13.10.17 unifi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

13.10.17 unifi

on

  • 184 views

 

Statistics

Views

Total Views
184
Views on SlideShare
184
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

13.10.17 unifi 13.10.17 unifi Presentation Transcript

  • COME COMPORRE LA LITE. ESPERIENZE E PRASSI DI UN ORGANISMO SPECIALIZZATO IN PROPRIETA’ INDUSTRIALE. Pierfrancesco C. Fasano Responsabile dell’Organismo di Mediazione Controversie in materia di Proprietà Industriale Modulo formativo sulla gestione del conflitto in mediazione Dipartimento di Scienze Giuridiche Università di Firenze Firenze, 17 ottobre 2013
  • Chi siamo Organismo privato e indipendente di risoluzione stragiudiziale delle controversie (ADR) in materia di proprietà industriale ed intellettuale (IP)  Accreditamenti:  2001 – Prestatore di Risoluzione delle Dispute sui Domini - Registro “.it” - CNR Istituto di Informatica e Telematica (IIT)  2012 – Organismo di Mediazione in P.I. Ministero della Giustizia  2013 – Ente di Formazione di Mediatori – Ministero della Giustizia 
  • Mediazione  Strumento per la risoluzione delle controversie civili e commerciali con tempi e costi certi, più semplice e veloce rispetto al sistema Giustizia  Direttiva 2008/52/CE, considerando n. 6: “La mediazione può fornire una risoluzione extragiudiziale conveniente e rapida delle controversie in materia civile e commerciale attraverso procedure concepite in base alle esigenze delle parti. Gli accordi risultanti dalla mediazione hanno maggiore probabilità di essere rispettati volontariamente e preservano più facilmente una relazione amichevole e sostenibile tra le parti. Tali benefici diventano anche più evidenti nelle situazioni che mostrano elementi di portata transfrontaliera.”
  • Mediazione  Normativa: Direttiva 2008/52/CE D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28 (L. 98/2013) D.m. 18 ottobre 2010 n. 180 (con modifiche introdotte dal d.m. 6 luglio 2011 n. 145) Regolamento di mediazione dell'Organismo Codice Europeo di Condotta e Codice Etico dell'Organismo
  • Mediazione Obiettivo d.lgs 28/10: ridurre il flusso in ingresso di nuove cause nel sistema Giustizia Obiettivo MFSD: allargare le forme e i modi di risoluzione extragiudiziale delle controversie in materia di p.i.
  • Stato della Giustizia – World Bank ranking “Enforcing contracts”     Italia 160° su 185 Paesi (Germania 5°, USA 6°, Francia 8°, UK 21°, Iraq 141°) Classifica per il progetto “Doing Business” Indice di efficienza di “enforcement of contracts”: l'evoluzione di una controversia relativa all'adempimento di un contratto di vendita di beni (tempi, costi e numero di procedure) dal precontenzioso all'effettivo ottenimento del pagamento Raccolta dei dati del 2012 (riferiti al Tribunale di Roma)
  • Stato della Giustizia – World Bank ranking “Enforcing contracts”
  • Stato della Giustizia – Rapporto dell'European Commission for the Efficiency of Justice (Consiglio d'Europa)      In Italia 3.598 cause iscritte a ruolo per 100.000 abitanti (media europea: 2.738) N. di procedimenti pendenti: 5.339.342 Spesa pubblica per il funzionamento dei tribunali: € 3.051.375.987, € 50,3 per abitante (media europea: € 37) N. dei giudici togati: metà della media europea N. di sentenze all'anno: 4.676 (media europea: 2.663)
  • Stato della Giustizia – Rapporto dell'European Commission for the Efficiency of Justice (Consiglio d'Europa)
  • Stato della Giustizia – Ministero della Giustizia
  • Stato della Giustizia – Sezioni Specializzate  D.Lgs. n. 168/2003: istituisce le 12 Sezioni Specializzate IP  Toscana: Corte d'Appello Specializzata IP di Firenze  D.L. n. 1/12 e Legge di conv. n. 27/12: amplia la competenza - anche la cognizione delle controversie societarie, antitrust, contratti pubblici di appalto di lavori, servizi o forniture di rilevanza comunitaria, azioni di classe  21 “Sezioni Specializzate in materia di Impresa”  Presso i Tribunali e le Corti d'Appello aventi sede nel capoluogo di ogni Regione (tranne Valle d'Aosta → Torino)  Lombardia: Milano e Brescia  Sicilia: Palermo e Catania e Tribunale - Sezione
  •  Stato della Giustizia – Sezioni Specializzate “Despecializzazione” delle Sezioni Specializzate  Non comporta aumento dell'organico  Il Presidente del Tribunale o della Corte d'Appello può assegnare ai Giudici Specializzati anche la trattazione di processi differenti  In vigore dal 20 settembre 2012  Contributo Unificato raddoppiato: per una causa di valore indeterminabile: € 900 per ciascuna parte (riconvenzionale – domanda di nullità)  Frena il livello di litigiosità avanti la giurisdizione ordinaria e indirizza le parti interessate a radicare il contenzioso verso forme alternative di risoluzione delle controversie  Possibile sovraccarico geografia giudiziaria derivante dalla riforma della
  • Stato della Giustizia – Distretto della Corte d'Appello di Firenze Flusso dei procedimenti – Tribunale Dati Relazioni dei Capi degli Uffici del Distretto (26 gennaio 2013 su dati 2011/2012) Brevetti e Marchi Sopravvenuti 8 12 +4 + 50% Esauriti 5 8 +3 + 60% Pendenti finali 30 34 +4 + 13,33 %
  • Stato della Giustizia – Distretto della Corte d'Appello di Firenze (Relazione Capi Uffici di Distretto 2013 – dati 01.07.2011 – 30.06.12)    Durata delle cause:  In aumento - da una media di 898,58 gg del 2010 a 952,62 gg del 2011 = + 6,01 ma + 9,88% del 2010 Carenze di organico del personale togato (- 18) e amministrativo Mediazione ante sentenza Consulta: sostanziale fallimento delle finalità deflattive
  • Stato della Giustizia  Stima costi approssimativi (es. giudizio ordinario di contraffazione di brevetto):  Contributo Unificato: € 900  Avvocato: € 15.000-20.000 (stima minima)  C.T.P.: € 12.000-15.000  C.T.U.: circa € 10.000
  • Mediazione  Tipi: Facoltativa: per scelta dalle parti Delegata: ordine del Giudice, anche in appello (presupposti: natura della causa, stato dell'istruzione, comportamento delle parti, prima dell'ud. di p.c.) Obbligatoria: prevista per legge in talune materia (diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento danni da responsabilità medica/sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, condominio) o dal contratto delle parti
  • Mediazione Organismi di mediazione: iscritti nel registro tenuto dal Ministero della Giustizia (ad oggi n. 1003)  Mediatore: Terzo imparziale, formato e aggiornato presso Enti di Formazione autorizzati e vigilati dal Ministero della Giustizia Assiste le parti nella ricerca di un accordo amichevole  Privo di potere di rendere giudizi o decisioni vincolanti 
  • Mediazione  MFSD: iscritto al n. 903 del Registro degli Organismi di Mediazione del Ministero della Giustizia in data 19 luglio 2012  Competenza: proprietà industriale ed intellettuale, in particolare: marchi, brevetti, disegni, modelli, informazioni segrete aziendali, indicazioni d'origine geografiche, domini, insegne, ditte, segni distintivi di fatto o atipici, diritto d'autore, diritto al nome, pubblicità, testate editoriali, varietà vegetali, semiconduttori, biotecnologie, concorrenza sleale tra imprenditori, antitrust, beni culturali e artistici – in Italia è il primo e unico
  • Mediazione  Caratteristiche della mediazione di MFSD:  Professionale specialistica  Assistenza tecnica  Imparzialità  Riservatezza  Rapida  Informale  Facoltativa (volontaria o delegata)  Obbligatoria (clausola di mediazione)
  • Mediazione  Professionale specialistica: il mediatore designato è esperto in IP (consulente IP, avvocato, dottore commercialista, magistrato in quiescenza, professore universitario), iscritto nell'elenco formato, tenuto e aggiornato da MFSD
  • Mediazione  Assistenza tecnica: assistenza tecnica della parte da un consulente IP (c.d. diritto di tribuna) o avvocato esperto in IP  Facoltativa (artt. 5 e 12 d.lgs. 28/10): perché le materie della P.I. sono escluse dall’obbligatorietà che implica anche l’obbligatorietà dell’assistenza tecnica di un avvocato.
  • Mediazione  Imparzialità: adesione di MFSD e dei mediatori al Codice Europeo di Condotta e Codice Etico MFSD, si astengono dall'assumere incarichi che sono o possono costituire cause d'incompatibilità con le parti e/o i loro rappresentanti e/o i loro consulenti
  • Mediazione  Riservatezza: per legge e non per accordo delle parti Nessuna dichiarazione o informazione data dalle parti può essere utilizzata nel processo Nessuna dichiarazione o informazione data da una parte solo al mediatore può essere rivelata alla controparte, e ogni violazione viene sanzionata Tutte le informazioni riservate sono in ogni caso inutilizzabili in ogni successivo ed eventuale processo
  • Mediazione  Rapida: durata massima 3 prorogabile su accordo delle parti mesi,
  • Mediazione  Informale: gli atti del procedimento non sono soggetti a formalità
  • Mediazione  Facoltativa: Volontaria: una o le parti in lite decidono di rivolgersi a MFSD prima della causa Delegata: una o le parti in lite decidono di rivolgersi a MFSD durante la causa, su ordine del Giudice
  • Mediazione  Obbligatoria:  prevista in un contratto da una clausola di mediazione e il tentativo non risulti esperito  per accordo di mediazione sottoscritto dopo che la controversia è insorta  per ordine del giudice
  • Mediazione  Procedimento: 1. incontro preliminare informativo 2. avvio con una domanda (anche online) 3. incontri (anche a distanza: audio o video conferenza) per comporre amichevolmente la controversia 4. proposta del mediatore previo accordo delle parti 5. accordo e verbale di mediazione 6. titolo esecutivo: se accordo è sottoscritto da avvocati o per omologa del Giudice
  • Mediazione  Poteri e obblighi del mediatore: Se occorre, può proporre la consulenza tecnica (se il mediatore designato è un consulente IP, le parti potrebbero risparmiare le spese della CT) Imparzialità Riservatezza: non può rivelare alla controparte dichiarazioni o informazioni fornite in via riservata dalla parte Formulazione della proposta se le parti gli richiedono
  • Mediazione  Proposta del mediatore: Non formula se la parte convocata è assente, non aderisce alla mediazione, abbandona la mediazione Nel caso di mancato accordo, il mediatore può fare la proposta che le parti restano libere ad accettare o meno Se non viene accettata e si introduce il processo avanti il Giudice, qualora la sentenza corrisponda alla proposta, le spese di giudizio saranno a carico della parte che l'ha rifiutata ingiustificatamente
  •  QUANDO: Mediazione  Costi di giudizio elevati, sproporzionati rispetto al valore della controversia  Ricerca di una (ri)soluzione veloce  Complessità delle questioni di diritto, dei fatti, delle relazioni delle parti porterebbe ad un giudizio lungo con possibile appello  Azioni multiple tra le parti in Italia e all'estero  Rapporti commerciali in corso  L'importanza della riservatezza sulla lite  Motivi relativi di nullità del titolo IP  Invenzione dei dipendenti/consulenti  Rifiuto del Provider di trasferire il dominio
  • Mediazione  Quando NO:  Contraffazione intenzionale/in mala fede, atti di pirateria  Necessità di provvedimenti urgenti/cautelari (descrizione, sequestro, inibitoria)  Necessità di un precedente  Necessità di pubblicità  Motivi assoluti di nullità del titolo IP
  •  VANTAGGI Mediazione  Efficienza di costi e tempi  Mantenimento controllo sulla controversia e del rapporto diretto con cliente (non obbligatoria ma raccomandata l'assistenza tecnica)  Vicinanza geografica: sedi di MFSD (Milano, Roma) o ufficio dei mediatori designati o incontri anche a distanza (web) vs. 21 Tribunali in tutta Italia  Stabilità: l'accordo raggiunto viene rispettato da entrambe le parti  L'accordo di mediazione omologato dal Giudice/ sottoscritto dall’avvocato=titolo esecutivo stragiudiziale – circolazione e esecuzione in Paesi dell'UE (Danimarca esclusa)
  • Mediazione Causa  Durata: 3 mesi (prorogabile); no sospensione feriale (1/815/9); no termine lungo per la comparizione (90/150 gg + 80 gg)  Assistenza tecnica raccomandata: avv. o consulente in IP  Riservata Durata: 3-4 anni (primo grado); periodo feriale; termine lungo per la comparizione  Informale  Accordo omologato → titolo esecutivo Formale Assistenza tecnica obbligatoria: solo avvocato Pubblica Sentenza/ordinanza passata in giudicato → titolo esecutivo
  • Mediazione  Rapporto tra mediazione e causa:  Mediazione può essere parallela al giudizio  Domanda di mediazione all’organismo del luogo del giudice competente per la controversia  Il Giudice può ordinare le parti alla mediazione (delegata)  Mediazione prevista nel contratto: in caso di mancata adesione della parte, nel successivo giudizio, la parte è condannata al versamento all'entrata del bilancio dello Stato di una somma corrispondente al C.U. dovuto per il giudizio  Spese legali: se la decisione del Giudice corrisponde alla proposta del mediatore, il Giudice può condannare la parte che ha rifiutato la proposta alle spese legale e ex art. 96 c.p.c. (lite temeraria)
  • Mediazione  Modello di clausola di mediazione per controversie future: [Qualsiasi controversia, contestazione o domanda derivante da, o relativa al presente contratto e delle eventuali successive modifiche del presente contratto, inclusi, senza limitazione, la sua formazione, validità, effetto vincolante, interpretazione, esecuzione, inadempienza o risoluzione contrattuale, così come domande extra contrattuali, saranno sottoposte a mediazione amministrata da MFSD srl in conformità con il Regolamento di Mediazione da essa adottato e approvato dal Ministero della Giustizia. Il luogo di mediazione sarà una delle sedi di MFSD srl in Italia più vicino alle parti e all'oggetto della controversia. La lingua da utilizzare nella mediazione sarà l'italiano o altra diversa lingua, previo accordo scritto delle parti.]
  • Mediazione  Tariffe: Spese: spese di avvio € 40 per ciascuna parte + spese documentate Indennità: per ciascuna parte in base al valore della lite (IVA esclusa); da corrispondere 50% al deposito della domanda e all'adesione Mediazione delegata: riduzione al 50% delle Indennità  < € 1.000: € 100  € 1.001 - € 5.000: € 300  € 5.001 - € 10.000: € 750    € 10.001 - € 25.000: € 1.750 € 25.001 - € 50.000: € 3.750 € 50.001 - € 250.000 (indeterminabile): € 8.000  € 250.001 - € 500.000: € 15.000   € 500.001 - € 2.500.000: € 20.000 € 2.500.001 - € 5.000.000: € 30.000  > € 5.000.000: € 40.000
  • Mediazione  Tariffe: Riduzione degli importi delle indennità, previo accordo di tutte le parti (convenzioni) Aumenti:  Particolare importanza e complessità dell'oggetto – fino ad 1/5  Formulazione della proposta di mediazione – 1/5  Successo (conciliazione) – fino ad 1/4 Agevolazioni fiscali:  Esenzione dall'imposta di registro: verbale di accordo fino alla concorrenza del valore di € 50.000  Credito d'imposta: Successo (conciliazione) – fino a concorrenza di € 500 Insuccesso (mancata comparizione o mancato accordo) – fino a concorrenza di € 250
  • La
  • Riassegnazione dei domini  Opposizione: 1. opponente: invia la lettera raccomandata a.r. al Registro “.it” e al registrante per contestare la titolarità del dominio 2. Registro “.it”: verifica la sommaria fondatezza delle ragioni vantate 3. Registro “.it”: appone il “valore contestato” per 180 gg (rinnovabile per 2 volte)
  • Riassegnazione dei domini  Mediazione gratuita grazie al credito di imposta  Se le parti richiedono MFSD offre il servizio di mediazione regolato dal Regolamento di mediazione di MFSD  Tariffe ridotte (al netto dell'IVA) e benefici fiscali:  Avvio online della mediazione su uno o più domini contro lo stesso registrante senza incontro delle parti: per ciascuna parte indennità € 384 + spese di avvio € 40  In caso di successo: per ciascuna parte indennità € 76 – credito d'imposta € 500 + verbale di accordo è esente dall'imposta di registro sino alla concorrenza del valore di € 50.000  In caso di mancata adesione del registrante o fallimento della mediazione: credito d'imposta € 250
  • MARCHIO COMUNITARIO  UAMI:  solo nella fase del ricorso contro la decisione impugnata di registrazione di un marchio, modelo o disegno  non quando parte è l’UAMI  procedure sono sospese  facoltativa  mediatori sono assistenti legali della Commissione dei Ricorsi UAMI  gratuita se ad Alicante, rimborso spese 750 € se a Bruxelles
  • BREVETTO EUROPEO Accordo sul Tribunale Unitario del Brevetto europeo (11.01.13) – art. 35:  istituzione di un Centro di Mediazione e Arbitrato  sede a Lubiana e Lisbona  competenza: UPC/TUBE  no a limitazione o revoca di brevetto  regolamento  elenco mediatore e arbitri  tariffe
  • MFSD S.r.l. www.mfsd.it E: responsabile@mfsd.it - PEC: mfsd@legalmail.it Sede legale: Viale Beatrice D'Este, 20 – 20122 Milano T: +39 0291471104/05 – F: +39 0291471087 Amministrazione: Giustina Cervone Organismo di Mediazione Sedi operative: Viale Beatrice D'Este, 20 – 20122 Milano T: +39 0291471104/05 – F: +39 0291471087 Responsabile della Procedura: Pierfrancesco C. Fasano Segreteria: Monica Milano Via dei Castani, 80 – 00172 Roma T: +39 062312031 – F: +39 062312031 Prestatore di Servizio di Risoluzione delle Dispute sui domini “.it” Via Donizetti, 1/a – 20122 Milano T: +39 0245490522 – F: +39 0245490590 Responsabile della Procedura: Stefano Monguzzi