Polarion UC 2010 - Selex SI - Un approccio all'Application Lifecycle Management

780 views

Published on

Intervento del Responsabile dello Sviluppo sull'utilizzo di Polarion come soluzione per la gestione del processo software e la collaboratività aziendale

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
780
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Polarion UC 2010 - Selex SI - Un approccio all'Application Lifecycle Management

  1. 1. Un approccioall’Application LifecycleManagementMaurizio LentiniPolarion User Conference 2010Badia di Campoleone (AR) , 5-6 Ottobre
  2. 2. Contenuti•  Chi siamo•  Esigenza iniziale•  Soluzione: PolarionALM –  per il processo di sviluppo software –  per la comunicazione•  Prossimi passi•  Conclusioni © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 2
  3. 3. Chi siamo•  Un gruppo della Unità Sistemi Difesa (ex- Elsag Datamat) di Selex Sistemi Integrati, una società Finmeccanica.•  Spin-off verso Selex SI avvenuto in data 1 Luglio 2010.•  Integrazione operativa tutt’ora in corso.•  Nello specifico ci occupiamo di Sistemi di supporto alle missioni, facenti parti della catena di Comando e Controllo. Sono utilizzati nelle attività pre e post-volo dei piloti militari. © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 3
  4. 4. Chi siamo su PolarionSistemi di Supporto alle Missioni suPolarion:•  50 persone•  8 progetti•  Diversi clienti (FFAA, Piattaformisti diFinmeccanica: Aermacchi, Alenia, Agusta Westland)•  Diversi subcontractors, leaders mondialidel settore difesa (tra cui MBDA, EADS, NorthropGrumman, Boeing) © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 4
  5. 5. Esigenza inizialeSoluzione: PolarionALM
  6. 6. L’esigenza iniziale (1/2)•  Sistematizzare ed efficientare il nostro approccio al processo produttivo del SW, nel dettaglio: –  Pianificare le attività –  Tracciare e storicizzare gli artefatti e le comunicazioni –  Monitorare la qualità del processo produttivo –  Verificare la bontà delle stime di effort effettuate in fase di pianificazione creando un sistema di misure•  Colmare alcune lacune evidenziate con l’esperienza di SCAMPI-B per CMMI (in Elsag Datamat nel 2008) © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 6
  7. 7. L’esigenza iniziale (2/2)•  Evitare l’abuso di uno strumento quale l’email per la gestione tecnica (scambio documenti, assegnazione tasks, ecc) passando all’utilizzo di un repository centralizzato. I principali vantaggi sono ovvi: –  Tracciabilità dell’informazione –  Ricerca facilitata –  Visibilità (chi-fa-cosa) © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 7
  8. 8. La soluzione: Polarion ALM E’ stato selezionato Polarion a fine 2008 e lo abbiamo implementato per gli aspetti di gestione relativamente: •  al ciclo di sviluppo del software •  alla comunicazione interna/esterna© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 8
  9. 9. Soluzione: PolarionALM sviluppo Software
  10. 10. Sviluppo SWTre aree principali prese in considerazione: –  Modellazione del processo produttivo (modelling) –  Gestione del codice sorgente e della documentazione (source& docs) –  Gestione della configurazione (CM) © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 10
  11. 11. Sviluppo SW - Modelling (1/10) Work Breakdown Structure Project Work Package 1 Work Package 2 Work Package N Work Package 1.1 Work Package 1.2© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 11
  12. 12. Sviluppo SW - Modelling (2/10) Work Breakdown Element© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 12
  13. 13. Sviluppo SW – Modelling (3/10) Task: workflow e assegnazione© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 13
  14. 14. Sviluppo SW – Modelling (4/10)Task: dipendenze con altri work items –  Documentare e porre in evidenza possibili dipendenze e correlazioni con altri tasks e/o work items –  Schedulazione delle risorse durante l’avanzamento del progetto Task A Task B Task C Task D © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 14
  15. 15. Sviluppo SW – Modelling (5/10) Task© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 15
  16. 16. Sviluppo SW – Modelling (6/10) Task: lista per progetto o per risorsa© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 16
  17. 17. Sviluppo SW – Modelling (7/10)Change Request –  Identificazione e gestione –  Analisi di impatto –  Aggiustamento dei costi/tempi•  Cosa documenta: –  la richiesta di cambiamento in sé –  i risultati sommari dell’analisi di impatto –  la decisione del Change Control Board –  infine, la decisione del cliente © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 17
  18. 18. Sviluppo SW – Modelling (8/10) Test case •  Specifici per baseline •  Copertura dei requisiti© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 18
  19. 19. Sviluppo SW – Modelling (9/10) Problem Report Rappresentano e documentano l’evidenza di problemi riscontrati sul software durante l’attività di testing© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 19
  20. 20. Sviluppo SW – Modelling (10/10) Riassumendo, i work items dello sviluppo SW attualmente implementati con Polarion sono: artefatti© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 20
  21. 21. Sviluppo SW - Source & Docs •  Codice sorgente (in Subversion): –  Controllo di versione –  Tagging –  Gestione dei “branch & merge” •  Documentazione e manuali nel Repository© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 21
  22. 22. Sviluppo SW - Configuration Management •  Per ciascun progetto abbiamo attività strettamente legate agli aspetti di Configuration Management. •  Tali attività vengono rappresentate con opportuni work items: –  Baselines –  Configuration items (es: librerie esterne, test data, documentazione tecnica, etc) –  PBS (product breakdown structure)© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 22
  23. 23. Soluzione: PolarionALMcomunicazione
  24. 24. Comunicazione – interna al team (1/4)•  Information radiator: facilmente accessibile, istantaneamente comprensibile (intuitivo), facilmente aggiornabile e – quindi – aggiornato vs•  Information refrigerator: poco accessibile, informazione criptica e ridondante, poco intuitivo © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 24
  25. 25. Comunicazione – interna al team (2/4) Attraverso il Wiki© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 25
  26. 26. Comunicazione – interna al team (3/4) •  Notifiche automatiche (livello configurabile) •  Reports, costruiti per le esigenze dei program managers •  Realizzazione di alcune estensioni…© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 26
  27. 27. Comunicazione – interna al team (4/4) Esempio di estensione: Matrice di allocazione delle risorse e tempo speso© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 27
  28. 28. Comunicazione – esterna (1/6) •  Esterna (verso gli stakeholders) –  Stakeholders management –  Events –  Actions –  Request for support –  Problem Reports© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 28
  29. 29. Comunicazione - esterna (2/6) Stakeholders management© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 29
  30. 30. Comunicazione - esterna (3/6) Events© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 30
  31. 31. Comunicazione - esterna (4/6) Actions© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 31
  32. 32. Comunicazione - esterna (5/6) Request for support© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 32
  33. 33. Comunicazione - esterna (6/6) Esempio di estensione: Minute di meeting© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 33
  34. 34. Prossimi passi
  35. 35. Prossimi passi •  Estrazione di “conoscenza” dai progetti per poter raffinare e supportare il calcolo di stime (effort, tempi, risorse), fondamentali nelle fasi contrattuali e negoziali. •  Migliorare ed integrare il processo di gestione dei requisiti.© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 35
  36. 36. Requirements Management (1/2) •  Parzialmente gestiti con Enterprise Architect™ (Sparx system)© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 36
  37. 37. Requirements Management (2/2) •  Attualmente stiamo valutando il connettore Polarion-EA •  Obiettivi: –  Gestione completamente integrata dei requisiti –  Vista “customer” (document oriented) –  Vista “engineer” (UML model)© 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 37
  38. 38. Conclusioni•  L’utilizzo di Polarion è facile e particolarmente motivante per il team tecnico.•  Polarion richiede notevole sforzo per essere customizzato, ma ripaga molto in quanto si adatta in maniera egregia alle esigenze specifiche (i.e. è il mio processo aziendale che è implementato per ognuno dei miei oggetti di lavorazione).•  Futuri sviluppi: integrazioni con lo strumento EA e sviluppo di estensioni per le metriche SW. © 2010 SELEX Sistemi Integrati. All rights reserved 38

×