Terapia medica e nutraceutica IPP (Induratio Penis Plastica)

4,254 views

Published on

Presentazione disponibile sul sito IAM: http://www.esanum.it/iam

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,254
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
145
Actions
Shares
0
Downloads
24
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Terapia medica e nutraceutica IPP (Induratio Penis Plastica)

  1. 1. Università degli Studi di Torino A.O. “Città della Salute e della Scienza“ Molinette – Torino Clinica Urologica - Direttore: Prof. B.Frea Unità di Andrologia - Resp.: Prof.agg. L.Rolle Induratio Penis PlasticaInduratio Penis Plastica TERAPIA MEDICATERAPIA MEDICA E NUTRACEUTICAE NUTRACEUTICA Massimiliano Timpano L.Rolle, C.Ceruti, O.Sedigh M. Falcone, B.Frea
  2. 2. ... durezze che si formano nei corpi cavernosi indebolendo l’azione degli organi che espellono il seme ... e per tale motivo sono cause di sterilità. ... quando ciò avviene il pene non è affatto diritto durante l’erezione,ma è pieno di bozze che lo curvano e lo deformano ... ... non è affatto rara tra gli uomini che si sono abbandonati troppo alla vivacità del loro temperamento ... ... è qualche volta la conseguenza di una malattia venerea. Ho motivo di credere che le acque di Barège siano con ogni probabilità il vero trattamento specifico di tali durezze. Da: Les Memories de l’Academie Royale de Chirurgie
  3. 3. MALATTIA DI LA PEYRONIEMALATTIA DI LA PEYRONIE (Induratio Penis Plastica)(Induratio Penis Plastica) Grave patologia del pene caratterizzata dalla comparsa di cicatrici fibrose a livello della albuginea dei corpi cavernosi
  4. 4. • Fino a 5 maschi (bianchi) su cento sviluppano nel corso della vita la patologia • Rara nella razza negra, pressochè assente nella razza orientale (C.J.Devine,1998). • Fascia d’età maggiormente colpita tra i 45 e 60 anni • Può essere associata a: Mal. di Dupuitren (cicatrizzazione della fascia palmare) Mal. Ledderhose (cicatrizzazione della fascia plantare) Timpanosclerosi (cicatrizzazione della membrana timpanica)
  5. 5. Eziologia: ???Eziologia: ??? CHELOIDE SUBFASCIALE Attivazione Fibroblasti Fibrinolisi insufficiente Essudazione plasmatica Vasculite albuginea
  6. 6. Se la penetrazione non è consentita Se la penetrazione è consentita Rallentare l’evoluzione della malattia Migliorare la performance sessuale • Favorire la ripresa dell’attività sessuale La TERAPIA varia in base alla gravità della patologia
  7. 7. VITAMINA E - TOCOFEROLO •Primo (ottimistico) report del suo utilizzo nel 1948 – Scardino e Scott •Dati confutati negli anni '80 (Pryor) •Azione scavenger anti-ROS, con riduzione delle fibre collagene •Utilizzato alla dose di 400 mg quotidiani •Buon effetto sul dolore in fase iniziale •Utilizzato quasi come placebo Hellstrom WJ et al, World J Mens Health, 2013
  8. 8. POTABA •Utilizzato dal 1959 – Zarafonetis & Horrax •Stimola l'effetto antifibrotico endogeno modulando i ROS e attivcando le MAO (effetto antifibrotico nei confronti di vie serotoninergiche) •Buon effetto sul rallentamento della progressoine della curvatura A multicentre double-blind controlled clinical trial of potassium para-amino-A multicentre double-blind controlled clinical trial of potassium para-amino- benzoate (POTABA1) in Peyronie’s disease. Progr Reprod Biol Med J 1983benzoate (POTABA1) in Peyronie’s disease. Progr Reprod Biol Med J 1983 Hellstrom WJ et al, World J Mens Health, 2013
  9. 9. COLCHICINA •Effetto antinfiammatorio attraverso la modulazione dell'attività leucocitaria •Possibile azione stimolante la collagenasi •Utilizzato alla dose di 0.5 mg tre volte al dì, gravato da effetti collaterali •Buon effetto sul dolore, specialmente in fase iniziale Hellstrom, J Androl, 2009
  10. 10. TAMOXIFENE •Modulatore dell'attività del TGF-β •Primo report di efficacia nel '92 - Ralph •Utilizzato alla dose di 20 mg due volte al dì, con scarsi risultati su dolore, currvatura e dimensioni della placca Hellstrom, J Androl, 2009
  11. 11. CARNITINA •Riduce il livello di calcio intracellulare nelle cellule endoteliali •Potrebbe ridurre la proliferazione dei fibroblasti e la produzione di collagene •Utilizzato negli anni '90 in studio randomizzato in associazione a tamoxifene •Ridurrebbe dolore, curvatura e dimensioni della placca Hellstrom, J Androl, 2009
  12. 12. PROPOLI •Non propriamente noto il meccanismo d'azione •Utilizzato a partire da un report di un paziente di Cuba •Dati da confermare, utilizzato perloppiù in associazione Hellstrom, J Androl, 2009
  13. 13. PENTOSSIFILLINA •Dati aneddotici •Inibitore delle fosfodiesterasi non specifica che downregola i livelli di TGFb1ed aumenta l’attività fibrinolitica •Utilizzabile in associazione con altre sostanze Hellstrom, J Androl, 2009
  14. 14. INIBITORI DELLA PDE-5 Il razionale per l’utilizzo delle PDE5-I consisterebbe nella riduzione del rapporto tra collagene/cellule muscolari lisce e collagene III/I con aumento dell’indice apoptotico nelle placche fibrotiche ((The role of PDE5 inhibitors in penile septal scar remodeling:The role of PDE5 inhibitors in penile septal scar remodeling: assessment of clinical and radiological outcomes. J Sex Medassessment of clinical and radiological outcomes. J Sex Med 2011;8:1472–7)2011;8:1472–7)
  15. 15. TESTOSTERONE •Possibile correlazione tra insorgenza e progressione della malattia e ridotti livelli di testosterone Cavallini G, J Androl, 2012
  16. 16. TERAPIE D'ASSOCIAZIONE
  17. 17. •Il miglioramento dei sintomi è maggiore con i protocolli che utilizzano più associazioni
  18. 18. SteroidiSteroidi Effetto antiinfiammatorio, azione sulla fosfollipasi A2, soppressione della risposta immunitaria e diminuzione della sintesi di collagene Evidenza: nessuna raccomandazione (Betamethasone versus placebo in Peyronie’s disease[in Italian]. Arch Ital Urol Androl 1998;70:165–8)(Betamethasone versus placebo in Peyronie’s disease[in Italian]. Arch Ital Urol Androl 1998;70:165–8)
  19. 19. VerapamilVerapamil Calcio-antagonista. evidenza in vitro che il trasporto di molecole (collagene, fibronectina, GAG) fuori dalla matrice extracellulare è un processo calcio-dipendente Evidenza: un unico studio randomizzato esistente che non dimostra significative differenze post- trattamento. Effect of intralesional verapamil for treatment of Peyronie’s disease: a randomizedEffect of intralesional verapamil for treatment of Peyronie’s disease: a randomized single-blind, placebo-controlled study. Int Urol Nephrol 2009;41:467–71single-blind, placebo-controlled study. Int Urol Nephrol 2009;41:467–71
  20. 20. Interferone alfa 2bInterferone alfa 2b Diminuzione della produzione di fibroblasti Evidenza: Consigliate 5 x 10 ^6 unità di interferone alfa-2b in 10 ml di soluzione saline due volte a settimana per 10 settimane. Riduzione significativa della curvatura peniena, della dimensione della placca e del dolore. Single-blind, multicenter,placebo controlled, parallel study to assess the safety and efficacySingle-blind, multicenter,placebo controlled, parallel study to assess the safety and efficacy of intralesional interferon alpha-2B for minimally invasive treatment for Peyronie’sof intralesional interferon alpha-2B for minimally invasive treatment for Peyronie’s disease. J Urol 2006;176:394–8disease. J Urol 2006;176:394–8
  21. 21. Verapamil topicoVerapamil topico Gel 15% applicato localmente sul pene due volte al giorno Evidenza: riduzione significativa della curvatura peniena, del dolore e della dimensione della placca ((Topical verapamil HCl, topical trifluoperazine, and topicalTopical verapamil HCl, topical trifluoperazine, and topical magnesiumsulfate for the treatment of Peyronie’s disease—a placebomagnesiumsulfate for the treatment of Peyronie’s disease—a placebo controlled pilot study. J Sex Med 2007;4:477–84)controlled pilot study. J Sex Med 2007;4:477–84)
  22. 22. Collagenasi di ClostridiumCollagenasi di Clostridium histolyticumhistolyticum (Xiaflex®)(Xiaflex®)
  23. 23. Collagenasi di ClostridiumCollagenasi di Clostridium histolyticumhistolyticum (Xiaflex®)(Xiaflex®)
  24. 24. Summary of recommendations on nonoperative treatment of Peyronie’s disease
  25. 25. Il trattamento conservativo è indicato per quei pazienti che presenta uno stadio precoce di malattia, quando sono presenti sintomi e la placca non è densamente fibrotica o calcificata.  No single drug has been approved by the European MedicalNo single drug has been approved by the European Medical Association for the treatment of Peyronie’s disease.Association for the treatment of Peyronie’s disease.  Only potassium para-aminobenzoate (Potaba) has beenOnly potassium para-aminobenzoate (Potaba) has been classified as ‘‘possibly effective’’ by the US Food and Drugclassified as ‘‘possibly effective’’ by the US Food and Drug Administration for Peyronie’s disease.Administration for Peyronie’s disease.
  26. 26. Nella pratica clinica... Terapie personalizzate...per il paziente?Terapie personalizzate...per il paziente? Associazioni di faramciAssociazioni di faramci per osper os Trattamenti mistiTrattamenti misti
  27. 27. Questa presentazione è disponibile sul sito I AM - Interact around Man - la community degli specialisti della salute dell’uomo: www.esanum.it/iam. powered by
  28. 28. Questa presentazione è disponibile sul sito I AM - Interact around Man - la community degli specialisti della salute dell’uomo: www.esanum.it/iam. powered by

×