0
ARCHEOLOGIATRA NOZIONISMO E DIVULGAZIONEQuestioni aperte nellaPublic Archaeology in Italia     Julian Bogdani, Erika Vecch...
Public Archaeology= Pratica della divulgazione dellarcheologia a un ampio pubblicoattraverso mezzi di comunicazione più o ...
Alcune occasioni di marketing perl’archeologia, in grado di stimolare l’interessedel pubblico (personaggi “positivi”)…
Ciononostante…… ci viene sempre e comunque rinfacciato il fatto che l’archeologo incantiere ferma i lavori.(preferisco sen...
Noi per parte nostra ci                               lamentiamo di:Tagli alla cultura(che in un periodo di crisi nera eco...
Noi per parte nostra ci              lamentiamo di:Abbandono delle areee dei siti di interessearcheologico
… noi archeologi abbiamouna qualche responsabilità diquesto?paghiamo le conseguenze di decenni in cui i beni culturali son...
Ma non solo:la ricerca e il mondo dell’archeologia professionale hanno fino aora tributato un ruolo marginale alla divulga...
E soprattutto…si rileva una totale assenza dai piani di studiuniversitari, di tutti i livelli, di corsi e laboratoririvolt...
Public Archaeology earcheologia virtuale(esperienza è partecipazione)L’archeologia virtuale ha un ruolo fondamentale sulpu...
Partecipazione(= coinvolgimento)che è fondamentale per:- collaborazione nella tutela dei siti- difesa da scavi illeciti e ...
Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):1   la partecipazione attiva della collettività    allarcheolo...
Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):     la costruzione di progetti il più2                       ...
Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):3     il diritto di pubblicazione anche a coloro     che soven...
Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):4    lintroduzione di una divulgazione/didattica di     qualit...
Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):5    la rottura dei tradizionali     schemi che vedano     lar...
Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):6    L’utilizzo della risorsa archeologico-culturale come     ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Archeologia tra Nozionismo e Divulgazione. Questioni aperte nella Public Archaeology in Italia

315

Published on

Intervento presentato al "3 Seminario di Archeologia Virtuale: Comunicare in Digitale" (Roma, 19-20 giugno 2011, Università "La Sapienza", sede ex Vetrerie Sciarra in via dei Volsci 122).
Autori: Julian Bogdani, Erika Vecchietti
bradypus.net
info@bradypus.net

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
315
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • Transcript of "Archeologia tra Nozionismo e Divulgazione. Questioni aperte nella Public Archaeology in Italia"

    1. 1. ARCHEOLOGIATRA NOZIONISMO E DIVULGAZIONEQuestioni aperte nellaPublic Archaeology in Italia Julian Bogdani, Erika Vecchietti BraDypUS – Communicating Cultural Heritage http://bradypus.net - info@bradypus.net
    2. 2. Public Archaeology= Pratica della divulgazione dellarcheologia a un ampio pubblicoattraverso mezzi di comunicazione più o meno collaudati (dagliopuscoli e libri a stampa fino a manifestazioni, siti web etrasmissioni televisive).Pubblico inteso come gruppo di individui consumatore diprodotti culturali, la cui reazione genera l’opinione pubblica.(N. Merriman 2004, Public Archaeology)
    3. 3. Alcune occasioni di marketing perl’archeologia, in grado di stimolare l’interessedel pubblico (personaggi “positivi”)…
    4. 4. Ciononostante…… ci viene sempre e comunque rinfacciato il fatto che l’archeologo incantiere ferma i lavori.(preferisco sentirmi dire che le piramidi sono state costruite dagli alieni…)
    5. 5. Noi per parte nostra ci lamentiamo di:Tagli alla cultura(che in un periodo di crisi nera economica mi suscitanoanche una questione “morale”…)
    6. 6. Noi per parte nostra ci lamentiamo di:Abbandono delle areee dei siti di interessearcheologico
    7. 7. … noi archeologi abbiamouna qualche responsabilità diquesto?paghiamo le conseguenze di decenni in cui i beni culturali sonostati in gran parte oggetto di studio meramente accademico-cattedratico da una parte, proprietà privata di funzionaridallaltra(per non parlare dei programmi scolastici ministeriali, che hanno“declassato” la materia della storia)
    8. 8. Ma non solo:la ricerca e il mondo dell’archeologia professionale hanno fino aora tributato un ruolo marginale alla divulgazione archeologica,non pensando a innescare un meccanismo disensibilizzazione della società verso la conservazione e lavalorizzazione del passato, mostrando alla collettività come uninvestimento in denaro e disagi (nel caso degli scavi urbani) possarestituire sul lungo termine conoscenza, identità, valore aggiuntoper il territorio e i suoi abitanti.Le istituzioni culturali si sono finora sostanzialmentedisinteressate verso il coinvolgimento e dell’interesse delpubblico dei non archeologi, lasciandolo a trasmissionitelevisive o ai privati.
    9. 9. E soprattutto…si rileva una totale assenza dai piani di studiuniversitari, di tutti i livelli, di corsi e laboratoririvolti a questi aspetti del mestierearcheologico (la divulgazione/comunicazione),importantissimo sbocco lavorativo per chi si ostinaad occuparsi, dopo la propria formazione, diarcheologia.
    10. 10. Public Archaeology earcheologia virtuale(esperienza è partecipazione)L’archeologia virtuale ha un ruolo fondamentale sulpubblico, per il suo carattere “immersivo”, che fa fronte auna società che ormai è assuefatta a una pratica della“partecipazione” mutuata dalla logica della televisione, deimezzi di comunicazione, dei videogiochi, dei reality show. Può andare di pari passo con: - Archeologia sperimentale - Ricostruzioni a grandezza naturale delle strutture - Ricostruzioni a grandezza naturale degli arredi, scientificamente fondate, come le ricostruzioni delle strutture - Rievocazioni storiche
    11. 11. Partecipazione(= coinvolgimento)che è fondamentale per:- collaborazione nella tutela dei siti- difesa da scavi illeciti e da traffico clandestino- controllo del territorio- collaborazione con le istituzioni locali
    12. 12. Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):1 la partecipazione attiva della collettività allarcheologia sul campo, in particolare agli scavi in area urbana (tenendo sempre separati i ruoli degli archeologi professionisti da quelli dei volontari)
    13. 13. Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale): la costruzione di progetti il più2 www.grumentum.net possibile fruibili via web, e Portale web collaborativo del aperti al coinvolgimento, e al sito archeologico di Grumentum e controllo, della collettività: dai delle eccellenze della Val d’Agri in Basilicata portali per la valorizzazione del territorio in cui venga interpellata a popolazione per la segnalazione di tradizioni locali, fino al coinvolgimento della cittadinanza per la denuncia di particolari abusi a danno del patrimonio culturale
    14. 14. Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):3 il diritto di pubblicazione anche a coloro che sovente ne sono esclusi, attraverso progetti editoriali a costi accessibili che consentano ledizione online libera da diritti editoriali e supportati da referenti scientifici di alto livello (primo fra tutti universitari)
    15. 15. Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):4 lintroduzione di una divulgazione/didattica di qualità, che deve essere fortemente legata alla ricerca e comprendere percorsi formativi autonomi e specifici
    16. 16. Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):5 la rottura dei tradizionali schemi che vedano larcheologia come appannaggio di una “casta”, ma portarla nelle scuole, nei parchi di divertimento, nelle piazze, attraverso ricostruzioni, simulazioni, progetti immersivi che restituiscano il vero pathos della scoperta
    17. 17. Altre linee percorribili(a fianco dell’archeologiavirtuale):6 L’utilizzo della risorsa archeologico-culturale come vettore di crescita dell’intero comprensorio territoriale, facilitando la crescita dei club di prodotto, che valorizzino le eccellenze del territorio (cosa che è possibile ora attraverso l’utilizzo di smartphone e tablet)
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×