Ristorante & Gusto

351 views
302 views

Published on

Il sito di un ristorante a Roma e la sua compagna di marketing sui media sociali

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
351
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ristorante & Gusto

  1. 1. Ristorante & Gusto Una piattaforma digitale per raccontare l’arte del mangiar bene
  2. 2. Valori-guida: la cucina • La cucina: verdura e frutta a chilometro zero e biologica • La cucina: pizze a lievitazione naturale, senza acceleratori • Proposta di piatti tradizionali del luogo (pajata, pollo con i peperoni) • Prezzi contenuti: 25-35 anche con menù base pesce • La pasta e i dolci sono fatti in «casa» • Altre informazioni: pesce fresco, ma è presente anche quello congelato. La carne è nazionale e danese.
  3. 3. Valori-guida: a misura di bambino • Un’intera zona del ristorante è riservata ai bambini. Sono presenti giochi, attrazioni, tv. Inoltre è prevista di una baby sitter dedicata all’assistenza dei bambini • Area molto ampia, dunque possibilità per organizzare feste (compleanni, ricorrenze)
  4. 4. Valori-guida: spazio eventi sempre aperto • Il locale dispone di un bar con un orario di apertura ampio (dalla mattina a note inoltrata) • Schermi per richiamo clientela in occasione di eventi sportivi
  5. 5. Una piattaforma digitale. Per raccontare • • • Lo strumento di comunicazione è composto da un mix multipiattaforma, composto dal tradizionale sito web e dai media sociali Una struttura che possa raggiungere e coinvolgere la fascia sociale considerata «core»: giovani famiglie, con reddito medio-alto L’obiettivo è creare una comunità definibile come «intelligente» e pro-attiva alle iniziative dell’azienda. I canali utilizzati sono i seguenti: - il sito web [hub di partenza e aggregatore delle attività], - fan page su Facebook - canale su You Tube [vista la disponibilità di materiale video] - a titolo sperimentale suggerisco l’uso anche di una pagina su Pinterest, con la quale associare le immagini a ricette, suggerimenti di educazione alimentare
  6. 6. Il sito • • • • Funzione della piattaforma (che sarà anche un hub per tutta l’attività) sarà quella di fornire la comunicazione istituzionale (orari, contatti, menù, prezzi) insieme a contenuti di carattere emozionale, i valori del ristorante (il rispetto della natura, i bambini, la tradizione) Racconto che dovrà essere ampiamente supportato dalle immagini e da descrizioni interessanti e sintetiche. Punto di equilibrio essenziale per una comunicazione efficiente. Naturalmente occorre un impegno per aggiornare e movimentare il sito. Per esempio per descrivere il piatto del giorno, la storia di una ricetta Parafrasando Calvino («Lezioni americane»), la realizzazione del sito dovrà essere ispirata a «leggerezza», «rapidità», «esattezza» e «visibilità»
  7. 7. La fan-page di Facebook • • • La creazione di una time-line richiede la creazione di una grafica di base (foto grande, logo) Spetta poi all’amministratore animare e inventare una comunicazione in grado di coinvolgere la clientela, operazione che richiede: - una presenza costante, seppure non invasiva, - la capacità di coinvolgere l’utenza, - pazienza: i risultati non possono essere immediati, ma spostati su un medio periodo ragionevole, - disponibilità di un db fotografico e video
  8. 8. You Tube • • • • Se si dispone di materiale video è consigliata la creazione di un canale video sulla piattaforma. A condizione di avere contenuti interessanti La viralità per i video è ottima L’idea potrebbe essere quella di mettere online interviste, ricette, educational alimentari Come su Facebook, avere un canale su You Tube, in termini di comunicazione, ha senso solo se la presenza è costante e relativamente frequente
  9. 9. Pinterest • • • La piattaforma sociale è ancora poco diffusa (a maggio in Italia circa 300mila utenti) Mostra, però, un’ottima capacità di veicolare traffico verso il sito da cui provengono le immagini (e video) Se si costruisce una piattaforma ricca di foto e video, il costo marginale per creare una pagina su Pinterest è relativamente basso
  10. 10. Attività off-line (suggerimenti) • • • • I valori guida dell’azienda (soprattutto biologico e chilometro zero) si prestano all’organizzazione di attività connesse alla piattaforma, ma off-line Educazione alimentare: proporre alla scuole incontri per promuovere una corretta e sana educazione alimentare Organizzare all’interno della struttura dei corsi di cucina (si stanno diffondendo quelli fatti per i bambini) Pubblicare i resoconti degli eventi (immagini e video) sulle piattaforme digitali, avviare una conversazione sui temi trattati
  11. 11. Preventivo, le variabili • • • • • • Per realizzare un preventivo realistico e preciso occorre stabilire alcune variabili. Il progetto è concepito a moduli (il sito, Facebook, Pinterest), in modo da potere adattare il costo alle azioni intraprese La grafica: da valutare l’impegno e la creatività grafica richiesta (sul sito, Facebook, ecc) Sito: la struttura del sito. Il grado di complessità del lavoro (cms, uso di flash, html 5, ecc) La realizzazione del presidio sui canali. Per esempio una time-line su Fb necessità della creazione di un’immagine di apertura specifica. Anche se va detto che fatto il sito, qui i costi marginali per la grafica sono relativamente più bassi Il mantenimento. Questo vale per tutte le piattaforme, ma soprattutto per le attività social. L’aggiornamento della time-line, l’implementazione del canale di You Tube, ecc. Se questo deve essere fatto da un gruppo di persone extra azienda, ha un costo fisso La fornitura del materiale video e fotografico, se è vostra non ci sono problemi, altrimenti occorre utilizzare una banca dati (con relativa spesa)

×