Your SlideShare is downloading. ×
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

203

Published on

Conferenza “LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI” …

Conferenza “LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI”
24 ottobre 2013
Camera di Commercio di Venezia
Sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini per affrontare le future sfide“green”
Giorgia Costalonga - IAL FVG

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
203
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Conferenza “LIVING LAB PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE: UN’OPPORTUNITA PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI ENERGETICI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI” 24 ottobre 2013 Camera di Commercio di Venezia C.R.A.C.A. Università degli Studi di Padova Provincia di Treviso Camera di Commercio I.A.A di Venezia Sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini per affrontare le future sfide“green” Giorgia Costalonga - IAL FVG Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center … E’ un buon esempio di Azione di Partenariato tra soggetti Pubblici e Privati, di sostegno all’efficienza energetica e allo sviluppo delle GOLEA – Nova Gorica Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave rinnovabili, in grado di valorizzare le potenzialità territoriali (ItaliaSlovenia), così come chiede l’Europa con la Strategia 20201. …Opera sul terreno della Green Economy2 una delle Priorità di molti governi,3 ma i risultati non sempre sono visibili poiché è un processo 1 La Strategia Europa 2020 http://ec.europa.eu/europe2020/index_it.htm punta a rilanciare l'economia dell'UE nel prossimo decennio. L'UE si propone di diventare un'economia intelligente, sostenibile e solidale. Queste tre priorità che si rafforzano a vicenda intendono aiutare l'UE e gli Stati membri a conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e coesione sociale. 2 Green Italy, nutrire il futuro. Rapporto 2013 3 Gli Stati Generali hanno l’ambizione di promuovere un nuovo orientamento dell’economia italiana verso una green economy per aprire nuove opportunità di sviluppo durevole e sostenibile ed indicare la via d’uscita dalla crisi economica e climatica. http://www.statigenerali.org Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12112 e delle Finanze Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 2. complesso che presuppone un cambiamento radicale nella struttura, nella cultura e nelle pratiche che caratterizzano la società. …E’ un impegno verso il cambiamento di cultura in linea con il Multiannual financial framework 2014-20204 che dovrà assicurare un livello appropriato di spesa, ma anche di qualità. C.R.A.C.A. Università degli Studi di Padova Provincia di Treviso Camera di Commercio I.A.A di Venezia Il Nuovo Quadro Finanziario Pluriennale 20142020 è una risorsa a supporto delle Politiche regionali e della Green Economy per l’incentivazione a: - risparmio energetico nelle strutture e nei cicli produttivi - innovazione di processo e di prodotto Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center manutenzione e la valorizzazione del territorio e la diffusione di GOLEA – Nova Gorica fonti energetiche rinnovabili - Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Per far sì che la dimensione territoriale e i processi di governance con le partnership locali siano presenti- fin da ora- nelle Strategie Europee è essenziale: 1) Un ribaltamento concettuale: - stakeholders e cittadini non sono solo portatori di interessi, i primi, e di bisogni, i secondi. I cittadini sono RISORSE, sono i Saperi. 2) Un coinvolgimento attivo dei cittadini e degli stakeholders per: Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12212 e delle Finanze Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 3. - una cooperazione territoriale europea; - una consultazione continua tra gli Enti locali, Regioni, Terzo Settore e Cittadini alfine di favorire lo scambio di esperienze virtuose replicabili e la promozione di standardizzazioni di C.R.A.C.A. soluzioni innovative; far nascere nuovi consorzi per condividere i percorsi ed evitare le Provincia di Treviso frammentazioni - Università degli Studi di Padova Camera di Commercio I.A.A di Venezia (es. pianificazione energetica congiunta nell’ambito del Patto dei Sindaci – Joint Optino PAES 2 individuando interventi con una massa critica sufficiente ad attrarre investimenti privati). Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani Univerza v Ljubljani 3) Una capacità amministrativa integrata di spesa Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica Ricordiamo che nel periodo 2007-2013 l’Italia ha impegnato solo il 47,5% delle risorse disponibili. E’ stata collocata al 26° posto sui 27 stati UE per capacità di spesa. …dal 1° Gennaio 2014 Le Regioni, Province, Comuni (Governo ed Enti nazionali) dovranno essere Garanti dei controlli e delle sanzioni adeguate, ma al tempo stesso Facilitatori dell’attività imprenditoriale, in particolare legata alla Green Economy, come volano della ripresa. Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12312 e delle Finanze Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 4. I Cittadini e stakeholders sono chiamati a lavorare insieme, nella governance dell’uso dei fondi, negli strumenti di Partenariato5 Pubblico-Privato (PPP) per stabilire obiettivi comuni di studio e di lavoro e definire un action plan: chi fa cosa e quando6? definendo con precisione C.R.A.C.A. i risultati attesi, le azioni per perseguirli e i tempi necessari. Università degli Studi di Padova Un contributo importante in termini metodologici e di prospettive sul Provincia di Treviso tema degli indicatori e della valutazione per il nuovo periodo di Camera di Commercio I.A.A di Venezia programmazione è senz’altro la Nota metodologica prodotta per la Commissione Europea dal Gruppo coordinato da Fabrizio Barca e Philip McCann, “Outcome indicators and targets: towards a new system of Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani monitoring and evaluation in EU cohesion policy”7. Il rapporto, facendo propria la necessità di una politica di coesione Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica europea performance–oriented evidenziata dal Quinto Rapporto sulla Coesione Economica, Sociale e Territoriale, introduce un nuovo quadro di riferimento logico basato sulla centralità dei risultati (outcomes). Target e indicatori di risultato chiari e misurabili, effettivamente rispondenti e direttamente collegati agli interventi delle politiche rispondono di fatto a tale necessità, imponendo un passaggio di attenzione 5 Il principio di partenariato nell'attuazione dei Fondi del quadro strategico comune – elementi per un codice di condotta europeo sul partenariato http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docoffic/working/strategic_framework/sw d_2012_106_it.pdf 6 Il documento “Metodi e obiettivi per un uso efficace dei Fondi comunitari 2014-2020” è stato elaborato dal Ministro per la Coesione territoriale, d’intesa con i Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali 7 Hanno fatto complemento due “Note Complementari”: “Ricerca, Sviluppo e Innovazione (RSI)”, “Cambiamento climatico e energia”. Rinvenibili, insieme alla Nota principale all’indirizzo: http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/evaluation/performance_en.htm . Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12412 e delle Finanze Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 5. dalle azioni/interventi e dalle risorse finanziarie ai risultati ottenuti in termini di benessere percepito dai cittadini. Il focus si sposta quindi dai mezzi al fine. Gli errori più ricorrenti registrati nell’attuale periodo di programmazione fanno riferimento a: C.R.A.C.A. - scarsa chiarezza nella distinzione tra i concetti di input, output, Università degli Studi di Padova outcome/risultato e impatto; - Provincia di Treviso ruolo marginale assegnato agli indicatori nei documenti di Camera di Commercio I.A.A di Venezia programmazione, in cui spesso la selezione è successiva all’approvazione dei programmi; - assenza di standard o principi metodologici per la definizione ed il Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani monitoraggio degli indicatori; - confusione tra indicatori di contesto finalizzati a descrivere il Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica contesto nazionale o regionale nel suo complesso e ad individuarne punti di forza e di debolezza, ed indicatori di risultato, finalizzati invece a catturare le dimensioni del benessere sulle quali le politiche sono ragionevolmente attese avere un effetto; - confusione tra successo/fallimento nel raggiungimento dei target con il successo/fallimento della politica. Secondo il nuovo quadro proposto dal Rapporto, gli interventi messi in atto dalla Politica di coesione, attraverso l’allocazione e la spesa di risorse finanziarie (inputs) sono finalizzati a realizzare gli interventi previsti (output), attraverso i quali si intendono raggiungere i risultati attesi (outcomes), in termini di benessere dei cittadini. Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12512 e delle Finanze Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 6. Di fatto, gli indicatori di risultato rappresentano un input fondamentale nella fase finale del processo di monitoraggio e valutazione, ovvero nella valutazione di impatto che misura se e in che modo i cambiamenti negli indicatori di risultato siano il risultato della politica o di altri fattori. Figura 1 - Il quadro input, output and outcome C.R.A.C.A. Università degli Studi di Padova Provincia di Treviso Camera di Commercio I.A.A di Venezia Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale Fonte: Outcome indicators and targets: towards a new system of monitoring and evaluation in EU cohesion policy, F. Barca, P. McCann Seguendo questa impostazione il monitoraggio e la valutazione hanno due funzioni interrelate, ma comunque separate, avendo il primo l’obiettivo di focalizzare l’attenzione dei policy-makers, dei media e Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12612 e delle Finanze
  • 7. del pubblico sui risultati attesi dalle azioni messe in atto dalla politica, rendendole misurabili e note e assicurando un’aperta ed ampia informazione sui risultati effettivi ed il secondo quello di valutare se e fino a che punto l’azione politica è efficace nel raggiungere i risultati C.R.A.C.A. attesi. Università degli Studi di Padova Entrambe le funzioni fanno riferimento ad un concetto che è centrale nel Provincia di Treviso nuovo quadro: risultati attesi o semplicemente risultati, definiti come la Camera di Commercio I.A.A di Venezia dimensione specifica del benessere dei cittadini (nella loro capacità di consumatori, lavoratori, imprenditori, risparmiatori, famiglie o membri di comunità) che motiva gli interventi della politica, ovvero ciò che è Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani atteso essere modificato da interventi programmati ed attuati da una politica. L’obiettivo è costruire un sistema di monitoraggio e valutazione Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica in cui ogni stato membro/regione sia in grado di selezionare, secondo principi generali concordati, quegli indicatori di risultato che meglio di altri catturano gli obiettivi del programma (quali risultati e per chi?) e ne evidenziano i progressi. Seguendo questa logica, l'uso dei fondi strutturali europei per gli anni 2014-2020 risulta essere una grande Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12712 e delle Finanze Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 8. opportunità, ma anche una sfida che rischiamo di perdere se non vi sono cambiamenti strutturali nel modo di progettare gli interventi8. La Nuova Programmazione è : 1. un’opportunità di contributo9: 24 miliardi di euro (rispetto ai 29,2 C.R.A.C.A. accordati in bilancio dalla Ue) si aggiungono ai fondi nazionali di Università degli Studi di Padova cofinanziamento e del Fondo Sviluppo e Coesione per un totale di Provincia di Treviso 107 miliardi. Il 5% della dotazione nazionale di ciascun fondo sarà Camera di Commercio I.A.A di Venezia erogato solo se i progetti raggiungeranno gli obiettivi della strategia Europa 2020. 2. una sfida: è richiesta una buona capacità progettuale e una inter- Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani operatività dei livelli amministrativi con l’adozione dell’approccio leader ove l’area territoriale viene considerata un “laboratorio di Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica esperimenti” di tecniche di co-generazione di idee e co-design di servizi, quale parte degli strumenti di governo e di sviluppo della città con una definizione più precisa della governance delle relazioni orizzontali e verticali tra le varie Amministrazioni coinvolte, delle modalità di coinvolgimento degli attori locali e delle priorità definite per ciascun territorio. 8 Nel 2009 l'Italia aveva selezionato progetti pari al 6,7% contro il 26,7% della media Ue. Il distacco è rimasto invariato nei due anni successivi e si è ridotto a 7 punti percentuali l'anno scorso, grazie alla prevedibile accelerazione indispensabile per non perdere i finanziamenti. 9 Nei prossimi giorni, dopo l’imminente definizione finale da parte delle istituzioni europee del bilancio pluriennale e dei regolamenti sulle politiche di coesione, il governo italiano su iniziativa del Ministro per la coesione territoriale presenterà alla Commissione europea la bozza dell’Accordo di partenariato sulla programmazione dei fondi strutturali 2014-2020 www.governo.it/Notizie/Ministeri/dettaglio.asp?d=73329 Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12812 e delle Finanze Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 9. Buone Prassi di COPROGETTAZIONE 2007-2013 non mancano…. C.R.A.C.A. Progetto TERRA MIRABILIS10 Università degli Studi di Padova Provincia di Treviso Camera di Commercio I.A.A di Venezia Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia Il progetto finanziato dal programma Europa per i cittadini 2007-2013 ha sostenuto i gemellaggi tra il Comune di Casalborgone e Città europee (Lettonia, Romania, coinvolgimento attivo Malta,) sul per tema la delle partecipazione energie civica rinnovabili e e il alla IRI Univerze v Ljubljani Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave valorizzazione economica dei territori stessi (tutela del territorio, valorizzazione del turismo sostenibile, dell’agricoltura multifunzionale) . Il prossimo Europa per i cittadini 2014-2020, con una struttura semplificata, ricalcherà sostanzialmente il programma in chiusura. Il suo obiettivo rimane quello di promuovere la partecipazione civica e contribuire ad accrescere la consapevolezza e la conoscenza dell'Unione da parte dei cittadini. Continuerà pertanto a sostenere partenariati tra città (gemellaggi) e reti transnazionali, iniziative di commemorazione 10 Sito del progetto Terra Mirabilis http://www.terramirabilis.eu Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia 12912 e delle Finanze Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 10. della storia europea, la promozione del dibattito e della riflessione sulla cittadinanza e i valori europei e su temi legati all’UE, nonché il sostegno strutturale ad organizzazioni che promuovono la cittadinanza europea. Dotazione finanziaria: 229,milioni di euro. C.R.A.C.A. Università degli Studi di Padova Living Labs – Smart Puglia11 Provincia di Treviso Camera di Commercio I.A.A di Venezia Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center Il Living Labs Cafè è un luogo virtuale di confronto e di scambio tra i cittadini dove comunicare i progetti di innovazione, proporre idee, GOLEA – Nova Gorica Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave discutere dei fabbisogni emersi, valorizzare i risultati dei progetti di ricerca finanziati dalla Regione Puglia, condividere le esperienze di ciascun living lab. Adottando questa metodologia, la regione Puglia ha messo a disposizione delle piccole e medie aziende (PMI) pugliesi del settore, alcuni strumenti finanziari previsti dal Programma Operativo FESR 2007-2013, Obiettivo Convergenza "Investiamo nel vostro futuro", Asse 1, Linea di intervento 1.4, Azione 1.4.2 "Supporto alla crescita e sviluppo di PMI specializzate nell'offerta di contenuti e servizi digitali". 11 Sito di riferimento http://livinglabs.regione.puglia.it/home Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia e 121012 delle Finanze Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 11. Con una dotazione di 10 milioni di euro, è in arrivo “Living Labs – Smart Puglia”, il nuovo bando sull’ICT in Puglia, che sarà anticipato da una larga consultazione pubblica nella pagina Open Community del portale Living Labs (www.livinglabs.regione.puglia.it). L’intervento sarà gestito da C.R.A.C.A. InnovaPuglia, società in house della Regione, e rappresenta l’evoluzione Università degli Studi di Padova del progetto “Apulian ICT Living Labs” lanciato nel 2012. Attraverso Provincia di Treviso “Apulian ICT Living Labs” è stata promossa la raccolta e mappatura dei Camera di Commercio I.A.A di Venezia fabbisogni di innovazione della comunità pugliese in 8 domini di riferimento (“industria creativa”, “ambiente, sicurezza e tutela territoriale”, “beni culturali e turismo”, “governo elettronico per la PA”, Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani “inclusione sociale e invecchiamento attivo in salute”, “energia”, “istruzione ed educazione”, “trasporti e mobilità”), chiedendo ai cittadini Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica quali potessero essere i prodotti tecnologici non ancora sul mercato, potenzialmente utili per migliorare la qualità della loro vita. Sulla base di questa mappatura, è stata fatta una “chiamata” alle imprese e alle reti di aziende, stimolandole a presentare i loro “progetti nel cassetto”, corrispondenti alle esigenze emerse dalla ricerca. Sono così nati 34 “Living Labs”, laboratori “viventi” in cui 64 imprese pugliesi stanno attualmente sviluppando assieme ai cittadini i prodotti precedentemente segnalati; in questo modo, viene verificato che lo sviluppo coincida con le esigenze della comunità mentre dei “centri di ricerca” certificano la qualità di tutti gli step di questo lavoro. Nel progetto sono stati investiti 15 milioni di euro, di cui 8,5 milioni di contribuzione pubblica. Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia e 121112 delle Finanze Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave Univerza na Primorskem Università del Litorale
  • 12. Lighthouse projects: l’innovazione in città12 C.R.A.C.A. Università degli Studi di Padova Provincia di Treviso Camera di Commercio I.A.A di Venezia Iniziative delle città Smart Cities and Communities Partnership che sapranno sviluppare soluzioni innovative applicabili su larga scala. Gli stessi cittadini devono dire la loro, perchè una smart city esiste solo Comune di Jesolo ConCentro- Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pordenone IAL Friuli Venezia Giulia IRI Univerze v Ljubljani in presenza di cittadini informati, attivi e coinvolti nei processi decisionali. Questi progetti saranno in parte finanziati dalla Commissione Europea nell’ambito del nuovo programma per la ricerca e l’innovazione Horizon Univerza v Ljubljani Posoški razvojni Center GOLEA – Nova Gorica Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica Comune di Musile di Piave 13 2020 . 12 Sito di riferimento: http://www.abruzzosviluppo.it/new/tag/gruppo-di-alto-livello-delpartenariato-europeo 13 Ricerca e Innovazione Horizon 2020 http://ec.europa.eu/research/horizon2020/index_en.cfm Progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Projekt sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev Ministero dell'Economia e 121212 delle Finanze Univerza na Primorskem Università del Litorale

×