Linux
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Linux

on

  • 526 views

 

Statistics

Views

Total Views
526
Views on SlideShare
526
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Linux Linux Presentation Transcript

    • GNU/LINUXProgetto di Alessandro Damiani & Pasquale Lacalamita
    • INTRODUZIONE A GNU/LINUXRegistrato ufficialmente come UNIX è un sistema operativo portabileper computer inizialmente sviluppato da un gruppo di ricerca deilaboratori AT&T e Bell Laboratories, nel quale figurarono sulle primeanche Ken Thompson e Dennis Ritchie.
    • STORIA DI UNIXAT&T non volle avere alcuna royalty sullutilizzo e la modifica di Unix.Ciò non a fini di beneficenza, come si potrebbe erroneamentepensare, ma per un fatto "politico".In quanto monopolista, AT&T aveva una gamma di servizi da offrire almercato limitato per legge e Unix non costituiva un affare direttamentecollegato alle telecomunicazioni, anche se sotto certi aspetti lo era.Al centro di forti critiche per via della sua posizione dominante, AT&Tpermise che il codice sorgente di Unix venisse distribuitogratuitamente per fini di studio presso le università di tutto il mondo.
    • RICHARD STALLMAN«Unix gives you just enough rope to hang yourself -- and then a couple of more feet, just to be sure.» Eric Allman
    • NASCITA DI GNU/LINUXNel 1983 Richard Stallman lancia un progetto per creare GNU (Taleacronimo significa: Gnu Non è Unix), un clone di Unix che fossesoftware libero, ossia garantisse completa libertà di utilizzo e modificada parte di utenti e sviluppatori, sottraendo così Unix ai produttori disoftware propietari( anche disponibile gratuitamente per utilizzo emodifica resta un prodotto privato ).Nel 1991 il lavoro fu completato con la creazione del kernel Linux daparte di Linus Torvalds. Il mondo Unix conobbe così una secondagiovinezza.
    • COPYRIGHT GNU/GPLLa nascita del GNU ha portato ad una problematica: la protezione delcodice sorgente.Nel 1989 lo stesso Stallman ha creato il primo sistema di protezione:la licenza per il copyright GNU/GPL. Quest’ultima ha come scopo laprotezione per distribuire i programmi creati nellambito delProgetto GNU della Free Software Foundation (FSF).
    • CARATTERISTICHE DELLA GNU/GPLEssa concede ai licenziatari il permesso di modificare il programma, dicopiarlo e di ridistribuirlo con o senza modifiche, gratuitamente o apagamento. Chi distribuisce è tenuto a rendere disponibile il codicesorgente del software alle persone che ne hanno ricevuto una copia o,in alternativa, accompagnare il software con una offerta scritta direndere disponibile il sorgente su richiesta a prezzo nominale.
    • CARATTERISTICA PERSISTENZA DELLA GNU/GPLUna delle caratteritiche principali della GPL, è la “Persistenza"poiché impone un vincolo alla redistribuzione: se lutentedistribuisce copie del software, deve farlo secondo i termini dellaGPL stessa. In pratica, deve distribuire il testo della GPL assiemeal software e corredarlo del codice sorgente o di istruzioni perpoterlo ottenere ad un costo nominale.
    • CARATTERISTICA PROPAGATIVA DELLA GNU/GPLL’altra caratteristica fondamentale e che è “ Propagativa" cioèdefinisce nel testo una particolare interpretazione di "codice derivato",tale che in generale lunione di un programma coperto da GPL con unaltro programma coperto da altra licenza può essere distribuita sottoGPL, o in alternativa non essere distribuita affatto. Nel primo caso sidice che laltra licenza è "compatibile con la GPL"; nel secondo casoche non lo è. Questa caratteristica è indicata come copyleft forte nellaterminologia della FSF. Il suo scopo è evitare che la persistenza vengavia via indebolita apportando modifiche coperte da unaltra licenzameno libera, inficiando così lo scopo di mantenere libero il softwarecoperto dalla GPL.
    • LA GARANZIA NELLA GNU/GPLNel caso di malfunzionamenti o qualunque altro difetti, sarà lo stessoacquirente che dovrà provvedere a sue spese ad una eventualeriparazione.
    • VANTAGGI DELL OPEN SOURCEI vantaggi del software Open Source possono essere riassunti in:-basso costo di start-up - supporto-scalabilità - personalizzazioni-compatibilità - indipendenza da fornitori-aggiornamenti - diffusione informatica libera ed aperta a tutti
    • VANTAGGI DELL OPEN SOURCEIl basso costo di start-up si indentifica nel fatto che pur non essendosempre gratuiti, software libero non significa infatti necessariamentegratuito, ma possono prevedere delle royalties o un costo diacquisizione della licenza, un servizio di supporto a pagamento omagari delle sponsorizzazioni, ma comunque rendono questi costiminori rispetto all ’ equivalente software acquistato con licenzaproprietaria.Il termine scalabilità, nell’ingegneria del software e in informatica, siriferisce, in termini generali, alla capacità di un sistema di “crescere”o “decrescere” (aumentare o diminuire di scala) in funzione dellenecessità e delle disponibilità.
    • VANTAGGI ECONOMICISoftware libero è una nuova chance per il mercato locale.La sempre maggiore richiesta d’installazione di Software Libero fanascere e crescere la domanda d’esperti di software e di fornitori diservizi d’assistenza nell’ambito di Software Libero. Ma SoftwareLibero non è solo un catalizzatore per l’economia locale, in quantoproduce anche un aumento degli investimenti da parte dei grandidell’IT, (IBM, Sun Microsystems, Novell, HP ed altri.)Software Libero aumenta la competizione.Da tempo ormai Software Libero è sulla bocca di tutti. La Franciaprevede il passaggio a Software Libero per ben un milione dicomputer dell’amministrazione statale, e con questo passo intenderidurre della metà le spese statali per i diritti di licenza.
    • VANTAGGI ECONOMICISoftware Libero aumenta la redditività delle aziende.Inoltre, l’abbattimento delle spese di licenza facilita anche il passoverso la fondazione di una nuova azienda. Ma non è tutto qui: non è ilsolo vantaggio del costo d ’ acquisto a convincere imprese edistituzioni come scuole ed università. Per esempio Software Liberopuò essere copiato ed essere installato anche su grandi quantità dicomputer, laddove invece nel caso di programmi proprietari è spessonecessaria una licenza per ogni computer.Software Libero offre un vantaggio nei costi d’acquisto. ’Software Libero non necessita di costosi computer ad alte prestazioni,bensì raggiunge ottimi livelli di performance già con hardware a costirelativamente contenuti e con prestazioni standard.
    • VANTAGGI ECONOMICISoftware Libero garantisce autonomia nei servizi di supporto eassistenza.Anche nella scelta di servizi di supporto e d’assistenza il softwareLibero offre una maggiore flessibilità ed autonomia. Imprese e utentiprivati non sono obbligati a scegliere determinate società per questiservizi. Gli utenti possono naturalmente scegliere in ogni momento diacquistare questi servizi presso un altro offerente.Software Libero garantisce autonomia attraverso la conformitàagli standard.Software Libero garantisce possibilità di operare modifiche o interventisulla gamma di funzioni.
    • OPENSOURCE NON VUOL DIRE SEMPRE GRATISDal momento che il software libero non è una questione di prezzo, unbasso prezzo non vuol dire che il programma sia più libero o più vicinoad esserlo. Perciò se state ridistribuendo copie di software libero,potreste anche venderle ad un prezzo consistente e guadagnarci.Ridistribuire il software libero è una attività buona e legale; se la fate,potete anche trarne profitto.Il software libero è un progetto comunitario, e chiunque ne dipendadovrebbe cercare modalità per contribuire a costruire la comunità. Perun distributore il modo di farlo è dare parte del profitto a qualcheprogetto di sviluppo di software libero o alla Free SoftwareFoundation. Finanziando lo sviluppo potete far progredire il mondo delsoftware libero.
    • ASPETTI NEGATIVICome in tutte le cose anche con i software liberi ci sono alcuni aspettiche potremmo definire negativi:- necessità di adeguata formazione- maggiore difficoltà nel reperimento dei driver- rischio maggiore che il software venga dismesso- mancanza di un supporto vendita professionale
    • GNU/LINUX NELLA CRISILa spaccatura delleconomia del 2009 ha portato due conseguenze.La prima, a breve termine, causata da una crescita non lineare econtratta dei business e da una a lungo termine che ha iniziato oaccelerato gli eventi economici mondiali, che stanno impiegando anniper iniziare un processo di recupero.Il nostro lavoro tratta su come GNU/Linux ha potuto sfruttare la crisiche stiamo vivendo per migliorare la propria posizione a livello globaleed aprirsi a nuovi mercati.
    • GNU/LINUX NELLA CRISILa crisi mondiale ha impattato pure sul mercato controllato daGNU/Linux, però come dimostreremo, GNU/Linux sta subendo unimpatto meno pesante e sta recuperando in maniera più veloce edaggressiva rispetto alle altre piattaforme.Dall’inizio della crisi secondo varie agenzie danalisi, i progetticommerciali degli utenti basati su GNU/Linux hanno aumentato il loromercato del 21%. In confronto ad altre piattaforme che hanno inveceaumentato il loro mercato del 2% nello stesso periodo.
    • CRISI: UN FENOMENO CHE SI RIPETEGli altri mercati invece hanno invece preventivato una crescita del 5%del tasso CAGR partendo però da cifre dinvestimento notevolmentemaggiori ( si stima attorno ai 170 miliardi di dollari iniziali ).La crisi economica non è un nuovo fenomeno mondiale, ma permettea nuovi competitors laffermazione a livello globale ai danni deicompetitors più deboli e meno disponibili a cambiare il loro modo difare azienda.
    • LA SPERANZA NELLA CRISI«When written in Chinese, the word "crisis" is composed of two characters. One represents danger and the other represents opportunity.» John Fitzgerald Kennedy
    • COME SFRUTTARE LA CRISILe aziende tecnologiche (IT) crescono nei periodi di crisi adottandonuove soluzioni tecnologiche in base ai nuovi bisogni del mercato,riducendo i costi ed aumentando la competitività.La cosa più importante è che GNU/Linux è stata fin da subitoaccessibile in varie soluzioni partendo da soluzioni dassistenzagratuite(generalmente date dalla comunità di chi usa il software) a soluzioniche implicano la sottoscrizione di contratti che possono arrivare acostare migliaia di dollari lanno per ogni sistema.
    • COME SFRUTTARE LA CRISIUn esempio di soluzioni a pagamento per una serie di prodotti eservizi di supporto post vendita sono le aziende come Red Hat, TurboLinux, Mandriva Linux che fondano il loro business fondamentalmentesulla vendita al pubblico di un pacchetto completo pronto da installarecontenente, oltre al kernel, un insieme di utility per meglio sfruttare ilprodotto.Questa è un’applicazione tipica: i beni ceduti non sono prodotti maservizi. Ciò che si vende è il valore aggiunto dall’assieme dei diversimoduli software e la garanzia di un buon funzionamento ecompatibilità con altri sistemi della stessa marca, oltre all’assistenzagratuita per un certo periodo di tempo.
    • COME SFRUTTARE LA CRISIAlcune aziende poi si specializzano in particolare modo sui servizi.Quelli più diffusi sono il supporto tecnico, la personalizzazionedel software, la formazione su un prodotto e la correzione di buga pagamento. Le imprese che appartengono a questo settore,partecipano nel contempo allo sviluppo di alcuni progetti opensource, tipicamente quelli che più interessano al loro business.
    • COME SFRUTTARE LA CRISIAccanto a società che hanno come obiettivo quello di trarre profitto dalsoftware open esistono anche quelle che utilizzano l’open sourcecome prodotto civetta. Si usa il software open source per creare omantenere una posizione di mercato per un software proprietario chegenera una fonte diretta di profitti. In questo modo la liberadistribuzione del codice sorgente di un prodotto porta l’attenzioneverso altri prodotti a pagamento, liberi o proprietari, che costituisconola vera fonte di guadagno dell’azienda.Così è Netscape/Mozilla, il cui arcinoto browser “ libero ” el’altrettanto diffuso client gratuito di posta elettronica agevolanoindirettamente le vendite di soluzioni software per server.
    • LA CRESCITA GNU/LINUX NELLA CRISI
    • LA CRESCITA GNU/LINUX NELLA CRISI
    • LA CRESCITA GNU/LINUX NELLA CRISIPassando a livello di cifre le aziende GNU/Linux based rispetto aquelle Windows-based hanno avuto una percentuale maggiore dicrescita in proporzione allinvestimento iniziale fatto.Le aziende Linux hanno avuto un Tasso di Crescita AnnualeComposto (CAGR) circa del 23.6%. I progetti GNU/Linux hannopreventivato una crescita del proprio mercato dal 12.3 miliardi del2008 al 35.5 miliardi di dollari alla fine del 2013.
    • LA CRESCITA GNU/LINUX NELLA CRISINei prossimi cinque anni, nei data center delle grandi aziende ilrapporto stimato sarà di quattro a uno tra le soluzioni GNU/Linux-based e Windows-based.Il dato, sicuramente dimpatto, arriva da uno studio recentementepubblicato da Linux Foundation, che ha misurato per lappunto il livelloprevisto di nuove installazioni di software open source e di Microsoft incampo enterprise.Il dettaglio è il seguente: dei circa 1.950 manager censiti, poco menodell80% ha confermato di aver pianificato di voler aggiungereGNU/Linux alla propria infrastruttura, mentre solo poco più del 20% siè detto orientato invece per i prodotti server Microsoft.
    • PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E GNU/LINUXRiguardo al risparmio della pubblica amministrazione si possono farenumerosi esempi di importanti Nazioni ( Russia ) e Paesi (Monaco diBaviera ) che per abbassare i costi senza inficiare minimamente laqualità si sono convertite a soluzioni GNU/Linux-based.Come esempio possiamo nominare il caso della città di Monaco diBaviera che nel 2011 ha potuto portare a bilancio un risparmio di 4milioni di euro grazie allapplicazioni di prodotti open sourcepreferendoli alle soluzioni a pagamento.Più precisamente lamministrazione locale ha evitato di doverspendere per rinnovare 15mila licenze di Office e 7.500 del sistemaoperativo di Redmond passando a Ubuntu e ad Open Office.
    • PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E GNU/LINUXI software open source, dunque, generano efficienza e nel caso inquestione hanno permesso di tagliare di un terzo la spesa destinataallIT.Gli investimenti necessari per lacquisto di nuove licenze di Windows elaggiornamento dei sistemi esistenti sarebbero arrivate infatti asuperare i 15,5 milioni di euro (la spesa si è fermata invece a 11,7milioni) e ulteriori 2,8 milioni sarebbero stati necessari nellarco deiprossimi tre/quattro anni per il rinnovo delle licenze software di circa10mila Pc.
    • WINDOWS SECONDO TORVALDS«In my opinion MS is a lot better at making money than it is at making good operating systems. » Linus Torvalds
    • CONFRONTO CON LE PIATTAFORME ESISTENTIA livello Globale però l’utilizzo di soluzioni fatte dall’azienda situata aRedmond rispetto alle sue storiche rivali nel mercato enterprise èancora abissale: Ibm con Aix e System si ferma al 7,5% (2,3 miliardi)mentre Hewlett Packard con Ux al 3,7% (1,1 miliardi). Le soluzioniGNU Linux hanno ancora una percentuale trascurabile.Da notare come al quarto posto sia salita Oracle, che grazie ai buonirisultati del suo Unbreakable Linux (in flessione invece il business diSun Solaris acquisito da Sun Microsystems) ha guadagnato in dodicimesi ben quattro posizioni.
    • CLOUD COMPUTING«With the cloud, individuals and small businesses can snap their fingers and instantly set up enterprise-class services.» Roy Stephan Director of IT architecture and engineering - Intelligent Decisions
    • CLOUD COMPUTINGLe aziende che stanno creando servizi di Cloud lo stanno facendoprincipalmente per due motivi economici:Il primo per offrire soluzioni di Cloud ad utenza privata ed aziendale. Ilguadagno viene generato sia tramite la vendita di spazio aggiuntivo(tramite pagamenti annuali o mensili ), che tramite la vendita dei filecaricati sui loro server ad aziende esterne, le quali svolgono analisi dimercato e complesse operazioni di marketing mirato per ogni utente (in base allanalisi dei testi in maniera automatica ).
    • CLOUD COMPUTINGLa seconda invece è per ridurre i costi per laccesso ai file per tutti idipendenti ( naturalmente gestendo dei livelli di visibilità per ognitipologia dutente ), permettendo così la visione/modifica/caricamentodei file ovunque ci si trovi così da poter avere sempre a disposizionelultima versione dei file.
    • Per problemi dincorporamento allego qui un piccolovideo da visionare.
    • CLOUD COMPUTINGChi crea soluzioni di Cloud sta puntando principalmente su GNU/Linuxper via del suo basso costo di gestione e per la sua altissima capacitàdadattamento a tutte le soluzioni.Questo perché per costruire prodotti ad alta efficienza e complessità, ènecessario avere laccesso al codice sorgente della soluzione perpoterlo modificare in base alla proprie necessità.Tutto questo quindi aumenta la possibilità di aumentare il propriomargine di guadagno, rispetto a soluzioni proprietarie perché i costi diattivazione sono minori, così come quelli daggiornamento edeventualmente assistenza.
    • SFIDA: UNIXIl mercato dei server Unix è quello più spremuto dai competitors negliultimi anni. Ed è pure una tra le piattaforme più colpite dalla crisi.Nonostante tutto, rimane un importante mercato con un significativoecosistema che si appoggia su di esso. Al momento ha ancora unaforte influenza su tale ecosistema e tale influsso è troppo forte peressere spezzato al momento.
    • OPPORTUNITÀ: UNIXLecosistema GNU/Linux si è espanso, sia mediante lacquisizione dinuove entrate sul mercato, sia a spese di altri sistemi operativi. Per viadel naturale pensionamento degli attuali sistemi basati su soluzioniUnix, sarà importante per GNU/Linux creare nuove soluzioni ad alteprestazioni con un basso consumo energetico per sfruttare lattualesinergia per poter rimpiazzare i server attuali Unix con soluzioniGNU/Linux.
    • SFIDA: WINDOWSWindows presenta una sfida a lungo termine per GNU/Linux per viadel grande e affezionato ecosistema che si appoggia alle suesoluzioni.
    • OPPORTUNITÀ: WINDOWSQuando ci sarà la migrazione dei sistemi Unix a soluzioni GNU/Linuxsarà possibile puntare ad attrarre anche a utenti che adesso si basanosu Windows, sfruttando il fatto che chi sta usando una soluzionebasata su Linux/Unix è molto difficile che sia attratto da una soluzionebasata su un sistema Proprietario.
    • CONCLUSIONEGNU/Linux per via della grande compatibilità con i trend del momento( il cloud computing) che per le sue caratteristiche di gestione a bassocosto ( oltre alla sua capacità dadattamento per tutte le soluzioni ) èdestinato ad ampliare le proprie quote di mercato e a prosperare nelfuturo prossimo.