Italia worldwide investor pitch ott 2012
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Italia worldwide investor pitch ott 2012

  • 642 views
Uploaded on

Investor pitch del progetto ItaliaWorldWide, dai uno sguardo al portale http://www.italiaworldwide.it. Stiamo portando l'eccellenza italiana in tutto il mondo. ...

Investor pitch del progetto ItaliaWorldWide, dai uno sguardo al portale http://www.italiaworldwide.it. Stiamo portando l'eccellenza italiana in tutto il mondo.

Investor pitch ItaliaWorldWide Project, take a look http://www.italiaworldwide.it.
We are bringing all the best of Italy in any single part of the world.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
642
On Slideshare
637
From Embeds
5
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 5

http://www.starteed.com 5

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. • Founder - Ercole Palmeri (http://it.linkedin.com/in/ercolepalmeri )• MarketPlace online per la distribuzione dell’eccellenza italiana nel mondo, e diffusione di una visione positiva del vivere italiano.Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 1
  • 2. TEAM• Ercole Palmeri (46): ideatore del progetto, project manager, P.M.O., IT Consultant, Amministratore (http://www.linkedin.com/in/ercolepalmeri)• Bruno Calheiros Maques de Lima (38): Designer, comunicazione e identity (http://www.linkedin.com/in/calheirosbruno)• Consorzio Sviluppo Lavoro srl, handling, logistica e serviziPontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 2
  • 3. MERCATO e VISION• Soddisfare l’esigenza globale di consumare MADE in Italy: food, fashion, vino, liquori, arte e tutto ciò che attira in termini di stile e originalità;• Acquisire il mercato mondiale dellitalian-fake e dellitalian-sounding (stima mondiale circa 60 miliardi di euro) portando leccellenza del MADE IN ITALY in rete a costi molto competitivi;• Creare uno strumento di ecommerce per esporre in rete l’eccellenza italiana, e svilupparne un mercato internazionale evoluto, anche per le PMI italiane;• Ci interessano tutti i prodotti finiti MADE IN ITALY, senza limitazioni settoriali di prodotto e territoriali di mercato; Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 3
  • 4. IDEA• Costruire un processo di intermediazione snello ed economico, che parte dal supplying dei prodotti in Italia, fino alla consegna sui cinque continenti;• Costruire un modello per il B2C e un modello parallelo per il B2B in grado di soddisfare GDO locali, franchising e punti vendita;• Proporre rapporti a doc per le aziende italiane, in funzione della dimensione, propensione all’esportazione e alla crescita, in modo tale da organizzare “strutture di smistamento” per controllare meglio i costi di spedizione e perfezionare i tempi di consegna a livello globale;• I clienti per il modello ItaliaWorldWide sono gli online shoppers, i produttori italiani e le organizzazioni di categoria. Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 4
  • 5. BUSINESS MODELPontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 5
  • 6. MARKET & COMPETITORS• Dal report “Fattore Internet” 2011/04 di Boston Consulting Group: – L’e-commerce ricopre un ruolo trainante per i settori in cui l’Italia è leader, come moda o turismo, e la clientela internazionale, tanto amante del Made in Italy e degli acquisti in rete, giocherà un ruolo decisivo nella crescita del PIL della rete, dando un forte impulso alle esportazioni;• Se parliamo del settore food, nel 2011 l’italianfood falso è stato stimato tra i 5 e i 6 miliardi di euro, mentre l’italian sounding vale 56 miliardi di euro;• I competitors ? – società che vendono e esportano prodotti italiani, con il metodo tradizionale; – piattaforme web che vendono prodotti italiani;Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 6
  • 7. MARKET & COMPETITORSIl nostro modello se confrontato con gli esportatori tradizionali èsicuramente competitivo in termini di costo (minori passaggi) e intermini di tempi diConsegna.Mentre piattaformespecializzate nellaesportazione delMADE in ITALY sonopoche e spessolimitate nei prodottie nella tipologia.Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 7
  • 8. RICAVI• I ricavi vengono dalle seguenti linee: – Vendita diretta sulla piattaforma (brokerage fee) – Servizi aggiuntivi erogati alle aziende italiane: • Vendita di spazi (rental fees) • Pubblicità: – Online – Offline mediante partecipazioni coordinate in eventi (esposizioni ecc...), presentazioni ecc... • Logistica coordinata; • Servizi di B2B con l’obiettivo di gestire incontri tra aziende italiane e straniere;Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 8
  • 9. Go To Market• In 3 fasi fondamentali: – Mercato italiano: già operativi dal 10 settembre 2012 – Mercato comunità europea: entro aprile 2013, inclusa la traduzione del portale e del catalogo in inglese, tedesco e francese – Mercato extra-europeo: • Nord America: entro settembre 2013 • Russia: entro dicembre 2013 • Cina, Korea Sud e Giappone: entro aprile 2014 • Resto del mondo• Con strategie di marketing web-oriented: Social Networking, Social Bookmarking, siti di comparazione, CPC, CPS, marketing viralePontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 9
  • 10. Roadmap e necessità finanziarie• Le necessità finanziarie hanno l’obiettivo di incrementare la visibilità del portale online, e di strutturarsi in modo tale da rispondere sempre in modo ottimale a ogni richiesta di fornitura e di assistenza;• Gli investimenti in Web Marketing per il 2013, 2014 e 2015, hanno l’obiettivo di generare un numero di visite pari a 10 milioni e almeno 226mila vendite nel 2013, 39 milioni di visite nel 2014 con almeno 1,2 milioni di vendite, e infine 61 milioni di visite nel 2015 con almeno 2,2 milioni di vendite;• Per l’internazionalizzazione è inoltre necessaria una migliore organizzazione del personale, acquisendo risorse in grado di parlare correttamente le lingue principali (inglese, tedesco, francese, russo nel 2013, cinese, giapponese e coreano nel 2014, e spagnolo e portoghese nel 2015), sia per la traduzione che per il servizio post- vendita;• Per il 2013 si stima un fabbisogno annuo di 892.513,21 euro, e di 277.557,01 per il 2014.Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 10
  • 11. Roadmap e necessità finanziarie 2013 2014 2015Ricavi € 14.492.058,56 € 78.476.587,33 € 177.050.659,55Valore aggiunto € 495.205,86 € 4.801.382,63 € 14.188.341,12Costo personale € 381.000,00 € 790.650,00 € 929.407,50Altri costi di Struttura € 363.800,00 € 865.500,00 € 1.355.589,68MOL -€ 249.594,14 € 3.145.232,63 € 11.903.343,93Margine EBITDA -1,72% 4,01% 6,72%Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 11
  • 12. Roadmap e necessità finanziarie Cash Flow€ 2.500.000€ 2.000.000€ 1.500.000 Cash Flow€ 1.000.000 € 500.000 €- I Trim. II Trim. III Trim. IV Trim. I Trim. II Trim. III Trim. IV Trim. I Trim. II Trim. III Trim. IV Trim. -€ 500.000 2013 2014 2015Pontirolo 30/10/2012 Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri 12