Bilancio

4,252 views
4,011 views

Published on

2 Comments
1 Like
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
4,252
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
133
Actions
Shares
0
Downloads
78
Comments
2
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bilancio

  1. 1. BILANCIO D’ESERCIZIO Normativa civilistica e raccordo con la contabilità
  2. 2. Definizione <ul><li>Il bilancio d’esercizio è il documento redatto al termine di ogni periodo amministrativo, con cui si rappresenta la situazione patrimoniale e finanziaria dell’azienda ed il risultato di esercizio </li></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  3. 3. OBBLIGATORIETA’ <ul><li>Aziende individuali e Società di persone: </li></ul><ul><li>Documento interno come in-formativa del proprietario e dei soci. </li></ul><ul><li>E’ conveniente redigere lo Stato Patrimoniale in forma abbreviata e il Conto Economico a valori e costi produzione. </li></ul><ul><li>Società di capitali: </li></ul><ul><li>Vi sono obblighi di redazio-ne, rappresentazione e pubblicazione stabiliti dal codice civile. </li></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  4. 4. Raccordo contabile 05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi Situazione contabile finale 1. Situazione Patrimoniale 2. Situazione Economica Bilancio d’esercizio 1. Stato Patrimoniale 2. Conto Economico 3. Nota Integrativa Redazione di un apposito prospetto Costi e ricavi d’es. Valori in cassa, crediti e debiti, ratei, fondi rischi e oneri, patrimonio netto, costi e ricavi pluriennali, costi e ricavi sospesi .
  5. 5. Caratteristiche documenti <ul><li>Stato Patrimoniale e Conto Economico </li></ul><ul><ul><li>sono documenti contabili </li></ul></ul><ul><ul><li>art. 2424 c.c. e art. 2425 c.c. </li></ul></ul><ul><li>Nota integrativa </li></ul><ul><ul><li>natura illustrativa </li></ul></ul><ul><ul><li>art. 2427 c.c. </li></ul></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  6. 6. Funzioni <ul><li>Funzione conoscitiva </li></ul><ul><ul><li>risultati avvenimenti accaduti </li></ul></ul><ul><li>Funzione di controllo </li></ul><ul><ul><li>per ottenere l’approvazione del proprio operato </li></ul></ul><ul><li>Funzione previsionale </li></ul><ul><ul><li>collegare la gestione svolta con quella ancora da svolgere </li></ul></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  7. 7. Utilizzatori 05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi Soci dipendenti fisco amministratori Investitori Analisti Associazioni Sindacati dei lavoratori Enti locali Banche Fornitori Clienti Finanziatori Uffici statali
  8. 8. Normativa sul bilancio 05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi Art. 2423- Redazione del bilancio Art. 2423 b. Principi di redazione Art. 2423 ter. Struttura S.P. e C.E. Art. 2426 Criteri di valutazione Art. 2424 Contenuto dello S.P. Art. 2425 Contenuto del C.E. Art. 2424 bis Disposizioni relative a singole voci S.P. Art 2425 bis Iscrizione dei ricavi, proventi, costi e oneri Art. 2427 Contenuto della nota integrativa Principi generali Clausola generale Principi contabili applicati
  9. 9. Clausola generale <ul><li>Chiarezza </li></ul><ul><li>Rappresentazione veritiera e corretta </li></ul><ul><li>Integrazione delle informazioni </li></ul><ul><li>Deroga motivata nella Nota integrativa </li></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  10. 10. Principi generali di redazione <ul><li>Principio della prudenza e della continuità </li></ul><ul><li>principio della realizzazione, della prudenza e della competenza </li></ul><ul><li>principio della valutazione separata </li></ul><ul><li>principio della costanza </li></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  11. 11. Principi contabili <ul><li>Sono quei postulati, criteri, procedure, metodi, generalmente accettati e applicati come corretti, che stabiliscono le modalità di contabilizzazione delle operazioni e i criteri di valutazione e di esposizione dei valori di bilancio. </li></ul><ul><ul><li>Hanno ispirato il legislatore e sono strumenti di integrazione e interpretazione. </li></ul></ul>05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi
  12. 12. Criteri di valutazione 05/02/10 prof.ssa Dal Farra Edi Il codice individua nel costo il criterio fondamentale di valorizzazione. Imm. Immateriali (costi d’impianto, ecc) Se hanno utilità per il futuro Avviamento C. acquisto se a titolo oneroso Immobilizzazioni materiali C. acquisto o produzione Partecipazioni C. acquisto o patrimonio netto Rimanenze e titoli non costituenti imm. C. acquisto o produzione o valore di di realizzo desumibile dal mercato Disaggio su presti In base all’ammortamento Crediti Presunto valore di realizzo, Acconti In relazione alla tipologia bene se tra mm. o attivo circolante Lavori in corso e su ordinazione Prezzo di vendita maturato Beni costantemente rinnovati Valore costante

×