Imprese Ricettive
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Imprese Ricettive

on

  • 5,982 views

 

Statistics

Views

Total Views
5,982
Slideshare-icon Views on SlideShare
5,878
Embed Views
104

Actions

Likes
2
Downloads
62
Comments
0

3 Embeds 104

http://egar-edi.blogspot.com 79
http://egar-edi.blogspot.it 14
http://www.slideshare.net 11

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Imprese Ricettive Imprese Ricettive Presentation Transcript

    • Imprese ricettive Tipologie Attività Risposte commerciali
    • Attività
      • Le imprese ricettive svolgono attività di produzione e scambio di servizi di ospitalità, congiuntamente o meno a servizi di ristorazione e ad altri servizi annessi, dietro pagamento di un prezzo.
    • Rischio d’impresa
      • L’imprenditore nel svolgere la sua attività deve tener conto che:
      Domanda elastica Capacità produttiva fissa Impossibilità di immagazzinare il servizio Rigidità offerta Costi fissi elevati Personale specializzato
    • Tipologie Classificazione in base alla struttura e servizi offerti Il passaggio dal turismo d’élite al turismo di massa ha portato alla diversificazione dell’offerta turistica e quindi sono nate strutture diversificate che rispondono ad esigenze diverse.
    • Le Stelle
      • È una classificazione in base alle dimensioni, struttura, servizi offerti e qualificazione del personale
    • Caratteristiche quali-quantitative dei servizi alberghieri
    • Altre classificazioni
      • Al periodo di apertura
        • Attività annuale o stagionale
      • Alla localizzazione della struttura
        • Alberghi di centri turistico-commerciali, di città d’arte, siti in centri religiosi, di centri balneari, di centri termali, ecc.
      • Alle dimensioni
        • Piccola, medio, grande
      • Alla gestione
        • Familiare, imprenditoriale, manageriale o a catena
    • Grado di occupazione
      • È l’espressione in percentuale dell’occupazione della struttura nel periodo di apertura
      • Grado di occupazione =
      • Presenze effettive x 100
      • Capacità ricettiva
      • Per capacità ricettiva si intende il numero massimo di presenze che può ospitare nel periodo di apertura una struttura ricettiva
      • = Numero di posti letto x giorni di apertura
    • Altri indici
      • Indice di permanenza media
        • = presenze totali
        • arrivi totali
      • Indice di occupazione media di persona a camera
        • = presenze del periodo
        • numero di camere
    • Contratto d’albergo
      • È l’accordo in base al quale l’albergatore offre
        • Alloggio e eventualmente vitto e altri servizi
      • È un contratto atipico
      • Le fasi per la stipulazione sono:
        • Domanda del cliente, verifica e risposta albergatore, accettazione del cliente
      • L’albergatore non può rifiutare l’alloggio se ha la disponibilità
      • Se il cliente si trova già in albergo gli effetti sono immediati, altrimenti l’albergatore è vincolato mentre se il cliente recede deve avvisare l’albergatore e pagare l’eventuale caparra
    • Nuove formule commerciali
      • Catene
        • Si hanno almeno 2 strutture ricettive dislocate in 2 luoghi separati, ma operano con lo stesso nome. I vantaggi sono organizzativi, economici, contabili e commerciali.
      • Consorzi
        • Più imprenditori costituiscono un’organizzazione comune per la disciplina o per svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese: prenotazioni, vendite …
      • Franchising