Your SlideShare is downloading. ×
0
Ebook in biblioteca     A.M.Tammaro   Università di Parma
Panoramical    Come cambiano le biblioteche in digitali?l    Come cambiano i servizi all’utente?l    Come cambia la rel...
Come creare una perfetta            biblioteca digitale?Ø  Cosa  veramente vogliono gli utenti?Ø  Se le biblioteche cost...
Biblioteche pubbliche                               Ø  Esempi:                               Ø  Prestiti     di lettori ...
Biblioteche universitarie! Gliebooks forniscono nuove  opportunità per il supporto al  curriculum,! Indagine        Perron...
Funzionalità di una biblioteca              digitale perfettaØ    OPAC e motore di ricerca: Una collezione digitale      ...
Uso della biblioteca digitaleØ  Irisultati di ricerca devono essere    visualizzati, ordinati per chiave di ricerca    ed...
Collezione aperta   Tipologia di libri                    Esempi   Open ebook                            Liber Liber (Prog...
Collezione con              licenza di accessoØ  Business    model: abbonamento vs. acquistoØ  Tipologia contenuto: pacc...
Cosa cambia con l’abbonamento?Ø    La prima differenza è sulla selezione: chi la fa? È      centrata sui bisogni degli ut...
La DomandaØ  Se le biblioteche digitali costruiscono una   collezione perfetta di ebook, di periodici   elettronici, di a...
Ulteriori domandeØ  Il livello di servizio ed anche la valutazione del    servizio viene delegata all’editore aggregatore...
Biblioteca digitale                     1° E BOOK LABA.M.Tammaro        Rimini, 5 marzo 2011
Miglioramenti necessariØ    Sono stati identificati dei miglioramenti necessari per la      collezione, come la varietà d...
Previsioni giuste•    Previsioni che si sono dimostrate giuste:     l’accettazione e la diffusione delle     tecnologie di...
Ruolo delle biblioteche digitaliØ  Una   necessità deve essere inoltre evidenziata:    le biblioteche digitali costruisco...
Capacità di uso delle tecnologieØ  Ibibliotecari sono diventati educatori alle    capacità di ricerca ed uso delle tecnol...
Possibili alternativeCome possono le biblioteche continuare a promuovere la scoperta di nuovi  autori e titoli?Devono cont...
Previsioni non realizzateØ  Previsioni che si sono rivelate sbagliate:    che ci sia più informazione, più    conoscenza....
ConclusioniØ Suquesto, facilitare l’apprendimento, si  può lavorare insieme.Ø Grazie     per l’attenzione!              ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Anna Maria Tammaro @ Ebook Lab Italia 2011 - Acquisizioni, prestito e conservazione nelle biblioteche digitali

1,195

Published on

La biblioteca digitale è una realtà. Un'approfondimento sulle problematiche poste dalla digitalizzazione dei contenuti e sulla loro gestione da due punti di vista differenti.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,195
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
53
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Anna Maria Tammaro @ Ebook Lab Italia 2011 - Acquisizioni, prestito e conservazione nelle biblioteche digitali"

  1. 1. Ebook in biblioteca A.M.Tammaro Università di Parma
  2. 2. Panoramical  Come cambiano le biblioteche in digitali?l  Come cambiano i servizi all’utente?l  Come cambia la relazione con gli editori? 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  3. 3. Come creare una perfetta biblioteca digitale?Ø  Cosa veramente vogliono gli utenti?Ø  Se le biblioteche costruiscono una collezione di ebook perfetta, gli utenti la useranno? 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  4. 4. Biblioteche pubbliche Ø  Esempi: Ø  Prestiti di lettori l  Biblioteca Cologno Monzese l  Biblioteca Empoli 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  5. 5. Biblioteche universitarie! Gliebooks forniscono nuove opportunità per il supporto al curriculum,! Indagine Perrone (2001), CASPUR (2009)! Corsi per le capacità di ricerca 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  6. 6. Funzionalità di una biblioteca digitale perfettaØ  OPAC e motore di ricerca: Una collezione digitale perfetta dovrebbe consentire funzionalità che sono avanzate rispetto alla biblioteca tradizionale. Nella biblioteca digitale ci si aspetta una ricerca avanzata ed una ricerca semplice: a livello di collezione, a livello di full text di singola risorsa e combinata, con una ricerca integrata su diverse collezioni a cui la biblioteca digitale accede.Ø  Portale: Un accesso alla collezione deve inoltre consentire di sfogliare i metadati della collezione e di sfogliare le risorse contenute in sequenza. I registri di collezioni sono importanti come le banche dati. 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  7. 7. Uso della biblioteca digitaleØ  Irisultati di ricerca devono essere visualizzati, ordinati per chiave di ricerca ed organizzati.Ø  Una risorsa, una volta identificata, deve poter essere scaricata e manipolata.Ø  Si devono facilitare sistemi collaborativi di condivisione delle risorse 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  8. 8. Collezione aperta Tipologia di libri Esempi Open ebook Liber Liber (Progetto Manuzio), E-Text, Internet Culturale, Biblioteca della Letteratura Italiana, Internet culturale, Project Gutenberg, Internet Public Library, Babele Web, Libri digitali creati dalle biblioteche, selezione di libri autopubblicati Audiolibri e Podcast Audioteca Liber Liber Libro parlato Libro parlato Lions Librivox Biblioteca non vedenti Galliano Libri di testo DIDASknoll, WikiBooks, Depositi istituzionali delle Università 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  9. 9. Collezione con licenza di accessoØ  Business model: abbonamento vs. acquistoØ  Tipologia contenuto: pacchetto e/o singoli volumiØ  Archiviazione: gestita dall’aggregatore/editore, preservazione non garantitaØ  Limiti all’utilizzo gestiti dai DRM e dal Business modelØ  Formati proprietari e altri vincoli come i lettoriØ  Difficoltà di statistiche di uso standard (Counter etc.) 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  10. 10. Cosa cambia con l’abbonamento?Ø  La prima differenza è sulla selezione: chi la fa? È centrata sui bisogni degli utenti? È a livello di collezione, o per la singola risorsa?Ø  La seconda differenza è sull’archiviazione: questo non viene più fatto dalla biblioteca ma è delegato all’editore o aggregatore. Ancora nessuna chiarezza su chi fa la preservazione o archiviazione permanente e come la fa. Un ostacolo importante sono i formati proprietari degli ebook e la necessità degli identificatori persistenti.Ø  La terza differenza è sulla catalogazione: chi la fa? A quale granularità? Quali standard? Indagine CASPUR nelle università solo 23% biblioteche cataloga e solo 2% dgli ebook in OPAC 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  11. 11. La DomandaØ  Se le biblioteche digitali costruiscono una collezione perfetta di ebook, di periodici elettronici, di altre risorse libere o con licenza di accesso, gli utenti poi la useranno? 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  12. 12. Ulteriori domandeØ  Il livello di servizio ed anche la valutazione del servizio viene delegata all’editore aggregatore e congelata nel business model deciso da questo. I servizi della biblioteca digitale sono disintermediati, questo significa che si svolgono attraverso il portale dell’editore /aggregatore ma si perde il contatto con i bibliotecari.Ø  Questo si accorda con la missione e gli obiettivi di servizio della biblioteca? La biblioteca deve continuare a promuovere la lettura di ebook? Vogliamo stimolare gli utenti a diventare consumatori di servizi a pagamento? 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  13. 13. Biblioteca digitale 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  14. 14. Miglioramenti necessariØ  Sono stati identificati dei miglioramenti necessari per la collezione, come la varietà di titoli, di lingue,Ø  Sono importanti dei servizi di promozione di segnalazione personalizzataØ  Una necessità riguarda i sistemi di indicizzazione e catalogazione delle risorseØ  Degli ostacoli rilevanti sono identificati nei business model che limitano l’accesso ed i DRM che gestiscono il copyr.Ø  Degli ostacoli sono evidenziabili nelle tecnologie necessarie 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  15. 15. Previsioni giuste•  Previsioni che si sono dimostrate giuste: l’accettazione e la diffusione delle tecnologie digitali per l’accesso all’informazione. 1° E BOOK LAB A.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  16. 16. Ruolo delle biblioteche digitaliØ  Una necessità deve essere inoltre evidenziata: le biblioteche digitali costruiscono comunità!Ø  Questo è un ruolo importante: sono da sempre considerate degli evangelizzatori della lettura, promuovno tutto quello che può favorire la lettura e creare nuovi lettori. I nuovi ebook vengono considerati positivamente per questo. Come anche i bibliotecari utilizzano Web 2 e tutto quello che è possibile 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  17. 17. Capacità di uso delle tecnologieØ  Ibibliotecari sono diventati educatori alle capacità di ricerca ed uso delle tecnologie per l’accesso, come i lettori ed altre attrezzature.Ø  Svolgono quindi un ruolo importante come educatori della comunità di utenti. 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  18. 18. Possibili alternativeCome possono le biblioteche continuare a promuovere la scoperta di nuovi autori e titoli?Devono continuare ad essere attive in convertire gli utenti a diventare consumatori che pagano? e la biblioteca che conosciamo continuerà ad esistere?Siamo contro modelli economici che sembrano voler escludere le biblioteche dal sedersi ad un tavolo virtuale, le biblioteche devono riconsiderare la situazione attuale 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  19. 19. Previsioni non realizzateØ  Previsioni che si sono rivelate sbagliate: che ci sia più informazione, più conoscenza. Perché?Ø  Bisogna considerare le persone e non le tecnologie.Ø  Bisogna focalizzare apprendimento e come questo può essere facilitato. 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  20. 20. ConclusioniØ Suquesto, facilitare l’apprendimento, si può lavorare insieme.Ø Grazie per l’attenzione! 1° E BOOK LABA.M.Tammaro Rimini, 5 marzo 2011
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×