Your SlideShare is downloading. ×
0
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Polarion Conf 2012 - Polarion a supporto di sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti - Selex Galileo

567

Published on

Selex Galileo condivide la propria esperienza di gestione e tracciabilità dei requisiti con Polarion ALM, esponendo le motivazioni della scelta, criticità e punti di forza.

Selex Galileo condivide la propria esperienza di gestione e tracciabilità dei requisiti con Polarion ALM, esponendo le motivazioni della scelta, criticità e punti di forza.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
567
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Polarion come supporto allo sviluppo, gestione e tracciabilità dei requisiti Tiziana Macrì Polarion User Conference Pellizzeri Torino, 17 Ottobre 2012This document contains information proprietary to SELEXGalileo. Release or disclosure of any information withinthis document to any third party is not permitted withoutSELEX Galileo’s written permission.
  • 2. PRESENTATION OVERVIEW Chi siamo: Finmeccanica, Selex Galileo, il programma Gabbiano Da dove siamo partiti: i processi di gestione e tracciatura dei requisiti Lo startup: introduzione e setup di Polarion Dove siamo: configurazione e diffusione di Polarion, vantaggi & svantaggi Next Subject Dove vogliamo arrivare: utilizzo di Polarion nelle fasi successive dello sviluppo, estensione ad altri prodotti della stessa famiglia
  • 3. Chi siamo:Finmeccanica,Selex Galileo, il programma Gabbiano Chi siamo: Finmeccanica oggi ELICOTTERI ELETTRONICA PER LA AERONAUTICA SPAZIO DIFESA E LA SICUREZZA AgustaWestland DRS Technologies Alenia Aermacchi Telespazio (67%) SELEX Elsag Thales Alenia Space (33%) SELEX Galileo SELEX Sistemi Integrati Ricavi Personale Ricavi Personale Ricavi Personale Ricavi Personale € mln 3.915 13,303 € mln 6.035 27,314 € mln 2.670 11,993 € mln 1.001 4,139 SISTEMI DIDIFESA ENERGIA TRASPORTI Oto Melara Ansaldo Energia (55%) AnsaldoBreda WASS Ansaldo STS (40%) MBDA (25%) BredaMenarinibus Ricavi Personale Ricavi Personale Ricavi Personale € mln 1.223 4,066 € mln 981 1,872 € mln 1.877 6,876 Dati 2011
  • 4. Chi siamo:Finmeccanica,Selex Galileo, il programma Gabbiano Finmeccanica - Risultati 2011 RICAVI 2011 ORDINI 2011 €mln 17,3 €mln 17,4 6% 5% 6% 6% 7% 7% 10% 15% 15% 17% 22% 22% 34% 28% ELICOTTERI SISTEMI DI DIFESA RICAVI € mln 2011 2010 Variazione % ELETTRONICA PER LA ENERGIA DIFESA E LA SICUREZZA Nuovi Ordini 17,434 22,453 (22%) AERONAUTICA TRASPORTI Ricavi 17,318 18,695 (7%) SPAZIO Portafoglio 4 46,005 48,668 (5%)
  • 5. Chi siamo:Finmeccanica,Selex Galileo, il programma Gabbiano SELEX Galileo - Visione e dati principali “Delivering to our Customers total awareness, total protection. Help them see, keep them safe.” ”Assicurare ai nostri Clienti il controllo completo della situazione e la massima protezione. Aiutarli a vedere, mantenerli sicuri” L’impegno di SELEX Galileo è volto a sviluppare sistemi affidabili e precisi che consentano alle forze militari ed alle forze dell’ordine di valutare e comprendere lo scenario operativo, e di reagire in modo appropriato e tempestivo garantendo la salvaguardia loro e delle persone che devono proteggere. SELEX GALILEO NEL 2011 Personale 6811 Ricavi 1796 m€ Ordini 1218 m€ Portafoglio 3707 m€
  • 6. Chi siamo:Finmeccanica,Selex Galileo, il programma Gabbiano SELEX Galileo - Siti principali 3909 2 1 Basildon 1 213 2 2 Edinburgh 4 3 Luton 3 4 Southampton 3 1 1 SELEX Galileo Inc., Arlington, VA 4 2 Huntsville, AL 3 Stennis, MS 4 LASERTEL Inc. Tucson, AZ 1 Campi Bisenzio (FI) 4 2 Nerviano (MI) 2 3 Caselle (TO) 3 4 Ronchi dei Legionari (GO) 5 Pomezia (RM) 1 1 6 Palermo 5 16 2689 1 SELEX Galileo Saudi Arabia Ltd - Riyadh 6
  • 7. Chi siamo:Finmeccanica,Selex Galileo, il programma Gabbiano SELEX Galileo - Capabilities Sistemi ed Soluzioni ISTAR di Soluzioni di protezione equipaggiamenti avionici sorveglianza aeroportata aeroportata UAS tattici Radar avionici e sistemi Sensori EO e e radiobersagli di puntamento avanzati soluzioni ISTAR terrestri Sensori d’assetto, osservazione Componenti per sensori Simulatori di (I/R, RF, laser, ottiche) basati Volo / missione / scenario terrestre, robotica, payloads scientifici per lo Spazio su tecnologie proprietarie
  • 8. Chi siamo:Finmeccanica,Selex Galileo, il Radar and Advanced Targeting LoB programma Gabbiano Edinburgh & Nerviano AESA RADAR Vixen Compact, lightweight, Active Electr. Scanned Raven The Seaspray family multi-mode Array (AESA) radar for Compact AESA AESA surveillance radar delivers fighter and lead in fighter radar with an superior detecting capability trainer aircraft. electrically driven for air-to-surface and air-to-air swashplate. environments. PicoSAR Small, compact, lightweight AESA Radar within a single LRU. MSCAN RADAR GRIFO CAPTOR The Gabbiano family is a cost Coherent, pulse Third generation Doppler multimode effective state-of-the-art, X-Band radar coherent multimode airborne fire control solution for surveillance at sea, on radar for Eurofighter radar operating in land and along coastlines in all- Typhoon. X-band. weather conditions. PicoSTAR LASER & ADVANCED TARGETING A radar, electro optic, targeting and IRST (InfraRed Search & Track) reconnaissance concept, with a operates both in air-to-air and air-to- HLRD - High Energy Laser compact, lightweight, AESA radar surface modes and performs automatic Rangefinder/ Designator and electro optic capability. Search & Track over a wide Field Of designed for high energy, high View used for acquisition, single-target altitude operations and for tracking and imaging functions for inclusion within high identification, navigation and landing. performance targeting systems. ECLIPSE (Economic Compact Lightweight DIRCM - Directional InfraRed Pointer-tracker SystEm) Counter Measure Stabilised, two-axis pointer Longstanding collaboration with tracker designed for use as part Northrop Grumman leading to of the DIRCM System. delivery of over 1400 systems. PIRATE SKYWARD
  • 9. Dai requisiti del cliente ai requisiti HW/FW/SW Requisiti HW Da dove siamo partiti: i processi di gestione e tracciatura dei requisiti Interfacce sistema/ esterno Requisiti SW Requisiti HW Requisiti FW Requisiti cliente Specifiche tecniche di apparato Requisiti SW Requisiti HW Interfacce HW/SW interne Requisiti FWFlowdown dei requisiti: i all’apparato requisiti del cliente Requisiti di vengono elaborati, sistema Requisiti HW Requisiti SW dettagliati, espansi, e si Interfacce HW/SW tra traducono in requisiti apparati Hardware, Firmware, Requisiti SW Software Requisiti di modo Requisiti SW operativo
  • 10. Gestione e tracciatura dei requisiti: approccio document-oriented Da dove siamo partiti: i processi di gestione e Specifiche HW Specifiche tracciatura dei requisiti HW di HW di Interfacce Specifica di HW/SW Specifica di apparato interne interfaccia all’apparato Contratto Specifiche FW Specifiche Allegati tecnici Specifica di HW di Specifica di HW di sistema interfacce interne Requisiti raggruppati in più documenti Requisiti tracciati a livello di documento Mode Design Requisiti riportati in più documenti sono Document implementati nello stesso Configuration Item (HW, FW,SW) Specifiche SW SpecificheDifficoltà nel: HW di HW di prevedere l’impatto di un cambio di requisito tracciare le ragioni alla base di scelte costruttive/implementative
  • 11. Gestione e tracciatura dei requisiti: ri-uso dei documenti per più prodotti di una stessa famigliaDa dove siamo partiti: iprocessi di gestione etracciatura dei requisiti Specifiche HW Specifiche Specifiche Specifiche HW di HW di Specifiche Specifica di Mode Design HW di HW di HW di interfaccia 1 Document 1 Contratto1 Specifica di Specifica di sistema 1 apparati 1 Più prodotti Specifiche Specifica di FW Specifiche Più specifiche di alto livello interfacce interne 1 Specifiche Specifiche HW di HW di Specifiche Funzionalità parzialmente coincidenti HW di HW di HW di HW parzialmente coincidente Specifica di interfacce interne 2 Stesso SW Specifica di Specifica di sistema 2 apparati 2 Contratto 2 Specifiche SW Specifiche Specifica di Mode Design interfaccia 2 Document 2 HW di HW di
  • 12. Gestione e tracciatura dei requisiti: dalla teoria alla pratica Da dove siamo partiti: i processi di gestione e Specifiche HW Specifiche tracciatura dei requisiti HW di HW di Email Prodotti precedenti Sviluppi futuri Esigenze commerciali Interfacce Specifica di HW/SW Specifica di apparato interne interfaccia all’apparato Contratto Specifiche FW SpecificheAllegati tecnici Specifica di HW di Specifica di HW di sistema interfacce interneEmailAccordi verbaliAspettative del Studi Meeting tecnici Modecliente Design Note/appunti Document Tradizione Specifiche SW Specifiche HW di HW di
  • 13. Da dove siamo partiti: vincoli & necessitàDa dove siamo partiti: iprocessi di gestione etracciatura dei requisiti Cliente Azienda Programma Progettisti Dimostrare Introdurre Limitare costi legati Includere nei requisiti tutte copertura KPI all’inserimento di un le informazioni non inseribili dei requisiti Mantenere nuovo tool in un documento approccio Facilitare il ri-uso dei Disegnare processi interni document- requisiti flessibili, vicini al reale modo oriented Ridurre il tasso di di lavorare ‘rientri dal campo’ Migliorare la circolazione e l’aggiornamento delle informazioni (stakeholder involvement)
  • 14. Lo startup: perché Polarion? Lo startup: Cliente Azienda Programma Progettistiintroduzione e setup di Polarion Consente di Possibilità di Cost-effective Ogni Work Item può tracciare i introdurre KPI, Gli stessi requisiti contenere non solo il requisiti in statistiche, ecc.. possono essere ri- requisito, ma tutte le modo Possibilità di utilizzati, duplicati, informazioni ad esso flessibile, raggruppare i ecc.. connesse (razionale, attraverso Work Item in commenti, storia, allegati, l’uso di Possibilità di ecc..) documenti tracciare, all’interno diversi tipi Possbilità di configurare il di link dello stesso tool, requisiti e test wokflow associati Database comune: tutti possono vedere, in ogni momento, lo stato dei requisiti. Qualunque aggiornamento viene Gestione document-oriented complicata recepito in tempo reale dai destinatari. History: possibilità di tenere Approccio record-oriented (Selex Elsag) memoria dell’evoluzione di un requisito. Documenti generati utilizzando pagine wiki
  • 15. Evoluzione della configurazione Dove siamo: configurazione e diffusione di Polarion, vantaggi & svantaggiProcesso: introdotta la possibilità, per i progettisti di diversi laboratori, dilavorare ‘a quattro mani’ sullo stesso Work ItemWork Item: introduzione di Custom Fields per la gestione di qualifiche,collaudi, etc..Pagine wiki: Flessibilità nella generazione dei documenti (possibilità di modificare ul template pre-definito) Flessibilità nella generazione di matrici di tracciabilità (ogni utente può creare la propria ‘vista’) Generazione automatica di ‘verification matrix’ Generazione di documenti diversi mostrando campi diversi degli stessi Work ItemsGestione dei test in Polarion (definizione, esecuzione risultati, e link con irequisiti)
  • 16. Vantaggi & svantaggiDove siamo:configurazione ediffusione di Polarion,vantaggi & svantaggi Vantaggi Svantaggi • Semplicità di utilizzo & • Ridotte capacità di editing consultazione • Help online scarno • Flessibilità • Possibilità di raccogliere e tenere in ordine informazioni di varia natura • Possibilità di intercettare problemi/sviste/errori nelle prime fasi dello sviluppo • Supporto efficace alle fasi di review
  • 17. Sviluppi futuri (1/2) Definizione, esecuzione e risultati dei test di sistema Design VerificationDove vogliamo arrivare:utilizzo di Polarion nelle fasi successive dellosviluppo, estensione ad Test Bed altri prodotti della stessa famiglia On site Collaudo Generazione di procedure di test e test report come pagine wiki Estensione dei test al SW Utilizzo di Work Item tipo ‘problem report’ per tracciare le modifiche a seguito di prove sul campo Creazione di strumenti di valutazione automatica dei KPI (es. volatilità dei requisiti) Utilizzo delle pagine wiki personali per facilitare lo scambio e l’aggiornamento delle informazioni
  • 18. Sviluppi futuri (2/2) Aumento della diffusione del toolDove vogliamo arrivare:utilizzo di Polarion nelle fasi successive dellosviluppo, estensione ad altri prodotti della stessa famiglia Ri-utilizzo degli stessi requisiti per più prodotti della stessa famiglia ⇒ rapidità nella produzione della documentazione di riferimento per un nuovo prodotto Migliore stima dell’impatto e dei costi di adattamenti del prodotto alle richieste di clienti specifici Trasferimento del know how all’interno dei diversi laboratori Sviluppo di macro standard per migliorare l’efficienza di utilizzo Standardizzazione della configurazione, e estensione del tool ad altri settori dell’azienda

×