• Like
Itinerario Napoli - Capri
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Itinerario Napoli - Capri

  • 596 views
Uploaded on

Itinerario per Capri, per crocieristi in arrivo al porto di Napoli Molo Immacolatella Vecchia. …

Itinerario per Capri, per crocieristi in arrivo al porto di Napoli Molo Immacolatella Vecchia.
Note: le fonti sono riportata in fondo al documento. Il percorso è ancora da testare. Ogni contribuo o nota è ben accetto

More in: Travel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
596
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. ITINERARIO NAPOLI.Arrivo in porto alle ore 12:00 partenza ore 19:00.Dal porto, dove si sbarca (Molo Immacolatella Vecchia) a piedi si prenda in via CristoforoColombo, dopo 750 metri e 9 minuti di camminata si giunge al Molo del Beverello per acquistare ibiglietti alla biglietteria Snav (http://www.snav.it/destinazioni/capri-e-sorrento.html ) per arrivare inaliscafo a Capri.Gli orari sono i seguenti:Napoli - Capridurata 45 minuti07.10*§ / 08.10* / 08.35* 09.10* / 09.30* / 10.00* 10.35* / 11.10* / 11.55* 12.40* / 13.15* /14.00* 14.40* / 15.35* / 16.05* 16.40* / 17.10* / 18.10* 18.55** / 20.05*Capri - Napolidurata 45 minuti06.50* / 08.10*§ / 09.00* 09.35* / 10.10* / 10.45* 11.35* / 12.15* / 12.50* 13.35* / 14.10* /14.40* 15.25* / 16.30* / 17.05* 17.10* / 17.25* / 18.10* 19.10* / 19.55**Legenda:* da/ per Beverello§ feriale** festivoNapoli – Capri (andata e ritorno)adulto euro 34,00bambino euro 22,00
  • 2. TRAGITTO NAPOLI - PORTO IMBARCO ALISCAFO
  • 3. CAPRIArrivati a Capri, al porto Marina Grande, è necessario acquistare i biglietti alla biglietteria per ibus (che e la stessa anche per i traghetti/aliscafi/funicolare. I biglietti si possono comprare anchedirettamente sullautobus) per Capri-Anacapri, Anacapri-Marina Grande e per la funicolare. Lafunicolare è praticamente difronte alla biglietteria.La funicolare è un treno che si inerpica tra le limonaie e collega Marina Grande a Capri in 5minuti. Le partenze sono allincirca ogni 15 minuti e, nelle ore di maggiore affluenza, anche piùfrequenti. Il biglietto UnicoCapri può essere acquistato presso la biglietteria a Marina Grande o inPiazza Diaz a Capri centro.Come primo posto si visita la piazzetta di Capri (Piazza Umberto I). La piazzetta è il cuore delcomune di Capri.Piazza Umberto I è la famosa Piazzetta di Capri, aperta sul panorama di Monte Solaro dallaterrazza con le bianche colonne della Funicolare. La Piazzetta è il centro dellisola di Capri sia per ituristi che per gli abitanti del posto. Chiunque arriva a Capri deve passare tra gli stretti spazi lasciatiliberi dai tavolini dei bar, dove ci si incontra per fare colazione o semplicemente due chiacchiere,coperti dalla discrezione degli ombrelloni utilizzati per riparare dal sole.In Piazzetta si trova il giornalaio del paese e il piccolo ufficio informazioni dellAzienda delTurismo. Su un lato della Piazzetta, di fronte alla scalinata cè il Municipio con il fusto di unacolonna scanalata e il frammento di una base circolare in marmo, ritrovati negli anni Venti durantela costruzione del porto di Marina Grande, probabilmente appartenenti alla villa augustea di Palazzoa Mare. Anche in passato la Piazzetta di Capri era il centro della vita locale, sede del mercato dellaverdura e del pesce, raramente della carne, merce un tempo molto rara. Solo nel 1938 dallidea delgiovane caprese Raffaele Vuotto di sistemare alcuni tavolini la Piazzetta assunse un carattere piùmondano. Da quel momento la Piazzetta divenne punto di riferimento della vita sociale che prima sisvolgeva negli alberghi e nelle abitazioni private.
  • 4. Prendendo da Piazza Umberto I, una delle vie più eleganti ed esclusive di Capri è, senza ombra didubbio, Via Camerelle, nei pressi della proverbiale Piazzetta, dove si concentrano le boutique e gliatelier dei più prestigiosi stilisti italiani ed internazionali, da Gucci a Ferrè, da Dolce e Gabbana aLouis Vuitton, da Pucci a Cartier. Sempre in Via Camerelle si trova, poi, lesclusivo showroom diCarthusia, antica fabbrica di profumi che realizza essenze uniche ed inebrianti, utilizzando materieprime naturali di eccellente qualità. Altra celebre e caratteristica via dello shopping caprese è Via leBotteghe dove si trovano prestigiose boutique come Blu e Capri A Porter e preziose gioielleriecome D.L. Capri, con le sue luccicanti vetrine ricolme di collane, bracciali, monili e orecchini inperle e corallo. Tappa imperdibile è, poi, Via Vittorio Emanuele, cuore del centro storico e sede diimportanti boutique e negozi di lusso.Per vedere i faraglioni è possibile scorgere una visuale mozzafiato visitando I Giardini di Augusto.Per raggiungerli dalla piazzetta di Capri basta percorrere a piedi via Vittorio Emanuele, ViaFederico Serena e proseguire per via Matteotti.I Giardini di Augusto sono un esempio dorganizzazione botanica in stile caprese, associano lapresenza di fiori e piante dellisola di Capri ad una cornice di panorami mozzafiato. La creazione deiGiardini di Augusto risale agli anni Trenta quando furono create le terrazze, presenti ancora oggi, sucui sono strutturati. l paesaggio si apre a sinistra sulla valle della Certosa, che si trova tra il MonteTuoro, il Monte Tiberio e il Monte San Michele e sui Faraglioni.A destra si vede il Monte Solaro, la baia di Marina Piccola e gli spettacolari tornanti addossati lunoallaltro di via Krupp. Dallalto dei Giardini di Augusto si possono osservare bene le strutture delleabitazioni del posto. Le volte estradossate che rappresentano lelemento caratterizzante dellaCertosa di San Giacomo, sono riprese da tutta larchitettura urbana e rurale dellisola di Capri.Via Krupp è una strada pedonale che collega la zona della Certosa di San Giacomo e dei Giardinidi Augusto con Marina Piccola, un tempo in contatto col paese solo tramite via Mulo. Costruita neiprimi anni del 1900, superando un dislivello di circa 100 metri, è stata voluta da Friedrich AlfredKrupp, un industriale tedesco. Via Krupp fu progettata e realizzata dallingegner Emilio Mayer
  • 5. tagliando la roccia viva fino al mare, con un percorso a tornanti così stretti da sembrare sovrapposti.Guardandola dallalto o percorrendola, regala un effetto così strabiliante da poterla ritenere una verae propria opera darte, addolcita dalla vegetazione tipicamente mediterranea che spontaneamente vicresce. Lungo via Krupp sincontra un piccolo cancello che porta alla grotta di Fra Felice, doveKrupp fece edificare la sua villa, e, un po più avanti, un sentiero scosceso che arriva fino alla GrottadellArsenale.Si prende il bus in via Roma, vicino il centro di Capri e si parte per la volta di Anacapri, si scendein Piazza della Vittoria (Anacapri) e da qui per arrivare a Villa San Michele basta salire le scaleche si trovano di fronte e proseguire lungo il viale alberato che si trova sulla sinistra.Villa San Michele ad Anacapri è stata la casa del medico svedese Axel Munthe, oggi uno dei museipiù visitati dellisola. Costruita sui ruderi di unantica cappella dedicata a San Michele, appartieneoggi alla Fondazione Axel Munthe. Nel libro "La Storia di San Michele" il medico svedese raccontadel suo arrivo a Capri nel 1885, e della progressiva costruzione della villa; egli non seguì unprogetto, ma pochi schizzi fatti su una parete. Il complesso è articolato su più livelli: lo studio è alprimo piano, la loggia attraversa pergole e colonne per giungere ad un belvedere circolare cheaffaccia sul Golfo di Napoli. Nella Villa San Michele sono conservati reperti archeologici recuperatida Munthe a Capri, Anacapri e altrove, a volte donati da amici. Troviamo frammenti di sarcofagi,busti, pavimenti romani, marmi e colonne. Nel giardino cè una tomba greca e una sfinge in granitodomina dal belvedere tutta lisola di Capri. Era ancora un giovane medico Axel Munthe quandodecise di realizzare i propri sogni ed ambizioni stabilendosi ad Anacapri. Medico di professione,Axel Munthe deve tuttavia la sua fama allattività di scrittore. Ricevette numerosi riconoscimentianche come cultore dellarte, filantropo ed amico degli animali. Munthe coltivò vari interessi e fuspesso un precursore. Pur essendo nato e morto in Svezia, la sua fu comunque una personalità direspiro internazionale. Trascorse, infatti, allestero gran parte della sua vita e la sua opera appartieneallintera umanità. Tranne brevi intervalli, Axel Munthe visse a Capri più di 56 anni. il suo amoreper lamena isola situata nel Golfo di Napoli coincise con il consolidarsi della fama di questo luogodi villeggiatura preferita da personalità di spicco provenienti da tutto il mondo. Condivise lapassione per la musica, la natura e gli animali con la Regina Vittoria di Svezia, la quale per motividi salute trascorse a Capri lunghi periodi. Onde proteggere gli uccelli migratori di Capri, cheallepoca rischiavano lo sterminio causa una caccia indiscriminata, Axel Munthe decise di acquistareil terreno costituito dal Monte Barbarossa al fine di offrire agli uccelli migratori una zona protetta.La musica fu il tema di molte serate trascorse in compagnia della regina di Svezia, che al pianoforteaccompagnava la bella voce di baritono di Axel Munthe, il quale sapeva anche suonare il violino e ilpianoforte.Per visitare il Centro di Anacapri, da Piazza Vittoria basta proseguire per via Orlandi e siscorgera prima la casa rossa ed infine la chiesa di San Michele.La Casa Rossa:Questo edificio è stato realizzata con più stili architettonici: ha finestre bifore e merlature,allinterno si può scorgere la struttura di una torre quadrangolare e il cortile porticato. Fu delcolonnello americano John Cay H. Mackowen, giunto in Italia subito dopo la guerra civileamericana e stabilitosi ad Anacapri fino al 1899. Egli seguì lesempio di Axel Munthe: raccolse ecustodì nella sua casa numerosi reperti archeologici che riuscì a recuperare sullisola di Capri.Allinterno della Casa Rossa è allestita una mostra permanente intitolata "Lisola dipinta". Lapreziosissima raccolta espone immagini di Capri nelle sue tradizioni e abitudini quotidiane tralOttocento ed il Novecento.Chiesa di San Michele:Proseguendo per Via Giuseppe Orlandi, sulla sinistra si trova Piazza San Nicola dove cè lingressodella Chiesa di San Michele. È una chiesa barocca dedicata a San Michele Arcangelo costruita acavallo tra il Seicento ed il Settecento insieme al complesso delle Teresiane di cui faceva parte. È apianta ottagonale a croce greca. La chiesa di San Michele è uno degli elementi più importanti dellaproduzione settecentesca napoletana: splendido è il pavimento maiolicato in cui sono raffiguratiAdamo ed Eva nel Paradiso Terrestre eseguito nel 1761. Di notevole importanza sono anche gli
  • 6. altari laterali con dipinti di Nicola Malinconico, di De Matteis e di del Po.Chiesa di Santa Sofia:Pochi passi separano la chiesa di San Michele da Piazza Armando Diaz dove si trovano lesplendide panchine in maiolica dipinta, dove un tempo si tenevano le sedute pubbliche, e la Chiesadi S.Sofia, eretta nel 1510 per sostituire la precedente parrocchia di S. Maria di Costantinopoli. Lachiesa sorge nellattuale centro di Anacapri dove la popolazione cominciò ad insediarsi in seguitoalla sua costruzione. La sagrestia e loratorio sono ricavati dalla struttura della precedente Chiesa diSan Carlo, linterno e coperto da una volta a botte e le due cappelle laterali sono state aggiunte allafine del Seicento. Nel Settecento furono completati i due campanili mentre il presbiterio risale al1878.Dettagli sui mezzi:Funicolare:SIPPIC - Funicolare di CapriMarina Grande (porto) - Capri: € 1,60http://www.capritourism.com/it/timetable-and-pricesAutobus:Biglietto corsa singola (i biglietti si possono fare anche sul bus)Capri-Anacapri: € 1,60Capri-Marina Piccola: € 1,60Capri-Damecuta (eliporto): € 1,60Anacapri-Marina Grande: € 1,60Anacapri-Marina Piccola: € 1,60Staiano AutotrasportiAnacapri-Grotta Azzurra: € 1,60Anacapri-Faro Punta Carena: € 1,60Capri-Marina Grande (tratta via D. G. Ruocco): € 1,50Biglietto orario - 60 minuti: € 2,40(1 corsa funicolare + corse illimitate su tutte le linee autobus)Biglietto Giornaliero nominativo: € 8,40(2 corse funicolare + corse illimitate su tutte le linee autobus)Orari Tragitto in Breve:Traghetto ore 12:40 (€ 34,00 andata e ritorno).Arrivo Capri 13:25.Si acquista:Biglietto funicolare (€ 1,60), 1 biglietto Capri-Anacapri ( € 1,60) 1 Ancacapri-Marina grande ( €1,60).Si prende la funicolare e si e alle 13:50 in centro a Capri.Si visita il centro, Piazza Umberto I, Via Vittorio Emanuele, Via Sopramonte, Via Camerelle, Via LeBotteghe, Via FuorloVado, infine il Giardino di Augusto a ridosso del Krupp, il quale si trova dopoVittorio Emanuele, Via Federico Serena, proseguendo per via Matteotti.I bus passano ogni 15 minuti.I tempi di tragitto sono di 15 minuti.Si visita Capri fino alle 15:10 e poi si va ad Anacapri e si sta sino alle 16:20.Ad Anacapri si scende a Piazza Vittoria (Anacapri) e si visita Villa San Michele, La Casa Rossa, LaChiesa San Michele, Chiesa Santa Sofia e Piazza Diaz.Per il ritorno si prende il traghetto delle: 17.05* 17.10* oppure 17.25*.Imbarco ore 19:00.Taxi Anacapri, Piazza Vittoria - Tel. +39 081 8371175Taxi Capri, Piazza Martiri DUngheria - Tel. +39 081 8376657
  • 7. Fonti:http://www.capri.it/http://www.capritourism.com/http://forum.crocieristi.it/