XI Conferenza Nazionale di Statistica - Rilevazione Numeri Civici - Edoardo Patruno

501 views
406 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
501
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

XI Conferenza Nazionale di Statistica - Rilevazione Numeri Civici - Edoardo Patruno

  1. 1. UNA NUOVA INFRASTRUTTURA STATISTICA: L’ARCHIVIO DEI NUMERI CIVICI COME STRUMENTO DI ANALISI E FONTE PER I PROCESSI PRODUTTIVI DI DATI STATISTICIEdoardo PatrunoDipartimento per lintegrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e di ricercaDirezione centrale per lo sviluppo e il coordinamento della rete territoriale e del SistanUfficio territoriale per lAbruzzo e il Molise
  2. 2. Archivi numeri civiciObiettivo strategico del Censimento 2011 è stato la creazione diarchivi comunali di numeri civici geocodificati alle sezioni dicensimento utilizzati per: • Geocodificare le liste anagrafiche comunali (LAC) • Orientare i rilevatori sul territorio • Recuperare la sottocopertura delle anagrafi e le mancate risposte delle famiglie • Effettuare il censimento degli edificiLa creazione di stradari e indirizzari è avvenuta attraversodue modalità, secondo l’ampiezza demografica deicomuni:
  3. 3. Comuni RNCRNC – Rilevazione di controllo dei Numeri Civici. Svolta nei centri abitati principali con l’impiego di circa 4.500 rilevatori nel periodo novembre/2010 – marzo/2011  509(1) comuni interessati: comuni capoluogo di provincia e comuni con popolazione residente superiore ai 20 mila abitanti al 1 gennaio 2008 (53% della popolazione residente in Italia)  9.607.577 indirizzi rilevati di cui il 18% degli accessi sono privi di numero civico  53% con destinazione d’uso di tipo abitativo  46% con destinazione d’uso di tipo non abitativo (esercizi commerciali, unità produttive, garage, ecc.)  1% associati a complessi di edifici non abitativi (complessi ospedalieri, città universitarie, centri commerciali, convivenze militari, ecc.)(1) Il Comune dell’Aquila è stato escluso a causa del sisma dell’aprile 2009; il Comune di Busto Arsizio non ha eseguito la rilevazione.
  4. 4. Comuni RNC: modalità di acquisizioneSchede fornita airilevatori:• Mappa sezione di censimento in cui sono riportati gli edifici, contrassegnati da una lettera e le denominazioni delle strade• Scheda per riportare le informazioni rilevate
  5. 5. Comuni ANSCANSC – Archivio Nazionale degli Stradari e dei numeri Civici Realizzato in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate (Ex AdT). Soggetto a costante aggiornamento da parte dei Comuni al quale potranno accedere, pubbliche amministrazioni, cittadini e imprese  7.585 comuni interessati: comuni con popolazione residente inferiore ai 20 mila abitanti al 1 gennaio 2008 (47% della popolazione residente in Italia)  7.453 (98,3%) comuni hanno certificato lo stradario e fornito i numeri civici, di cui:  7.238 (95,5 %) completamente  215 (2,8 %) parzialmente  16.660.426 indirizzi acquisiti di cui il 4% degli accessi sono privi di numero civico  132 (1,7 %) comuni non hanno fornito i dati
  6. 6. Archivi numeri civiciObiettivi:• Informatizzazione degli archivi dei numeri civici• Standardizzazione della toponomastica• Verifica regolamento anagrafico per le aree di circolazione• Elenco aggiornato toponimi e numerazione civica (rilevati oltre 2 milioni di accessi senza numero civico)• Elenco aggiornato degli indirizzi per sezione di censimento (itinerari di sezione)• Definizione regole per la denominazione delle aree di circolazione
  7. 7. Tipologia Edifici
  8. 8. Edifici residenziali – Interni abitativi
  9. 9. Epoca di costruzione Edifici
  10. 10. Stato Conservazione Edifici
  11. 11. L’archivio dei numeri civiciSoggetti pubblici e privati potranno far riferimento allostesso contenuto informativo per la standardizzazione deipropri archivi Comuni Società Archivio di riferimento normato dall’ISTAT Privati Enti
  12. 12. Edifici e abitazioni Aggiornamento informazioni edifici • Rilevazione campionaria sul campo • Acquisizione informazioni da fonti amministrative: • DOCFA (DOcumenti Catasto FAbbricati) dell’Agenzia delle Entrate (Ex AdT) • Carte tecniche comunali/regionali • Rilievi fotogrammetrici
  13. 13. Edifici per area di circolazione VIA CARDANO 33 abitativi Edifici 34 1 non abitativi Famiglie 261 Popolazione 598 Civici 28
  14. 14. Integrazione altre fontiUnità Economiche (fonte ASIA) 1 4 6 2 5 N. Tipo di attività (ATECO) Addetti ATTIVITÀ DI DIREZIONE AZIENDALE E DI 1 CONSULENZA GESTIONALE 1 ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E 2 DINGEGNERIA 1 3 ATTIVITÀ DI ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE 3 3 ATTIVITÀ SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DI 4 DIVERTIMENTO 5 5 COSTRUZIONE DI EDIFICI 1 6 ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI PER LA PERSONA 1
  15. 15. Indagini demografiche, sociali, ambientali, economiche• Le informazioni possono essere ricondotte al territorio in modo puntuale (address matching) all’indirizzo e/o area di circolazione• Distribuzione spaziale dei fenomeni oggetto di studio per le diverse aree informative• Superamento del riferimento areale (limite comunale e/o sezione di censimento)• Nuove possibilità confronto dei risultati di differenti indagini riferite alla stessa porzione di territorio• Analisi serie storiche per analisi dell’evoluzione dei diversi fenomeni con riferimento ai diversi ambiti territoriali
  16. 16. Geostatistical Analysis • Analisi e mutamenti del tessuto urbano • Cluster Analysis a livello comunale e sub-comunale • Piani di campionamento più accurati • Nuovi indici di autocorrelazione spaziale • La tipologia di edificio è correlata al tipo di famiglia? • Previsioni di espansione urbana • … • Indici di concentrazione spaziale • Calcolo della reale densità abitativa • ….
  17. 17. Indagini demografiche, sociali, ambientali, economiche
  18. 18. Conclusioni • Aggiornamento continuo delle informazioni territoriali • Standardizzazione banche dati da poter riferire al territorio • Diffusione della cultura geografica
  19. 19. Maps are like milk:their information is perishable,and it is wise to check the date.(Mark Monmonier - How to Lie with Maps)“Le mappe sono come il latte: la loroinformazione è deperibile, ed è consigliabilecontrollare la data”Grazie per l’attenzione!!!Edoardo Patrunoepatruno@istat.it

×