Stato di salute in Italia e SSN

1,417 views
1,316 views

Published on

Università degli adulti di Olgiate Comasco - 2012 - Lezione 2

Stato di salute in Italia e SSN

  1. 1. Salute e Sistemi Sanitari Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario Nazionale.Università degli Adulti di Olgiate Comascoa.a. 2012 – 2013ing. Nicola Volonterio
  2. 2. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDeterminanti della salute fattori genetici età variabili non modificabili sessoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 2
  3. 3. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDeterminanti della salute variabilimodificabiliUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 3
  4. 4. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDeterminanti della salute stili di vita variabilimodificabiliUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 4
  5. 5. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStili di vita 2002 – Italia~ 28000 morti per inattività fisica (5% del totale) Ministero Salute - Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2007-2008 Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 5
  6. 6. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStili di vita Ministero Salute - Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2007-2008Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 6
  7. 7. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStili di vita www.corriere.it – 25 agosto 2012Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 7
  8. 8. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDeterminanti della salute stili di vita variabili ambientemodificabili fattori socio economiciUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 8
  9. 9. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAmbiente e fattori socio-economiciUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 9
  10. 10. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAmbiente e fattori socio-economiciUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 10
  11. 11. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAmbiente e fattori socio-economici cause di morte paesi ad cause di morte cause di morte paesi alto reddito paesi ad alto reddito a medio e basso reddito malattie ischemiche 1 malattie ischemiche malattie cerebrovascolari 2 malattie cerebrovascolari cancro ai polmoni 3 infezioni respiratorie alzheimer e demenza 4 malattie polmonari croniche infezioni respiratorie 5 diarrea malattie polmonari croniche 6 AIDS cancro al colon e al retto 7 tubercolosi diabete mellito 8 incidenti stradali ipertensione 9 diabete mellito cancro al seno 10 mortalità alla nascita WHO 2008Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 11
  12. 12. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAmbiente e fattori socio-economici Ministero Salute - Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2007-2008Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 12
  13. 13. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAmbiente e fattori socio-economici Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Povertà ed esclusione sociale, lItalia nel contesto comunitario - 2012Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 13
  14. 14. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDeterminanti della salute fattori genetici stili di vita stato di età salute ambiente fattori socio sesso economiciUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 14
  15. 15. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDeterminanti della salute fattori genetici stili di vita stato di età salute ambiente sistema fattori socio sesso sanitario economiciUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 15
  16. 16. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario● accessibilità● spesa (% sul PIL)● tipo di finanziamento● tipo di offerta● numero di posti letto● numero di medici / infermieri● disponibilità farmaci● appropriatezza delle cureUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 16
  17. 17. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario● accessibilità● spesa (% sul PIL)● tipo di finanziamento● tipo di offerta● numero di posti letto● numero di medici / infermieri● disponibilità farmaci● appropriatezza delle cureUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 17
  18. 18. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario spesa (% sul PIL)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 18
  19. 19. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario spesa (% sul PIL) WHO 2010Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 19
  20. 20. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario● accessibilità● spesa (% sul PIL)● tipo di finanziamento● tipo di offerta● numero di posti letto● numero di medici / infermieri● disponibilità farmaci● appropriatezza delle cureUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 20
  21. 21. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario tipo di finanziamento● pubblico ● universalistico ● mutualistico ● assicurativo● privato ● out of pocket ● assicurativoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 21
  22. 22. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario● accessibilità● spesa (% sul PIL)● tipo di finanziamento● tipo di offerta● numero di posti letto● numero di medici / infermieri● disponibilità farmaci● appropriatezza delle cureUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 22
  23. 23. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario tipo di offerta● pubblica● privata ● con fini di lucro ● con fini assistenzialisticiUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 23
  24. 24. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario● accessibilità● spesa (% sul PIL)● tipo di finanziamento● tipo di offerta● numero di posti letto● numero di medici / infermieri● disponibilità farmaci● appropriatezza delle cureUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 24
  25. 25. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario numero di medici/infermieri Italia: ~400/100000 Senegal: 6 /100000 WHO 2010Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 25
  26. 26. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSistema sanitario numero di medici/infermieriItalia: 3,7 medici e 6,3 infermieri ogni 1000 abitantiOECD: 3,1 medici e 8,7 infermieri ogni 1000 abitanti “ … cè la prova di un eccessivo numero di dottori e un numero insufficiente di infermieri in Italia, conseguente a una allocazione inefficiente delle risorse.” OECD Health Data 2012Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 26
  27. 27. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia● demografia● mortalità● aspettativa di vita● principali cause di morte● alcool e obesitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 27
  28. 28. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia● demografia● mortalità● aspettativa di vita● principali cause di morte● alcool e obesitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 28
  29. 29. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia demografia ~ 60000000 residenti di cui ~ 4500000 stranieri ~ 650000 clandestini ISTAT 2011Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 29
  30. 30. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia demografia Rapporto Osservasalute 2011Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 30
  31. 31. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia demografia● tasso di immigrazione positivo● lieve ripresa del tasso di fecondità (1,41 figli per donna)● tendenza allinvecchiamento (1 abitante su 5 ha più di 65 anni, 1 su 10 ha più di 75 anni)● 28% degli over 65 vive in un nucleo familiare monocomponente, la percentuale aumenta se si considerano gli over 75 Rapporto Osservasalute 2011Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 31
  32. 32. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia demografia Italia EtiopiaUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 32
  33. 33. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia● demografia● mortalità● aspettativa di vita● principali cause di morte● alcool e obesitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 33
  34. 34. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia mortalitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 34
  35. 35. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia● demografia● mortalità● aspettativa di vita● principali cause di morte● alcool e obesitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 35
  36. 36. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia aspettativa di vitaUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 36
  37. 37. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia aspettativa di vita ♀ ♂ 84,4 anni 78,7 anni di cui 22,3 con disabilità di cui 15,9 con disabilitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 37
  38. 38. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia● demografia● mortalità● aspettativa di vita● principali cause di morte● alcool e obesitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 38
  39. 39. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia cause di morte Ministero Salute - Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2009-2010Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 39
  40. 40. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia cause di morte Ministero Salute - Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2009-2010Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 40
  41. 41. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia● demografia● mortalità● aspettativa di vita● principali cause di morte● alcool e obesitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 41
  42. 42. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleStato di salute in Italia alcool e obesitàConsumo di alcool“Lindagine conferma la consolidata tendenza di una significativaquota della popolazione ad indulgere su unassunzione nonmoderata di alcool; […] I consumatori a rischio coprono il 25%della popolazione maschile ed il 7,3% di quella femminile.”Sopra i 64 anni il 40% dei consumatori maschi è a rischiodipendenza.Obesità“In Italia più di un terzo della popolazione adulta (35,6%) è insovrappeso, mentre circa una persona su dieci è obesa (10,3%).” Ministero Salute - Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2009-2010Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 42
  43. 43. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleIl sistema sanitario in ItaliaArt. 32 della Costituzione“La Repubblica tutela la salute come fondamentalediritto dellindividuo e interesse della collettività, egarantisce cure gratuite agli indigenti.Nessuno può essere obbligato a un determinatotrattamento sanitario se non per disposizione dilegge. La legge non può in nessun caso violare i limitiimposti dal rispetto della persona umana.”Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 43
  44. 44. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleIl sistema sanitario in Italia● coesistenza di strutture pubbliche (SSN) e private● finanziato prevalentemente attraverso la tassazione generale● compartecipazione diretta alla spesa● materia di competenza regionaleUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 44
  45. 45. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleIl sistema sanitario in Italia Impatient for Change - 2004Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 45
  46. 46. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleIl sistema sanitario in Italia Impatient for Change - 2004Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 46
  47. 47. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario Nazionale Cenni storici 1920-1940 1958 1992 casse e mutue Ministero della Sanità aziendalizzazione 1888 1947 1978 2000legge di organizzazione Costituzione Servizio Sanitario federalismo fiscale sanitaria nazionale della Repubblica Nazionale Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 47
  48. 48. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleCenni storici● 540 → capitolo XXXVI della Regola Benedettina “Prima di tutto e soprattutto bisogna prendersi cura dei malati”● 1288 → Bonvesin de la Riva – De Magnalibus Urbis Mediolani “Vi sono in città dieci ospedali per i malati poveri e quasi tutti adeguatamente dotati di beni temporali. […] Nessuno che sia in condizioni di indigenza o di miseria viene rifiutato o respinto. Nel contado vi sono quindici ospedali o pressappoco”● 1508 → Gian Giacomo Gilino Priore dell’Ospedale Grande di Milano “Relazione ai deputati dell’Ospedale Grande di Milano”Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 48
  49. 49. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleUnità dItalia● 1861 proclamazione del regno di Italia ● necessità di armonizzare le norme dei diversi regni ● rischio di epidemie per cattive condizioni igieniche (6404 comuni su 8258 privi di fognatura)● 1888 approvazione in senato della prima legge di organizzazione sanitaria sul territorio nazionaleUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 49
  50. 50. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRiforma del 1888● responsabilità amministrativa e politica al Ministero dellInterno● creazione della Direzione Sanitaria presso il Ministero e del Consiglio Superiore di Sanità● utilizzo dei prefetti sul territorio, coadiuvati da una rete di funzionari (medici provinciali e medici condotti) con compiti di controllo e trasmissione delle informazioniUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 50
  51. 51. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleMedici Condotti● dipendenti comunali con compito di guardia medica● devono garantire lassistenza medica gratuita ai bisognosi iscritti alle liste comunali di povertà● circa 10000 medici condotti sul territorio ● affiancati da altrettanti medici “privati” ● Italia 1891 ~ 30000000 di abitantiUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 51
  52. 52. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleOspedali● realtà economiche di natura prevalentemente immobiliare e fondiaria● spesso legate a enti religiosi● lassistenza sanitaria è unattività caritatevole● diffusione delle strutture a padiglioni dedicati alle diverse specialitàUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 52
  53. 53. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRisultati● dal 1860 al 1900 la mortalità generale crolla del 10%● la speranza di vita alla nascita sale da 35 anni nel 1882 a 43 anni nel 1901● questi risultati sono ottenuti anche grazie a un generale miglioramento dellalimentazione e delle condizioni igienicheUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 53
  54. 54. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleLe casse previdenziali - 1● 1898 → costituzione della Cassa Nazionale di Previdenza, assicurazione volontaria per linvalidità e la previdenza dei lavoratori● 1919 → lassicurazione diventa obbligatoria● 1933 → fondazione dellIstituto Nazionale Fascista della Previdenza Sociale e dellIstituto Nazionale Fascista per lAssicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (trasformati in INPS e INAIL nel 1943)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 54
  55. 55. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleLe casse previdenziali - 2● ogni categoria lavorativa aveva una proprio ente assicurativo che contrattava le prestazioni per gli iscritti e i familiari con i singoli soggetti erogatori di assistenza sanitaria● copertura del solo avvento avverso ad esclusione delle “malattie volontariamente contratte”● assenza di sistematicità e inequità del sistemaUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 55
  56. 56. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDagli anni 50 agli anni 701958 → istituzione del Ministero della Sanità1968 → riforma ospedaliera ● riorganizzazione su base regionale dei posti letto ● ripartizione del Fondo Nazionale Ospedaliero destinato allammodernamento di strutture e attrezzature ● obbligo di fornire assistenza gratuita per cure urgenti1972 → trasferimento alle regioni delle funzioniamministrative in materia sanitaria1974 → estinzione dei debiti contratti dalle mutue versogli ospedali (~ 4 miliardi di Lire) e obbligo di fornireassistenza ospedaliera gratuita agli iscrittiUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 56
  57. 57. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario Nazionale1978 – nascita del SSN Legge 833/78 “Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale “Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 57
  58. 58. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleLegge 833/78 - SSNprincipi ispiratori● diritto alla salute collegato alla cittadinanza e indipendente dalla contribuzione diretta alla prestazione sanitaria● copertura universale e omogeneizzazione del livello dellofferta sanitaria● estensione dellassistenza: prevenzione, diagnosi, cura, riabilitazioneUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 58
  59. 59. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleLegge 833/78 - SSNobiettivi (art. 2 della legge 833/78)● superamento dello squilibrio territoriale nelle condizioni sociosanitarie del paese● sicurezza del lavoro● scelte responsabili e consapevoli di procreazione, tutela della maternità e dellinfanzia (legge 194/78)● promozione della salute nelletà evolutiva favorendo lintegrazione dei soggetti handicappati● tutela sanitaria delle attività sportive● tutela della salute degli anziani● prevenzione e cura delle malattie mentali (legge 180/78)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 59
  60. 60. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSchema istituzionale SSNlivello centrale (Parlamento, Governo, Ministero, ISS)● emanazione delle leggi di governo della materia sanitaria● allinterno della legge finanziaria annuale decisione dellentità del Fondo Sanitario Nazionale e la sua distribuzione tra le regioni● approvazione del Piano Sanitario Nazionale● predisposizione della “Relazione sullo Stato Sanitario del Paese”● ispezione degli impianti produttiviUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 60
  61. 61. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSchema istituzionale SSNlivello intermedio (Regioni)● programmazione dellattività sanitaria territoriale● ripartizione del Fondo Sanitario Regionale tra le USLUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 61
  62. 62. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleUnità Sanitaria LocaleUSL (art. 14 della legge 833/78)insieme dei presidi, degli uffici e dei servizi(ambulatori, ospedali, medici generici, farmacie, …)che in un determinato territorio hanno il compitodi assolvere alle funzioni del SSN (prestazioni dicura generica e specifica, di diagnosi, di assistenzaospedaliera e farmaceutica, di riabilitazione, …)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 62
  63. 63. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAttività sanitaria● assistenza di base → ~70000 medici (~1 ogni 850 abitanti) e ~7000 pediatri, servizio di guardia medica● assistenza specialistica → ambulatori ospedalieri, ambulatori extraospedalieri di USL, ambulatori privati convenzionati● assistenza ospedaliera → istituti pubblici gestiti da USL, istitituti pubblici a convenzione obbligatoria (poli universitari, istituti scientifici), istituti di cura convenzionati (7,9 posti letto per 1000 abitanti)● 14682 farmacie private e 1171 farmacie comunali (1 ogni 3687 abitanti)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 63
  64. 64. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleFinanziamento del SSN● affidato al FSN● alimentato tramite imposte generali e contributi sociali versati dai datori di lavoro● ripartito sul territorio tramite la spesa storicaUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 64
  65. 65. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRisultati● estensione universale dellassistenza sanitaria● gratuità delle cure● coinvolgimento di diversi livelli di governo● perequazione territoriale● coordinamento di politica sanitaria e politica assistenziale e di tutela ambientale● contenuto aumento della spesa sanitaria in termini di percentuale sul PILUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 65
  66. 66. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleLimiti● mancanza di chiarezza sulle responsabilità nel funzionamento del SSN● finanziamento centralizzato e spesa sul territorio → deresponsabilizzazione di Regioni e USL● separazione tra gestione amministrativa e tecnica delle USL● degenerazione partitocratica del sistema democratico● aumento della spesa (aumento aspettative e “paradosso tecnologico”)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 66
  67. 67. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRiforma del SSN D. Lgs. 502/92 "Riordino della disciplina in materia sanitaria"● integrato da D. Lgs. 517/93 e D. Lgs. 229/99Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 67
  68. 68. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleD. Lgs. 502/92obiettivi● snellimento burocratico e aziendalizzazione● riduzione della spesa● aumento della concorrenza interna al sistema● trasferimento al livello regionale di ulteriori competenze● garantire libertà di scelta nelle cure al cittadinoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 68
  69. 69. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSchema istituzionale post riformalivello centrale (Parlamento, Governo, Ministero, Conferenza Stato Regioni)● emanazione del Piano Sanitario Nazionale● distribuzione del Fondo Sanitario Nazionale tra le regioni attraverso la Conferenza Stato Regioni● predisposizione della “Relazione sullo Stato Sanitario del Paese”Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 69
  70. 70. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSchema istituzionale post riformalivello intermedio (Regioni)● funzione legislativa in materia sanitaria, entro i principi stabiliti dalle leggi nazionali● emanazione del Piano Sanitario Regionale● libertà di organizzazione del Sistema Sanitario Regionale ● criteri di finanziamento ● ruolo degli attori coinvolti ● ...Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 70
  71. 71. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAzienda Sanitaria LocaleASLazienda (rappresentata dal Direttore Generale) dotatadi personalità giuridica e autonomia organizzativa,gestionale e patrimoniale che provvede ad assicurarenel proprio territorio i livelli di assistenza definiti alivello nazionale e regionalele ASL non possono ricorrere a nessuna forma diindebitamentoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 71
  72. 72. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAzienda OspedalieraAOanalogamente alle USL anche gli ospedali principalisono trasformati in aziende dotate di personalitàgiuridica e autonomia organizzativa, gestionale efinanziaria, rappresentate dai Direttori Generalile AO hanno obbligo di chiusura in pareggio delbilancioUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 72
  73. 73. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAttività sanitaria● assistenza di base → svolta da medici convenzionati con il SSN, liberamente scelti dai cittadini con vincolo sul numero massimo di assistiti, ha un ruolo di prescrizione e mediazione● assistenza specialistica → mediata dal medico di base, prevede la partecipazione del cittadino alla spesa fino a 100000 lire● assistenza ospedaliera → gratuita tranne per i codici bianchi di PS e le camere a pagamento● assistenza farmaceutica → prevede la partecipazione alla spesa del cittadino sulla base della fascia del farmacoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 73
  74. 74. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleFinanziamento del SSN redistribuzione dei contributi malattia afferenti ai residenti, livello centrale compensati per la mobilità ospedaliera e integrati per garantire un trasferimento pro capite uniforme autofinanziamento per la quota eccedente i trasferimenti regioni verso le ASL → quota capitaria proporzionale alle caratteristiche della popolazione verso le AO → finanziamento a prestazione (DRG) contrattazione delle prestazioni anche con operatori privati ASL e AO accreditatiUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 74
  75. 75. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleDRG (Raggruppamenti Omogenei di Diagnosi)● basati sullipotesi dellesistenza di una correlazione tra tipo di patologia e costo del trattamento● attribuiti al paziente secondo la Scheda di Dimissione Ospedaliera (diagnosi principale, diagnosi secondaria, interventi e procedure, età e sesso)● considerano tutti i servizi (e quindi i costi) collegati alla permanenza in ospedale (amministrativi, alberghieri, di infrastruttura, diretti, …Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 75
  76. 76. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAccreditamento (DPR 14 gennaio 1997)● sono stabiliti i requisiti minimi organizzativi, strutturali e tecnologici per lo svolgimento di attività sanitarie● le Regioni gestiscono il sistema di rilascio e di controllo e possono restringere i criteri nazionali● dalla nascita dellaccreditameno il settore privato convenzionato è cresciuto fino a rappresentare 40% degli operatori, assorbendo il 22% della spesaUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 76
  77. 77. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRegionalizzazione D. Lgs. 56/00 "Disposizioni in materia di federalismo fiscale, a norma dellarticolo 10 della legge 13 maggio 1999, n. 133."● integrato dalla modifica del Titolo V della CostituzioneUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 77
  78. 78. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleD. Lgs. 56/00● il finanziamento delle funzioni pubbliche in capo alla regione è di competenza regionale (federalismo fiscale) IRAP FSR addizionale IRPEF (0.9%) accisa carburanti (0,129 €/l) compart. regionale IVA (25%)Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 78
  79. 79. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleD. Lgs. 56/00● il finanziamento delle funzioni pubbliche in capo alla regione è di competenza regionale (federalismo fiscale) IRAP FSR addizionale IRPEF (0.9%) accisa carburanti (0,129 €/l) fondo perequativo compart. regionale IVA (25%) nazionaleUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 79
  80. 80. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionalePiani di rientro● le regioni hanno piena responsabilità sulla copertura di eventuali disavanzi● 2007 → Lazio e Campania accumulano un disavanzo pari al 66% del disavanzo complessivo annuo● istituzione dei “Piani di Rientro” ● Piemonte, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia ● Liguria e Sardegna hanno completato i rispettivi piani di rientroUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 80
  81. 81. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleIl SSR della Lombardia● Fondo Sanitario Regionale 2012 ~ 17450 milioni €● 15 ASL e 29 AO pubbliche ● attività amministrativa, vaccinazioni, protesica, … ● AO completamente indipendenti dalle ASL (unico caso in Italia)● 33 strutture equiparate (IRCCS, ospedali classificati, …)● regime di “quasi mercato” → le ASL acquistano le prestazioni da diversi provider● tariffe DRG modificate in funzione della complessità organizzativa dellospedale e rimborsi extra tariffa per prestazioni non ancora riconosciute nei DRGUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 81
  82. 82. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleTicket in Lombardia● rimodulazione del ticket fisso nazionale aggiuntivo di 10 € → da 0 € per le prestazioni più economiche e frequenti e 30 € per le più costose e rareUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 82
  83. 83. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleTendenze future● invecchiamento della popolazione● riduzione dellassistenza familiare● aumento delle malattie croniche● aumento della “richiesta di salute”● aumento della popolazione straniera● riduzione dellospedalizzazione ● cure sul territorio e a domicilio● nuove tecnologie e informatizzazione● riduzione delle risorse economicheUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 83
  84. 84. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleInvecchiamento della popolazione elaborazione CREMSUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 84
  85. 85. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleContribuzione per età elaborazione CREMSUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 85
  86. 86. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleMalattie croniche● responsabili dell86% delle morti in Europa (malattie cardiovascolari, cancro, diabete, malattie polmonari croniche, malattie mentali)● richiedono intervento integrato sul territorio che mantenga monitorati i pazienti e prevenga la riacutizzazione e le ricadute● fenomeni di comorbidità nellanzianoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 86
  87. 87. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleMalattie cronicheUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 87
  88. 88. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRiduzione dei posti lettoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 88
  89. 89. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRiorganizzazione dei posti lettoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 89
  90. 90. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleRiorganizzazione dei posti letto● “Patto per la Salute 2010-2012” ● 4 posti letto per 1000/ab, 0,7 dei quali per riabilitazione e lungodegenza post-acuzie ● 20% dei ricoveri in regime di Day Hospital● DGR 1479 del 30/03/2011 ● istituzione dellAttività di Cure Subacute per 1146 posti lettoUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 90
  91. 91. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAssistenza sul territorio e domiciliare● CREG (Chronic Related Group) ● percorso continuativo di presa in carico del paziente cronico ad opera di diversi attori che prevede lintegrazione di ospedale, territorio e domicilio ● dal 2010 avviata la sperimentazione in 5 ASL Lombarde tra cui Como● ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) ● assitenza infermieristica e riabilitativa domiciliare ● terapia domiciliare (dialisi, ossigeno liquido, ...) ● teleassistenzaUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 91
  92. 92. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAssistenza sul territorio e domiciliareUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 92
  93. 93. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleAumento della popolazione straniera● Bologna, 2 novembre 2011 una donna cinese muore per non essere riuscita a farsi intendere dal servizio 118● Padova, 14 settembre 2009 ustionato grave rifiuta le cure di uninfermiera di colore: “Non voglio che i negri mi tocchino”Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 93
  94. 94. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSpesa sanitaria per gli immigrati● pari a circa il 2,5% della spesa sanitaria totale● composizione diversa dalla spesa rispetto alla spesa per i cittadini● maggioranza di ricoveri in urgenza per difficoltà a usare i servizi sul territorio● le donne sono principalmente ricoverate per i parti, gli uomini per incidenti sul lavoroUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 94
  95. 95. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSpesa sanitaria per gli immigrati Demography Report EU 2012Università degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 95
  96. 96. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSpesa sanitaria per gli immigrati● pari a circa il 2,5% della spesa sanitaria totale● composizione diversa dalla spesa rispetto alla spesa per i cittadini● maggioranza di ricoveri in urgenza per difficoltà a usare i servizi sul territorio ● problema della clandestinità● le donne sono principalmente ricoverate per i parti, gli uomini per incidenti sul lavoroUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 96
  97. 97. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSpending reviewUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 97
  98. 98. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleSpending review● risparmio di 6,8 miliardi entro il 2015● riduzione dei posti letto a 3,7 ogni 1000 abitanti● verifica della funzionalità delle sedi minori● determinazione dei costi standard dei beni e rinegoziazione dei contratti di fornitura● riduzione del 5% dei costi dei contratti in essere, a parità di fornitura● acquisti centralizzati e consorziati● riduzione delle tariffe del volume degli acquisti di prestazioni dai privati convenzionatiUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 98
  99. 99. Lo stato di salute in Italia e il Servizio Sanitario NazionaleEffetti della crisi sulla salute● Grecia → nel 2009 -25% di visite in ospedali privati rispetto lanno precedente● Italia → 9 milioni di Italiani dichiarano nel 2011 di aver rinunciato a prestazioni di salute per motivi economici (Censis)● Spagna → aumento del 20% dei casi di depressione tra il 2006 e il 2010● Irlanda e Spagna → riduzione della donazione di organiUniversità degli Adulti di Olgiate Comasco - a.a. 2012 - 2013 99

×