• Save
Serata inner wheel
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
377
On Slideshare
377
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PREMESSE Opinioni personali…possibili dissensi… Nessuna “verità” ! Scopo di stimolare il pensiero…e la riflessione… Il “giudizio” finale è dentro ognuno di noi… La banalità o la complessità spesso non sono tali…
  • 2. …un bambino sidomandava tante cose…
  • 3. Tra le tante…Si può “vedere” il passato ?Si può “vedere” il futuro ?Esiste la telepatia ?
  • 4. …sfogliando la storia si accorge che… Greci e Romani  Chiaroveggenza e sogni = manifestazioni degli Dei  ma per alcuni (Aristotele) = funzioni della mente  Oracoli (veggenti istituzionalizzati come Delfi) Giudei e Cristiani  Molte citazioni bibliche…
  • 5. …poi ci sono le superstizioni…
  • 6.  XVII = VIXI Inizio del Diluvio Universale (e fine) Nella Smorfia il numero 17 è la disgrazia.
  • 7. BAH !… e i Tarocchi poi…???
  • 8. …la storia dei Tarocchi
  • 9. I Tarocchi di Marsiglia
  • 10. …ed allora il bambino si chiede ?Come è possibile che delle carte prese a “caso” da unmazzo possano essere rilevanti per il presente o per ilfuturo di una persona?Il “CASO” …la scienza ne ha discusso molto…
  • 11. …ma cosa non è la Scienza… Non è una religione, in cui i ricercatori sono i sacerdoti Non è la “Verità” o un insieme di certezze E‟ invece una costruzione dinamica Scopo dei ricercatori è andare avanti, cambiarla
  • 12. La matematica La parola matematica deriva dal greco μάθημα (máthema), traducibile con i termini "scienza", "conoscenza" o "apprendimento"; Aritmetica, Algebra, Geometria, Analisi
  • 13. …tutto è sempre “filato liscio” 1564-1642
  • 14. …ma…questo “padre della scienza moderna” viene subito capito ? E come si pone la Suateoria tra Scienza e Fede
  • 15. Condannato nel 1626.Nel 1757 la Congregazione del SantUffizio riabiliterà la figura di Galileo riconoscendo vere le teorie galileiane.Solo nel 1992 papa Giovanni Paolo II, che aveva chiesto nel 1979 la revisione del "Caso Galilei", ritirò la condanna della Chiesa cattolica allo scienziato !
  • 16.  Galilei, :« ... le quali proposizioni, sí come, dettante lo Spirito Santo, furono in tal guisa profferite da gli scrittori sacri per accomodarsi alla capacità del vulgo assai rozzo e indisciplinato ... »
  • 17. …e poi Giordano Bruno… Il processo di Giordano Bruno, il 17 febbraio 1600 condannato al rogo per eresia eseguita in piazza Campo dei Fiori.
  • 18. …la Chiesa…che complicazione
  • 19. …vita dura per la scienza !…scienza….mhhhh…concetti difficili…
  • 20. …il bimbo intanto cresce e sente parlare dell‟ Omeopatia… …è scienza ? …è medicina ?
  • 21. …leggiamo sull‟enciclopedia… Lomeopatia (dal greco ὅμοιος, simile, e πάθος, sofferenza) è un controverso metodo terapeutico i cui principi sono stati formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo. Alla base dellomeopatia è il cosiddetto principio di similitudine del farmaco. (similia similibus curantur)
  • 22. Omeopatia  Una meta analisi pubblicata nellagosto del 2005 dalla rinomata rivista medico scientifica The Lancet ha avuto molto risalto sulla stampa, in quanto screditava lomeopatia come metodo curativo scientifico sostenendo che lefficacia era spiegabile con leffetto placebo.
  • 23. …The Lancet…??? È serio ???
  • 24.  The Lancet è una rivista medica pubblicata settimanalmente dal Lancet Publishing Group, edita da Elsevier. È stata fondata nel 1823 da Thomas Wakley. The Lancet è considerata tra le prime cinque riviste mediche al mondo, insieme a New England Journal of Medicine, Journal of the American Medical Association, British Medical Journal e Canadian Medical Association Journal.
  • 25. Omeopatia Questo studio è stato rigettato dalla comunità omeopatica ! La risposta a tale affermazione da parte di larga parte della comunità medico scientifica è stata che “nessunaltra pratica della medicina verrebbe ancora studiata dopo risultati analoghi” (ovvero poche o nessuna evidenza scientifica dopo due secoli di esperimenti, dei quali almeno 50 con metodi moderni).
  • 26. …più recentemente… Il 17 novembre del 2007 The Lancet ha pubblicato un nuovo articolo sullomeopatia, che riassume i risultati di 5 meta-analisi precedentemente pubblicate. In questo articolo lautore giunge alla conclusione che gli effetti dellomeopatia siano compatibili con leffetto placebo.
  • 27. …quindi se “penso” di averpreso quella pillola ne ho comunque un effetto… …che strano…un pensiero…
  • 28. Il bambino pensa …quanti errori e dubbi …ma la scienza nondovrebbe essere fatta di “certezze”
  • 29. …leggendo la Bibbia poi il bimbo scopre alcune curiosità..
  • 30. Sacre scritture “…facilus est camelum perforamen acus transire quam divitem intrare in regnum caelorum…”
  • 31. Sacre scritture Cercando la soluzione a livello linguistico, la parola aramaica gamal può indicare, polisemicamente, sia il cammello che una corda.
  • 32. …vabbè un altro errorino ma…
  • 33. … che rapporto hanno Scienza e Fede…se penso a Galileo…!!!
  • 34. Enciclica Fides et Ratio Fede e ragione - ha affermato il Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, Mons. Gianfranco Ravasi - si ritrovano su un territorio analogo, anche se i loro percorsi sono differenti ; lintelligenza infatti "ha percorsi diversi, non ce un unico percorso: ce il rigore scientifico, ce la logica formale, ma ci sono anche altri percorsi conoscitivi e intellettuali, come la filosofia e la teologia ma anche larte e la poesia, ciascuno con i propri statuti, con i propri metodi, con la propria coerenza. E ha ricordato che è stato S.Paolo a garantire "per sempre nel cristianesimo il diritto di pensare: egli fonda per sempre la fiducia che la fede non ha nulla da temere dal pensiero.
  • 35. Papa Benedetto XVI: nessuna opposizione tra fede e scienza "oggi molti nostri contemporanei desiderano riflettere sullorigine fondamentale degli esseri, sulla loro causa, sul loro fine e sul significato della storia umana e delluniverso", e che "in questo contesto, è naturale che sorgano questioni relative al rapporto fra la lettura che le scienze fanno del mondo e quella offerta dalla rivelazione cristiana". “non vi è opposizione fra la comprensione di fede della creazione e la prova delle scienze empiriche” “Sono sempre più convinto che la verità scientifica, che è di per sé una partecipazione alla Verità divina, possa aiutare la filosofia e la teologia a comprendere sempre più pienamente la persona umana e la Rivelazione di Dio sulluomo, una rivelazione compiuta e perfezionata in Gesù Cristo”.
  • 36. …capisco…ma a scuola si parla di Big Bang, Evoluzione, Filosofia, Fede…ed io … faccio fatica a metterli insieme …
  • 37. Evoluzione . 1809-1882
  • 38. La Filosofia
  • 39. …penso che la Filosofia abbia sempre preceduto la Scienza…
  • 40. …qualche cenno… Paradosso di Zenone (Achille e la tartaruga) 495 a.C. – 430 a.C. L‟atomismo di Democrito (materialistico) 460 a.C. – 360 a.C. Socrate: dal sofismo alla ragione 469 a.C. – 399 a.C. Platone (idealistico) 427 a.C. – 347 a.C. Aristotele : dai sofismi alla logica 384 a.C. – 322 a.C. Paradosso di Epimenide : io sto mentendo VII-VIII sec. Plotino : l‟uno 205-270 dc Sant‟Agostino : manicheo “la materia è luce imprigionata” 354-430 dc Cartesio : razionalismo – dualità mente-materia (res cogitans res estensa) per conciliare meccanicismo classico e libero arbitrio XVII sec. Spinoza : identità tra cose ed idee XVII sec.
  • 41. …torniamo alla Scienza…
  • 42. Keplero Newton Keplero (1571-1630) sostenne lidea che la musica e il sistema solare fossero manifestazioni della stessa armonia; quasi come se le posizioni dei vari pianeti, similmente ai tasti di un pianoforte, dovessero corrispondere alle note.
  • 43. Newton (1642-1727)
  • 44. L‟illuminismo LIlluminismo fu un movimento culturale e filosofico nato in Inghilterra intorno alla metà del XVII secolo ed espresso principalmente da John Locke, che si diffuse in Europa dallinizio del XVIII secolo fino alla Rivoluzione francese. Dalla "filosofia sperimentale" dello scienziato inglese Newton gli illuministi assunsero una concezione del pensiero scientifico secondo la quale la ragione umana, attenendosi allesame dei fenomeni, formula i princìpi e procede deduttivamente fino a pervenire a un quadro unitario del mondo fisico.
  • 45. Determinismo Il determinismo è la dottrina filosofica secondo la quale tutto ciò che esiste o accade (evento), comprese le conoscenze e le azioni umane, è determinato in modo causale da una catena ininterrotta di eventi avvenuti in precedenza. Le principali conseguenze di questa dottrina sono che il libero arbitrio è unillusione, e che tutto quel che accadrà in futuro è predeterminato dalle condizioni iniziali. Il determinismo è associato alle teorie del materialismo, del meccanicismo e della causalità, sulle quali si appoggia. Alcuni dei filosofi che hanno trattato questo tema sono Omar Khayyam (1048- 1131), Thomas Hobbes (1588-1679), Baruch Spinoza (1632-1677), David Hume (1711-1776), Paul Henri Thiry dHolbach (1723-1789), Immanuel Kant (1724-1804), Pierre-Simon Laplace (1749-1827) e, più di recente, John Searle (1932-vivente).
  • 46. …Laplace… « Unintelligenza che in un certo istante conoscesse tutte le forze che mettono la natura in moto e tutte le posizioni di tutti gli oggetti la quale natura è conosciuta, se questo intelletto fosse anche abbastanza vasto per analizzare questi dati, raccoglierebbe in una singola formula i movimenti dai più grandi corpi delluniverso a quelli del più piccolo atomo; per una tale intelligenza niente sarebbe incerto e il futuro, come il passato, sarebbe il presente ai suoi occhi. » ( Essai philosophique sur les probabilités, Introduction. 1814)
  • 47. Laplace
  • 48. 1875 Maxwell la prima unificazione ! Unisce la forza elettrica e magnetica : Nasce l‟ELETTROMAGNETISMO
  • 49. Albert Einstein (1879-1955) La materia è energia… E=mc²
  • 50. Einstein Cambiamento della concezione newtoniana dello spazio e del tempo. Infatti nella teoria della relatività di Albert Einstein lo spazio ed il tempo assoluti non esistono più e sono rimpiazzati da unentità chiamata spazio-tempo dove lo spazio e il tempo si influenzano a vicenda.
  • 51. Nasce la Meccanica Quantistica Karl Ernst Ludwig Marx Planck (1858-1947) ha inaugurato la teoria dei quanti, che insieme con la teoria della relatività di Albert Einstein è uno dei pilastri della fisica contemporanea.
  • 52. Meccanica Quantistica Niels Henrik David Bohr (Copenaghen, 7 ottobre 1885 – Copenaghen, 18 novembre 1962) è stato un fisico e matematico danese. Diede contributi essenziali nella comprensione della struttura atomica e nella meccanica quantistica. Nel 1922 Bohr ricevette il Premio Nobel per la fisica
  • 53. Esperimento della doppia fenditura particelle onde
  • 54. Esperimento della doppia fenditura Onda o particella ?
  • 55. Il Gatto di SchrödingerIl gatto all‟interno della scatola è vivo o morto?Classicamente :o è vivo o è morto !Quantisticamente :BISOGNA OSSERVARLO e FINCHE‟ E‟ OSSERVATO o è vivo o è morto.
  • 56. …si discute…
  • 57.  Dio non gioca a dadi con luniverso. Ma anche… Dio non è nientaltro che lespressione e il prodotto delle debolezze umane. Piantala di dire a Dio che cosa fare con i suoi dadi !
  • 58. …Einstein infine si ricrede… "La scoperta della teoria quantistica ha posto alla scienza un nuovo compito: quello di trovare una nuova base concettuale per tutta la fisica“
  • 59. …oggi…cosa ne pensano… Stephen W. Hawking (1942 – vivente), fisico teorico britannico. Einstein [...] sbagliò quando disse: «Dio non gioca a dadi». La considerazione dei buchi neri suggerisce infatti non solo che Dio gioca a dadi, ma che a volte ci confonda gettandoli dove non li si può vedere.
  • 60. …su qualcosa sono tutti d‟accordo ???
  • 61. Le 4 forze fondamentali Gravità Elettromagnetismo Interazione forte Interazione debole
  • 62. …manca qualcosa… Manca l‟unificazione della forza di Gravità
  • 63. Teoria delle Stringhe Linteresse della teoria risiede nel fatto che si spera possa essere una teoria del tutto, ossia una teoria che inglobi tutte le forze fondamentali compresa quindi la gravità.
  • 64. Stringhe e superstringhe M-theory Edward Witten Papa Benedetto XVI ha nominato Witten membro dellAccademia Pontificia delle Scienze (2006)
  • 65. …intanto il bimbo si era accorto che fisici e psicanalisti andavanosottobraccio da un pò…
  • 66. Jung e Pauli 1930…Wolfgang Pauli è un giovane fisico di origine austriaca; il suo nome è legato principalmente al "principio di esclusione", ma anche a importanti lavori sulla teoria della relatività. Negli stessi anni la psicoanalisi, nata alla fine del secolo precedente per opera di Freud, viene originalmente rielaborata e interpretata da Carl Gustav Jung.
  • 67. Jung e Pauli Condividono che la Natura vada intesa come "totalità", nella quale esiste un ordinamento generale, che collega tra loro la realtà fisica e quella psichica
  • 68. Sincronicità: Secondo Jung esisteva anche una connessione fra eventi, psichici o oggettivi,che avvengono in modo "sincrono", e tra i quali non vi è una relazione di causa-effetto ma una evidente comunanza di significato. Jung chiamò questa principio Sincronicità. Secondo Jung la "meccanica quantistica" poteva essere la spiegazione della Sincronicità.
  • 69. …Jung, Pauli erano scienziati seri e riconosciuti …tuttavia…sembrano concetti difficili da condividere…
  • 70. …c‟è un fatto da notare…che… …Einstein ed altri scienziati si sono spesso meravigliati del cosiddetto "parallelismo tra pensiero e leggi fisiche", cioè del fatto che le leggi naturali siano esprimibili in termini logico-matematici (ovvero in termini di "leggi del pensiero"). Come disse Hegel, "Ciò che è razionale è reale e ciò che è reale è razionale” 1770-1831
  • 71. …e il bambino riflette… …oggi la scienza ci informa con ragionevole certezza che il processo del pensiero è dovuto a fenomeni chimici e fisici che avvengono nel cervello e nel sistema nervoso a livello microscopico, ovvero a livello molecolare ed atomico…
  • 72. …dunque… …Il funzionamento della natura a livello atomico e sub-atomico è governato dalle leggi della cosiddetta "meccanica quantistica“.
  • 73. …qualcosa di certo c‟è ?...forse ! Solo pochi scienziati nutrono ancora dei dubbi sul fatto che la meccanica quantistica giochi effettivamente un ruolo determinante nel processo del pensiero. Occorre ribadire che la meccanica quantistica, nonostante le sue apparenti stravaganze, ha sempre dimostrato una straordinaria validità La teoria quantistica ha permesso di creare tecnologie importantissime ed oggi familiari, dal laser ai semiconduttori.
  • 74. …e il bambino continua a pensare…  La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di energia e la meccanica quantistica ne ha evidenziato la natura "ondulatoria".
  • 75. …una possibile teoria si fa strada…  Al livello della fisica sub-atomica esistono solo campi di energia, che vibrano o si propagano per onde (come la luce):  Laspetto "solido" della materia è solo un risultato grossolano dovuto al gioco delle forze sub-atomiche, le quali derivano da un unico campo fondamentale che Einstein definì "campo unificato".  In pratica, luniverso che sembrava intrinsecamente materiale ha rivelato che la sua essenza fondamentale è pura energia immateriale .
  • 76. …concetti difficili ma…se penso alla luce… Anche la luce (funzione donda elettromagnetica) è un fenomeno quantistico, di cui tutti possono avere esperienza. Ma la luce ordinaria non evidenza totalmente le sue proprietà intrinseche, poiché è "luce incoerente": le sue oscillazioni sono "sfasate", cioè disordinate.
  • 77. …ricordate Sant‟Agostino… Oggi si direbbe (grossolanamente):La materia consiste di funzioni „onda “imprigionate mentre la luce consiste in fuunzioni d‟onda in un certo senso “libere”
  • 78. Onde elettromagnetiche
  • 79. I campi in cui siamo immersi… Noi viviamo costantemente immersi in un calderone di campi fisici, come il campo gravitazionale, che fa cadere gli oggetti al suolo, il campo magnetico terrestre, che orienta le bussole, e gli innumerevoli campi elettromagnetici che portano i segnali radiotelevisivi, dei telefoni cellulari, eccetera. Perfino la materia, a livello microscopico (sub-atomico), è una condensazione di campi (quantistici), che a livello atomico formano strutture stabili e pertanto costruiscono strutture molecolari che a livello macroscopico mostrano un aspetto "solido" .
  • 80. …ed allora… … perché mai una struttura fisica come il sistema nervoso delluomo dovrebbe rimanere estranea alle normali interazioni tra i diversi campi naturali? Chi nega questa possibilità assume un atteggiamento chiuso, dogmatico e, in sostanza, anti-scientifico. Va sottolineato che lesistenza di tale effetto, che sembrerebbe comportare una rivoluzione concettuale e filosofica, è comunque compatibile con qualunque convinzione religiosa (in altre parole è accettabile sia dagli atei che dai credenti di qualsiasi religione).
  • 81. …e quindi...? La coscienza sarebbe una proprietà fisica fondamentale che il cervello saprebbe "evidenziare" ed "elaborare". Le onde cerebrali sarebbero così un raro epifenomeno di effetto quantistico.
  • 82. …che confusione io non ci credo…! Un appello agli scettici : linvito è di stare attenti a sottovalutare o addirittura deridere queste tematiche; tenete conto che in un futuro non lontano tutto ciò potrebbe diventare una normale realtà quotidiana. Riflettiamo : oggi siamo abituati a tecnologie straordinarie (Internet, telefoni cellulari, ecc.) che fino a qualche anno fa erano impensabili per la maggior parte delle persone.
  • 83. Ma le istituzioni si sono maiinteressate al trascendente ?C‟è qualche prova concreta?
  • 84. DOCUMENTI GOVERNATIVI STATUNITENSI RELATIVI ALLE RICERCHE PARAFISICHE DECLASSIFICATI GRAZIE AL F.O.I.A.
  • 85. DOCUMENTI GOVERNATIVI STATUNITENSI RELATIVI ALLE RICERCHE PARAFISICHE DECLASSIFICATI GRAZIE AL F.O.I.A.
  • 86. DOCUMENTI GOVERNATIVI STATUNITENSI RELATIVI ALLE RICERCHE PARAFISICHE DECLASSIFICATI GRAZIE AL F.O.I.A.
  • 87. DOCUMENTI GOVERNATIVI STATUNITENSI RELATIVI ALLE RICERCHE PARAFISICHE DECLASSIFICATI GRAZIE AL F.O.I.A.
  • 88. LE IPOTESI SULLA TELEPATIAL’IPOTESI DEL PARADOSSO EPR (EINSTEIN-PODOLSKY-ROSEN).Gli esperimenti di John Bell: Due particelle subatomiche che hanno un’origine comune si comportanocome se facessero parte di un unico sistema, perciò rimangono connessenon-localmente, ossia indipendentemente dalla distanza che le separa; ciòsignifica che tale separazione è illusoria Se ne deduce che la mente di un individuo potrebbe essere connessa non-localmente alla mente di un altro individuo o di più individui…
  • 89. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNAFACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHECORSO DI LAUREA IN SOCIOLOGIA E SCIENZE CRIMINOLOGICHEPER LA SICUREZZAPsicodetective e Psicospie. La prospettiva di utilizzodella Parapsicologia, dell’Extra Sensory Perception e dellaPsicologia Investigativa nelle indagini Giudiziarietesi di laurea di:Gaetano Conoscentirelatore: Dott.ssa Susanna Vezzadini
  • 90. Tesi Laurea Criminologia Lo stesso Sigmund Freud ha esposto in modo diretto le sue convinzioni in tema di telepatia e di altri eventi particolari in due scritti: “Psicoanalisi e telepatia” e “Sogno e telepatia” entrambi redatti nel 1921. Freud, pur critico nei confronti degli occultisti, nei due scritti riconosce esplicitamente l‟esistenza di fenomeni di trasmissione del pensiero, ponendoli come spiegazione ultima dei cosiddetti fenomeni di divinazione.
  • 91. Maharishi University of Management La M.U.M. (Maharishi University of Management, Fairfield, Iowa, USA) svolge ricerche proprio in questo campo, avvalendosi della collaborazione di vari scienziati, i quali ipotizzano che la coscienza delluomo sia una proprietà che emerge direttamente dal campo unificato. In altre parole il Campo Unificato presenterebbe "sintomi" di coscienza: in questo stadio primordiale tali "sintomi" si identificherebbero semplicemente con una proprietà elementare del Campo Unificato, lautoriferimento, grazie al quale il Campo può "percepire" ed interagire con se stesso. Il cervello umano sarebbe capace di amplificare e sviluppare tale qualità primordiale, formando così la mente individuale.
  • 92. …le prove… Questa ipotesi, che può sembrare audace, sembra avvalorata dai notevoli risultati pratici ottenuti dalla M.U.M. sul funzionamento della mente e del sistema nervoso, come per esempio leliminazione dello stress con opportune tecniche di meditazione (esistono centinaia di articoli scientifici a riguardo, si veda per esempio Le Scienze n.45, 1972).
  • 93. …l‟ex bambino quindi si chiede… Ma allora la telepatia esiste ?
  • 94. Alla ricerca delle prove documentali…!
  • 95. PROFILI DI CORRELAZIONE INTEREMISFERICA DURANTE LA COMUNICAZIONE UMANA Grinberg-Zylberbaum J. and Ramos J., International Journal of Neuroscience (1987) 36: 41-53 Il profilo di A in isolamento diventa simile a quelli di B, C e D quando A comunica con questi. La modificazione del profilo riflette l’esistenza di specifiche interazioni tra i soggetti che comunicano.
  • 96. 16 IL PARADOSSO DI EINSTEIN-PODOLSKY-ROSEN NEL CERVELLO: IL POTENZIALE TRASFERITO Grinberg-Zylberbaum J. et al., Physics Essays (1994) 7: 422-28Fig. 1 Fig. 2 Due soggetti (A e B) erano seduti a 14.5 m di distanza. Una luce fu accesa davanti agli occhi di A e l’EEG di entrambi fu registrato nel medesimo momento. Fig. 1: C.I. (132 ms) → p < 0.009. Fig. 2: C.I. (73 ms) → p < 0.005.
  • 97. Università di Princeton AllUniversità di Princeton è in atto un progetto chiamato Progetto di Coscienza Globale (Global Consciousness Project) che utilizza una rete fisica di generatori di numeri casuali per registrare eventi di importanza globale, allo scopo di valutare lipotesi che esista una coscienza umana collettiva in azione nel mondo.
  • 98. Princeton UniversityGlobal Consciousness Project
  • 99. Graph of Accumulating Deviations
  • 100. …proviamo a rispondere… Vedere il Passato Vedere il futuro : concetto di spazio tempo (Einstein)
  • 101. New Age ? - la fisica quantistica è una scienza che si basa su legami non locali. E forse lunico concetto di questa scienza non particolarmente difficile da concepire, senonchè si trova in contrasto con la teoria che nulla può muoversi a velocità maggiore di quella della luce. La non-località invece suppone che un dato fenomeno (si parla a livello microscopico, subatomico) abbia una reazione immediata, istantanea anche in un luogo diverso da quello in cui avviene; -il nostro cervello emette onde a diversa frequenza. Queste onde producono a loro volta energia a bassa o bassissima frequenza. -le onde, le interferenze fra esse, influenzano fortemente la realtà circostante. -si potrebbe quindi dedurre che noi emettendo onde, siamo teoricamente in grado di modificare la realtà e soprattutto, questa, si può conformare a ciò che noi emettiamo.
  • 102. Akasha o campo unificato…?! Legge attrazione Siamo quello che pensiamo
  • 103. Conclusioni Vero o falso che il pensiero condizioni il nostro futuro il “Pensare Positivo” non può che “farci vivere meglio”.
  • 104. Grazie dell‟attenzione… L‟Immaginazione è più importante della conoscenza (Albert Einstein) Noi siamo quello che pensiamo.(Buddha) Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere. Sognare è necessario, anche se nel sogno va intravista la realtà. Per me è uno dei principi della vita. (Ayrton Senna) Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. (Paulo Coelho) Tutto luniverso cospira affinché chi lo desidera con tutto sé stesso possa riuscire a realizzare i propri sogni. (Paulo Coelho) La vita é troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri. (Oscar Wilde) Diventiamo grandi grazie ai sogni. (Woodrow Wilson) Latteggiamento di fondo della mia vita è stata la passione. Per realizzare i miei sogni ho agito sempre spinto solo dalla passione. La passione muove ogni cosa, è una forza davvero straordinaria. (Roberto Baggio) Questo è linizio del tuo giorno. La vita è più complicata di quello che sembra. Sii sempre te stessa lungo la strada. Vivendo fino in fondo lo spirito dei tuoi sogni. (Dolores ORiordan) I sogni sono le risposte di oggi agli interrogativi di domani. (Edgar Cayce) E se tutti noi fossimo sogni che qualcuno sogna, pensieri che qualcuno pensa? (Fernando Pessoa) Bisogna che si conoscano perfettamente i propri sogni per non più soffrirne. (Marcel Proust) La vita non è illusione né finzione ma i sogni e le illusioni fanno parte della vita, son elementi essenziali della realtà; sono la più alta e degna e nobile espressione della vita. (Giovanni Papini) Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni. (William Shakespeare) Preferisco essere un sognatore fra i più umili, immaginando quel che avverrà, piuttosto che essere signore fra coloro che non hanno sogni e desideri. (Kahlil Gibran) "Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." (Eleanor Roosevelt)