E-MAJO - AMBIENTI DI APPRENDIMENTO E DI FORMAZIONE
                                       COLLABORATIVA

                 ...
1.1   Coinvolgimento degli alunni
Gli studenti sono coinvolti in ogni fase del progetto attraverso una partecipazione atti...
A.      Autori e Affiliazioni
Prof. Stefano D’Erme
Prof.ssa Marzia Malagola
Gli studenti del corso “Montalcini” del L.S. M...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

E-MAJO - AMBIENTI DI APPRENDIMENTO E DI FORMAZIONE COLLABORATIVA

889 views

Published on

E-MAJO - AMBIENTI DI APPRENDIMENTO E DI FORMAZIONE COLLABORATIVA
(Stefano D’Erme)

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
889
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

E-MAJO - AMBIENTI DI APPRENDIMENTO E DI FORMAZIONE COLLABORATIVA

  1. 1. E-MAJO - AMBIENTI DI APPRENDIMENTO E DI FORMAZIONE COLLABORATIVA Prof.ri Stefano D’Erme, Marzia Malagola Liceo Scientifico “Ettore Majorana” Latina / Italia s.derme@libero.it SHORT PAPER Abstract Progetto nato nell’anno 2008 grazie all’ “Intesa di programma tra la Provincia di Latina e l’Ufficio Scolastico Provinciale per lo sviluppo e valorizzazione delle attività formativo – didattiche” . Keywords - piattaforma Moodle realizzata per la predisposizione di materiali didattici realizzati dagli studenti e dai docenti utilizzando ExeLearning. 1 HTTP://MOODLE.UNITUS.IT/E-MAJO Il progetto e-Majo prevede, per la piattaforma e-learning http://moodle.unitus.it/e-majo l’impianto, la progettazione, la predisposizione di nuovi materiali didattici e l’organizzazione di corsi on-line basati sul principio del “costruttivismo sociale”: creare ambienti di apprendimento educativo nei quali gli studenti possono collaborare tra loro e con i docenti procedendo alla costruzione della loro conoscenza, alla formazione delle loro capacità ed alla maturazione dei loro atteggiamenti. L’esperienza prodotta, superata la fase sperimentale, offre un’ipotesi di standardizzazione delle metodologie di studio ricercando il coinvolgimento di un numero sempre più ampio di studenti. MATERIALI DA ATTIVITÀ DA STUDIARE COMPIERE TEST - QUIZ COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE ASINCRONA SINCRONA VALUTAZIONE TRACCIAMENTO DEGLI STUDENTI
  2. 2. 1.1 Coinvolgimento degli alunni Gli studenti sono coinvolti in ogni fase del progetto attraverso una partecipazione attiva e collaborativa che li ha visti protagonisti nella realizzazione dei materiali ospitati nella piattaforma. L’uso di EXELEARNING è stato introdotto come insegnamento curricolare nelle ore di L.N.V.e M. (Linguaggi non verbale e multimediali) e, nelle ore di compresenza con le altre discipline, con il quale sono stati realizzati learning objects di contenuto diverso legato alla materia di approfondimento. L’attività, realizzata come sperimentazione dell’Autonomia scolastica, ha coinvolto per due anni un gruppo di studenti (oltre 200) che hanno realizzato materiali multimediali di diversa natura “impaginati” con ExeLearning ed inviati alla piattaforma Moodle del liceo attraverso le attività di forum, suddivisi per classi. Alcuni lavori ( dello scorso anno scolastico) sono stati trasformati in scorm e pubblicati come corsi nelle diverse sezioni in cui è suddivisa la piattaforma. La costruzione condivisa dei pacchetti e- learning ha favorito lo sviluppo di una mentalità operativa orientata al lavoro in gruppo ed alla necessaria organizzazione dei ruoli e delle competenze. Didatticamente l’esperienza è stata particolarmente interessante anche perché ha coinvolto tutti gli studenti sviluppando in loro una coscienza della partecipazione condivisa al sapere: l’azione del docente si è concretizzata nel rendere consapevoli gli studenti del lavoro da realizzare, rinunciando alla ormai diffusa pratica del “copia e incolla” valorizzando il loro apporto individuale. Tale azione ha consentito agli studenti, in particolare delle classi prime e seconde, di migliorare la propria capacità organizzativa, costruendo un metodo, di tipo progettuale, nell’esposizione degli argomenti. Al termine dell’anno scolastico 2008-09 è stato realizzato un monitoraggio delle attività svolte dal quale è emerso un utilizzo della piattaforma Moddle costante ed assiduo, per questo anno scolastico (non sono ancora state realizzate le statistiche di utilizzo della piattaforma) è prevedibile un incremento esponenziale dell’attività di consultazione dato il numero dei lavori inviati nei diversi forum (oltre 300). Lo scorso anno è stato inoltre somministrato agli studenti un questionario di gradimento dell’attività svolta, che ha evidenziato un interesse così importante da motivare la continuazione del progetto nell’anno 2010. Per alcune discipline le attività realizzate dai singoli studenti con ExeLearning ( scorm quiz ecc..) sono state utilizzate come esercitazione di verifica degli apprendimenti per altri studenti, non come attività valutativa ma come opportunità di valutare la congruità dell’esperienza svolta.
  3. 3. A. Autori e Affiliazioni Prof. Stefano D’Erme Prof.ssa Marzia Malagola Gli studenti del corso “Montalcini” del L.S. Majorana di Latina

×