• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Open Data in Italia: cosa manca?
 

Open Data in Italia: cosa manca?

on

  • 1,944 views

Intervento dell'Avv. Ernesto Belisario (http://blog.ernestobelisario.eu) al Seminario "Etica e Trasparenza nella PA" tenutosi a Bari il 13 aprile 2011 (la registrazione video è disponibile qui: ...

Intervento dell'Avv. Ernesto Belisario (http://blog.ernestobelisario.eu) al Seminario "Etica e Trasparenza nella PA" tenutosi a Bari il 13 aprile 2011 (la registrazione video è disponibile qui: http://www.ustream.tv/channel/eticaetrasparenzabari)

Statistics

Views

Total Views
1,944
Views on SlideShare
1,913
Embed Views
31

Actions

Likes
2
Downloads
0
Comments
0

4 Embeds 31

http://www.myweb20.it 26
http://albasto.wordpress.com 3
url_unknown 1
http://paper.li 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Open Data in Italia: cosa manca? Open Data in Italia: cosa manca? Presentation Transcript

    • OPEN DATA IN ITALIA cosa manca? Avv. Ernesto Belisario http://blog.ernestobelisario.eu Bari, 13 aprile 2011
    • Associazione Italiana per l’Open Government www.datagov.it
    • PREMESSA"L’idea della partecipazione civica è un po’ come mangiare gli spinaci: nessuno è contrario per principio, perché ci fa bene." ( Sherry Arnstein)
    • 6
    • E-GOV
    • GOV 2.0
    • T-GOV
    • U-GOV
    • OPEN GOV
    • OPEN DATA
    • 16
    • COS’E’?
    • “Se c’è abbastanza gente a guardare, tutti gli errori vengono corretti”. Linus Torvalds
    • DEFINIZIONECon Open Data si fa riferimento ad una filosofia, che è altempo stesso una pratica, che implica che alcune tipologiedi dati siano liberamente accessibili a tutti sul Web, senzarestrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controlloche ne limitino la riproduzione.
    • I TRE PILASTRI DELL’OPEN GOVTRASPARENZA promuovere la responsabilità degli amministratori, fornendo tutte le informazioni su ciò che l’Ente sta facendoPARTECIPAZIONE fornire ai cittadini l’opportunità di partecipare al processo decisionaleCOLLABORAZIONE utilizzare strumenti innovativi per consentire la collaborazione tra tutti i livelli di governo e gli amministrati
    • 22
    • DI COSA STIAMO PARLANDO? 1/2 I dati sono noiose scatole marroni, ed è così che ce liimmaginiamo, no? Perché i dati di per sé non sono diimmediata applicazione Ma in realtà, i dati determinanotantissime cose nelle nostre vite e ciò accade perché c’èqualcuno che prende quei dati e ne fa qualcosa. (Tim Berners-Lee, padre del WWW)
    • DI COSA STIAMO PARLANDO? 2/2Iniziamo coi dati governativi. Barack Obama, in un discorso, ha dichiarato, che i dati del governo americano sarebbero stati resi disponibili su Internet in formati accessibili. E io spero proprio che li rendano disponibili come dati linkati. Questo è importante. Perché è importante? Non solo per questioni di trasparenza, certo, la trasparenza dei governi è importante, ma quei dati — sono i dati di tutti i dipartimenti del governo Pensate a quanti di quei dati sono legati a come si vive in America. Sono veramente utili. Hanno valore. Posso utilizzarli nella mia azienda. Se fossi un ragazzino, potrei utilizzarli per i miei compiti a casa. Stiamo parlando di come far girare meglio il mondo rendendo accessibili questi dati. (Tim Berners-Lee, padre del WWW)
    • I FATTORI DELCAMBIAMENTO
    • EVOLUZIONETECNOLOGICA
    • GLOBALIZZAZIONE DEI MERCATI
    • “ECONOMIADELLA CONOSCENZA”
    • SUDDITO VSCITTADINO
    • 30
    • MONITORAGGIODELLA SPESA PUBBLICA
    • 33
    • 35
    • 36
    • 37
    • 38
    • 39
    • PERCHÉ LIBERARE I DATI?• Perché le persone li vogliono, e sono convinte di averli già pagati• Perché la liberazione produce dei benefici sociali, culturali ed economici• Perché anche le PA ne ricaverebbero notevoli vantaggi
    • CIVIC HACKING & MASHUP
    • THE “OLD” WAYIngenti somme di denaroMolti mesiRisultanti deludenti... ricordate “Italia.it”?
    • THE “NEW” WAY Open data / Open Source + Talento dei cittadini + Fama e fortuna =
    • DOVE E’ SUCCESSO?
    • e in Italia ?
    • cosa manca ?
    • 7833
    • TECNOLOGIA
    • Quando i dati sono “aperti”?
    • OPEN DATA Quando sono resi disponibili nel modo “giusto”:ü Completi ü Leggibili da computerü Primari ü Non discriminatoriü Tempestivi ü Non proprietariü Accessibili ü Liberi (...e gratuiti?) Fonte http://wiki.opengovdata.org/index.php?title=OpenDataPrinciples
    • Quali formati?
    • 8633
    • ORGANIZZAZIONE
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • COME SI FA L’OPEN DATA?
    • 9633
    • RISORSE
    • UN PO’ DI NUMERI...I sette siti dell’Open Data made in USA costano 34 milioni di $(..e quindi meno della prima versione di “Italia.it”)Sito dell’Open Data Californiano (realizzazione: 21.000 $ -mantenimento: 40.000 $ - risparmi: 20 milioni di $) In Italia, secondo la Corte dei Conti, il costo della corruzionenel 2009 è stato di 60 miliardi di euro (circa l’8% della spesapubblica)
    • 100 33
    • NORME
    • DELIBERAZIONE 105/2010
    • 109 33
    • COMESCONFIGGERELE RESISTENZE
    • falsi problemi “E se la gente interpreta i dati nel modo sbagliato?”(“E se la gente vota nel modo sbagliato?”) “E se i dati li usano in pochi?”(Può accadere, ma è comunque un segno di trasparenza) “I miei dati sono sbagliati”(Pubblicali, e chiedi aiuto alla comunità) “I dati provano la mia inefficienza”(L’inefficienza c’è a prescindere dalla pubblicità dei dati; prendicoscienza del problema e risolvilo)
    • non manca nulla...
    • 116 33
    • datasets can’t change the world. (people do) Jonathan Gray
    • BUON APPETITO!
    • 124
    • GRAZIE blog.ernestobelisario.eufacebook.com/amministrazionedigitale www.datagov.it #opengovitalia