Storia della Pedagogia 01

  • 26,513 views
Uploaded on

Corso di Storia della Pedagogia

Corso di Storia della Pedagogia

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
26,513
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5

Actions

Shares
Downloads
523
Comments
0
Likes
7

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. CORSO DI STORIA DELLA PEDAGOGIA Prof.ssa Eleonora Guglielman SSIS LAZIO 2007-2007 Indirizzi Tecnologico, Economico-Giuridico Pedagogia e Scienze dell’Educazione nella cultura contemporanea
  • 2. 01. Dalla Pedagogia alle Scienze dell’Educazione
  • 3. Il rapporto tra filosofia e scienze
    • Nei secoli scorsi la filosofia comprendeva tutto il sapere umano, scienze e matematica inclusi; con il tempo i suoi contenuti si sono differenziati e sono nate le scienze con un loro statuto autonomo:
        • Matematica
        • Astronomia
        • Fisica
        • Chimica
        • Biologia
        • ecc.
  • 4. Nasce la pedagogia come scienza
    • In origine la pedagogia è una branca della filosofia , e definisce in maniera metafisica i suoi modelli e i suoi oggetti;
    • dalla seconda metà dell’Ottocento si inizia a tradurre la metodologia e l’intervento educativo in termini di scienza applicata , come avviene per la medicina e la meccanica.
  • 5. La pedagogia
    • Non è più il sapere metafisico e deontologico: essa è la riflessione critica sui problemi dell’educazione.
    • Non è più un sapere sistematico e onnicomprensivo; è, piuttosto, un sapere trasversale che tocca problemi comuni alle diverse scienze dell’educazione.
  • 6. I saperi della pedagogia Conoscenza della disciplina SETTORE DEI CONTENUTI Conoscenza dei metodi SETTORE METODOLOGICO E DIDATTICO Conoscenza della società SETTORE SOCIOLOGICO Conoscenza dell’allievo SETTORE PSICOLOGICO
  • 7. La pedagogia scientifica nasce da una serie di istanze:
    • superare il paradigma trascendentale
    • dare delle regole all’intervento educativo
    • fondare una metodologia educativa
  • 8. Alcune tappe fondamentali
    • 1879 : Lipsia, primo laboratorio di psicologia sperimentale ad opera del fisiologo Wundt
    • 1879 : Anversa, primo laboratorio pedologico
    • 1906 : istituto per la pedagogia e la psicologia sperimentale a Lipsia
  • 9. Anche in Italia…
    • Nel 1902 Ugo Pizzoli apre a Crevalcore la prima scuola-laboratorio con annesso istituto pedagogico.
    • Si inizia a parlare di metodo sperimentale, di misurazioni, di raccolta e interpretazione dei dati.
  • 10. I medici-educatori
    • In questo periodo l’innovazione pedagogica è frutto della collaborazione tra educatori, psicologi e medici; questi ultimi operano alla ricerca di una metodologia per recuperare, educandoli, i fanciulli ritardati
  • 11. Ovide Decroly
    • Neurologo e psichiatra, si occupa dell’educazione dei bambini anormali fondando un istituto di educazione speciale.
    • Ritiene che l’osservazione quantitativa, supportata dalla statistica, sia fondamentale.
  • 12. Edouard Claparéde
    • Psicologo, basa le sue osservazioni sul modello delle scienze biologiche; esegue sperimentazioni su piccoli gruppi di allievi per individuare il metodo didattico più idoneo.
    • Si occupa anche del recupero dei fanciulli ritardati e con problemi psichici.
    • Propone un insegnamento individualizzato nel rispetto delle differenze intellettuali, sociali, psichiche e attitudinali.
  • 13. Il positivismo
    • E’ la teoria legata alla nascita della pedagogia scientifica. I suoi capisaldi sono:
    • Metodo scientifico e sperimentale applicato alle scienze umane
    • Darwinismo
    • Lotta all’analfabetismo e sviluppo della scuola popolare
    • Separazione tra studi classici e studi tecnici
    • Formazione pratica e metodologica degli insegnanti
  • 14. La pedagogia nel primo Novecento
    • In Europa e negli Stati Uniti hanno una larga diffusione le teorie pedagogiche che fanno capo al movimento delle “ scuole nuove ” e all’ attivismo :
    • pedagogia progressista e non autoritaria
    • percorsi educativi centrati sugli interessi degli allievi
    • autonomia e centralità dell’allievo
  • 15. Le “scuole nuove”
    • Nascono in Europa alla fine dell’Ottocento; sono istituzioni educative private, in cui si applicano metodi riformisti rispetto all’educazione tradizionale. Sono riservate a un’élite.
  • 16. L’attivismo
    • È la “pedagogia attiva”:
    • Contributo della psicologia evolutiva e attenzione alle fasi di sviluppo del bambino
    • Attività didattiche in armonia con gli interessi e i bisogni individuali
    • Stretto rapporto tra la scuola e la vita
    • Rivalutazione delle attività manuali
  • 17. L’educazione come socializzazione
    • L’esponente maggiore dell’attivismo è John Dewey (1859-1952), il cui pensiero ha inciso fortemente sulla pedagogia e sulla scuola del XX secolo.
  • 18. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/deed.it