Unità 2 Nb2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Unità 2 Nb2

on

  • 1,286 views

Unità 2

Unità 2
Gruppo NB2
Italiano
Corso 2009-10

Statistics

Views

Total Views
1,286
Views on SlideShare
1,264
Embed Views
22

Actions

Likes
1
Downloads
47
Comments
0

2 Embeds 22

http://blogeducativoitaliano.blogspot.com 21
http://www.blogeducativoitaliano.blogspot.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Unità 2 Nb2 Unità 2 Nb2 Document Transcript

    • 11/11/2009 Unità 2. Da piccola D i l …  Presentazione a cura di  Elisa Montero elisabettaitaliana@gmail.com http://blogeducativoitaliano.blogspot.com/ Unità 2. Da piccola… 2) FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. Lettura dell’articolo 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  VOCABOLARIO; Nomi: • Articolo • L’Eurispes • Classifica Verbi:  • Proteggere • Trasformarsi in • Seguire 1
    • 11/11/2009 I bambini vorrebbero avere … 1) Il cane / il gatto 2) Il cavallo 3) Le tigri 4) Gli uccelli 5) I leoni 6) I delfini 1) Mercoledì, 4  novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  2)  FIGURA: Individualmente Nomi: • Coscienza 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 pagina 20 Espresso 2 SPAZIO ATTIVITÁ;  2, pagina 20. Espresso 2. • Specie S i • Il cavallo • Le tigri Gli uccelli Il cane • • I leoni • I delfini • Maggioranza • La tartaruga • I criceti I criceti Il muro / le mura I cani • 5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 4 2
    • 11/11/2009 1) Mercoledì, 4  novembre ‘09 4) NUOVO VOCABOLARIO;  Verbi:  2)  FIGURA: Individualmente  • Essere + accontentato • Essere + amato 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 pagina 20 Espresso 2 SPAZIO ATTIVITÁ;  2, pagina 20. Espresso 2. • Essere + temuto • Essere + cresciuto Il gatto • Indirizzarsi + su • Un bambino su cinque • Non + avere + mai + nome Modi di dire • Essere una gattamorta: Esopo e altri narrano d’un gatto che fingeva d un d’esser morto per far avvicinare i topi e prenderli più comodamente. • Al buio tutti i gatti sono bigi: I gatti oppure, di notte tutti i gatti sono bigi 5) BIBLIOGRAFIA: Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 5 1) Mercoledì, 4  novembre ‘09 4) NUOVO VOCABOLARIO;  Preposizioni ed articoli 2)  FIGURA: Individualmente • Più dei maschi • Un bambino su dieci 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 pagina 20 Espresso 2 SPAZIO ATTIVITÁ;  2, pagina 20. Espresso 2. Verbi: • Temere Il cavallo • Indirizzarsi • Diffondere Modi di dire; A caval donato non si guarda in bocca. Quando un cavallo ti viene I cavalli I lli regalato non devi ispezionarne in bocca. 5) BIBLIOGRAFIA: Espresso 2,  libro dello studente ed esercizi, 2. 6 3
    • 11/11/2009 Mercoledì, 4  novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  2)  FIGURA: Individualmente Nomi: • Leone • Ghepardo Á 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. • Tigre Verbi:  • Chiedere di  proteggere Ia tigre • Rimanere 5) BIBLIOGRAFIA:  Le tigri Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 7 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  2)  FIGURA: Individualmente VOCABOLARIO;  Nomi: Asilo‐nido • Asilo nido Modi di dire:  3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. 1)  Prendere due piccioni con una fava;  Modi di dire:  ottenere due 1) Prendere due piccioni con una fava vantaggi con un solo  lavoro. 2) L’uovo di Colombo L’uccello 2) L’uovo di Colombo; trovata semplicissima p che risolve un problema da tutti considerato indisolubile.   5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  Gli uccelli L’uovo ‐ Le uova dello studente ed esercizi, 2. 8 4
    • 11/11/2009 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  2)  FIGURA: Individualmente Nomi: • Risultato/i • In plenum In plenum Á 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. Verbi:  • Ruggire I leoni Il i 5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  Il leone dello studente ed esercizi, 2. 9 Mercoledì, 4  Novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 4) NUOVO  3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. VOCABOLARIO;  Modi di dire: Buona fortuna!! a) In bocca al lupo – crepi il lupo b) In culo alla ballena,  , speriamo che  non caghi! 5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  Il delfino I delfini dello studente ed esercizi, 2. 10 5
    • 11/11/2009 I bambini si identificano con … …gli uccelli I cani I leoni (maschi) – le farfalle (femmine) I gatti I delfini I ghepardi ( I h di (maschi) hi) I cavalli Odiano il serpente 4) NUOVO VOCABOLARIO;  Nomi: • Maschio/i • Femmina/e • La maggioranza dei bambini – la maggior parte dei bambini Aggettivi: • Forte/i • Elegante/i Verbi:  • Identificarsi • Vogliono avere = vorrebbero avere (Cond.) • Vogliono essere = vorrebbero essere (Cond.) • Odiare 6
    • 11/11/2009 Mercoledì, 4  Novembre ‘09 4) NUOVO  2)  FIGURA: Individualmente VOCABOLARIO;  Nomi: • Coniglio di  g pascua; coniglio di cioccolato 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. Il coniglio 5) BIBLIOGRAFIA:  I conigli Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 13 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO; 2)  FIGURA: Individualmente Le bambine vorrebbero essere un  animale elegante  3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. come la farfalla La farfalla Le farfalle 5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 14 7
    • 11/11/2009 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  2)  FIGURA: Individualmente Nomi: Tra le quattro mura le quattro mura  Á 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. domestiche trovano spazio, la  tartaruga… La tartaruga Le tartarughe 5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 15 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  2)  FIGURA: Individualmente Nomi: Roditore 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. allevato per  ll t esperimenti di  laboratorio o  come animale di compagnia,   Il criceto per la sua indole mite. 5) BIBLIOGRAFIA:  I criceti Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 16 8
    • 11/11/2009 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  2)  FIGURA: Individualmente Il serpente rimane l’animale più l’ l ù odiato dalla  3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. maggioranza dei bambini Il serpente 5) BIBLIOGRAFIA:  I serpenti Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 17 Mercoledì, 4 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO; 2)  FIGURA: Individualmente Verbi: • Essere in giro 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, pagina 21. Espresso 2. i 21 E nota  • Prendere nota a. Il gatto di Sandra si chiama Felix (si) b. A Laura non piacciono i gatti (no) c. Laura non ha mai avuto un animale (no) d. Sandra da piccola non viveva in città (si) e Secondo Laura la città non è adatta agli animali (si) e. Laura la città non è adatta 5) BIBLIOGRAFIA:  Espresso 2, libro  dello studente ed esercizi, 2. 18 9
    • 11/11/2009 Mercoledì, 4 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, pagina 21. Espresso 2 i 21 E 2. Grammatica, esercitare l’uso dell’imperfetto • Si chiamava • Era • Svegliava • Accompagnava • Tornavo • Aspettava 5) BIBLIOGRAFIA:  • Riusciva Espresso 2, libro  dello studente ed • Vivevate esercizi, 2. 19 Vivere in città oppure vivere in campagna 10
    • 11/11/2009 Mercoledì, 11 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 E 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, Esercizio 6 E i i 6, Espresso 2 2. Trascrizione del dialogo: ‐Senti, Marcella mi ha chiesto se voglio un gatto. ‐Ah, di nuovo con la storia el gatto! Mi sembra di essere stato chiaro io non voglio chiaro, animali in casa! ‐Ma un gatto piccolino! E poi scusa, perché devi decidere tu? 21 Mercoledì, 11 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 E 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, Esercizio 6 E i i 6, Espresso 2 2. Trascrizione del dialogo: ‐Quando siamo andati a vivere insieme eravamo d’accordo su questo punto: niente animali in casa! ‐Ma io ho sempre avuto un animale! Ma ‐Sì, ma prima vivevi a casa dei tuoi, avevate una casa di 200 metri quadrati e in più un giardino. 22 11
    • 11/11/2009 Mercoledì, 11 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 E 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, Esercizio 6 E i i 6, Espresso 2 2. Trascrizione del dialogo: ‐Mi spieghi perché non ti piacciono gli animali? ‐Non ho mai detto che non mi piacciono, ho detto solo che non voglio averne in casa. Te l’ho spiegato mille volte perché sono contrario: gli p g p g animali soffrono in un appartamento, poi puzzano e se poi non stai attento ti distruggono i mobili! 23 Mercoledì, 11 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 E 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, Esercizio 6 E i i 6, Espresso 2 2. Trascrizione del dialogo: ‐Esagerato! Non ho mica detto che voglio un leone! E poi non è vero che sporcano. I gatti sono puliti. Il mio Miu era pulitissimo, faceva i bisogni solo nella sua vaschetta. E poi non puzzava! ‐Si, però se h i un animale d i anche occupartene. D i Si ò hai i l devi h t Devi giocare con lui, portarlo fuori. Prima il tempo ce l’avevi perché studiavi ancora, ma adesso che lavori … ‐I gatti non bisogna portarli fuori! 24 12
    • 11/11/2009 Mercoledì, 11 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2 E 3) SPAZIO ATTIVITÁ L i 2, Esercizio 6 E i i 6, Espresso 2 2. Trascrizione del dialogo: ‐Si, va bene, però non puoi lasciarlo sempre solo altrimenti diventa aggressivo… E poi, scusa, quando andiamo in vacanza che facciamo con il gatto? Lo lasciamo a casa? ‐Naturalmente no! Lo lasciamo ai miei o lo portiamo con noi! i! ‐Splendida idea! Andiamo in spiaggia con il gatto. ‐Beh, io quando ero piccola ce lo portavo in spiaggia il mio Miu! ‐Ah, ah, e magari nuotavate anche insieme! 25 Mercoledì, 11 novembre ‘09 2)  FIGURA: Individualmente 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, Esercizio 6, Espresso 2. Trascrizione del dialogo: ‐Spiritoso! Va be’, ho capito, dico a Marcella it di M ll che il gatto non lo vuoi! 26 13
    • 11/11/2009 COMPITI PER … ESPRESSO 2.  PAGINA 131. ESERCIZI 11 E 12 PAGINA 132. ESERCIZI 1 E 2 http://blogeducativoitaliano.blogspot.com/ 27 Unità 2. Da piccola Da piccola …  Presentazione a cura di  Elisa Montero elisabettaitaliana@gmail.com http://blogeducativoitaliano.blogspot.com/ 28 14
    • 11/11/2009 Mercoledì, 11 novembre ‘09 4) NUOVO VOCABOLARIO;  Nomi: • Orto/i (m) 2) FIGURA: Individualmente e confrontare in coppia ) pp • Fattoria (f) • Fattoria didattica • Campagna (f) 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lezione 2, pagina 20. Espresso 2. • Allevatore /i(m) • Agricoltore/i (m) • Educazione ambientale • Educazione alimentare • Ambienti agricoli Verbi:  • Coltivare • Dedicarsi • Allevare • Innaffiare /annaffiare 5) BIBLIOGRAFIA: Espresso 2, libro dello studente ed esercizi, 2. 29 Mercoledì, 11 novembre ‘09 4) NUOVO VOCABOLARIO;  Nomi: • Patrimonio  2) FIGURA: Individualmente e confrontare in coppia ) pp enogastronomico • Itinerario  enogastronomico 3) SPAZIO ATTIVITÁ; ricerca di educazione alimentare • Azienda agriturismo • Agrumi (m‐p) http://www.pubblica.istruzione.it/ h // bbl / 5) BIBLIOGRAFIA: Espresso 2, libro dello studente ed esercizi, 2. 30 15
    • 11/11/2009 L'azienda agricola "Fior di Bosco" in Valfloriana, le minoranze etniche alpine a Trento Esempio: Vendita ortaggi di  stagione e frutta.  L'azienda produce e  vende solo prodotti  vende solo prodotti biologici. Attività ricreative Possibilità di attività  ricreative e culturali, quali  cicloturismo ed escursioni  guidate nella laguna di  Venezia, e corsi  sull'agricoltura biologica. 16
    • 11/11/2009 Mercoledì, 11 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO Verbi:  • Esordire=  2) FIGURA: Individualmente e confrontare in coppia ) pp debuttare • pubblicare 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lettura Dacia Maraini nasce a Fiesole nel 1936. Esordisce nel 1962 con il romanzo “LA VACANZA”. Seguono “L’ETÀ DEL MALESSERE” (1963),  “MEMORIE DI UNA LADRA” (1973), “DONNA IN GUERRA” (1975),  “ISOLINA” (1985). Dalla seconda metà degli anni sessanta scrive molti testi teatrali.  Nel 1998 ha pubblicato “E TU CHI ERI? 26 INTERVISTE  SULL’INFANZIA” (1973). I grandi temi sociali, la vita delle donne, i  problemi dell’infanzia sono ancora al centro delle sue opere più recenti.  Bagheria 1937.  Dacia con la madre 5) BIBLIOGRAFIA: www.daciamaraini.it 33 Prefazione di Dacia Maraini al libro di interviste  "E tu chi eri?" (1973, di Dacia Maraini) Ho cominciato queste  interviste sull'infanzia  per caso. Una redattrice di Vogue, minuta e gentile, mi ha chiesto tanti anni fa di intervistare Montale  per la sua rivista. Ricordo ancora la trepidazione con cui sono andata in casa Montale, giovane scrittrice armata  di penna e quaderno: e ora cosa gli domanderò mi chiedevo salendo a due a due le scale,  spaventata dall'idea di trovarmi a tu per tu con un grande poeta che ammiravo ed amavo. Mi ero preparata un mucchio di domande sul suo lavoro, sulla sua poesia, ma poi quando mi  sono trovata davanti a lui non sono quasi riuscita a spiccicare parola.  Con molta titubanza e una voce di formica gli ho chiesto qualcosa sulla sua famiglia. Mi sembrava una zona più sicura, meno scivolosa per me: come potevo parlare di letteratura  senza mostrarmi presuntuosa o sciocca? Ero talmente piena di dubbi sul mio lavoro che mi vergognavo perfino a dire che scrivevo.  Montale non fu affatto gentile. Cominciò con un tono risentito e scorbutico che mi inglobava  Montale non fu affatto gentile Cominciò con un tono risentito e scorbutico che mi inglobava nel suo dileggio del mondo intero.  Ero sulle spine. Sedevo in punta di sedia pronta a scappare via.  Ma poi, mano mano che parlava dell'infanzia, la sua voce è diventata più mossa, più partecipe  e questo mi ha dato coraggio.  Segno che non stava rifiutando del tutto la mia curiosità L'intervista piacque, cosi com'era,  secondo me sbilenca e monca, ma scorrevole e sincera. E l'infanzia divenne la cifra delle altre interviste che vennero dopo.  17
    • 11/11/2009 Prefazione di Dacia Maraini al libro di interviste  "E tu chi eri?" (1973, di Dacia Maraini) A me non dispiaceva dovermi concentrare su una zona misteriosa e sfuggevole della memoria degli adulti. Rileggendo oggi queste interviste mi sorprendo del mio procedere veloce, a scatti, quasi avessi paura di insistere sui dettagli più inquietanti. Ma certamente allora ero molto più segnata dalla mia naturale timidezza e non osavo scavare li dove avrei dovuto, temendo di offendere la sensibilità dei miei amati intervistati. Ritrovo in queste conversazioni rapide e rotolanti il mio impeto giovanile e il mio accigliato senso del ritmo. Ritrovo il mio entusiasmo ingenuo per il marxismo come strumento di conoscenza e analisi sociale. Ritrovo l'idea un poco semplicistica della divisione del mondo in classi contrapposte. Ritrovo anche la mia grande voglia di sapere frenata dal pudore che mi tratteneva sull'orlo dei precipizi della memoria. Molti di questi artisti sono morti. Mi sembra, rileggendo le interviste, di risentire le loro voci: quella cerimoniosa e ingolata di Gadda, quella squillante e cantilenante di Maria Callas, quella morbida e didascalica di Rossellini, quella bassa e gentile di Natalia Ginzburg. Ora sono contenta di avere raccolto con pazienza le loro voci, e di averle conservate nel fondo dell'orecchio. I morti ci tengono compagnia nel nostro misterioso giocare col passato. Ed é un bene prezioso potere ricondurre alla mente le loro lontane conversazioni. Spero che i lettori provino lo stesso piacere ad ascoltare attraverso la enigmatica alchimia della scrittura, le voci lontane di tanti amici morti e vivi che raccontano delle loro madri, dei loro padri, delle loro paure e delle loro gioie infantili. Mercoledì, 11 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  Nomi: 2) FIGURA: Individualmente e confrontare in coppia ) pp • Ebraico/a • Leggi razziali l • Legge/i (f) 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Lettura • Razziale/i (f) Natalia Ginburg (da ragazza Levi), nasce nel 1916 a Palermo • Fioritura/e (f) da una famiglia ebraica di origine triestina. Nel 1919 si • Confino/i (m) trasferisce a Torino con la famiglia. Tra il 1934 e il 1937 pubblica i primi racconti. Verbi:  Nel 1938 sposa Leone Ginzburg. Nel 1940 si trasferiscono in • Trasferirsi =  un paesino dell’Abruzzo dove il marito per ragioni politiche è dell Abruzzo traslocarsi stato mandato al confino. Qui Natalia scrive il primo romanzo • Uccidere “La strada che va in città”, pubblicato usando uno pseudonimo • Risposarsi a causa delle leggi razziali. Nel ‘44 il marito viene ucciso dai fascisti. Natalia torna a vivere a Torino. Nel ‘50 si risposa e si 5) BIBLIOGRAFIA:  trasferisce a Roma, dove inizia il periodo di più ricca fioritura Espresso 2, libro  letteraria. Tra le sue opere più note si ricordano “TI HO dello studente ed SPOSATO PER ALLEGRIA”. Muore a Roma nel 1991. esercizi, 2. 36 18
    • 11/11/2009 Ecco alcune informazioni sull’infanzia di Natalia Ginzburg. Alcune sono giuste,  altre no. Quali, secondo te? a. Era molto spesso malata                                                 b. Suo padre si arrabbiava raramente       Non ricorda molto della città dove è nata      d. Ha lasciato Palermo quando aveva sette anni A scuola si annoiava molto f. Nel tempo libero andava volentieri in montagna Ballava volentieri Leggeva e scriveva molto volentieri Mercoledì, 11 novembre ‘09 2) FIGURA: Individualmente e confrontare in coppia ) pp 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Vocabolario intervista Volentieri = con piacere Mi faceva stare male = mi tormentava Terribili = tremende Una persona che parla poco = non molto loquace Una cosa fatta b U f tt bene = accurata t Non volentieri = a denti stretti 5) BIBLIOGRAFIA: www.daciamaraini.it 38 19
    • 11/11/2009 Esercizio 13‐14, pagina 27. Compito scritto 150 parole Un concorso letterario “Ricordi d’infanzia” Lessico: • Dove sei nato/a •Pensi con piacere alla tua infanzia? p •Se ti piaceva andare a scuola •Se ti piaceva studiare •Qual era la tua materia preferita •Cosa pensavi di fare da grande … Mercoledì, 11 novembre ‘09 4) NUOVO  VOCABOLARIO;  Nomi: • Gatto/a 2) FIGURA: Individualmente e confrontare in coppia ) pp • Muso/i M /i • Le soffitta 3) SPAZIO ATTIVITÁ; Esercizio 1 pagina 28 • Le fusa Gino Paoli Verbi:  Nasce a Monfalcone, in provincia di Gorizia, si • Riferirsi trasferisce da bambino a Genova e lí debutta come • Riascoltare cantante di balera. Nel 1960 realizza “La gatta”, • Verificare brano autobiografico, ma ne vende solo 119 copie. • Ripensare p Il disco diventa in seguito un successo da 100 mila copie la settimana. Seguono “Senza fine”, “Il cielo in una stanza”, “Sapore di sale”.. ecc., tutti brani divenuti dei classici. Grazie a lui nasce a Genova la 5) BIBLIOGRAFIA: “canzone di autore”. http://www.ginopaoli.it/ 40 20
    • 11/11/2009 APPROFONDIMENTO il cielo in una stanza  Quando sei qui con me  questa stanza non ha più pareti  ma alberi,  alberi infiniti  quando sei qui vicino a me  questo soffitto viola  no, non esiste più.  no non esiste più Io vedo il cielo sopra noi  che restiamo qui  abbandonati  come se non ci fosse più  niente, più niente al mondo.  Suona un'armonica  mi sembra un organo  che vibra per te e per me  che vibra per te e per me su nell'immensità del cielo.  Per te, per me:  nel cielo.  ( Gino Paoli  Z A B Y C W D V E U F T S passaparola G H R I Q P J O K N M L 21
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V v. tr. Rendere v. tr. Rendere U E F T contento;  G S soddisfare,  H R Q appagare. appagare I P J O K N M L Y Z A B C W D V E U F T S accontentare G H R I Q P J O K N M L 22
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V s. m.  E U il mancare,  il F T il non disporre di una  G L’e S cosa necessaria H R I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S bisogno G H R I Q P J O K N M L 23
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V U (filos. , psicol.)  E consapevolezza  F T di sé e del mondo esterno;  G S è la funzione psichica H R in cui si riassume... I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S coscienza G H R I Q P J O K N M L 24
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V s. m.  E U 1 mammifero cetaceo marino mammifero cetaceo marino, F T nero sul dorso, grigio sui fianchi,  bianco sul ventre, con corpo  G S affusolato, muso acuminato,  mascelle armate di denti aguzzi, H R p pinna dorsale a.. I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S delfino G H R I Q P J O K N M L 25
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U A Agg. 1 l i t f i 1 lasciato fuori,  F T eccettuato: nessuno escluso,  G S tutti compresi  2 impossibile, improbabile: H R non... non I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S escluso G H R I Q P J O K N M L 26
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V U agg. che favorisce, E gg , che approva;  F T S che è in favore: sentenza,  G opinione f.;  H R essere f. a qualcosa essere f a qualcosa I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S favorevole G H R I Q P J O K N M L 27
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D s. f. persona che,  E V U sotto un'apparenza sotto un apparenza  F T tranquilla e ingenua,  G S nasconde un carattere  H R aspro e aggressivo o  Q una disposizione... I di ii P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S gattamorta G H R I Q P J O K N M L 28
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V Svago, g E U passatempo preferito, F T occupazione a cui G S ci si dedica nel tempo libero H R I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S hobby G H R I Q P J O K N M L 29
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V V. Tr. riconoscere  E U qualcosa  F T come identica a ciò  G S con cui la si raffronta:  H R i. due teorie... I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S identificare G H R I Q P J O K N M L 30
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V Nome E U commerciale F T di G S una vasca H R con idromassaggio. I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S jacuzzi G H R I Q P J O K N M L 31
    • 11/11/2009 Z A B Y C W Forma di D V intrattenimento E U che consiste F T nel cantare, G S da soli o con H R la p partecipazione p I Q del pubblico. P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S karaoke G H R I Q P J O K N M L 32
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U F T agg. 1 che parla molto G S e facilmente; ciarliero.  H R I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S loquace G H R I Q P J O K N M L 33
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E s. f. 1 denominazione s. f. 1 denominazione  U F T generica di qualsiasi  G S alterazione dell'integrità  R anatomica e funzionale  H di un organismo di un organismo I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S malattia G H R I Q P J O K N M L 34
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V U agg.  gg E F T che è ben G S R conosciuto. H I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S noto G H R I Q P J O K N M L 35
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U agg. che si addice, F h i ddi T che è adeguato alla G S R circostanza. H I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S opportuno G H R I Q P J O K N M L 36
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V U agg.  E T 1 pieno di pericoli,  F G S che comporta dei  H R pericoli; rischioso. p ; I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S pericoloso G H R I Q P J O K N M L 37
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U avv avv.  F T 1 in quale tempo, G S in quale momento. H R I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S quando G H R I Q P J O K N M L 38
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U v. Tr. v. Tr. F T 1 aver presente G S R nella memoria. H I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S ricordare G H R I Q P J O K N M L 39
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U 1 (edil.) vano compreso tra  ( ) p l'ultimo piano dell'edificio  F T e il tetto, usato per lo  G S più come ripostiglio,  talora anche come abitazione  H R (mansarda, abbaino) (mansarda abbaino) I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S soffitta G H R I Q P J O K N M L 40
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V v. tr. [coniugato  E U come correre]  ] F T 1 (lett.)  G S percorrere un luogo,  H R andando oltre;  I Q oltrepassare. P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S trascorrere G H R I Q P J O K N M L 41
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V Agg. E U T Che non ha uguali F S o simili nell’ambito G particolare in H R Q cui si trova. trova I P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F unico T G S H R I Q P J O K N M L 42
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V U Vr. Tr.1 accertare  E T mediante controllo la  F veridicità, l'esattezza,  G S la legittimità di qualcosa H R I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S verificare G H R I Q P J O K N M L 43
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V Salsicciotto E U ll t allungato, F T con buccia sottilissima, a G S impasto molto fine di carne H R bovina, tipico I Q di Germania e Austria P J O K N M L A Y Z B C W D V E U F T S würstel G H R I Q P J O K N M L 44
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D V E U C l i h Complesso di tecniche F T ascetiche, comuni sia a varie forme G S di induismo, H R sia al buddismo. I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S yoga G H R I Q P J O K N M L 45
    • 11/11/2009 Z A B Y C W D Vs. f. 1 insetto dal E U corpo sottile corpo sottile F T con zampe e antenne  G S lunghe e filiformi, Rfrequente soprattutto neiH luoghi umidi. l h d I Q P J O K N M L Z A B Y C W D V E U F T S zanzara G H R I Q P J O K N M L 46