Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo

Pagina 1 di 3

cerca nel sito

Trade

Executive

Approfondimenti

Interviste...
Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo

Pagina 2 di 3

Potrebbe sembrare un numero piuttosto grande, ma se pensiamo ...
Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo

Pagina 3 di 3

◾ Progetto editoriale
◾ Contatti
◾ Mappa del sito

Copyright ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo

334 views
212 views

Published on

Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo. Come entrare nel flusso

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
334
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo

  1. 1. Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo Pagina 1 di 3 cerca nel sito Trade Executive Approfondimenti Interviste HR PMI Business Case Professional Cloud Procurement News Video Tweet 2 Share Share 4 White Paper Seguici anche su HOME » HR » Approfondimenti » Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo 11 Eventi 6 PRODUTTIVITÀ Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo Come raggiungere alti livelli di performance e concentrazione? Il segreto sta nel coniugare il livello di sfida che ogni attività porta con sé con le abilità dell'individuo che le sta svolgendo. Tenendo presente che il multitasking non funziona. Il concetto di State of Flow di Emiliano Soldi* 18 Dicembre 2013 Quante volte nella giornata lavorativa ci si sente effettivamente padroni del proprio tempo e non in balia degli eventi? Quanto spesso capita di sentirsi completamente focalizzati sull’attività corrente, con un forte senso di controllo della situazione? E ancora, con quale frequenza si riesce ad essere così concentrati da perdere quasi la cognizione del tempo? Talmente coinvolti nel presente e su quello che si sta facendo, che ciò che ci circonda sembra passare in secondo piano? Lo State of Flow Mihaly Csikszentmihalyi, professore ungherese di psicologia noto per le sue ricerche su felicità e creatività, attraverso i suoi studi ha spiegato chiaramente quando l’essere umano è in grado di attivare quello stato che permette di raggiungere alti livelli di performance e concentrazione. Il principio guida è quello che mette in relazione il livello della sfida che ogni attività porta con sé, con le abilità dell’individuo che le sta svolgendo. Basti pensare a una partita di tennis. Se il vostro avversario è un tennista molto esperto, mentre voi, dall’altra parte, conoscete appena le regole del gioco, ciò che vi troverete a sperimentare sarà una sensazione di ansietà e inadeguatezza. Al contrario se i campioni siete voi e dall’altra parte siete contrastati da un semplice giocatore della domenica, ciò che sperimenterete sarà la noia più assoluta. Quando invece il livello della sfida si attesta su livelli medio alti, ma parallelamente le capacità messe in campo sono adeguate, il cervello riserva tutte le proprie risorse sull’esecuzione del compito, liberandosi da qualsiasi distrazione e focalizzando tutte le proprie energie in quella direzione. Questo vuol dire “essere entrati nel flusso”. IT Guide  -- Seleziona -- White Paper Cinque passaggi per una corretta migrazione alle reti Wi-Fi di nuova generazione Il protocollo 802.11ac è destinato a diventare lo standard delle future wireless LAN, grazie ai vantaggi in termini di velocità, capacità e affidabilità. Ma come fare il passaggio dalla vecchia alla nuova configurazione? In questo documento vengono illustrati i passi fondamentali Così i progetti di collaboration migliorano la competitività delle medie aziende Uno studio di Forrester esamina come la tecnologia stia cambiando il modo di lavorare delle persone e come le aziende debbano rispondere attraverso progetti di collaborazione e comunicazione unificata (UC&C). E il cloud può essere di aiuto in questo percorso Diagramma degli stati in una relazione Sfida/Abilità tutti i white paper La spiegazione scientifica sta nel fatto che il cervello è in grado di gestire un numero molto limitato di informazioni contemporanee. Gli studi riportano che quel numero è all’incirca di 126 bit di dati al secondo. http://www.ict4executive.it/hr/approfondimenti/se-il-cervello-gestisce-126-bit-al-seco... 22/12/2013
  2. 2. Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo Pagina 2 di 3 Potrebbe sembrare un numero piuttosto grande, ma se pensiamo che una semplice conversazione occupa ogni secondo almeno quaranta di quei bit di informazione (un terzo circa del disponibile), possiamo comprendere perché, se ci dedicheremo contemporaneamente ad altri compiti, difficilmente riusciremo a svolgerli in maniera efficace. E’ possibile entrare in quello stato effettuando potenzialmente qualsiasi attività. La teoria però indica come necessarie le seguenti condizioni: • L’attività che si sta svolgendo deve avere una chiara formulazione degli obiettivi da raggiungere. • Ciò che si sta svolgendo deve restituire immediati ritorni sul risultato (feedback) delle azioni messe in pratica, permettendo alla persona di cambiare in corso d’opera strategia e modalità di esecuzione. • E’ necessario possedere le capacità necessarie per svolgere l’attività. Sembrerebbe quindi che gli ingredienti necessari siano: sapere cosa e come farlo, avere un’idea chiara della direzione in cui procedere potendola verificare costantemente, essere in presenza di alti livelli di sfida e capacità e, non da ultimo, essere in grado di gestire eventuali distrazioni. *Agile Practice Leader & Coach – Inspearit Italy http://it.linkedin.com/in/emilianosoldi/ http://www.inspearit.it/it/news/blog/ OSSERVATORIO POLIMI TAG: state of flow, performance, Mihaly Csikszentmihalyi, produttività, HR, risorse umane Mobile, banche in "esplorazione" L'INTERVISTA Social Tv, Cosenza: "Le alleanze ripagano più delle guerre" CORRELATI L'EDITORIALE PRODUTTIVITÀ TIME MANAGEMENT EXECUTIVE BRIEF WHITE PAPER L'Italia appesa a un filo IL CASO Web tax, passa l'odg Bonaccorsi L'ASSEMBLEA Telecom, Fossati non ce la fa, ma per Telco vittoria a metà Migliorare la gestione del tempo e la capacità di concentrazione Come migliorare il problem solving con l'approccio "Lean" Nuovi ambienti di lavoro, i 5 vantaggi per l'IT Così i progetti di collaboration migliorano la competitività delle medie aziende Italia Digitale: tra il dire e il FARE c’è di mezzo… Pubblicata la prima edizione del rapporto dell'Osservatorio Agenda Digitale: 160 pagine che descrivono lo sviluppo del nostro Paese in merito alle priorità dell'Agenda Digitale Europea Partner Solution Center I dieci criteri per selezionare un provider di servizi gestiti Perché ricorrere ai managed services? Quali sono i tipici risparmi? E quali sono gli aspetti da considerare nella scelta del giusto fornitore? In questo white paper di 16 pagine, le risposte ai più diffusi quesiti Cloud, come preparare il personale e innovare i processi La transizione verso l'IT come servizio (ITaas, IT as Service) determinerà la futura evoluzione di ruoli, competenze e struttura delle organizzazioni. E i CIO dovranno fare ricorso a eccezionali doti di leadership per attuare la transizione e liberare nuovo valore per il business Digital Business, come creare un ufficio senza carta Quali sono i benefici del "data capture"? Quali sono le indicazioni chiave per scegliere una soluzione di cattura documentale? Si può fruire della piattaforma tramite cloud? Le risposte in questo white paper di 17 pagine realizzato da ICT4Executive Messaggistica e collaboration in azienda: guida alla soluzione Cisco UCS Il documento di 6 pagine illustra le funzionalità della soluzione Cisco basata su server blade/rack e Microsoft Exchange Server, con una premessa sulle caratteristiche che devono avere le piattaforme di messaggistica per essere efficaci Archivio Newsletter • ICT4eInvoice • ICT4TRADE • ICT4Professional • ICT4HR • ICT4Health • ICT4PMI • ICT4Executive • ICT4Procurement • ICT4SupplyChain • ICT4Cloud • INTERNET4Things tutte le newsletter http://www.ict4executive.it/hr/approfondimenti/se-il-cervello-gestisce-126-bit-al-seco... 22/12/2013
  3. 3. Se il cervello "gestisce" 126 bit al secondo Pagina 3 di 3 ◾ Progetto editoriale ◾ Contatti ◾ Mappa del sito Copyright © 2013 - ICT & STRATEGY s.r.l. P.IVA 05710080960 - Tutti i diritti sono riservati http://www.ict4executive.it/hr/approfondimenti/se-il-cervello-gestisce-126-bit-al-seco... 22/12/2013

×