Telit
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Telit

on

  • 3,404 views

Presentazione di Telit

Presentazione di Telit

Statistics

Views

Total Views
3,404
Slideshare-icon Views on SlideShare
3,371
Embed Views
33

Actions

Likes
0
Downloads
28
Comments
0

3 Embeds 33

http://santovitosavino.altervista.org 26
http://www.slideshare.net 6
file:// 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Telit Telit Presentation Transcript

    • TELIT è un’azienda internazionale specializzata nelle tecnologie wireless che sviluppa, produce e commercializza moduli di comunicazione GSM/GPRS, WiFi , UMTS per applicazioni machine-to-machine (M2M) ed è il 3° leader mondiale di questo mercato. Telit fa parte della Telit Communications PLC, quotata all’AIM di Londra (Ticker: TCM)
    • OFFRE SERVIZI IMPRESA GLOBALE TRADIZIONALE BENI
    • Telit APAC fu creata nel giugno del 2006 a seguito dell’ acquisizione della divisione m2m di Bellwave Co. Ltd, il leader del mercato dell'm2m in Corea dal 2000, dove fu la prima a lanciare il modem dati CDMA 1x. i prodotti m2m di Bellwave furono integrati in una varietà di applicazioni includendo i dispositivi PDA ad uso industriale, i terminali wireless OS, sistemi automotive, soluzioni telematiche,dispositivi di sicurezza. Oggi,Telit APAC ha un portfolio comprensivo di prodotti CDMA impacchettati come terminali standalone, modem robusti in grado di funzionare in ambienti ostici, e modem integrati realizzati per andare incontro ad un’ ampia gamma di applicazioni per gli utenti. Telit APAC è anche la sorgente dei moduli CDMA 1x e EVDO utilizzati dalle maggiori compagnie automobilistiche della Corea quali Hyundai Motors, kia Motors e SsangYong Motors. Applicazioni telematiche all'avanguardia come "Mozen",offerto dalla Hyundai Motors per le auto di lusso,abilitano la navigazione intelligente,navigazione su internet,messaggistica, come gamma di caratteristiche per la sicurezza del passeggero.
    • Con l'integrazione della Telit APAC,la compagnia ha lanciato il concetto di "piattaforme unificate". Uno standard di interfacce software le quali estendono GSM/GPRS attraverso CDMA e WCDMA. Con questo, i clienti possono facilmente scegliere da un'ampia gamma di tecnologie di trasmissione,adattandosi ai differenti mercati e differenti reti progettando e testando le loro piattaforme su un solo tipo di tecnologie. Se si utilizza una "piattaforma unificata“, un prodotto dell’ utente che gira sotto reti GSM/GPRS può essere facilmente aggiornato ad una rete CDMA e WCDMA, senza nessun particolare sforzo. In questo modo i clienti possono espandere i loro affari facilmente e velocemente in un nuovo mercato. Asia Pacifica è un regione vitale nell'economia globale per le industrie dell'high-tech come le telecomunicazioni. Questo rappresenta una possibilità di crescita per il mercato dell'm2m. Telit APAC rimarrà nella posizione di leadership nella regione rendendola un passaggio obbligatorio per quelle aziende che vogliono introdurre le loro soluzioni nel mercato globale.
    • Oozi Cats CEO Telit Communications PLC Yossi Moscovitz COO Telit Communications PLC Yariv Dafna CFO Telit Communications PLC Felix Marchal Global VP Sales Telit Communications PLC Michael Galai Finance Director & General Counsel Telit Communications
    • •Anno 1986: Le origini della compagnia sono datate al 1986 quando un’ organizzazione ingegneristica vendette i servizi R&D (Research and Development) alla Telecom, che decise di scorporare dall’azienda l’unità di ricerca e sviluppo, la quale si rese autonoma prendendo il nome di Telital S.r.L.. La MISSION del gruppo era quella di diventare sistema aperto con la VISION di affermarsi nell’AMBIENTE delle telecomunicazioni, nel SETTORE della ricerca. •Anno 1997: La Telital ha espanso il SETTORE ( R&D ), diventando una società in grado di proporsi nel mercato delle tecnologie, investendo non solo nella ricerca, ma anche nella produzione diretta di microprocessori per telefoni cellulari, basandosi su una produzione interna (NON OUTSOURCING).
    • •Anno 2003: La Telit perde oltre 700 milioni di euro, a causa di una strategia errata, basata sulla vendita di telefonini non molto graditi esteticamente dagli utenti. Fu rilevata dalla Polar Investments Ltd e Oozi Cats, cambiando sede operativa a Israele e la “Telital” diventa “Telit”. Il motivo dell’acquisto (in realtà si tratta di affitto della durata di 5 anni ) dell’azienda, da parte dell’imprenditore israeliano, è la capacità intrinseca dell’azienda, di poter competere con la Nokia. Un’attenta analisi di mercato, porta l’azienda Israeliana a focalizzare il suo mercato sulla tecnologia M2M, settore poco sviluppato e con un limitato numero di competitors. Il CONTESTO tecnologico, porta l’azienda a delineare una nuova STRATEGIA di mercato, basata non più su un sistema consonante, ma su un sistema RISONANTE. •Anno 2005: La Telit S.r.l. diventa una S.p.a. quotandosi sulla borsa di Londra, aumentando di 30 milioni di euro il proprio capitale sociale, accentuando il suo carattere di impresa RISONANTE.
    • •Anno 2006: La Telit, acquisisce il 75% della Bellwave M2M, azienda coreana specializzata nello sviluppo di soluzioni per le comunicazioni wireless e successivamente rileva il restante 25%, affermandosi anche nel mercato coreano. La conseguenza è un rafforzamento dell’azienda come impresa RISONANTE. •Anno 2007: Il presidente israeliano Oozi Cats, si pone l’obiettivo, a breve termine, di arrivare al pareggio a fine 2007, la STRATEGIA porta a trasferire la sede operativa della Telit S.p.a. in Italia. Il motivo è un costo del lavoro più basso, con una qualità più alta (strutture, infrastrutture, manodopera, ecc.). Di conseguenza, l’azienda entra nel mercato azionistico di Milano, aumentando il suo capitale di 16 milioni di euro, grazie ad una cordata di investitori italiani di, cui a capo c’è Franco Barnabè (ex presidente Sip) . Ora la Telit si basa su una produzione di tipo OUTSOURCING, sfruttando gli impianti della ex “Celestica”.
    • •Anno 2008: segue un processo di espansione a livello mondiale, creando punti vendita sparsi in numerose nazioni. Nonostante la crisi mondiale, la Telit ha recuperato fette di mercato (dal 6 al 9,1% con un giro d’affari di circa 59 milioni, +13%, e un ebitda di 3,6). Qui, vengono riportati dati riguardanti le performance finanziare, tenendo conto gli ultimi due anni di esercizio: 2007 (€ 000) 2008 (€ 000) Entrate 52,189 59,083 Utile lordo 21,988 29,096 Margine lordo 42.1% 49.2% Altri proventi 2,457 1,002 Ricerca e Sviluppo (R&D) 8,672 9,577 Vendite e Marketing 8,792 10,694 Spese generali e amministrative 6,952 8,827 Altre spese 400 n.d. L'EBITDA rettificato 1,398 3,673
    • NOTA: le entrate includono i titoli e i royalty (2008: € 1,7 milioni; 2007: 2,3 milioni di €). Le royalty sono i compensi che un’azienda ottiene quando un suo brevetto, ufficialmente depositato, viene utilizzato a scopo commerciale. Da notare che dal 2007 al 2008 c’è stato un calo di entrate provenienti da queste due componenti, quindi una riduzione di vendita di brevetti. Dai bilanci redatti negli ultimi due anni, possiamo notare come i valori principali, come le entrate, l’utile lordo e margine lordo, sono in crescita. Le crescite sono collegate sicuramente agli aumenti degli investimenti nel settore della ricerca e dello sviluppo e l’apertura di nuovi centri di vendita in numerose nazioni. L'EBITDA rettificato: per EBITDA rettificato, si intende il risultato operativo lordo consolidato, al netto dei costi riferibili alle attività non caratteristiche e spese relative ad asset non strategici e non attribuibili al “core business” del Gruppo Advent. Questi asset saranno oggetto di spin-off che sarà completato prima del closing.
    • Dai grafici possiamo notare come col passare degli anni, l’azienda cresce costantemente, dando l’idea di un’azienda ben consolidata a livello internazionale.
    • •Anno 2009: Con la collaborazione di Xirgo Technologies e LLC (aziende affermate nel settore tecnologico), Telit ha messo a punto il sistema di localizzazione veicoli XT-2000 IntelliPort. Con questa applicazione gli utenti possono registrare dati di marcia e diagnostica e trasmetterli attraverso il modulo Telit GE864-QUAD alla rete GSM. •FUTURO: La Telit si sta occupando del mercato delle scatole nere nelle automobili, che inventeranno obbligatorie nel 2011, trovando le risorse necessarie a Torino, dove si inizierà a lavorare sull’ M2M nell’automotive, il quale è uno dei settori prioritari. Le applicazioni elettroniche nelle automobili stanno considerevolmente aumentando e Torino ha realtà importanti, oltre a Fiat c’è la Magneti Marelli.
    • Il 4 novembre 1985, Italtel del gruppo Iri e Telettra del gruppo Fiat, firmarono un protocollo d' intesa per la nascita della nuova holding, metà pubblica, metà privata, la Telit che vide luce nel marzo 1986, con un capitale sociale da un miliardo di lire e un pacchetto azionario che prevedeva una partecipazione paritaria dei due soci (il 48% ciascuno), mentre il restante 4 % venne assegnato a un istituto pubblico, individuato in Mediobanca. In seguito iniziarono le trattative per la scelta del presidente e dell' amministratore delegato. Per la prima carica fu individuato Raffaele Palieri, allora amministratore delegato della Telettra; per la seconda Salvatore Randi, uno dei due direttori generali della Stet (società finanziaria IRI). Ma il partito socialista si oppose e disse che l’amministratore delegato della Telit doveva essere Marisa Bellisario. Nel tentativo di sbloccare la situazione il ministro per la ricerca scientifica e tecnologica Granelli diede il via libera a Prodi, presidente dell'IRI, per la designazione dell' amministratore delegato. Prodi incaricò Giuliano Graziosi (amministratore delegato della Stet) di comunicare il nominativo a Cesare Romiti. Fu così ufficialmente designata la Bellisario. Prima Romiti, poi Gianni Agnelli, misero in evidenza che una designazione avvenuta con forti interferenze politiche non si poteva accettare; quindi riunì di nuovo il comitato di presidenza dell' Iri, che fra polemiche politiche riconfermò Marisa Bellisario.
    • “Anche se in maniera meno aggressiva, la crisi mondiale sta colpendo anche l’azienda italo-israeliana, la quale ha preso provvedimenti, mandando in cassa integrazione una determinata quantità di operai. Proprio a Trieste, è stata firmata, giovedì 12 novembre 2009, la cassa integrazione di tredici settimane per 140 dei 150 dipendenti dello stabilimento Telit di Sgonico (Fim Cisl di Trieste). Il provvedimento sarà a rotazione, un giorno a settimana: per i dipendenti si tratta di un passo in avanti rispetto alla situazione dell’estate, quando all’improvviso l’azienda comunicò ai sindacati che in settembre sarebbe scattata la cassa integrazione a zero ore, per 75 lavoratori (metà del totale).” “Un antidoto alla crisi? Investire sui cervelli. È per questo che la Telit ha assorbito i 106 ingegneri del Centro ricerche lasciati in strada da Motorola. Il nostro capitale sono i cervelli, non abbiamo macchine e impianti, ma sviluppiamo software e idee per i nuovi prodotti realizzati a contatto con il cliente.” (IL PICCOLO – sabato 14 novembre 2009)
    • Inoltre, la Telit ha deciso di ridurre i costi fissi, tagliando gli stipendi ma su un fronte diverso, ovvero, quello dei dirigenti. Secondo il capo esecutivo Oozi Catz”, è emersa la necessità di abbassare la struttura di costo complessiva del 15%…. Un taglio che si sarebbe potuto ottenere lasciando a casa 40 o 50 persone. La soluzione della Telit però, è stata diversa: dal top management e dal consiglio d’amministrazione, giù fino ai dirigenti di medio e basso livello, si è concordato una riduzione dei salari tra il 7% e il 10%. I managers hanno capito che i licenziamenti sarebbero stati dannosi non solo per le persone colpite ma anche per l’azienda, che avrebbe allontanato elementi validi. Mentre, con il taglio dei costi attraverso la riduzione degli stipendi, è stato possibile mantenere in azienda dipendenti qualificati, salvaguardando il patrimonio di competenze italiano. Da notare che, questa strategia è usata comunemente in altri paesi, mentre in Italia è scarsamente usata. (sole24ore – gennaio 2009)
    •  Quadro azionario del 09 Dicembre 2009 (23£ 00p = 25,40 €)
    • Telit wireless solutions è famosa per i suoi 4 valori fondamentali che giocano un ruolo chiave nell’ assicurare il successo. • Qualità - ISO 9001:2000. ISO 9000 identifica una serie di norme e linee guida sviluppate dall’ISO, che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per gestire i processi aziendali affinché siano indirizzati al miglioramento della efficacia e dell'efficienza dell’ organizzazione oltre che alla soddisfazione del cliente. La ISO 9001:2000 prevede un approccio globale e completo di certificazione per cui non è possibile escludere alcuni settori o processi aziendali, se presenti nell'organizzazione o necessari a soddisfare i "clienti" Telit è quindi impegnata a migliorare costantemente i livelli di qualità delle sue attività : Resource & Development, Sales e Customer Service.
    • •Facilità di integrazione Sviluppo di prodotti, e offerte di servizi, che hanno lo scopo di accelerare l’integrazione, il time-to-market (indica il tempo che intercorre dall'ideazione di un prodotto alla sua effettiva commercializzazione.) e migliorare l'esperienza complessiva di sviluppo • Protezione degli investimenti & Business Scalable Telit ad oggi è l’unico produttore M2M che offre il concetto di famiglia. Tutti i moduli di una famiglia hanno la stessa dimensione e forma, le stesse interfacce hardware e software, in modo tale che possano essere integrati e scambiati facilmente con una minima fase di adattamento. Come risultato i clienti beneficiano di vantaggi come la possibilità di usare per molti anni le loro applicazioni. Inoltre evita un ulteriore spesa di sviluppo che porta quindi ad una protezione degli investimenti fatti nella fase di sviluppo precedente.
    • Il settore di maggiore importanza in cui Telit si focalizza è quello dell’ M2M (Machine to Machine). Le applicazioni M2M razionalizzano i processi aziendali permettendo alle macchine, alle apparecchiature ed ai veicoli di comunicare fra di loro tramite reti mobili. I moduli di Telit consentono il monitoraggio in tempo reale, riducendo al minimo, quando non rendono addirittura superfluo, l’intervento umano. Essi vengono utilizzati in svariati settori quali : •la tele-lettura automatica dei contatori del gas, dell’acqua e di elettricità, •nel settore automotive per l’automatic vehicle location (AVL) o per funzioni di sicurezza. •la comunicazione nei trasporti e nella logistica, nella sanità, nella tecnologia di sicurezza o nei distributori automatici di merci.
    • Sicurezza Conteggio automatico dei contatori Visualizzazione Trasporti pubblici dell’informazione Telemetria Tracking
    • POS Emergenza / telefonia Mobile Distributori computing automatici Automotive Security System
    • Telit ha presentato nell’aprile 2008 il sistema di localizzazione veicoli XT- 2000 IntelliPort. Con questo prodotto gli utenti possono: •registrare dati di marcia e diagnostica •trasmetterli attraverso il modulo Telit GE864-QUAD ,integrato nel dispositivo, alla rete GSM.
    • La trasmissione in tempo reale di tali informazioni è importante per le imprese che si occupano della manutenzione a breve o lungo termine di veicoli, di gestione flotte o dell’approntamento di applicazioni del tipo “pay-as-you-drive”. Pay-As-You-Drive: Permette alle compagnie di assicurazione di attrarre principalmente i clienti che percorrono piccole distanze in auto in un anno, essendo cosi esposti a un rischio minore per quanto riguarda gli incidenti stradali. Sono soprattutto i clienti che adesso evitano di comprare una polizza RCA per motivi di sproporzionalità tra l'attuale costo del RCA e il minimo rischio che si assumono nel traffico a causa dei pochi chilometri percorsi in un anno. I dati rilevanti per il modello tariffario richiesto vengono trasmessi al Centro Servizi PAYD, dove le informazioni sono elaborate e messe a disposizione delle compagnie assicurative per l'applicazione corretta dei premi assicurativi che vengono così calcolati, per la prima volta, sulla base di dati concreti e reali.
    • • Le società spendono troppe risorse economiche per la manutenzione e il monitoraggio delle apparecchiature manuali, e ancor più importante spesso subisce perdite per via di malfunzionamenti e falsi allarmi. • Sta diventando sempre più costoso l’invio di tecnici per la lettura dei contatori allo scopo di verificare semplici dati. • Alte aspettative del consumatore (Il consumatore si aspetta servizi sempre migliori in minor tempo) • La legislazione impone delle regolamentazioni alle industrie,e ai trasporti come la richiesta di monitoraggio e registrazione della temperatura del cibo all’interno dei camion con cella frigo. Una delle soluzioni più efficienti per queste problematiche risiede nelle applicazioni M2M
    • nuovi modelli di business l’utilizzo di applicazioni M2M porta anche alla nascita di nuovi modelli di business come quello delle assicurazioni con la nascita delle polizze pay-as-you-drive, e del servizio just in time. Questo permette alle compagnie di lavorare su sistemi orientati alla capacità, alla gestione di risorse efficace e al miglioramento della produttività attraverso il taglio dei costi. La gestione della flotta è un esempio reale di un’area guidata dalla necessità di migliorare la produttività e l’efficienza.
    • Il terminale Telit GT863-PY rappresenta la soluzione completa per la applicazioni wireless m2m. L'interprete Python e i 3 MB di memoria integrati danno la possibilità di scrivere degli script all'interno del modem, rendendolo in tal modo un dispositivo hardware completo per sviluppare soluzioni personalizzate. Il terminale Telit GT864-QUAD offre tutti i servizi disponibili su reti GSM/GPRS controllabili tramite un'interfaccia seriale RS-232, mentre una porta mini USB può essere utilizzata per applicazioni audio con la possibilità di caricare e far eseguire un codice C/C++ e Assembler. Al suo interno è presente uno stack TCP/IP integrato che rende questo terminale una soluzione indipendente per applicazioni m2m. .
    • Il GC864-PY-C2 è un modulo SIM Card GSM/GPRS Quad-Band. Questo dispositivo è l'alternativa ideale per tutti coloro che hanno realizzato un progetto basato sugli ormai obsoleti moduli SonyEricsson GM47/GR47. Il design estremamente contenuto (30x37x2,8mm e peso 7g.) fanno questo dispositivo adatto ad applicazioni ultra compatte come Telemetria e Telecontrollo, Sistemi di Sicurezza, POS ecc. Inoltre presenta un alloggio interno per SIM card. Il nuovo GE863-GPS è il più piccolo dispositivo al mondo che combina la tecnologia GPRS e GPS, integrando il potentissimo High Sensitivity Single Chip GPS SirfStarIII. Il montaggio in BGA (Ball-Grid-Array) e l'assenza di ogni tipo di connettore permettono di poter integrare il GE863-GPS in tutte quelle applicazioni dove i requisiti di dimensioni limitate e costi contenuti sono vincolanti per il progetto dell'applicazione.
    • Il GM862-QUAD-PY-LITE è un modulo caratterizzato dal Jamming Detection, Stack TCP/IP, Easy Scan functionality e la possibilità di integrare una fotocamera esterna rendendolo unico tra quelli del suo genere. La funzionalità Python permette di scrivere degli script e di inserirli all'interno del modulo. Il GE863-PRO3 è il primo prodotto della gamma dual-processor di Telit a disporre di un processore Atmel AT91SAM9260, basato su ARM9, per l'esecuzione delle applicazioni in parallelo con un processore dedicato per le comunicazioni GPRS
    • Questo modulo permette di usufruire di una grande potenza di calcolo e della flessibilità necessarie per supportare il mercato M2M, che richiede funzionalità più avanzate e più potenza di elaborazione in periodi sempre più brevi. La facile integrazione, rende il modulo Telit particolarmente adatto per applicazioni come i terminali POS o la gestione delle flotte. Fin dal suo lancio, nel quarto trimestre 2007, il GE863-PRO3 ha riscontrato un enorme successo di mercato. Il cuore del GE863-PRO3 è l'AT91SAM9260, un processore embedded basato su ARM9 di Atmel, che sviluppa una potenza elaborativa superiore ai 200 MIPS. il processore AT91SAM9260 controlla ora solo le applicazioni real-time, lasciando al secondo processore GPRS il compito di gestire le transazioni di comunicazioni time-critical GPRS. Il GE863-PRO3 è progettato come piattaforma facilmente adattabile alle richieste in rapida evoluzione del mercato M2M, senza bisogno di riprogettare l'hardware. Questo viene garantito da un fattore di forma standard, dall'assemblaggio BGA (Ball Grid Array) e da una memoria integrata sufficiente per le applicazioni software. Quindi rende possibile un time to market inferiore, con una contemporanea riduzione dei costi di sviluppo per le applicazioni.
    • Il prodotto visto precedentemente, GE863-PRO3, è disponibile con software Linux embedded. Il modulo fornisce un approccio completamente nuovo per lo sviluppo di applicazioni M2M, come interfacce SPI, IIC, SD/MMC e USB, che consentono la connettività a diverse periferiche esterne come fotocamera, tastiera, display, Wi-Fi, Bluetooth, ZigBee o GPS, per i quali Telit offre librerie Linux dedicate. Il sistema operativo Linux è completamente ottimizzato per funzionare al meglio su architetture PRO3, alcune delle sue principali caratteristiche distintive sono:
    • • Time to market più rapido: 1. Telit Software Development Kit (IDE basato su Eclipse); 2. Debug & Download in base al target; 3. librerie Telit dedicate per: ■ GSM; ■ Bluetooth; ■ Wi-Fi; ■ pacchetti aggiuntivi disponibili su richiesta dei clienti (servizi opzionali). 4. Grande varietà di sottosistemi e periferiche già supportati da Linux. • Flessibilità 1. il controllo completo sul codice sorgente (facile da integrare con il codice proprietario); 2. Semplicità di sviluppo per i nuovi driver e/o le librerie. • High performance 1. Ottimizzazione del codice per piattaforme e applicazioni specifiche.
    • Telit, con la collaborazione di Linux, permette all’utente di gestire al meglio i dispositivi integrati, dando la possibilità di gestire una grande varietà di periferiche con la massima facilità. Infatti, Linux viene utilizzato dal 18% degli ingegneri che lavorano nel settore embedded, il che lo rende il Sistemo Operativo libero preferito. In particolare, riscontra la sua popolarità nei mercati di telefonia mobile e automotive, per le seguenti ragioni: • Nessun costo di licenza (concetto di gratuità); • La possibilità di accedere al codice sorgente; • Applicazioni e tool ben sviluppati (maturi); • Grande esperienza degli sviluppatori che usano Linux come sistema operativo embedded
    • La maggior parte dei prodotti visti precedentemente, danno la possibilità di essere programmati da un semplice pc, collegandoli tramite porta seriale. Per far ciò, la Telit dà la possibilità di utilizzare un linguaggio di programmazione open-source, orientato agli oggetti, quindi di alto livello, ovvero il Python. Python è un linguaggio di programmazione dinamico, utilizzabile per molti tipi di sviluppo software. Offre un forte supporto all'integrazione con altri linguaggi e programmi, ed è dotata di una estesa libreria standard.
    • I vantaggi principali della soluzione adottata da Telit, ovvero la programmazione Python © sono:  Nessun costo di licenza o di dipendenza da produttori tecnologici.  Caricamento in moduli personalizzati, dedicati a M2M  Operano in modo efficiente con processori a bassa frequenza, quindi, basso consumo energetico.  Riduce i costi totali del modulo.  Pronto per l'uso.  Gratis con tutti i prodotti GPS Telit. Compatibile con Windows, Linux/Unix, Mac OS X, OS/2, Amiga, palmari Palm e cellulari Nokia; è stato anche portato sulle macchine virtuali Java e .NET.
    • Telit Infinita Services è il nuovo concetto di servizi di Telit Wireless Solutions. L'obiettivo primario di questa offerta è quello di semplificare l'implementazione dei prodotti M2M e la manutenzione del software nei dispositivi. Questo servizio contiene :
    • Aumenta considerevolmente l'affidabilità operativa delle applicazioni M2M, perché i potenziali problemi che si possono presentare possono essere rettificati in remoto, e rende possibile la distribuzione delle proprie applicazioni in remoto (over-the-air) in modo rapido e affidabile. Un altro servizio è l'opportunità che offre ai clienti di ottimizzare e ridurre, i costi di possesso. Con Premium FOTA Management, i clienti possono eliminare la necessità di aggiornare le unità fisiche presenti dei dispositivi.
    • Si desidera più garanzia? Il nuovo servizio di garanzia esteso per l’hardware offre l'opportunità di acquisire termini di estensione della garanzia, che vanno da 1 a 4 anni di proroga per l'hardware del modulo. Per un’ offerta commerciale diversificata la telit permette di contattare il vostro rappresentante di vendita regionali ed inoltre di ottenere informazioni sul servizio Telit Premium FOTA che permette la manutenzione software scegliendoli dal flyer scaricabile.
    • Inoltre Telit Infinita Services predispone un programma di certificazione, sviluppato per garantire che le applicazioni in esecuzione sui moduli possono gestire correttamente il processo di aggiornamento. Tutti gli aggiornamenti sono previsti a seconda delle necessità del cliente e della disponibilità della piattaforma di aggiornamento. Alla fine del processo, i clienti possono ricevere una relazione contenente informazioni sul successo o sul fallimento degli aggiornamenti delle unità. Telit Infinita Services è basata su un modello di pagamento flat, al fine di semplificare l'offerta, fornendo al contempo la libertà d'uso e la personalizzazione dell'offerta, sulla base dei volumi o in presenza di specifiche condizioni. Inoltre si riceverà una fattura unica di tutti i servizi sottoscritti.
    • • Pessimo design • Assenza di pubblicità • Brand poco conosciuto nell’ambito telefonico • Tecnologia supportata non delineata agli usi degli utenti
    • Strategie di marketing basate sulla similarità al family-feeling di altri competitor
    • Primo cellulare per la gestione satellitare delle chiamate non necessita né di ricarica telefonica, ne di compagnia telefonica Unico cellulare a integrare un router per la gestione contemporanea di un massimo di 7 dispositivi wireless. Dotata di un’estrema leggerezza Cellulare con spessore più sottile al mondo (pari a13 mm) che supporta la tecnologia slide
    • Primo cellulare che implementa la tecnologia dei dual sim. Tale tecnologia è stata poi venduta ai gruppi italiani quali: Hop-mobile, NGM, Bardilab. Unico telefono ad incorporare, per la prima volta, al suo interno sia il modulo per il dual sim, sia il modulo per la ricezione della tv analogica gratuitamente; il tutto con schermo touch-screen.
    • Dal “Il Sole 24 Ore” “Telit, azienda di telecomunicazioni italiana quotata recentemente a Londra sul mercato Aim, controllata dall'israeliana Polar Investments, sta finalizzando in accordo con IBM una commessa del valore di circa 30 miliardi di euro per la fornitura di moduli Gprs destinati alla lettura automatizzata dei contatori per l'ente elettrico olandese Oxxio. Il sistema consentirà la lettura con comunicazioni radio M2M. La notizia e' riportata dalla stampa israeliana e dovrebbe essere ufficializzata in occasione del prossimo Cebit agli inizi di marzo. La società prevede di chiudere il 2005 con un fatturato di circa 86 milioni di euro in crescita del 15% sul 2004.”
    • Competitor nel campo della telefonia. La Telit titolare del brevetto italiano n° 1.327.335, ovvero il modulo dual sim, espone una denuncia alla Samsung Electronics Italia S.p.A. per EVENTUALE contraffazione e acquisizione del brevetto. Dopo gli accertamenti la sentenza del tribunale di Milano ha condannato la Samsung Electronics Italia S.p.A. a risarcire i danni cagionati con la contraffazione del brevetto, inclusi i danni d’immagine, e la reversione degli utili del contraffattore.
    • Competitor nei dispositivi di elettronica utilizzabili nell’ M2M. Produtttrice di moduli e connettori industriali utili nell’elettronica di consumo che oggi a seguito della loro eccessiva obsolescenza sono stati sostituiti da dispositivi Telit a basso consumo e a ridottissime dimensioni. Un esempio e’ SonyEricsson GM47/GR47 alla base dei progetti del passato.
    • Competitor nei dispositivi di elettronica utilizzabili nell’ M2M e nella telefonia. La Siemens AG è un'azienda tedesca, specializzata nella produzione di apparecchi elettrici ed elettronici. L'azienda opera principalmente nei settori dell'automazione industriale, del trasporto ferroviario, dell'illuminazione, dell'energia, dell'informatica e dell'elettronica medica.
    • Competitor nel campo della telefonia e M2M. Wavecom è leader mondiale nella produzione di tecnologia wireless da integrazione per applicazioni automotive, machine-to-machine e mobile professionale. La partnership con A.P.Systems si basa sull'impiego del chipset Wavecom per la realizzazione di prodotti altamente professionali (Apylink AT420 e DM530) e largamente impiegati dai più importanti distributori di energia elettrica in Italia ed all'estero con un installato che supera oggi le 350.000 unità.
    • Cosi come internet ha creato nuove opportunità allo stesso modo m2m sta creando nuovi servizi e possibilità per nuovi modelli di business. L’ m2m ha iniziato a svilupparsi negli anni 90 con la telemetria classica e le applicazioni telematiche, ed ora si sta muovendo verso l’ ”internet of Things” previsto per il 2020, dove alcune attività quotidiane saranno effettuate da macchine che comunicheranno tra loro al fine di soddisfare bisogni umani. Nell’internet of Things ci sarà un mondo nel quale gli oggetti reali potranno operare e comunicare dati. È prevedibile che queste funzionalità diventeranno parte attiva di complessi processi di business.
    • I promotori dell’ m2m stanno lavorando su una nuova generazione di piccoli servizi in grado di interagire con gli oggetti tramite internet e ritrovare informazioni associate ad essi o al contesto in cui operano. Nel web 2.0 il flusso di contenuti generato dagli utenti (video e testo scritto in un linguaggio naturale) creano un problema nella ricerca dell’informazione. Tim Berners-Lee, padre del web, sta lavorando su nuovi standard per il web semantico come l’rdf e owl dove i significati semantici sono collegati al contesto del web 2.0. Il movimento m2m è nato con la filosofia p2p che adesso è usata dal web 2.0. la prossima generazione m2m potrà far parte del 3.0 apportando il concetto di I– you – it.
    • Il sistema di posizionamento Galileo è un sistema satellitare globale di navigazione civile sviluppato in Europa come alternativa al GPS, controllato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. La sua entrata in servizio è prevista per il 2013 e conterà su 30 satelliti orbitanti. I principali scopi di Galileo sono:  Una maggior precisione nella geo- localizzazione degli utenti rispetto a quella attualmente fornita dal GPS grazie ad orologi atomici presenti nei satelliti;  Un aumento della copertura globale dei segnali inviati dai satelliti, soprattutto per le regioni a più alte latitudini (> 75°);  Un'alta disponibilità del segnale nelle aree urbane;  Un’ elevata continuità di servizio che, essendo indipendente dagli USA, potrà funzionare sempre e non verrà disattivato senza preavviso (come successo in tempi di guerra per il GPS).
    • Grazie per l’attenzione