Learning 2.0, un'opportunità per la formazione permanente

1,371 views

Published on

Presentazione per la tavola rotonda: "Web2.0 e biblioteche, un incontro possibile"

Published in: Education, Technology

Learning 2.0, un'opportunità per la formazione permanente

  1. 1. Learning 2.0 un’opportunità per la formazione permanente Eleonora Pantò - CSP Torino, 15 gennaio 2010 Workshop Il web 2.0 e le biblioteche: un incontro possibile ?
  2. 3. Il cambiamento che stiamo vivendo Prima Adesso Analogico  Digitale Statico  Mobile Isolato  Connesso Generico  Personale Consumo  Creatività Chiuso  Aperto
  3. 5. La crisi investe i modelli di leadership, di organizzazione…
  4. 6. Il futuro del lavoro sarà diverso dai modelli consolidati Per il lavoro del futuro, servono nuove competenze
  5. 8. Le competenze chiave secondo la UE <ul><li>Saper comunicare nella lingua madre; </li></ul><ul><li>Saper comunicare in lingue straniere; </li></ul><ul><li>Competenze matematiche e competenze di base scientifiche e tecnologiche; </li></ul><ul><li>Competenze digitali; </li></ul><ul><li>Imparare ad imparare; </li></ul><ul><li>Competenze sociali e civiche; </li></ul><ul><li>Spirito di iniziativa e imprenditoriale; </li></ul><ul><li>Consapevolezza culturale e capacità d’esprimersi. </li></ul>http://www.indire.it/db/docsrv//PDF/raccomandazione_europea.pdf - 18 luglio 2006
  6. 9. Non routine savants <ul><li>Analytical reasoning </li></ul><ul><li>Communications skills </li></ul><ul><li>Willingness to experiment </li></ul><ul><li>Team players </li></ul><ul><li>Passion and leadership </li></ul>Jonathan Rosenberg, Senior VP – (7/15/2008)
  7. 11. Learning + e- e- Learning Web 2.0 Learning 2.0
  8. 12. <ul><ul><li>Cambiano le tecnologie </li></ul></ul><ul><ul><li>Source: Jeff Weinberger and Amar Dhaliwal, Learning 2.0 </li></ul></ul>
  9. 13. A vision of student today – Michael Welsch
  10. 14. A vision of student today – Michael Welsch
  11. 15. A vision of student today – Michael Welsch
  12. 16. A vision of student today – Michael Welsch
  13. 17. Il nuovo OLPC
  14. 18. Personal Learning Environment
  15. 19. 1994- Wayne Hodgins Learning Object riusabili, ricombinabili, standard che consentono di trovare e riusare contenuti didattici 1998- David Wyley Open content – l’idea che i principi che stanno alla base del movimento opensource possano essere applicabili anche ai contenuti 1998- Nuove licenze - Open Public license 2001 – Creative Commons Open Education FLOSS Proprietà Intellettuale Elearning
  16. 20. 2001 Le licenze Creative Commons Le 4 R Reuse Redistribute Revise (modificare) Remix (combinare) http://www.creativecommons.it/
  17. 21. “ The fundamental principle underlying both FOSS and OER is the freedom to share knowledge - whether this takes the form of making software code open for collaborative modification and improvement, or allowing unrestricted access to learning materials.&quot; (Vukovic and Martin, 2009) http://oerwiki.iiep-unesco.org/index.php?title=UNESCO_OER_Toolkit/Background_to_Open_Educational_Resources Open Education Resources
  18. 22. OpenEd Italia
  19. 23. Information literacy La valutazione dei documenti e delle fonti di informazione […] è una necessità irrinunciabile, senza il quale crollerebbero il nostro universo cognitivo, la nostra stessa società, la possibilità di votare un partito, di fare ricerca, di convivere civilmente.
  20. 24. Attendibile o verificabile? Coloro che sanno, e soprattutto coloro che più sanno, beneficiano enormemente del web [..], mentre coloro che sanno di meno finiscono col saperne ancora di meno […] Così la rete, proprio per i suoi meccanismi egalitari di accesso diretto di tutti a tutto, finisce con l’aumentare anziché diminuire la differenziazione cognitiva.
  21. 25. Alfabetizzazione e social network L’alfabetizzazione digitale è uno dei problemi centrali della cultura partecipativa . Le capacità devono essere acquisite, condivise e apprese nel contesto di comunità raccolte attorno al contenuto creato dagli utenti come youtube
  22. 26. Cosa si intende per alfabetizzazione L’alfabetizzazione dei media non è qualcosa che appartiene agli individui ma un sistema che permette e forma la partecipazione […] La cultura partecipativa premia impegno produttivo e performativo, ma come riconoscere altre forme più tranquille di partecipazione
  23. 28. <ul><li>Nuovi ruoli </li></ul><ul><li>per i mediatori del sapere </li></ul>
  24. 29. Medioevo 2.0 […] siamo entrati in un’epoca in cui le barriere fra autore e lettore stanno cadendo: le figure di intermediazione come i giornalisti e i bibliotecari devono essere riprogettate; la validazione, quando esiste ancora, non avviene più prima della pubblicazione ma dopo […]
  25. 30. Il bibliotecario come personal trainer La biblioteca dovrà aprirsi a professioni diverse perché sarà un organismo più complesso e sfaccettato.
  26. 31. 23 Things http://plcmcl2-things.blogspot.com/ Aprire un Blog, Elaborazione delle foto, RSS e Newsreader, Giocare con Librarything, TAGs, Folksonomie e Technorati, Wiki, Applicazioni online per la gestione dei documenti, Podcast, Video e Audio scaricabili, Audiobook
  27. 32. http://www.plcmc.org/
  28. 33. http:// www.slideshare.net/courosa/open-networked-teaching-a-transformative-journey
  29. 34. Apprendimento continuo <ul><li>Promuovere l’apprendimento continuo significa impostare processi e strumenti attraverso cui le persone possono valutare la propria conoscenza in riferimento a situazioni date, ed essere in grado di scoprire come colmare le carenze quando lo necessitano </li></ul><ul><li>L’introduzione di sistemi di Personal Knowledge Management all’interno delle organizzazioni promuove le differenze cognitive, facilita gli scambi al di là degli archivi centralizzati e regolarizzati </li></ul>
  30. 35. www.csp.it Eleonora Pantò [email_address]
  31. 36. Backup Slide
  32. 37. Le sfide del futuro http://toptrends.nowandnext.com/?p=603 Sostenibilità Gratuito o pagamento Spazi “terzi” per l’accoglienza Formato dei media Affidabilità dell’informazione Mobilità Finanziamenti Equità di accesso Coesione sociale/identità Integrazione dei servizi Cambiamenti demografici Democratizzazione dell’informazione Resistenza ai cambiamenti Velocità del cambiamento tecnologico Richiesta di usi ricreativi della biblioteca
  33. 38. Apprendimento collaborativo in biblioteca (universitaria) © Collaborative Learning & Libraries: An Ohio Libraries Perspective http://www.slideshare.net/uconnlibrariesmagic/collaborative-learning-libraries-an-ohio-libraries-perspective Apprendimento collaborativo Condividere - Multimedialita: Video, montaggi, Musica, podcast Disegnare - Scanner 2D, 3D Stampare - Plotter Collaborare – Lavagne Interattive, Tavoli multitouch Giocare – playstation,

×