Open government
 (miti, realtà e speranze)

1,957
-1

Published on

Intervento tenuto il 29 giugno 2010 in occasione di ToscanaLab

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,957
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Open government
 (miti, realtà e speranze)

  1. 1. Open government ... miti, realtà e speranze... Avv. Ernesto Belisario http://blog.ernestobelisario.eu TOSCANALAB FIRENZE, 29 giugno 2010
  2. 2. 2
  3. 3. © 2009 - Avv. Ernesto Belisario 3
  4. 4. Innovazione nel settore pubblico Raccomandazione 19/2001 del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa Le istituzioni e le amministrazioni pubbliche devono ristabilire il contatto con i cittadini e rispondere loro in modo nuovo, al fine di mantenere la legittimità del processo decisionale.
  5. 5. Innovazione nel settore pubblico Raccomandazione 19/2001 del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa I cittadini hanno il diritto di partecipare alle decisioni che li riguardano.
  6. 6. Innovazione nel settore pubblico Raccomandazione 19/2001 del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa Devono essere pienamente utilizzate le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione. (all. II, lett. c), n.3)
  7. 7. E-GOV
  8. 8. GOV 2.0
  9. 9. T-GOV
  10. 10. U-GOV
  11. 11. ITALIA - Importance of ICT to gov’t vision of the future, 110 - Government success in ICT promotion, 109 - Availability of public online services, 82 - Presence of ICT in government agencies, 98 - Gov’t procurement of tech products, 120 - Government prioritization of ICT, 118 - Efficiency of legal framework, 116
  12. 12. OPEN GOV
  13. 13. DI COSA STIAMO PARLANDO? I dati sono noiose scatole marroni, ed è così che ce li immaginiamo, no? Perché i dati di per sé non sono di immediata applicazione Ma in realtà, i dati determinano tantissime cose nelle nostre vite e ciò accade perché c’è qualcuno che prende quei dati e ne fa qualcosa. (Tim Berners-Lee) 18
  14. 14. movimento dell’ open data
  15. 15. DEFINIZIONE Con Open Data si fa riferimento ad una filosofia, che è al tempo stesso una pratica, che implica che alcune tipologie di dati siano liberamente accessibili a tutti sul Web, senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione. 20
  16. 16. 21
  17. 17. Quando i dati sono “aperti”?
  18. 18. Open data Quando sono resi disponibili nel modo “giusto”:  Completi  Leggibili da computer  Primari  Non discriminatori (  Tempestivi  Non proprietari  Accessibili  Liberi (...e gratuiti?) (Fonte http://wiki.opengovdata.org/index.php?title=OpenDataPrinciples)
  19. 19. Cosa significa per l’Amministrazione?
  20. 20. TRASPARENZA DIALOGO E COLLABORAZIONE CON I CITTADINI
  21. 21. il resto del mondo US – Open Government UK – Smarter Government Australia – Government 2.0
  22. 22. 27
  23. 23. 28
  24. 24. Perché liberare i dati? • Perché le persone li vogliono, e sono convinte di averli già pagati • Perché la liberazione produce dei benefici sociali, culturali ed economici • Perché anche le PA ne ricaverebbero notevoli vantaggi
  25. 25. COME SI FA L’OPEN DATA?
  26. 26. COME SI FA L’OPEN DATA?
  27. 27. COME SI FA L’OPEN DATA?
  28. 28. quali sono le resistenze?
  29. 29. © 2009 - Avv. Ernesto Belisario 34
  30. 30. pubblica amministrazione COSTITUZIONE “I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l'imparzialità dell'amministrazione.” (art. 97)
  31. 31. TRASPARENZA RIGHT TO KNOW vs. NEED TO KNOW
  32. 32. privacy
  33. 33. copyright
  34. 34. WEB blog.ernestobelisario.eu facebook.com/amministrazionedigitale politicheinnovazione.eu giuristitelematici.it MAIL edu@ernestobelisario.eu ernesto.belisario@pec.studiobelisario.it

×