Laboratorio di editoria digitale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Laboratorio di editoria digitale

on

  • 1,482 views

Laboratorio di Editoria Digitale @ Centro delle Donne :: Associazione Orlando

Laboratorio di Editoria Digitale @ Centro delle Donne :: Associazione Orlando

Statistics

Views

Total Views
1,482
Views on SlideShare
897
Embed Views
585

Actions

Likes
2
Downloads
26
Comments
1

4 Embeds 585

http://www.scoop.it 335
http://ebook.women.it 128
http://www.women.it 118
http://women.it 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

11 of 1

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • Perfetto, grazie!
    A dopo
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Laboratorio di editoria digitale Laboratorio di editoria digitale Presentation Transcript

    • Progetto “Azioni per l’ empowerment di giovani donne di fronte alle scelte di vita e di lavoro” Laboratorio di editoria digitaleFederica Fabbiani, www.women.it
    • ObiettiviIl laboratorio si propone di sviluppare conoscenze teorico / pratiche su:• il libro elettronico: il concetto di rappresentazione del testo, la distinzione fra formattazione rigida e formattazione fluida, l‟interfaccia di lettura;• i principali dispositivi di lettura (Kindle, Cybook, Ipad, Sony reader...);• i principali formati (PDF, EPUB, Mobi) e gli strumenti per realizzare e-book;• la gestione dei diritti (DRM) e i modelli di distribuzione dei testi;• le fasi di realizzazione di un e-book;• la pubblicazione e promozione di un e-book Federica Fabbiani, www.women.it
    • Struttura del laboratorioTre sessioni principali + project work:• Come si legge un e-book – Libritudine style :: formati di lettura :: device :: software e app per la lettura sui vari device :: librerie online :: digital lending• Come si converte un file – Calibre -> analisi delle funzionalità del software gratuito di conversione• Come si scrive un e-pub – Sigil -> analisi delle funzionalità del software gratuito di scrittura per gli epub• Project work – Realizzazione di un e-pub con Sigil e/o conversione di file con Calibre Federica Fabbiani, www.women.it
    • Perché sì• Trasportabilità del dispositivo -> centinaia di libri in un dispositivo leggero e di piccole dimensioni• Trasportabilità del file -> un e-book può essere letto su più dispositivi e da più persone (anche contemporaneamente• Gratificazione immediata -> un click su uno store online e il libro è sul dispositivo. In qualsiasi giorno dell‟anno, a qualsiasi ora, ovunque voi siate!• Costo dei libri – La versione e-book ha solitamente costi inferiori.• Adattabilità della formattazione – Possibilità di ingrandire o ridurre i caratteri dell‟e-book.• Possibilità di effettuare ricerche – La funziona Trova è più performante di una qualsiasi mano umana.• Segnalibri/Note – Vade retro orecchiette. Qui si tagga altroché.• Ingombro ridotto – Più spazio in casa senza le librerie.• Possibilità di effettuare backup – Molti store hanno liste degli ordini online. In questo modo, se un incendio distrugge la casa, voi non avrete perduto i vostri libri. http://ebooklabitalia.com/ebook-faq Federica Fabbiani, www.women.it
    • Perché no• Necessità di dispositivi specifici – Se siete lettrici digitali, provate a rispondere alla domanda che cosa portereste su un‟isola deserta?• Affaticamento degli occhi – È un fattore soggettivo: alcune persone si affaticano su uno schermo retroilluminato.• Formato bloccato – Gli e-book acquistati dai grandi venditori sono forniti in formato leggibile solo tramite i dispositivi e le applicazioni del venditore stesso. Gli ebook Kindle possono essere letti solo tramite un dispositivo Kindle o applicazioni Kindle per computer o tablet.• Costo dei dispositivi – Anche se stanno calando, i dispositivi hanno un costo non irrilevante.• Gli e-book non possono essere rivenduti – Addio mercatini dei libri usati. Gli e-book possono essere comprati, letti e infine prestati. Ma non possono essere rivenduti perché sono entità astratte: si possono prestare pur tenendo una copia per sé.• Volubilità dei formati – Anche se si può facilmente fare un backup di un e-book, non si può essere in alcun modo certi che il venditore di e-book da cui acquistate oggi sarà ancora presente domani. E non è detto che quel che i reader di domani leggeranno i formati di oggi. Remember dischetto?• Non sanno di libro – primum: dimenticare Proust! http://ebooklabitalia.com/ebook-faq Federica Fabbiani, www.women.it
    • Volumen vs Codex http://youtu.be/EsAF3sQQzxA Federica Fabbiani, www.women.it
    • Di che cosa parliamo quando parliamo di e-bookPer Gino Roncaglia, fondatore del Progetto Manuzio, “con il termine e-book si intende un‟opera letterariamonografica pubblicata in forma digitale e consultabile mediante appositi dispositivi informatici”Un e-book è un libro in formato digitale. Per leggerlo serve un e-reader o un dispositivo con unapplicazione perla letturaUn e-book può essere la versione digitale di un libro di carta. Un e-bookpuò anche essere un „nativo digitale‟ e offrire esperienze di lettura nuovee diverseUn e-book si manifesta in diversi formati- > non tutti i device leggono glistessi formati -> ecco perché „media literacy matters‟Un e-book consente: la ricerca di una parola nel testo, un clic immediatosu un link, di evidenziare e prendere appunti, di socializzare la lettura Federica Fabbiani, www.women.it
    • Libritudine styleCaratteristiche dell‟esser libro, aka libritudine: le pagine, la copertina, la rilegatura, la sequenza, la narrazione, leillustrazioni, l‟indice, la durabilità, la portabilità, la forma, lo scopo, il significato, l‟uso, la ricezione, il numeroISBN, l‟esser suscettibile di conservazione in uno scaffale, ecc…I libri cartacei sono ergonomicamente perfetti (Eco) e ...ci piacetoccarli e annusarli!I libri cartacei possono essere letti ovunque, non richiedonobatterie, sono facili da usare, costano poco, sono resistenti, sonoperfetti sia per la lettura lean forward sia per quella lean back (eanche in mobilità)Come risponde il digitale? Con requisiti di mimicità eautosufficienza Federica Fabbiani, www.women.it
    • Di che cosa parliamo quando parliamo di supportiIl supporto non è neutrale, non si limita a veicolare indifferentemente qualunque contenuto e qualunque forma diorganizzazione testuale. Al contrario, le caratteristiche del supporto, e più in generale gli strumenti e il contestomateriale della lettura, costituiscono l‟orizzonte al cui interno certe forme di testualità e certe tipologie di letturarisultano possibili e più o meno facili. E-reader: ad hoc per la lettura, linchiostro elettronico lo rende simile alla carta e ha funzioni perfette per chi legge in digitale Tablet, smartphone o computer: occorre scegliere e installare unapplicazione per la lettura degli e-book Federica Fabbiani, www.women.it
    • E-book: una novità di (soli) 41 anniL‟idea del libro elettronico è nata insieme a quella del personal computer, partorita dalla fervida mente di AlanKay -> nel 1968 Kay concepì l‟idea di un dispositivo,chiamato Dynabook - il libro dinamico, che avrebbe dovutoessere un personal computer interattivo e portatile, accessibile come un libro.1971: Nasce il Progetto Gutenberg, lanciato da Michael S. Hart.1993: La Digital Book offre 50 libri digitali su floppy disk in formato (DBF)1995: Amazon inizia la vendita di libri fisici via Internet1996: Il Progetto Gutenberg supera i 1.000 titoli1998: Vengono lanciati i primi eBook reader: “Rocket ebook” e “SoftBook”2000: Stephen King offre il suo libro Riding the Bullet – Passaggio per il nulla in formato digitale2005: Amazon acquista Mobipocket2006: Sony lancia il suo Sony Reader con tecnologia e-ink2007: Amazon lancia Kindle negli Stati Uniti2009: Amazon lancia il Kindle 2 ed il Kindle DX negli USA. L‟integrazione tra l‟eBook store di Amazon ed il Kindleha permesso ad Amazon di coprire il 60% delle vendite di eBook alla fine del 20092010: Apple lancia l‟iPad2010: Google annuncia un nuovo servizio di vendita eBook online (Google Editions), in concorrenza conAmazon, Barnes & Noble e Apple. Poi trasformato in Google Books, oggi Google Play Federica Fabbiani, www.women.it
    • Tablet vs E-reader Tablet E-readerDisplay LCD retroilluminato E-inkpro: si legge anche in condizioni di scarsa visibilità. pro: alto requisito di mimicità con libro cartaceo ->contro: affaticamento della vista sensazione visiva di leggere un libro stampato -> schermi e-Ink non sono retroilluminati ma riflettono la luce ambientale.Dispositivo multifunzione contro: requisito di mimicità non perfetto -> si leggepro: un unico dispositivo per varie operazioni. un tono di grigio scuro su un tono di grigio chiaro.contro: non economico, uso intensivo delle risorsecon abbassamento della durata della batteria,aumento dell‟attention deficit disorder Dispositivo dedicato pro: economico, alta autonomia della batteria, leggerezza e maneggiabilità contro: dispositivo dedicato esclusivamente alla lettura di libri elettronici, poca o nulla implementazione multimediale, mancato supporto di alcuni formati (esempio: Kindle non supporta il formato ePub) Federica Fabbiani, www.women.it
    • E-inkL‟idea di base, che risale all‟inizio degli anni ‟70, è piuttosto semplice. La tecnica più diffusa prevede l‟uso di sfere di dimensione molto ridotta (circa un micron, un millesimo di millimetro) all‟interno dello schermo. Queste sfere sono caricate elettricamente; una semisfera è positiva e colorata di nero mentre l‟altra semisfera è caricata negativamente e colorata di bianco. Tramite campi elettrici si possono orientare le sfere per ottenere il cambio di colore nei vari punti dello schermo.Questo permette di realizzare supporti sottili, che richiedono alimentazione solo quando per modificare la configurazione delle sfere. Si possono quindi realizzare dispositivi leggeri e a elevata autonomia, dato che l‟energia è necessaria solo per cambiare il contenuto dello schermo, dunque consuma solo quando si gira pagina. Esempio: la batteria del Kindle dura oltre 8.000 pagine, una media di 40 ebook.Il vantaggio principale degli e-bookreader realizzati con E-Ink èsicuramente l‟alta leggibilità:l‟inchiosto elettronico è molto vicinoalla carta stampata, non èretroilluminato, si vede bene datutte le angolazioni e non affatica lavista. Federica Fabbiani, www.women.it
    • dpi = pixel (dot) x polliceLa qualità dello schermo è legata in parte alla risoluzione, in parte alla buona qualità dei componenti, che garantiscono colori vividi e luminosi. L‟immagine visualizzata da un televisore, guardata da lontano, appare compatta e continua, ma guardata da vicino appare composta da piccoli puntini luminosi.Puntini luminosi = pixel, abbreviazione di picture element, elementi dell’immagine.Tutti i dispositivi di visualizzazione digitali si basano sulla scomposizione dello schermo in pixel: a parità di dimensioni, più pixel ci sono più l‟immagine appare „densa‟ e ben definita.Esempi: il display da 15 pollici (28 cm. di diagonale) di un computer ha in genere una risoluzione di almeno 1024 pixel in orizzontale e 768 pixel in verticale. Quindi, 1024x768 pixel: 786.432 pixel totali.Lo schermo dell‟iPhone è di 960x640 pixel, cioè 614.400 pixel. Molti di meno dello schermo di un computer... ma l‟iPhone è più piccolo. Per confrontare la risoluzione di due dispositivi di dimensioni diverse, dobbiamo andare a vedere quanti puntini ci sono in una stessa area o in uno stesso segmento lineare. La misurazione si fa prendendo come riferimento i pollici -> „dpi‟ („dot per inch‟, puntini per pollice) o „ppi‟ („pixel per inch‟, pixel per pollice). Le due misurazioni „dpi‟ e „ppi‟ si equivalgono, ma in genere la prima è usata per la stampa, la seconda per gli schermi. Federica Fabbiani, www.women.it
    • dpi = pixel (dot) x pollice … in evoluzioneFacciamo due conti:Un monitor con diagonale da 15 pollici ha base lunga 12 pollici e altezza lunga 9 pollici. Se la base è lunga 12pollici, e corrisponde a 1024 pixel, vuol dire che in ogni pollice lineare ci sono circa 85 pixel -> il monitor hadunque una „densità‟ effettiva di 85 dpi (o 85 ppi).La risoluzione di un libro a stampa è di norma pari ad almeno 300 dpi; superiore se ci sono illustrazioni.L‟iPhone ha una risoluzione di 960x6400 pixel. Quei 960 pixel di lunghezza corrispondono a circa 3,5 pollici:l‟iPhone un‟ottima „densità‟ dell‟immagine che equivale a 329 ppi.Ne consegue che gli schermi digitali sono ormai molto vicini a garantire la stessa „nitidezza‟ della stampa. http://members.ping.de/~sven/dpi.html Federica Fabbiani, www.women.it
    • I formati degli e-bookePub: standard, il più diffuso, leggibile su quasi tutti i dispositivi di lettura. Si adatta alle dimensioni delloschermo del dispositivo / mobi: meno diffuso dellePub ma necessario per un ristretto numero di ereader / PDF:adatto per la lettura sul computer o tablet. http://www.domusweb.it/it/design/dai-libri-all-infrastruttura/ - Infografica Simone Trotti Federica Fabbiani, www.women.it
    • Un libro è un libro -> un e-book è … Federica Fabbiani, www.women.it
    • PDFI file PDF di Adobe (Portable Document Format) -> standardizza l‟aspetto dei filee „fissa‟ l‟impaginazione data al contenuto. Perfetto per documenti da stamparee utile nel caso di documenti burocratici come moduli da compilare.Sono utilizzati anche per gli e-book, ma, a causa del formato 8,5″ x 11″ o A4 diquasi tutti i PDF, la maggior parte degli schermi dei computer, e-reader e tabletrisulta inadeguata alla loro lettura (addirittura sgradevole sui piccoli schermidegli e-reader).Caratteristiche? Preserva il layout originale del documento qualsiasi dispositivo si usi per la suavisualizzazione o qualunque sia la piattaforma con la quale viene stampato.Proprio per questo la visualizzazione ottimale di un PDF richiede uno schermo con una dimensione pari o similea quella del documento stesso.Esempio: la visualizzazione di un PDF con una dimensione di un foglio A4 sarà confortevole su dispositivi conschermi di almeno 8 o 9 pollici. Su un e-reader di 6 pollici, pur facendo ricorso alla rotazione dello schermo (daverticale a orizzontale), all‟utilizzo delle barre di scorrimento laterali e alla funzione di zoom, la lettura risulteràcomunque difficile. Federica Fabbiani, www.women.it
    • Mobipocket / KindleIl Kindle ha riattualizzato (con opportune modifiche) un formato utilizzato dai PDA -> il PalmDOC per PalmReader (impiegato nel MobiPocket Reader per il Palm PDA, ed poi ad altre piattaforme PDA, finoall‟acquisizione dell‟azienda da parte di Amazon alcuni anni fa).La modifica principale riguarda l‟utilizzo di uno schema DRM completamente nuovo e incompatibile con il DRMMobiPocket originale.Il formato Kindle ha un‟estensione AZW. Esistono applicazioniufficiali di lettori MobiPocket per PC, Palm, Blackberry eWindows Mobile. I file MobiPocket non protetti da DRMpossono essere letti da numerose altre applicazioni perPC, Apple o iOS, compresi Calibre e FBReader, anche senon esiste un‟applicazione per iOS capace di leggere e-bookMobiPocket criptati. Federica Fabbiani, www.women.it
    • EpubEPUB (creato dall‟organizzazione canadese IPDF :: International Digital PublishingForum) è il formato “standard” per e-book. È il formato per e-book più utilizzato da SonyReader, Nook di Adobe, Kobo Reader di Borders, iBooks della Apple, Adobe DigitalEditions e numerosi altri dispositivi e applicazioni per lettori. Quasi tutti gli e-book invendita oggi (su tutti gli store ad esclusione di Amazon -> il kindle non legge gli epub)sono in formato EPUB. Tuttavia, nemmeno questo formato “standard” è esente daproblemi, dal momento che può essere gravato da una pesante limitazione (DRM).La sua caratteristica principale è data dal Reflow -> capacità di adattare l‟impaginazione del testo alladimensione del display, quindi adattarsi a qualsiasi medium sia impiegato per leggere (ereader, smartphone,tablet, ecc.) :: reflow da non confondere con lo zoom Federica Fabbiani, www.women.it
    • DRMDRM = e-book protetti e/o lucchettati:• Permette di esercitare e amministrare il controllo di tutti gli aspetti legati alla distribuzione e all‟utilizzo dell‟opera• Configura l‟accesso dell‟utente al contenuto, anche dopo l‟acquisto -> alcune funzioni (copia o trasferimento o stampa del file, per esempio) sono bloccate per scelta delleditorePer leggere un e-book con DRM bisogna accertarsi che il proprio dispositivo sia compatibile Alla base del DRM -> crittografia -> si può leggere un contenuto protetto solo se si conosce la chiave di cifratura e quindi se si è proprietari del prodotto La tipologia di DRM ovvero di Digital Rights Management (gestione dei diritti digitali) è una specie di protezione che alcune aziende applicano ai loro e-book per evitarne la copia e la circolazione gratuita oltre ad impedirne la lettura tramite dispositivi per e-book di aziende concorrenti. Non tutti gli e-book sono protetti da DRM (dipende dalle scelte delleditore) ma è una pratica molto in uso. Il DRM più diffuso -> Adobe DRM: per poter leggere questi e-book serve un account Adobe Federica Fabbiani, www.women.it
    • Social DRMIl social DRM è basato su meccanismi sociali:scoraggia la condivisione indiscriminatainserendo nelle-book alcune informazioni su chilha acquistatoIl social DRM non inibisce in alcun modo lefunzioni delle-book: possibilità di copia /salvataggio / stampaUna sorta di e-book personalizzato che puòanche essere prestato Federica Fabbiani, www.women.it
    • Surfare sull‟onda Federica Fabbiani, www.women.it
    • Un mercato in evoluzioneSecondo l‟indagine NielsenBookScan (diffusa a maggio 2012 al Salone del Libro di Torino):“Triplicano … i titoli digitali disponibili a maggio 2012 (sono oggi 31.615, erano 11.271 nel maggio 2011) e triplicaanche la loro disponibilità nei vari formati come ePub, pdf, etc. (le cosiddette “manifestazioni del titolo e-book”sono oggi 43.427, contro le 15.339 del maggio 2011).Il mercato e-book 2011? Pesa nove volte di più di quello 2010: a fine 2011 valeva lo 0,9% (pari a 12,6 milioni dieuro) del mercato dei canali trade (librerie, librerie online); era solo lo 0,1% a fine 2010. Un incremento del 740%sull‟anno precedente!” (fonte: comunicato Associazione Italiana Editori, AIE) Il mondo del libro digitale è popolato per due terzi da uomini (61,5% contro 38,5%), come in Francia (58% contro 42%). Più equilibrato il rapporto del cartaceo, con le donne in lieve vantaggio. Federica Fabbiani, www.women.it
    • Il mercato… dei formatiPer quanto riguarda laprotezione DRM, quella diAdobe è la piùutilizzata, anche se nel maggio2012 si è registrato un calodell‟8,2% rispetto a maggio2011. Forse perché il SocialDRM si sta sviluppando.Considerando lo stessoperiodo, si nota un aumentodel 14,7%.Le limitazioni di utilizzo(anteprima, copia-e-incolla, stampa) sono rimastepressoché invariate, eccettoper la versione “da testo avoce” che è calata del 4,75%. http://www.ebookgratis.it/2012/06/il-futuro-degli-ebook-e-delleditoria-digitale-facciamo-previsioni-iniziando-dal-presente/#.UHWJmhj6Nhx Federica Fabbiani, www.women.it
    • Top playersEditori / distributori / retailerEditori -> I soliti nomi + case editrici emergenti native digitali (40k, Quinta di copertina, Emma Books,Lecasebooks)Distributori -> attraverso piattaforme che offrono servizi di distribuzione dei contenuti in Rete, conversioneformati, consulenza sui DRM e sviluppo di applicazioni per l‟editoria.Tra i distributori ->Stealth - http://www.sbfstealth.com, la prima piattaforma italiana di distribuzione libri elettronici, promossa afine 2009 da Simplicissimus Book Farm;BookRepublic - http://www.bookrepublic.it/ realizzata da DigitPub srl e partner per la piccola e mediaeditoria;Cubolibri (già Biblet) - http://www.cubolibri.it/ di Telecom Italia;Edigita - http://www.edigita.it/ voluta da GEMS Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, RCS e Feltrinelli, ma rivoltaa tutti gli editori che vi vogliano aderire. http://www.ebookreaderitalia.com/ Federica Fabbiani, www.women.it
    • RetailerLibrerie online, mediastore e store. Le librerie online che già da tempo operavano in Italia nell‟e-commercelibrario in buon numero hanno aperto una sezione dedicata agli e-book:amazon.it (Amazon EU Sarl, società a responsabilità limitata di diritto lussemburghese)bol.it (Mondadori Iniziative Editoriali)deastore.com (DEA Mediagroup)e-book.ilLibraio.it (Gruppo GeMS, Gruppo editoriale Mauri Spagnol)Google Play (è l‟ecosistema di Google con libri, giochi e applicazioni Android)hoepli.it (libreria on line della casa editrice Ulrico Hoepli)iBookstore (è l‟ecosistema di Apple in ambiente iOS, su iTunes che offre libri leggibili solo tramite iBooks suiPad, iPhone e iPod touch)ibs.it (Internet Bookshop Italia è una società Giunti & Messaggerie, quest‟ultimo marchio fa parte del GruppoGeMS, Gruppo editoriale Mauri Spagnol)lafeltrinelli.it (Gruppo Feltrinelli)libreriaRizzoli.it (RCS MediaGroup)libreriauniversitaria.it (fa capo a Webster srl)net-e-book.it (Mediamarket Spa, il negozio di libri digitali di MediaWorld)webster.it (Webster srl, Limena PD) http://www.ebookreaderitalia.com/ Federica Fabbiani, www.women.it
    • Retailer nativi digitaliGli store che hanno aperto espressamente per vendere solo libri elettronici (e in alcuni casi e-reader)sono in Italia un fenomeno nato nel 2010. I maggiori che operano ad oggi sono i seguenti (in elenco visono anche piattaforme che hanno la doppia identità di retailer e di distributori):bookrepublic.it (DigitPub srl a cui fanno capo altre iniziative editoriali quali IfBookThen, l‟editore 40k,Zazie, Emma Books)cubolibri.it (nata con il nome Biblet, è iniziativa di Telecom Italia)e-book.it (Pegaso Uno srl, Lamezia Terme CZ)e-booksItalia.com (Simonelli editore)UltimaBooks.it (Simplicissimus Book Farm, quindi diretta filiazione di Stealth)Per i libri scolastici -> Scuolabook.it (iniziativa di Hoplo). http://www.ebookreaderitalia.com/ Federica Fabbiani, www.women.it
    • Distributori di e-book in Italia Federica Fabbiani, www.women.it
    • Un scelta ecologica? Federica Fabbiani, www.women.it
    • Dimmi che lettrice sei…Prendi un sacco di appunti e sottolinei tutto: non possonomancare le funzioni per prendere nota ed evidenziare il testo!Sei attivissimo in rete: hai bisogno di una connessione ainternet che ti permetta di condividere facilmente le letture.Non vuoi nessuna distrazione: niente connessione, pochifronzoli. Punta sul più semplice e leggi in santa pace.Viaggi spesso: scegli qualcosa di poco ingombrante e che tipermetta di avere facilmente a portata di mano i tuoi libri. Perleggere ogni occasione è buona: scegli un sistema di letturadigitale che ti permetta di cambiare facilmente dispositivo,senza perdere il segno.Leggi molto nei ritagli di tempo: una buona applicazione per iltuo smartphone fa al caso tuo, per avere le tue storie preferiteal volo, sempre in tasca.Studi, scrivi o fai spesso delle ricerche: lideale è un dispositivocon un monitor ampio e molti strumenti per annotazioni eappunti http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/02/news/ebook_la_guida-29225798/ Federica Fabbiani, www.women.it
    • Cassetta degli attrezziIn mancanza di device specifico, come si leggono gli e-book?Adobe Digital Edition - http://www.adobe.com/products/digitaleditions/Per leggere i libri in formato .epub, con o senza DRM. E disponibile per PC e Mac, non per Linux. Rendelimpaginazione con un buon "effetto e-reader”. Per aprire gli ebook protetti dal DRM Adobe, il software deveessere registrato. Gestisce sul computer la biblioteca personale, come gli altri programmi di lettura. Buontutorial su Adobe digital edition -> http://www.cubolibri.it/home.php/tutorial-adobe-idCalibre - http://calibre-ebook.com/Lettore di e-book, particolarmente utile per la catalogazione e la conversione in vari formati. Calibre èdisponibile per Windows, OSX e Linux.EPUBReader - https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/epubreader/Plugin per il browser FirefoxReadium - http://readium.org/Plugin di ChromeAmazon Kindle for PC - http://www.amazon.it/gp/feature.html/ref=sv_kinc_1?ie=UTF8&docId=1000576423Lequivalente di Adobe Digital Editions, ma per i formati proprietari di Amazon (.mobi., .AZW, .PRC). Esisteper PC, Mac, iPad, iPhone e Android. Federica Fabbiani, www.women.it
    • EPUBreader in action http://www.youtube.com/watch?v=tJfu2gHem-o& Federica Fabbiani, www.women.it
    • Conversioni al voloServizio di conversione online gratuito suhttp://www.online-convert.com/Nel riquadro dedicato agli e-bookselezionare il formato di output (ePub,MOBI, AZW, PDF) e cliccare su [Go]Scegliere il dispositivo lettore, oppurelasciare su defaultCambiare alcuni parametri (opzionale) cometitolo/autore e aggiungere del margine comebordoCliccare su [Convert file] Federica Fabbiani, www.women.it
    • Medialibrary – www.medialibrary.it DD590 http://www.youtube.com/watch?v=cCywW9ot-j0 Federica Fabbiani, www.women.it
    • Esercitazioni varie ed eventualiScaricare addon di firefox e leggere un libro @ www.feedbooks.com owww.bookrepublic.it (http://www.bookrepublic.it/about/chi-siamo/)Registrarsi @ Medialibrary -> leggere un quotidiano, scaricare un libro e navigare ingiro Scaricare, installare e registrarsi @Adobe digital editions(compito a casa -> scaricare ebookgratuito con DRM da Bookrepublic ->http://www.bookrepublic.it/about/chi-siamo/) Federica Fabbiani, www.women.it
    • Ebookgrafia & Mediagrafia & CreditsE-books: Editoria Digitale – Letizia Sechi La quarta rivoluzione – Gino Roncaglia Guida pratica all‟ebook – Paola Ricci Elogio degli ebook – Mauro Sandrini Libri Liquidi – Manlio CammarataGuide e risorse online: http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/02/news/e-book_la_guida-29225798 http://cultura.panorama.it/libri/e-book-in-sei-video-vi-spieghiamo-cosa-sono-e-come-funzionano http://www.wellhome.com/blog/2011/03/e-books-the-greener-choice-infographic/ http://www.ebookreaderitalia.com/ http://www.espertoweb.it/corsi.php http://ebooklearn.com/index.php?option=com_content&view=article&id=53&Itemid=53 http://ebooklabitalia.com/ http://www.medialibrary.it/ Federica Fabbiani, www.women.it
    • Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/Federica Fabbiani, www.women.it