Progetto NiCE: Networking intelligent Cities for

577 views
508 views

Published on

Città Sostenibile 2011: INTELLIGENZA NELLE CITTÀ. LEGGEREZZA E BIT. DA ITALO CALVINO A WILLIAM MITCHELL
A cura di VEGA-Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia, in collaborazione con eAmbiente ed Ecomondo
Giulia Campodonico – EUROCITIES Project Officer, Progetto NiCE: Networking intelligent Cities for
Energy Efficiency

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
577
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Progetto NiCE: Networking intelligent Cities for

  1. 1. Evento ideato da: Coordinamento Scientifico di: In collaborazione con: INTELLIGENZA NELLE CITTÀ – Suggestions Il Progetto NiCE Networking intelligent Cities for Energy Efficiency 9 - 12 Novembre 2011 / Rimini Fiera 15° Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile
  2. 2. Networking intelligent Cities for Energy Efficiency
  3. 3. NiCE – nel dettaglio• Un progetto 7PQ• Data d’inizio: 1 Settembre 2011, per 30 mesi• Diretto e coordinato da EUROCITIES• Partners: – Clicks and Links – Città di Manchester – Leibniz Institute of Ecological Urban and Regional Development
  4. 4. Obiettivo del progettoIncentivare ed avanzare l’attuazione degli impegnidella Green Digital Charter (GDC)
  5. 5. La Green Digital Charter• IMPEGNO: ridurre i consumi energetici ed emissioni di CO2 nelle città sfruttando le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC)• 3 obiettivi tangibili: – Creazione di un partenariato di città su TIC ed Efficienza Energetica entro la fine del 2011 – Messa in atto di cinque progetti pilota inerenti alle TIC su larga scala entro il 2015 – Diminuzione dell’impatto ambientale delle TIC del 30% entro il 2020
  6. 6. GDCAd oggi siglata da24 cittàAltre 20 cittàsono interessate
  7. 7. Struttura del progettoIl progetto è strutturato in tre aree d’azione:1. Struttura e strumenti per la GDC2. Supporto alle città3. Sensibilizzazione e impegno
  8. 8. Aree d’azione e fasi del progetto
  9. 9. 1. Struttura e strumenti per la GDC• Obiettivo: Sviluppare una struttura comune per classificare, misurare, confrontare e sostenere le azioni delle città nell’ambito della GDC• Strumenti di riferimento – Metodo per misurare e monitorare l’impatto delle TIC – Strumento per un reporting combinato GDC-Patto dei Sindaci• Procedimento interattivo – valutazione e feedback
  10. 10. 2. Supporto alle città• Obiettivo: le città riceveranno supporto nell’implementazione della GDC attraverso una serie di scambi mirati e attività formative: – Visite studio – 5 training tecnici • ―Riduzione impatto ambientale TIC‖ • ―Finanziamento progetti TIC-EE‖
  11. 11. 3. Sensibilizzazione e impegno• Obiettivo: sviluppare sinergie e collaborazioni con stakeholders e iniziative• FOCUS: collaborazione con il Patto dei Sindaci e città cinesi• Networking e visibilità: 3 roadshows 1. GDC & politiche/finanziamenti UE 2. Collaborazione pubblico-privata sugli impegni della GDC 3. Energy grids & TIC
  12. 12. Gli attori del progetto• Il partenariato di progetto• 2 gruppi di consiglieri: – Reference Cities Group – Expert Advisory Board• Città di Yantai, Cina• Città firmatarie della GDC e potenziali firmatari• Terze parti
  13. 13. Reference Cities Group (RCG) - le città di riferimento – Eindhoven, NL — Manchester, UK – Genova, IT — Varsavia, PL – Linköping, SE — Yantai, China• RUOLO: testare e valutare strumenti ed attività sviluppati dal progetto NiCE – Prospettiva pratica – Approccio strutturato di convalida
  14. 14. Expert Advisory Board – EAB consiglio degli esperti• RUOLO: garantire alti livelli di qualità, credibilità e revisione tecnica indipendente al progetto e agli strumenti sviluppati nel suo ambitoDr Jessen Page - Austrian Institute of Technology (AIT)Molly Webb - The Climate GroupNicola Villa - CiscoDennis Pamlin - ConsulenteClaus Barthel - Wuppertal Institute
  15. 15. NiCE – Quali benefici?Diverse ―categorie‖ di città partecipanti:• Firmatari della Green Digital Charter• Tutte le città
  16. 16. Le città firmatarie• Training tecnici gratuiti• Visite studio gratuite• Possibilità di ospitare una visita studio• Possibilità di ospitare una delle 3 Green Digital Charter roadshows• Utilizzo degli strumenti di report & azione per progredire verso il raggiungimento degli obiettivi della Green Digital Charter• Visibilità• Scambio di esperienze e conoscenza con gli altri firmatari
  17. 17. Tutte le città• Traggono benefici dal training tecnico, Green Digital Charter roadshows e altri eventi• Utilizzano gli strumenti di azione e revisione per monitorare e strutturare le varie attività• Contribuiscono alla creazione di casi studio e di una ―biblioteca/enciclopedia del sapere‖ sul tema efficienza energetica & TIC nelle città• Contribuiscono all’estensione e promozione del progetto e della Green Digital Charter, divulgando informazioni ad eventi rilevanti a livello nazionale e locale• Firmano la Green Digital Charter
  18. 18. Il portale web www.greendigitalcharter.eu• Il progetto NiCE• La Green Digital Charter• Città firmatarie• Collaborazione online• Risorse – strumenti• Biblioteca online
  19. 19. Come firmare la GDC? GDC INFOPOINT info@greendigitalcharter.eu www.greendigitalcharter.eu• Decisione del Consiglio Comunale• Cerimonia a livello locale• Ri-conferma degli impegni durante le cerimonie europee organizzate da NiCE
  20. 20. Prossimi eventi NiCE cocktail 29 novembre 2011 11.30 – 13.45 Parlamento Europeo, BruxellesRegistrazione su: http://nice-lunch.eventbrite.com
  21. 21. Vi ringraziamo per la cortese attenzione! Thank you for your attention! Giulia Campodonico EUROCITIES - NiCE Project Coordinator @: giulia.campodonico@eurocities.eu T: +32 (0)2 552 08 46 Skype: giuliacampodonico.eurocities www.greendigitalcharter.eu

×