0
LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA E L’INCENTIVAZIONE DELNUOVO CONTO ENERGETICO TERMICO                             Sofia Fag...
INDICE ARGOMENTIDECRETI SULLE RINNOVABILI E SULL’EFFICIENZA ENERGETICA  CONTO TERMICO  DL SVILUPPO E FONDO PER KYOTOFINANZ...
DECRETI SULLE RINNOVABILI E SULL’EFFICIENZA ENERGETICAD.Lgs. n. 28 del 3 marzo 2011                         Dm 5 Luglio 20...
QUINTO CONTO ENERGIA E DM FERDm Quinto Conto                                         Dm Fonti RinnovabiliEnergia Fotovolta...
CONTO TERMICO - GLI INCENTIVID.Lgs. n. 28/2011 – PRINCIPI GENERALI INCENTIVI                                         INCEN...
CONTO TERMICO - GLI INCENTIVID.Lgs. n. 28/2011 – PRINCIPI GENERALI INCENTIVI                                         INCEN...
CONTO TERMICO - OGGETTO DEGLI INCENTIVIINTERVENTI DI INCREMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA a) isolamento termico di superf...
CONTO TERMICO - OGGETTO DEGLI INCENTIVIINTERVENTI DI INCREMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA                       se contes...
CONTO TERMICO - OGGETTO DEGLI INCENTIVIINTERVENTI DI PICCOLE DIMENSIONI RELATIVI A IMPIANTI PER LA PRODUZIONEDI ENERGIA TE...
CONTO TERMICO - COME SI ACCEDEPRIVATI             solo attraverso l’accesso                    diretto.Il soggetto respons...
CONTO TERMICO - COME SI ACCEDEP.A.                Attraverso l’accesso diretto.                    PrenotazioneIl soggetto...
CONTO TERMICO - REGISTRI PER IMPIANTI TERMICIPRIVATI EP.A.Interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invern...
CONTO TERMICO - CUMULABILITA’ DEGLI INCENTIVI     Assegnato esclusivamente agli  interventi che non accedono ad altri     ...
CONTO TERMICO - CALCOLO DEGLI INCENTIVI - RAFFRONTO                                CONTO TERMICO                          ...
CONTO TERMICO - CALCOLO DEGLI INCENTIVI - RAFFRONTO                                 CONTO TERMICO                         ...
DL SVILUPPO E FONDO PER KYOTO  PRESTITI A 6  ANNI, TASSO  AGEVOLATOFINANZIAMENTO SE  ASSUNZIONE DIGIOVANI UNDER 35  470 M€...
FINANZIAMENTI STRUTTURE RICETTIVEFONDO DI ROTAZIONE SETTORE TURISMOGESTITO DA VENETOSVILUPPOBENEFICIARI: PMITURISTICHEAMMI...
GRAZIE PER L’ATTENZIONE                       www.eambiente.it                    www.eenergiagroup.it
LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA E L’INCENTIVAZIONE DEL NUOVO CONTO ENERGETICO TERMICO
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA E L’INCENTIVAZIONE DEL NUOVO CONTO ENERGETICO TERMICO

393

Published on

Workshop: "INCENTIVO CONTO TERMICO: ANALISI E COME ACCEDERVI".
Intervento di Sofia Faggian, divisione Ricerca e Sviluppo eAmbiente Srl . Secondo di tre seminari organizzati presso lo stand di ASVO e Comune di Caorle - Fiera dell'Alto Adriatico di Caorle (19 febbraio 2013)

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
393
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA E L’INCENTIVAZIONE DEL NUOVO CONTO ENERGETICO TERMICO "

  1. 1. LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA E L’INCENTIVAZIONE DELNUOVO CONTO ENERGETICO TERMICO Sofia Faggian – Ricerca e Sviluppo eAmbiente S.r.l.
  2. 2. INDICE ARGOMENTIDECRETI SULLE RINNOVABILI E SULL’EFFICIENZA ENERGETICA CONTO TERMICO DL SVILUPPO E FONDO PER KYOTOFINANZIAMENTI STRUTTURE RICETTIVE
  3. 3. DECRETI SULLE RINNOVABILI E SULL’EFFICIENZA ENERGETICAD.Lgs. n. 28 del 3 marzo 2011 Dm 5 Luglio 2012Attuazione della Dm 6 Luglio 2012Direttiva 2009/28/CEsulla promozione Quinto Conto Energia Dm 28 Dicembredell’uso dell’energia da Decreto 2012fonti rinnovabili, recante sull’incentivazione dellamodifica e successiva produzione di energia Attuazione al regime diabrogazione delle elettrica da impianti aDirettive 2001/77/CE e sostegno introdotto dal fonti rinnovabili diversi decreto legislativo 32003/30/CE dai fotovoltaici marzo 2011, n. 28 per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. ENTRATA IN VIGORE 03/01/2013
  4. 4. QUINTO CONTO ENERGIA E DM FERDm Quinto Conto Dm Fonti RinnovabiliEnergia Fotovoltaico elettriche (FER) Data applicazione: 27 agosto 2012 Data applicazione: dal 2013 Fissa a 5800 M€ il tetto di spesa annuale totale per onere aggiuntivo di 700 M€/anno le fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico la spesa complessiva per il fotovoltaico arriva a L’obbligo di iscrizione al registro è differenziato per tipologie di fonte rinnovabile mentre per i grandi 6700 M€/anno impianti è prevista una procedura di asta al ribasso L’obbligo di iscrizione al registro scatta dai 12 KW esclusi gli impianti fotovoltaici a concentrazione e quelli architettonicamente integrati
  5. 5. CONTO TERMICO - GLI INCENTIVID.Lgs. n. 28/2011 – PRINCIPI GENERALI INCENTIVI INCENTIVO INCENTIVO ASSEGNATO PUBBLICHE COMMISURATO AMMINISTRAZIONI • solo agli interventi che non accedono ad altri incentivi • Non accessibili le • Energia termica prodotta statali detrazioni fiscali da fonti rinnovabili • fatti salvi i fondi di • Complesso l’accesso al • Risparmi energetici garanzia, i fondi di sistema dei certificati generati da interventi rotazione ed i contributi in bianchi conto interesse SOGGETTO ATTUATORE: GSE
  6. 6. CONTO TERMICO - GLI INCENTIVID.Lgs. n. 28/2011 – PRINCIPI GENERALI INCENTIVI INCENTIVO INCENTIVO ASSEGNATO PUBBLICHE COMMISURATO AMMINISTRAZIONI • solo agli interventi che non accedono ad altri incentivi • Non accessibili le • Energia termica prodotta statali detrazioni fiscali da fonti rinnovabili • fatti salvi i fondi di • Complesso l’accesso al • Risparmi energetici garanzia, i fondi di sistema dei certificati generati da interventi rotazione ed i contributi in bianchi conto interesse Titoli di Efficienza Energetica (TEE), sono titoli che certificano i risparmi energetici conseguiti da vari soggetti attraverso la realizzazione di specifici interventi (es. efficientamento energetico) e che valgono il riconoscimento di un contributo economico, rappresentando dunque un incentivo atto a ridurre il consumo energetico in relazione al bene distribuito. SOGGETTO ATTUATORE: GSE
  7. 7. CONTO TERMICO - OGGETTO DEGLI INCENTIVIINTERVENTI DI INCREMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA a) isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato; b) sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato; c) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti generatori di calore a condensazione; d) installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da Est-Sud-Est a Ovest, fissi o mobili, non trasportabili. Interventi richiesti solo dalle Pubbliche Amministrazioni contributo pari al 40% delle spesa ammissibile sostenuta. Ad ogni tipologia di intervento sono associati costi massimi ammissibili unitari ed un valore massimo dell’incentivo erogabile Gli incentivi per un singolo edificio/immobile sono da intendersi utilizzabili una sola volta per singolo intervento o, laddove previsto, fino al raggiungimento del massimale del valore di incentivo ammissibile per tipologia di intervento
  8. 8. CONTO TERMICO - OGGETTO DEGLI INCENTIVIINTERVENTI DI INCREMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA se contestuali agli interventi incentivo specifico per la Diagnosi Energetica e la Certificazione EnergeticaL’incentivo coprirà il 100% o il 50% delle spese sostenute in funzione del soggettoammesso.Il valore massimo ammissibile per questo incentivo è determinato in base alladestinazione d’uso e alla superficie utile dell’immobile oggetto di intervento
  9. 9. CONTO TERMICO - OGGETTO DEGLI INCENTIVIINTERVENTI DI PICCOLE DIMENSIONI RELATIVI A IMPIANTI PER LA PRODUZIONEDI ENERGIA TERMICA DA FONTI RINNOVABILI E SISTEMI AD ALTA EFFICIENZAa) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti diclimatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energiaaerotermica, geotermica o idrotermica;b) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serreesistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati digeneratore di calore alimentato da biomassa; realizzati in edifici esistenti e fabbricati rurali esistenti con potenza termica nominale complessiva superiore a 500 kW e fino a 1 MW, il soggetto responsabile dovrà richiedere al GSE l’iscrizione ad appositi registri informatici.c) installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling; realizzati anche su edifici nuovid) sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore. installati anche in sostituzione di impianti di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti. Possono essere richiesti sia dalle Pubbliche Amministrazioni che dai Privati
  10. 10. CONTO TERMICO - COME SI ACCEDEPRIVATI solo attraverso l’accesso diretto.Il soggetto responsabile dovrà presentare richiesta al GSE compilando la scheda-domanda sul portale internet dedicato, entro 60 gg. dalla fine dei lavori e secondo leistruzioni che saranno specificate nelle Regole Applicative del GSEScheda-domanda: il soggetto responsabile fornisce informazioni sull’intervento esull’immobile su cui l’intervento è realizzato, predisponendo adeguatadocumentazione comprovante le dichiarazioni rilasciate.Soggetto responsabile: il soggetto che ha sostenuto le spese per l’esecuzionedegli interventi, ha diritto all’incentivo e stipula il contratto con il GSE P.A. e PRIVATI per accedere agli incentivi, possono avvalersi del:  Finanziamento tramite terzi  Contratto di rendimento energetico  Un servizio energia, anche tramite l’intervento di una ESCO
  11. 11. CONTO TERMICO - COME SI ACCEDEP.A. Attraverso l’accesso diretto. PrenotazioneIl soggetto responsabile presenta al GSE una scheda-domanda a preventivo.Richiede l’accesso agli incentivi prima della realizzazione dell’intervento/i masuccessivamente alla definizione del contratto di rendimento energetico stipulato conla ESCO o della convenzione con la CONSIP, oppure con la centrale di acquisitiregionale a cui si è rivolto per l’affidamento del servizio energia per l’esecuzione degliinterventi.
  12. 12. CONTO TERMICO - REGISTRI PER IMPIANTI TERMICIPRIVATI EP.A.Interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti diclimatizzazione invernale dotati di pompa di calore o generatori di calore alimentati a biomassecon potenza termica nominale complessiva superiore a 500 kW e fino a 1 MWIn riferimento al singolo edificio, unità immobiliare, fabbricato rurale oserra. il soggetto responsabile debba presentare al GSE una richiestadi iscrizione ad appositi registri informatici. Contingente di spesa annua fino a 7 mln di euro per le Amministrazioni pubbliche e fino a 23 mln di euro per i soggetti privati. GSE pubblica il bando GSE forma le graduatorie degli impianti iscritti, secondo criteri di priorità Gli impianti inclusi nelle graduatorie - non soggette a scorrimento - devono entrare in esercizio entro 12 mesi, a partire dalla data della comunicazione di esito positivo della procedura
  13. 13. CONTO TERMICO - CUMULABILITA’ DEGLI INCENTIVI Assegnato esclusivamente agli interventi che non accedono ad altri Per gli edifici pubblici ad usoincentivi statali, ad eccezione dei fondi pubblico, gli incentivi sono cumulabilidi garanzia, dei fondi di rotazione e dei con gli incentivi in conto capitale contributi in conto interesse. INCENTIVO Parzialmente in sovrapposizione con i Per gli interventi beneficiari di altri meccanismi di detrazione fiscale del incentivi non statali 55%, prorogati al 30/06/2013.cumulabili, l’incentivo è attribuibile nel P.A.: obbligatoria la strada del Contorispetto della normativa comunitaria e Termico nazionale vigente Privati possono scegliere fra 2 strade – fino al 30/06/2013
  14. 14. CONTO TERMICO - CALCOLO DEGLI INCENTIVI - RAFFRONTO CONTO TERMICO Percentuale dei costi sostenuti, corretta in base ad alcuni indici prestazionali. Il recupero stimato dallo Sviluppo economico è nellordine del 40%, in alcuni casi superiore, in altri inferiore DETRAZIONE 55% Percentuale dei costisostenuti (compresa la progettazione e lecertificazioni) pari al 55 per cento. Da ripartire in dieci quote annuali
  15. 15. CONTO TERMICO - CALCOLO DEGLI INCENTIVI - RAFFRONTO CONTO TERMICO DETRAZIONE 55% Non presenti: se lintervento è inclusoIndici prestazionali Rendimento degli impianti limite alle tra quelli ammissibili, la detrazione èdellintervento emissioni, zone climatiche identica a prescindere dalle prestazioni dellintervento stesso Due o cinque anni secondo le Sempre in dieci anni, in base allaDurata incentivo dimensioni capienza fiscaleSoggetti ammessi Privati e amministrazioni pubbliche Titolari di redditi soggetti a Irpef o Ires Detrazione fiscale, compatibilmente conErogazione Erogazione diretta dal Gse, attraverso la posizione fiscale: lincentivo non puòdellincentivo bonifici annuali su conto corrente superare il totale dellimposta lorda Enea e ministero dello Sviluppo;Enti che governano Ministero dello Sviluppo economico ministero dellEconomia ed Entrate perlagevolazione la parte fiscale Previsti limiti di spesa per i singoli Definito dal ministero dello SviluppoLimite alle domande interventi, ma non cè un plafond economico. A disposizione ci sono 200- tetto di spesa complessivo. Il costo è coperto dalla milioni per le PA e 700 per i privati fiscalità generale
  16. 16. DL SVILUPPO E FONDO PER KYOTO PRESTITI A 6 ANNI, TASSO AGEVOLATOFINANZIAMENTO SE ASSUNZIONE DIGIOVANI UNDER 35 470 M€ PER FINANZIARE PROGETTI INCENTIVO AD ASSUMERE GIOVANI NEI SETTORI DELLAGREEN ECONOMY
  17. 17. FINANZIAMENTI STRUTTURE RICETTIVEFONDO DI ROTAZIONE SETTORE TURISMOGESTITO DA VENETOSVILUPPOBENEFICIARI: PMITURISTICHEAMMISSIBILI LE STRUTTURE RICETTIVE:alberghiere, extralberghiere, all’aperto, stabilimentibalneari, impianti di risalita, parchi divertimento Opere edili, opere di manutenzione, degli immobili e degli impianti, realizzazione di servizi a disposizioneINTERVENTI degli ospitiAMMESSI: complementari all’attività turistica, realizzazione di impianti tecnologici e connesse opere edili (ad es. interventi per l’aumento dell’efficienza energetica ad uso100% struttura) della dell’investimento ammessoFINANZIAMENTO AGEVOLATO: Importo Min € 25.000,00 – MAX € 4.000.000,00
  18. 18. GRAZIE PER L’ATTENZIONE www.eambiente.it www.eenergiagroup.it
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×