! ! ! 22 FACCIATE M&T maggio·agosto 2005
PERCORSI
uando si usa il termine “architettura spontanea” si vo-
gliono identific...
FACCIATE M&T maggio·agosto 2005 23 ! ! !
ci che derivano da una sapienza costrutti-
va che si è va via consolidata nel tem...
! ! ! 24 FACCIATE M&T maggio·agosto 2005
PERCORSI
passato ormai perduto ma semplicemen-
te salvaguardare le testimonianze ...
FACCIATE M&T maggio·agosto 2005 25 ! ! !
struttura lignea della casa in cui la dispo-
sizione delle traverse di collegamen...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Facciate a pan de bois

583 views

Published on

Case francesi a pan de bois

Published in: Real Estate
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
583
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
160
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Facciate a pan de bois

  1. 1. ! ! ! 22 FACCIATE M&T maggio·agosto 2005 PERCORSI uando si usa il termine “architettura spontanea” si vo- gliono identificare solitamente quelle costruzioni che sono nate senza l’architetto o che non hanno seguito i principi regolatori dell’architettura dell’epoca in cui sono sorte. Ciò non vuol dire però che non siano ricche di valori archi- tettonici ed estetici esse stesse. Si tratta infatti di costruzioni non meno importanti in quanto so- no testimonianza di una conoscenza tecnica e culturale che si è trasmessa di generazione in generazione e che ha permesso di ri- solvere particolari problemi con innumerevoli accorgimenti tecni- CHIAMATE ANCHE “COLOMBAGES” QUESTE FACCIATE SONO ESEMPI DI PERFEZIONE COSTRUTTIVA “pan de BOIS” LE FACCIATE STORICHE FRANCESI Q
  2. 2. FACCIATE M&T maggio·agosto 2005 23 ! ! ! ci che derivano da una sapienza costrutti- va che si è va via consolidata nel tempo. È il caso delle costruzioni rustiche deriva- te dalla tradizione contadina e popolare che raggiungono spesso esempi di rara bellezza quasi sempre con materiali sem- plicissimi come la paglia, il legno, il sasso o il cotto accostati l’un l’altro con natura- lezza e senza artificiosi tentativi di rico- perture ma regolandosi solo sull’effetto cromatico dei loro colori. Sebbene i car- pentieri, i fabbri, i falegnami ed i pitto- ri provenissero da ceti popolari, gra- zie al loro naturale talento queste abitazioni rustiche rappresentano delle opere realmente pregevoli che, anche se molto distanti dalle forme espressive delle abitazioni cittadine, ci possono insegnare ancora molte cose e pertanto dobbiamo assolutamente conser- varle. Considerare la tradizione contadina e popolare come un patrimonio da tu- telare non significa voler tornare a un di Fabio Carria " LE IMMAGINI DI QUESTE PAGINE SI RIFERISCONO AD ALCUNI ESEMPI DI MAISON A COLOMBAGES DELLA REGIONE INTORNO ALLA CITTÀ DI DIGIONE IN FRANCIA
  3. 3. ! ! ! 24 FACCIATE M&T maggio·agosto 2005 PERCORSI passato ormai perduto ma semplicemen- te salvaguardare le testimonianze di una cultura che rappresenta poi la storia che ha creato il nostro presente: in fondo l’arte di vivere la pro- pria casa è antica e consu- mata, basata su regole non improvvisate; di ciò bisogna tener conto altrimenti si rischia di costruire, nel presente, am- bienti fortemente estranei. Non è un caso che queste abitazioni tra- smettano sensazioni di benessere, pace ed ar- monia spesso non percepi- bili nelle costruzioni moderne. Rimane la nostra ammirazione per co- me sono costruite queste antichissime ca- se (alcune risalenti al ‘500), per la sapien- za costruttiva della loro architettura, per l’uso preciso del mattone e del legno che definiscono una parete “portata” dalla " LE MAISON A COLOMBAGES SI POSSONO AMMIRARE IN MOLTE ZONE DELLA FRANCIA E IN PARTICOLARE NELLA REGIONE CHAMPAGNE - ARDENNE E IN ALSAZIA, PER ESEMPIO NELLA CITTÀ DI STRASBURGO
  4. 4. FACCIATE M&T maggio·agosto 2005 25 ! ! ! struttura lignea della casa in cui la dispo- sizione delle traverse di collegamento p ropone interessanti giochi grafici. In questo tipo di edifici il gioco grafico di- venta tanto affascinante che il costruttore per migliorare l’apparenza del disegno di facciata spesso vi ha aggiunto traverse anche dove staticamente non erano necessarie. Le pareti intelaiate erano chiuse con diversi sistemi: mattoni a vista disposti secondo vari sistemi di posa (a spina di pesce o alternati in file), oppure mattoni in- tonacati a calce, pie- tre legate con malta o anche, più sempli- cemente, con paglia impastata con argilla. Nonostante la semplici- tà di questi materiali que- ste pareti risultano ben co- ibentate e molto resistenti, più di quanto si possa pensare a prima vista. ! " LE CASE PAN DE BOIS FURONO COSTRUITE IN FRANCIA A PARTIRE DAL MEDIOEVO. PER LA STRUTTURA VENIVA UTILIZZATO LEGNO, PRINCIPALMENTE DI QUERCIA

×