Your SlideShare is downloading. ×
0
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Etingmark3
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Etingmark3

231

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
231
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Un caso di consumatore moderno Un caso di consumatore moderno Terza esercitazione etingmark
  • 2. Caso preso in esame: IL CLIENTE DEL CALZOLAIO Metodologie adottate : shadowing e interviste sul campo
  • 3. “ Qui la pubblicità urlata non serve, basta il passaparola”
  • 4. Qui si lavora!
  • 5. “ Dal 1932”
  • 6. Botteghe in cui il tempo sembra essersi fermato, con gli stessi attrezzi, rumori e gesti di sempre …
  • 7. “ Perché è bravo, onesto e di lui mi fido”
  • 8. “ Scarpe di tutti i prezzi; poi io consiglio sul da farsi”
  • 9. “ Perché ci tengo da morire …”
  • 10. <ul><li>Osservazioni: </li></ul><ul><li>Consumatore moderno  ‘HOMO FABER’, si ferma al bisogno generico  NO SPECIFICAZIONE DEL BISOGNO </li></ul><ul><li>Non è facilmente influenzabile  E’ RAZIONALE e DETERMINATO </li></ul><ul><li>Dà importanza fondamentale al rapporto di fiducia che instaura con chi lo serve  SICUREZZA </li></ul><ul><li>IDENTITA ’: il cliente del calzolaio è al di sopra delle interpretazioni economiche e sociologiche; il consumo </li></ul><ul><li>in questo senso è variabile indipendente tanto dal reddito quanto dalla classe sociale </li></ul>
  • 11. “ Quando le cose vanno male io sono pieno di lavoro; quando le cose vanno bene lavoro meno”
  • 12. <ul><li>Domande d’intervista ai calzolai </li></ul><ul><li>Da quanti anni fa questo lavoro? </li></ul><ul><li>Che tipologia di clientela ha? (età, fascia sociale) </li></ul><ul><li>La clientela è maggiormente abituale o casuale? </li></ul><ul><li>Come acquisisce nuova clientela? </li></ul><ul><li>Che tipi di calzature Le vengono portati in riparazione? </li></ul><ul><li>I clienti chiedono sempre il preventivo di spesa? </li></ul><ul><li>Com’è cambiata la clientela dagli inizi della Sua attività? </li></ul><ul><li>Laboratorio Marta – Padova </li></ul><ul><li>Da 15 anni, ma il laboratorio esiste dal 1932 </li></ul><ul><li>Di tutto: giovani, anziani, benestanti e non </li></ul><ul><li>Soprattutto abituale, ma capita anche chi rompe il tacco </li></ul><ul><li> in piazza </li></ul><ul><li>Tramite passaparola di clienti e negozianti </li></ul><ul><li>Scarpe di tutti i prezzi; poi io consiglio sul da farsi </li></ul><ul><li>Per gli interventi importanti si, ma solo per un tacco no </li></ul><ul><li>Sostanzialmente non è cambiata </li></ul><ul><li>Laboratorio Ponte San Paolo – Vicenza </li></ul><ul><li>Da 32 anni </li></ul><ul><li>La più varia, ma in genere è la madre a portare le scarpe </li></ul><ul><li>di tutta la famiglia </li></ul><ul><li>Un buon 80% è clientela abituale </li></ul><ul><li>Tramite il passaparola, è il mio modo di farmi pubblicità </li></ul><ul><li>Soprattutto in cuoio, in generale con vari tipi di usura </li></ul><ul><li>Quasi mai essendo i lavori quasi sempre di scarsa entità </li></ul><ul><li>E’ più varia, ma la forza del mio lavoro sono le donne di </li></ul><ul><li>di famiglia di una certa cultura che comprano prodotti di </li></ul><ul><li>buona qualità </li></ul>
  • 13. <ul><li>Domande rivolte alla clientela </li></ul><ul><li>Viene sempre in questo laboratorio? </li></ul><ul><li>Che tipi di calzature porta a riparare? </li></ul><ul><li>E’ importante il prezzo della riparazione? </li></ul><ul><li>Per quale motivo ripara? </li></ul><ul><li>Le capita di far riparare la stessa calzatura più volte? </li></ul><ul><li>Come mai ha scelto questo calzolaio? </li></ul><ul><li>Signora distinta (sulla 50ina, madre di famiglia) </li></ul><ul><li>Si, vengo qui da 20 anni </li></ul><ul><li>Scarpe mie e di mio marito: mocassini, stivaletti, … </li></ul><ul><li>No se il lavoro è di buona qualità </li></ul><ul><li>Perché ci tengo da morire </li></ul><ul><li>Se è di buona qualità anche all’infinito </li></ul><ul><li>Perché è bravo, onesto e di lui mi fido </li></ul><ul><li>Signora anziana (sui 65 anni, pensionata) </li></ul><ul><li>Si, da molti anni </li></ul><ul><li>Mie, delle mie figlie e dei miei generi </li></ul><ul><li>Ci penso: se ne vale la pena le riparo, ma se il </li></ul><ul><li>calzolaio mi consiglia altrimenti le cambio. Poi, sa, </li></ul><ul><li>alla mia età è difficile trovare delle scarpe comode </li></ul><ul><li>Perché in casa nostra non si butta via niente </li></ul><ul><li>Più di qualche volta, faccio di tutto per salvarle </li></ul><ul><li>Perché non devo fare troppa strada per raggiungerlo </li></ul><ul><li>(sa, l’età) e perché è molto bravo </li></ul>
  • 14. © etingmark

×