) può essere letta ma a partire da quella minima parte visibile nitidamente. Per ottenere ricostruiamo tutto il resto, l’assente, senza un’immagine precisa degli il quale non avrebbe alcun significato oggetti presenti nel campo neanche l’apparente. Il senso è compiuto visivo è quindi indispensabile anche nel più piccolo dettaglio, se rimanda per l’osservatore muovere oltre da sé. “Il semplice guardare una cosa continuamente gli occhi, non ci permette di progredire. Ogni guardare in modo da portare si muta in considerare, ogni considerare in corrispondenza della in un riflettere, ogni riflettere in un fovea le diverse parti congiungere. Si può quindi dire che noi degli oggetti. Un individuo teorizziamo già in ogni sguardo attento conferisce significato alle rivolto al mondo” (J. W. Goethe). immagini che raggiungono la retina facendo ricorso a operazioni mentali in parte innate ed in parte dipendenti dalla sua cultura e dalle sue esperienze precedenti. Infatti, secondo le teorie formulate dagli psicologi della Gestalt. 74 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive
  39. 39. Le MOdALITà seCONdO Le quALI sI Regole gestaltiche COsTITuIsCONO Le FOrMe sONO sTATe CLAssIFICATe e desCrITTe COMe: “LeggI deLLA FOrMA” e sONO sTATe eLeNCATe dA WerTHeIMer NeL 1923. 3.0 A B C LEGGE DELLa viCinanZa Gli elementi del campo percettivo vengono uniti in forme con tanta maggiore coesione le leggI Della geStalt quanto minore è la distanza tra di loro. prinCipio Di SEMpiLiCità Nella figura B, i punti sono raggruppati in file Alla base dei meccanismi della percezione verticali poiché in questa configurazione visiva vi è la tendenza del nostro sistema vi è una distanza minore tra un punto e l’altro; occhio-cervello a vedere ogni figura in modo nello stesso modo le linee più vicine vengono che la sua struttura di base risulti la più unite in coppie. semplice possibile. La nostra percezione, guidata da un innato senso dell’ordine, tende LEGGE DELLa SiMMEtria ad associare i segni presenti nel campo visivo Gli elementi del campo percettivo vengono preferendo strutture simmetriche, regolari più facilmente percepiti quanto piu sono e quindi facilmente comprensibili. simmetrici (figura C). Nella figura A viene riprodotto lo schema di una costellazione. Le stelle vengono istantaneamente collegate dall’occhio nel modo più semplice e mai in un altro dei molti modi possibili. 76 | FF3300 | graFIca / PercezIone: Sinestesie olfattive

×