2.0 e assistenza sanitaria: mission impossible?

3,121
-1

Published on

Published in: Technology
1 Comment
8 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
3,121
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
1
Likes
8
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2.0 e assistenza sanitaria: mission impossible?

  1. 1. Internet e sanità: un nuovo rapporto con i cittadini-utenti? Torino, 9 luglio 2007 CSP innovazione nelle ICT
  2. 2. <ul><li>1 </li></ul><ul><li>Il web 2.0: caratteristiche, tecnologie, strumenti </li></ul>
  3. 3. La “rivoluzione” del web 2.0 <ul><li>The web is changing: from a document delivery system to an application platform </li></ul>http://www.andybutt.com/dcontruct05/
  4. 4. Caratteristiche delle applicazioni web 2.0 <ul><li>Open Data </li></ul><ul><ul><li>Open data formats </li></ul></ul><ul><ul><li>No data lock-in or walled gardens </li></ul></ul><ul><ul><li>User created data </li></ul></ul><ul><ul><li>User owns their own data </li></ul></ul><ul><ul><li>Ability to use data outside the confines of the application </li></ul></ul><ul><ul><li>Data used across devices </li></ul></ul><ul><li>Architecture of Participation </li></ul><ul><ul><li>Providing a service, not a product (infoware not software) </li></ul></ul><ul><ul><li>Encourage user contribution (reviews, comments) </li></ul></ul><ul><ul><li>Collective intelligence (PageRank, folksonomies, popularity) </li></ul></ul><ul><ul><li>Make it easy to re-use and re-mix </li></ul></ul><ul><ul><li>Customer self-service </li></ul></ul><ul><ul><li>Community and sense of ownership </li></ul></ul><ul><li>Rich User Experience </li></ul><ul><ul><li>Easy to use </li></ul></ul><ul><ul><li>Pleasurable to use </li></ul></ul><ul><ul><li>Build social networks </li></ul></ul><ul><ul><li>Rich user interface </li></ul></ul><ul><ul><li>Functions like a traditional application </li></ul></ul>
  5. 5. Le tecnologie: open source e standard <ul><li>LAMP </li></ul><ul><li>L inux </li></ul><ul><li>A pache </li></ul><ul><li>M ySQL </li></ul><ul><li>P HP </li></ul>Web services RSS Ajax Standard (DOM, XTHML, CSS)
  6. 6. Gli strumenti <ul><li>Blogs </li></ul><ul><li>contenuti propri </li></ul><ul><li>Wiki </li></ul><ul><li>contenuti costruiti in modo “partecipato” e decentrato </li></ul><ul><li>(es. wikipedia) </li></ul><ul><li>Community basate sui contenuti </li></ul><ul><li>contenuti condivisi e catalogati (share & tag) </li></ul><ul><li>(es. youtube, flickr, del.icio.us, librarything) </li></ul><ul><li>Social networks </li></ul><ul><li> relazioni condivise, recruiting </li></ul><ul><li>(es. linkedin, myspace, facebook) </li></ul>
  7. 7. <ul><li>2 </li></ul><ul><li>Parlano di web 2.0 e sanità: </li></ul><ul><li>Friedman, Goldstein, Moruzzi, DeKerkchove, Castells </li></ul>
  8. 8. Friedman <ul><li>La competizione/collaborazione è un valore sempre più strategico perché </li></ul><ul><ul><li>la creazione di valore </li></ul></ul><ul><ul><li>in tutti i settori (tecnologici, manifatturieri, biomedici) </li></ul></ul><ul><ul><li>richiede un grado di complessità tale da non poter essere governata da una singola entità </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>(The World is flat, Thomas Friedman, USA, 2005) </li></ul></ul></ul>
  9. 9. Goldstein <ul><li>“ Nel 2012 il 50% dei servizi sanitari basati sulle cure mediche e sul fai da te saranno trasmessi da Internet e 500.000 e-Services medico digitali saranno usati da dottori, ospedali e case farmaceutiche” </li></ul>( e-Healthcare: Harness the Power of Internet e-Commerce and e-Care , Douglas Goldstein, USA, 2005)
  10. 10. Moruzzi - DeKerkchove <ul><li>Alla tradizionale gerarchia dei servizi (gerarchici innanzitutto verso i cittadini utenti) si sostituisce la Rete: connettività - comunicazione tra nodi dei servizi e nodi dei cittadini. </li></ul><ul><li>I cittadini entrano nel sistema di ideazione - progettazione - produzione dei servizi (l'IKEA non ha forse inventato da qualche decennio la partecipazione dei clienti alla costruzione del mobile?). </li></ul><ul><li>I servizi di salute e sanità hanno più necessità dei mobili di essere personalizzati! Non solo: si formano comunità di persone on line che COMUNICANO SALUTE . Tutto il vecchio edificio del welfare scricchiola paurosamente sotto il vento di internet ! </li></ul>(Dal blog di Mauro Moruzzi – direttore di CUP 2000)
  11. 11. Castells <ul><li>Lo studio condotto da Manuel Castells , per l’avvio del progetto ehealth in Catalunya, previsto a settembre 2007, ha evidenziato: </li></ul><ul><li>L’interesse dei professionisti ad usare Internet limitatamente all’uso per la diretta interazione con i pazienti </li></ul><ul><li>La mancanza di integrazione dei pazienti nei sistemi di comunicazione elettronica </li></ul><ul><li>Il crescente interesse dei pazienti nell’uso di Internet per l’assistenza sanitaria </li></ul><ul><li>La mancanza di interattività dei siti di assistenza sanitaria </li></ul><ul><li>La crescente importanza del ruolo delle associazioni dei pazienti per l’informazione sanitaria e l’auto-gestione </li></ul><ul><li>L’attitudine generalmente positiva di professionisti e pazienti nell’uso di Internet e delle reti nei sistemi sanitari </li></ul>
  12. 12. <ul><li>3 </li></ul><ul><li>Le indicazioni dell’Unione Europea </li></ul>
  13. 13. Linee e programmi della UE in ambito sanitario <ul><li>Programma per azione comunitaria nel campo della sanità 2007-2013 </li></ul><ul><ul><li>Migliorare la sicurezza sanitaria dei cittadini </li></ul></ul><ul><ul><li>Promuovere la sanità per garantire prosperità e sicurezza </li></ul></ul><ul><ul><li>Generare e diffondere conoscenza sanitaria </li></ul></ul><ul><li>eEurope - La società dell’informazione in Europa – azioni proposte per servizi ehealth </li></ul><ul><ul><li>Tessera sanitaria elettronica </li></ul></ul><ul><ul><li>Reti di informazione sanitaria </li></ul></ul><ul><ul><li>Servizi di sanità online </li></ul></ul>
  14. 14. Il punto di vista della UE <ul><li>Consentire l’accesso alla cartella clinica elettronica del paziente dovunque in Europa, quando richiesto.[..] </li></ul><ul><li>[…] Da un lato, quest’obiettivo consiste nello sviluppare sistemi online per rafforzare l’accesso dei cittadini alla conoscenza sanitaria, per propria informazione e formazione – simile ad un Google per la sanità. D’altro canto, richiede il supporto alla crescente mobilità dei cittadini.[..] </li></ul><ul><li>[…] Queste nuove attività hanno come obiettivo la ristrutturazione del sistema sistema sanitario europeo. Questa ristrutturazione si articola su una cambio di paradigma su due fronti: </li></ul><ul><li>a) da un sistema basato sui sintomi ad uno basato sulla prevenzione </li></ul><ul><li>b) da un sistema sanitario ospedale-centrico ad uno centrato sulla persona […] </li></ul><ul><li>[…] In questo nuovo scenario, la continuità della cura sarà assicurata per ogni esigenza, sia in un contesto ospedaliero, sia nel quotidiano ambiente vitale </li></ul><ul><li>(http://ec.europa.eu/information_society/activities/health/docs/publications/ictforhealth-and-i2010-final.pdf) </li></ul>
  15. 15. <ul><li>4 </li></ul><ul><li>Alcuni esempi: community in tema di sanità in ordine di “audience” </li></ul>
  16. 16. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>WhoIsSick </li></ul><ul><li>Si forniscono i propri sintomi e la propria posizione geografica e si scopre qual e’ la diffusione nei dintorni </li></ul>
  17. 18. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>EnhancedMD </li></ul><ul><li>Sulla base di richieste in linguaggio naturale, si confrontano migliaia di studi per dare ai pazienti un riscontro sulle terapie proposte dai medici </li></ul>
  18. 20. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>PatientsLikeMe </li></ul><ul><li>Comunità di pazienti condividono storie, cure, progress </li></ul>
  19. 22. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>RateMD </li></ul><ul><li>Valuta il tuo medico. Sono presenti circa 100.000 medici su un totale di circa 300.000 medici negli US </li></ul>
  20. 24. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>RevolutionHealth </li></ul><ul><li>La community più famosa sui temi della salute, paragonabile a linkedin </li></ul>
  21. 26. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>Healthline </li></ul><ul><li>Un portale “tradizionale” ma con moltissime informazioni e da cui si può ricevere una newsletter personalizzata </li></ul>
  22. 28. Web 2.0 e sanità – alcuni esempi <ul><li>WebMD </li></ul><ul><li>Un altro portale ricco di informazioni, anche se non strettamente 2.0, una community molto attiva. </li></ul>
  23. 30. Riepilogo <ul><li>I servizi sanità 2.0 in ordine di popolarità (alexa.com) </li></ul><ul><li>WhoIsSick http://whoissick.org/sickness/ </li></ul><ul><li>Si forniscono i propri sintomi e la propria posizione geografica e si scopre qual e’ la diffusione nei dintorni </li></ul><ul><li>EnhancedMD http://www.enhancedmd </li></ul><ul><li>Sulla base di richieste in linguaggio naturale, si confrontano migliaia di studi per dare ai pazienti un riscontro sulle terapie proposte dai medici </li></ul><ul><li>PatientsLikeMe http://www.patientslikeme.com / </li></ul><ul><li>Comunità di pazienti condividono storie, cure, progress </li></ul><ul><li>RateMD http://www.ratemds.com/ </li></ul><ul><li>Valuta il tuo medico. Sono presenti 240.000 medici su un totale di circa 300.000 medici negli US </li></ul><ul><li>RevolutionHealth http://www.revolutionhealth.com/ </li></ul><ul><li>La community più famosa sui temi della salute, paragonabile a linkedin </li></ul><ul><li>Healthline http://www.healthline.com/ </li></ul><ul><li>Un portale “tradizionale” ma con moltissime informazioni e da cui si può ricevere una newsletter personalizzata </li></ul><ul><li>WebMD http://www.webmd.com/ </li></ul><ul><li>Un altro portale ricco di informazioni, anche se non strettamente 2.0, una community molto attiva. </li></ul>
  24. 31. .. E in Italia? <ul><li>Web 1.0 </li></ul><ul><ul><li>- Servizi online </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Salus net - Cartella clinica in due lingue italiano ed inglese) accessibile via Internet 24ore su 24. a pagamento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Netforcare - Servizi innovativi e ad alto valore aggiunto nel campo dell'assistenza medica. a pagamento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Vital data net – cartella clinica online – a pagamento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Niguarda online – accesso online al proprio fascicolo sanitario relativo ai ricoveri </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Portali informativi - editoriali </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Dica33 - Dal 1994 è il primo sito italiano di salute e medicina per il grande pubblico. Gennaio 2006 superato il tetto di 1.000.000 di consumatori/settimana </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Doctor33 – quotidiano elettronico del medico italiano (2001) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Salus.it – rivista scientifica sui temi della salute </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>MAMMAePAPA.it - &quot;il tuo amico Pediatra su Internet&quot;, il luogo di incontro dei genitori italiani – supportato dalla community Pediatriaonline </li></ul></ul></ul>
  25. 32. .. E in Italia? <ul><ul><li>Portale diabete - offrire informazioni aggiornate sui trattamenti piu' avanzati disponibili per i pazienti con diabete insulino-dipendente e migliorare le possibilita' di accesso a questi trattamenti </li></ul></ul>
  26. 33. <ul><li>5 </li></ul><ul><li>La sanità al tempo di Internet </li></ul>
  27. 34. Web 2.0: tecnologia distruttiva… Adeguamento degli standard e uso licenze con il minor numero di restrizioni possibilie Proprietà intellettuale ristretta e controllata Informazioni prodotte e distribuite con il tuo contributo di tutti Dati Controllati Rilascio veloce Tempi lunghi per il rilascio Chiunque può crearsi un accesso Privacy e sicurezza regolamentate Informazioni “pesate” dalle reti sociali Informazioni arrivano da fonti autorevoli Web 2.0 Sanità
  28. 35. Open source: un approccio etico GPL Medicine – Il software per la gestione delle pratiche mediche e le cartelle cliniche hanno un impatto costante sui fornitori di cure sanitarie e sui pazienti. Se del software ben fatto farà la differenza per tutti in campo medico, questo è il punto da cui partire. OpenEHR Foundation
  29. 36. Il fattore Google <ul><li>Il problema fondamentale è che le proprie informazioni sanitarie sono 1)sparse ovunque 2) e non hanno un formato standardizzato. </li></ul><ul><li>Il modell Google Health: </li></ul><ul><li>Centrato sul paziente </li></ul><ul><li>Una URL sanitaria personale </li></ul><ul><li>Meccanismi automatizzati per la raccolta e immagazzinare le informazioni personali sanitarie </li></ul><ul><li>Standard tecnici interoperabili: XML e lo standard CCR – Continuity Care Record </li></ul><ul><li>Interfaccia utente </li></ul><ul><li>Appropriate misure di sicurezza e riservatezza </li></ul><ul><li>Funzionalità di valore aggiunto </li></ul>
  30. 37. <ul><li>6 </li></ul><ul><li>Conclusioni </li></ul>
  31. 38. <ul><li>Il connubio Web 2.0/ opensource - è basato sui contenuti e sulle relazioni fra le persone; è un modello che favorisce interoperabilità e adozione degli standard </li></ul><ul><li>E’ riconosciuta la necessità di collaborare e condividere informazioni fra enti (es. ospedali, case farmaceutiche, associazioni di pazienti) </li></ul><ul><li>Esiste una domanda crescente di informazione e di partecipazione da parte dei cittadini/utenti </li></ul><ul><li>Si sta affermando il modello di sistema sanitario centrato sulla persona </li></ul>
  32. 39. <ul><li>La rete “verticale” che prevede reti intra ed extra ospedaliere, cure primarie e “case della salute” non sembra ad oggi prevedere un ruolo “attivo” dell’assistito </li></ul><ul><li>L’organizzazione di “Percorsi diagnostici terapeutici assistenziali” potrebbe dare al paziente la “consapevolezza del processo” in corso </li></ul><ul><li>L’educazione terapeutica recupera ed integra nel processo di cura, la relazione fra persone, intese come paziente, medici e infermieri, al fine di aumentare la motivazione a seguire le cure. </li></ul>
  33. 40. Contatti CSP innovazione nelle ICT Sede via Livorno 60 - 10144 Torino Edificio Laboratori A1 Tel +39 011 4815111 Fax +39 011 4815001 E-mail : info@csp.it Seconda sede operativa Villa Gualino - Viale Settimio Severo 63 10133 Torino www.csp.it

×