Insights from recent developments in national pcd mechanisms

284 views

Published on

Assetti istituzionali per la PCD in Europa
Presentazione dello studio comparato di ECDPM
Francesco Rampa, Head of Programme
Greta Galeazzi, Research Assistant
10 maggio 2013

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
284
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • PCD goes beyond simple cause-effect chains, but is rather a systemic issueNote interrelation between the 3 building blocksNote the role of political will and public debateObjective for establishing PCD systems should be to make PCD part of the daily business of government
  • Insights from recent developments in national pcd mechanisms

    1. 1. Presentazione dello studiocomparato di ECDPMFrancesco Rampa, Head of ProgrammeGreta Galeazzi, Research Assistant10 maggio 2013Assetti istituzionali perla PCD in Europa„Insights from recent developmentsin national PCD mechanisms‟
    2. 2. • „Think and do tank‟ indipendente, lavora sulla politicadi sviluppo e cooperazione dell‟UE e sulle relazioniUE-ACP da piu‟ di 25 anni• Offriamo analisi pratiche e policy-relevant e supportoad attori africani ed europei• Uniamo attori chiave nell‟UE e Africa attraversonetwork e partnerships• Finanziato da 12 Stati europeiEuropean Center for DevelopmentPolicy ManagementPage 2ECDPM
    3. 3. I. PCD: concetto ed istituzionalizzazioneII. Le tre componenti della PCD nel sistemaistituzionale1. Policy commitments and statements2. Institutional and administrative mechanisms3. Knowledge-input and assessment mechanismsIII. Considerazioni finaliStruttura della presentazionePage 3ECDPM
    4. 4. I. PCD: concetto edistituzionalizzazioneECDPM Page 4
    5. 5. • Coordinazione con le altre politiche;• Armonizzazione con gli altri donors;• Aggiustamento delle politiche di sviluppo alle altrepolitiche (PC for Development);• Consistenza tra politiche, strategie, e strumenti per losviluppo.ECDPM Page 5PCD non è :PCD: chiarire il concettoDoppia implicazione: “do no harm” e “beyond-aid”:1. Rendere pro-sviluppo tutte le altre politiche;1. Promuovere obiettivi dello sviluppo in altre politiche:sfruttare sinergie > win-win
    6. 6. Promuovere PCD richiede tre „building blocks‟ operativi:1. PCD è politica: policy statements di intento perpromuovere e implementare PCD.2. PCD è sistemica: institutional and administrativemechanisms per coordinare le politiche.3. PCD è „knowledge intensive‟: knowledge-inputsand assessment mechanisms.Le tre componenti della PCDECDPM Page 6
    7. 7. PCD nel sistema istituzionale nazionaleECDPM Page 7Fonte: Concord Denmark, 2012I. Policy statements andcommitmentsIII. Knowledge inputs &assessmentII. Institutional andadministrative mechanisms to:StrengthencoherenceAddressincoherenciesPoliticalcontextPressuresfrom non-stateactorsKnowledgecommunitiesApproach togovernance
    8. 8. ECDPM Page 8Setting andprioritisingobjectivesCoordinatingpolicy and itsimplementationMonitoring,analysis andreportingCiclo della PCD
    9. 9. • Stabilire obbiettivi chiari e definire priorità• Volontà e sostegno politico• Attenzione e sostegno pubblico (società civile)• Risorse adeguate• Brainstorming assetti istituzionali: “Insights fromrecent developments in national PCD mechanisms”Per avviare il ciclo della PCDECDPM Page 9
    10. 10. „Insights from Recent Developments in national PCDmechanisms‟.Studio comparato per il Ministero degli Affari Esteri di Danimarca.Lo studio „fotografa‟ i sistemi PCD attuali in:Belgio, Finlandia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi e Svezia.Alcuni disclaimers:• Non è una valuatazione di „best practices‟;• No ad un approccio „one-size-fits-all‟;• Continui cambiamenti politici > sistemi PCD non sono statici.Portata dello studio e disclaimersECDPM Page 10
    11. 11. II. Le tre componentidella PCD nel sistemaistituzionaleECDPM Page 11
    12. 12. 1. Policy Commitmentsand Statements forPCDECDPM Page 12
    13. 13. 1. Interesse, volontà e sostegno politico;1. Impegni chiari e concreti;1. Comprensione condivisa del concetto.Elementi chiave per policycommitments per la PCDECDPM Page 13
    14. 14. Interesse e sostegno politico> impegno personale“Finestre di opportunità”:- Nazionali (Irlanda)- Presidenza UE (Finlandia)- OCSE DAC Peer Review (Belgio, Irlanda)Advocacy e interesse dell‟opinione pubblica e dellasocietà civile (Paesi Bassi, Svezia, Finlandia)Interesse, volontà e sostegnopoliticoPage 14ECDPMLa leadership politica è fondamentale.
    15. 15. • Legge (Belgio, Svezia);• PCD commitments in strategie politiche (Paesi Bassi,Finlandia);• Impegni generali e/o spefici o tematici (Svezia)• Diffusa ambiguità tra PCD e „coerenza delle politiche‟(Belgio, Irlanda, Svezia)Impegni chiari e comprensioneECDPM Page 15Per progredire occorre:1) un impegno chiaro e omnicomprensivo ;2) specifiche aree di priorità;3) una compresione condivisa della PCD.
    16. 16. ECDPM Page 162. InstitutionalMechanisms andArrangements forpromoting PCD
    17. 17. 1. Responsabilita‟ condivisa.2. Integrare i meccanismi.3. Assicurare le adeguate risorse, capacita‟,skills.Elementi chiave per institutionalmechanisms per la PCDECDPM Page 17
    18. 18. • Meccanismi plasmati da cultura politica, tradizione enatura della pubblica amministrazione• Nella maggior parte dei casi dipartimenti/unità o strutture inter-ministeriali sono incaricati di implementare PCD.• Esempi dei due „estremi‟ della gamma:Meccanismi istituzionali per PCDECDPM Page 18Paesi BassiUnità PCDdedicata e„attivista‟SveziaPCD come„whole-of-government‟SistemicoConcentrato
    19. 19. • Sostegno politico continuo: risorse e capacità;• Responsabilità condivisa: discussioni e decisionirilevanti per la PCD non avvengono solo in questimeccanismi.- Esempio: consultazioni interministeriali per posizioniinternazionali (Germania);• Integrare nel sistema: poche connessioni formali trameccanismi per PCD e coordinamento per politiche UE /livello UE.Efficacia dei meccanismiECDPM Page 19
    20. 20. 3. Knowledge-input and –assessment mechanismsfor promoting PCDECDPM Page 20
    21. 21. 1. Valutazione sistematica.1. Base di evidenza delle incoerenze.2. Investire sulla conoscenza.Elementi chiave per knowledge-inputand –assessmentECDPM Page 21
    22. 22. • L‟anello debole‟ in tutti i sistemi nazionali.• Inputs da development policy research,evaluation o advisory boards (Irlanda, Finlandia,Paesi Bassi, Germania).• La società civile fornisce analisi e advocacy,colmando knowledge gaps e promuovendo laconoscenza della PCD.Produrre knowledge inputsECDPM Page 22
    23. 23. III. ConsiderazionifinaliECDPM Page 23
    24. 24. • Nessun meccanismo è a „prova di errore‟ permantenere volontà, interesse, e supporto politicoper PCD;• Supporto politico rimane essenziale per fornireadeguate risorse, capacità, skills;• Utilizzare alcune „finestre di opportunità‟ peravviare il ciclo della PCDRiconciliare interessi concorrenti è il fattorechiave per fare „development proofing‟ dellepolitiche.Considerazioni finaliECDPM Page 24
    25. 25. • Sostegno politico e pubblico, interesse continuativo…vecchio & nuovo Governo?• Finestre di opportunità internazionali > PresidenzaUE 2014, 2013 OCSE DAC Peer Review.• Impegno omnicomprensivo per la PCD >emendamento legge 49/1987 ? Focus settoriale (=dinamiche reali) flessibile ?• No „one size fits all‟ per meccanismi PCD >incorporazione nel sistema istituzionale (risorse eprofilo)• Adoperare risorse/conoscenza esistenti > societàcivile, università, MPs, think-tank, MAE, OCSE…• Approccio graduale, partendo dalla natura delSistema Paese: multi-attore, soft-power, …Implicazioni per l‟Italia?ECDPM Page 25
    26. 26. Grazie!www.ecdpm.orgDomande:Francesco Rampa fr@ecdpm.orgGreta Galeazzi gg@ecdpm.orgPage 26
    27. 27. Progresso per la PCDECDPM Page 27Il Commitment toDevelopment Index(CDI) quantifica unagamma di politicheche hannoconseguenze per lapopolazione poveradei paesi in via disviluppo.L‟Italia e‟ 20a su 27paesi con unpunteggio di 4.7(punteggiodell‟Europa: 5.3)Fonte: CGD, 2012
    28. 28. Progresso per la PCD (2)Commitment to Development IndexFonte: CGD, 2012 Page 28ECDPM

    ×