Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
  • Save
From chaos to scrum
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

From chaos to scrum

  • 129 views
Published

Corso di Project Management: storia di un percorso dal Traditional Project Management allo Scrum passando dal Kamban. Esperienze e Esigenze per migliorare il proprio Team.

Corso di Project Management: storia di un percorso dal Traditional Project Management allo Scrum passando dal Kamban. Esperienze e Esigenze per migliorare il proprio Team.

Published in Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
129
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
3

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. From Chaos to Scrum
  • 2. Traditional Project Management ➢ ➢ ➢ ➢ ➢
  • 3. Le fasi del progetto esecuzione Definizione ● ● ● Fattibilità Definizione obiettivi Project Charts ● Rilevazione ○ Tempi Effettivi ○ Costi Effettivi controllo chiusura ● ● Pianificazione ● ● ● W.B.S Gant …. ● ● t inizio Verifica ○ Analisi degli scostamenti ○ Analisi delle cause Ripianificazione ○ Attuazione dei correttivi ○ Nuove stime a finire ● t fine Consegna Esame critico dei risultati Apprendimento tempo
  • 4. Project Charts
  • 5. Le fasi del progetto: Cosa non convince.. esecuzione Definizione ● ● ● Fattibilità Definizione obiettivi Project Charts ● Rilevazione ○ Tempi Effettivi ○ Costi Effettivi controllo chiusura ● ● Pianificazione ● ● ● W.B.S Gant …. ● ● t inizio Verifica ○ Analisi degli scostamenti ○ Analisi delle cause Ripianificazione ○ Attuazione dei correttivi ○ Nuove stime a finire ● t fine Consegna Esame critico dei risultati Apprendimento tempo
  • 6. Proviamo
  • 7. Sovraccaricamento
  • 8. Cambiamenti
  • 9. Spreco
  • 10. Raggiungere gli obiettivi Traditional Project Management Sistema Waterfall Agile Project Management Sistema empirico iterativo
  • 11. Agile Manifesto Gli individui e le interazioni più che i processi e gli strumenti Il prodotto funzionante più che la documentazione esaustiva La collaborazione col cliente più che la negoziazione dei contratti Rispondere al cambiamento più che seguire un piano Ovvero, fermo restando il valore delle voci a destra, consideriamo più importanti le voci a sinistra.
  • 12. Uno strumento per organizzare agilmente le nostre attività: Kanban ● Visualizzare il flusso di lavoro ● Limitare il Work-in-Progress ● Misurare e gestire il flusso ● Facililità di integrazione sull’ attuale struttura organizzativa ● Funzionante da subito
  • 13. Iniziamo dalla lista delle nostre attività:
  • 14. Assegnamo gli stati ai singoli task:
  • 15. Aggiungiamo ora i passi del nostro processo:
  • 16. ….le code:
  • 17. ..e come ultimo i WIP Limit:
  • 18. ..Kanban passo passo:
  • 19. ..Kanban passo passo:
  • 20. ..Kanban passo passo:
  • 21. ..Kanban passo passo:
  • 22. ..Kanban passo passo:
  • 23. ..Kanban passo passo:
  • 24. ..Kanban passo passo:
  • 25. ..Kanban passo passo:
  • 26. ..Kanban passo passo:
  • 27. ..Kanban passo passo:
  • 28. ..Kanban passo passo:
  • 29. ..colli di bottiglia:
  • 30. ..colli di bottiglia:
  • 31. ..colli di bottiglia:
  • 32. ..colli di bottiglia:
  • 33. ..colli di bottiglia:
  • 34. ..colli di bottiglia:
  • 35. ..colli di bottiglia:
  • 36. ..attese!:
  • 37. ..attese!:
  • 38. ..e infine aggiungiamo i membri del team:
  • 39. Continuous Improvement Adapt Kaizen Inspect
  • 40. Se comunichiamo di più tra noi le attività si risolvono meglio e più in fretta
  • 41. Standup Meeting Tre semplici domande: ● Che cosa hai fatto ieri? ● Quali impedimenti hai trovato? ● Che cosa farai per domani?
  • 42. Standup Meeting Alcune buone abitudini: ● Indirizzare gli status delle attività al gruppo, questa riunione ha lo scopo di aggiornarsi l’un l’ altro ● No Problem Solving, se ci sono domande o puntualizzazione si mettono da parte per vedersi fuori dal meeting
  • 43. Standup Meeting Alcune buone abitudini: ● Sempre alla stessa ora e sempre nello stesso posto, si perde meno tempo in dettagli organizzativi ● É responsabilità del team evitare distrazione e divagazioni, tutti sono coinvolti nella buona riuscita della riunione
  • 44. Se le attività sono ben descritte abbiamo più possibilità che soddisfino le aspettative
  • 45. User Story ..come scriviamo le nostre attività? - Come <chi?> - Vorrei <che cosa?> - Con il fine di <perché?>
  • 46. ..esempio User Story Come bibliotecario, vorrei poter cercare libri per titolo, per trovarli più facilmente
  • 47. User Story Una User Story è fatta quando soddisfa i criteri di accettazione, la definition of done e lo standard di qualità del team per essere potenzialmente consegnabile Come bibliotecario, vorrei poter cercare libri per titolo, per trovarli più facilmente
  • 48. Criteri di accettazione ● Risponde alla domande: ○ Come sappiamo quando abbiamo finito? ○ È quello che è stato richiesto? ○ Soddisfa le condizioni date?
  • 49. Definition of Done Si tratta di una lista di attività necessarie per garantire che l’ attività è stata effettivamente svolta, non solo in termini di funzionalità, ma anche in termini di qualità.
  • 50. Esempio di Definition of Done ● Implementazione committata nel repository ● Implementazione deploiata sull’ambiente di test ● Passato UAT (User Acceptance Testing) ● Prodotto documentazione
  • 51. Se ci concentriamo su un ristretto numero di attività abbiamo più possibilità che queste vengano svolte in un tempo stabilito.
  • 52. Verso lo Scrum Scrum è un termine inglese che alla lettera indica «un mucchio ristretto e disordinato di persone».Nel gioco del rugby lo Scrum è quella fase di un incontro di rugby in cui l'arbitro ordina la ripresa del gioco tra due gruppi ordinati di giocatori contrapposti, uno per squadra. In italiano tale termine è noto come mischia chiusa oppure mischia ordinata.
  • 53. Scrum Process
  • 54. Le cerimonie Scrum ● Backlog Grooming ● Sprint Planning ● Daily Scrum ● Sprint Review ● Retrospective
  • 55. Scrum Board