Il problema sociale dell'eternit

454 views
356 views

Published on

Convegno: "Il problema sociale dell'eternit" - Lunedì 15 Ottobre 2012, Provincia di Treviso. Intervento di Gabriella Chiellino, AD eAmbiente Srl

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
454
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il problema sociale dell'eternit

  1. 1. LUNEDÌ 15 OTTOBRE 2012 PROVINCIA DI TREVISODott.ssa G. Chiellino AD eAmbiente s.r.l.
  2. 2. AMIANTO O ASBESTOMinerale a base di silicati dellafamiglia del serpentino e deglianfiboli; in natura si trovano variespecie mineralogiche sievidenziano in particolare ilcrisotilo, l’amosite, la rocidolite, latremolite, l’antofillite e infinel’actinolite.
  3. 3. Messa a bando: L. 257/1992 estrazione, importazione, esportazione, commercializzazione, produzione di amianto. Emergenza non ancora conclusa, stadio fortemente attivo dovuto alla massiccia presenza nel territorio Vi è ancora esposizione occupazionale, ambientale e Cava Amiantifera Balangero (TO) domestica Scoperta nel 1904 entra in attività nel 1918, l’estrazione si conclude nel 1990 e ilIl periodo di latenza per l’insorgenza suo risanamento è oggetto di uno delle malattie correlate è molto specifico articolo (art. 11) all’interno della lungo(anche 40 anni) Legge 257/92 con la messa al bando dell’amianto.
  4. 4. PRINCIPALI UTILIZZI DELL’AMIANTOINDUSTRIA - ISOLANTI• cicli industriali (es. centrali termiche, industria chimica)• impianti (es. frigoriferi e di condizionamento)• materiale di coibentazione di carrozze ferroviarie, autobus e naviEDILIZIA• coperture sottoforma di lastre piane o ondulate• manufatti quali tubazioni, serbatoi, canne fumarie• pannelli per controsoffittatureAMBIENTE DOMESTICO• elettrodomestici (es. forni, stufe, ferri da stiro)• tessuti ignifughi per arredamento (es. tendaggi, tappezzerie)• tessuti per abbigliamento (es.giacche, pantaloni, stivali)
  5. 5. D.Lgs 277 / 1991 SICUREZZA E IGIENE DEL LAVORO Rumore vibrazioni/Difesa dagli agenti biologici/Difesa dagli agenti nocivi/Amianto In tutte le attività di lavoro il DATORE DI LAVORO è tenuto ad effettuare una VALUTAZIONE DEL RISCHIO dovuto alla polvere di AMIANTO e nel caso di rischio:• Notifica all’Autorità• Informa i Lavoratori• Provvede alla messa in sicurezza• Specifiche per operazioni di costruzione demolizione• Registrazione esposizione
  6. 6. L. 257/1992 – art. 10 - Regioni e Province autonome Adozione dei PIANI AMIANTO finalizzati a• protezione dellambiente,• decontaminazione• smaltimento• bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dallamianto DM 18 marzo 2003 n.101 - Mappatura completa presenza di amianto sul territorio nazionale• impianti industriali attivi o dismessi• edifici pubblici e privati• presenza naturale• altra presenza di amianto da attività antropica
  7. 7. STIME SUI QUANTITATIVI DI CEMENTO AMIANTOAnalisi CNR per le coperture in cemento-amianto: 2,5 miliardi di mq, ossia circa 32milioni di tonnellate. Quantitativi di rifiuti derivanti dallo smantellamento dei vari manufatti, nonché, derivanti dalle bonifiche dei siti contaminatiFonte: ISPRA – Rapporto Rifiuti Speciali 2011
  8. 8. DISCARICHE CER 170605 Discarica per rifiuti pericolosi, solo se dedicata o MATERIALI DA COSTRUZIONE dotata di cella dedicata – D5 CONTENENTI AMIANTO Nord 8 Discarica per rifiuti non pericolosi, dedicata o dotata di cella Centro 4 monodedicata per i rifiuti individuati dal CER 170605 (altre tipologie di rifiuti contenenti amianto Sud 6 sottoposti a trattamento DM 248/2008) – D5Fonte: ISPRA – Rapporto Rifiuti Speciali 2011 (Dato 2009)
  9. 9. RIFIUTI PRODOTTI IN ITALIA - DESTINAZIONE DISCARICA CER 170605 - Rifiuti da demolizione contenenti amianto 328.000 t 269.000 t GERMANIA 59.000 t ITALIA Costi smaltimento stimati attorno ai 200€/tonnFonte: ISPRA – Rapporto Rifiuti Speciali 2011 (rif. 2009)
  10. 10. V CONTO ENERGIA La realizzazione di coperture con impianti fotovoltaici in completa sostituzione all’eternit (<50kW) godono di incentivi PROCEDURALI con accesso diretto agli Incentivi e benefici ECONOMICI con Premi e incrementi delle Tariffe Incentivanti: • 30 €/MWh se la potenza è non superiore a 20 kW e 20 €/MWh se la potenza è superiore a 20 kW, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013; • 20 €/MWh se la potenza è non superiore a 20 kW e 10 €/MWh se la potenza è superiore a 20 kW, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2014; • 0 €/MWh se la potenza è non superiore a 20 kW e 5 €/MWh se la potenza è superiore a 20 kW, qualora entrino in esercizio successivamente al 31 dicembre 2014.BONUS SOSTITUZIONE AMIANTO CON FV
  11. 11. PROGRAMMA14:30 - 14:50 Introduzione al convegno e moderatoreGabriella Chiellino - Amministratore Delegato eAmbiente s.r.l.14:50 - 15:10 Stato di conservazione ed evoluzione delle coperture in Italia: la presenza di amianto, dimensione delproblemaFranco Pozzi - Presidente Assocoperture15:10 - 15:30 Lattività di controllo e di supervisione nella gestione dei materiali contenenti amiantoClaudio Martinelli - Dirigente Unità Operativa Amianto - Dip. Reg. Lab. ARPAV15:30 - 15:50 La gestione dellamianto nella normativa tedescaAriane Blaschey - SBB - Gestione rifiuti speciali negli Stati Federali Brandenburg/Berlin15:50 - 16:10 Innovazione dei materiali per lincapsulamento dellamianto delle copertureDebora Sinigaglia - Product Manager prodotti speciali presso Polyglass SpA16:10 - 16:30 "Piano Amianto" del Comune di Treviso: censimento e incentiviPaolo Pierobon - Dirigente del settore Ambiente16:30 - 16:50 Analisi di rischio di siti contaminati da amiantoEmanuele Zanotto - Responsabile Divisione Bonifiche eAmbiente Srl16:50 - 17:10 Le opportunità di lavoro per il territorioGilberto Graziottin - Presidente del Consorzio Provinciale Intesa17:10 - 17:30 Amianto e salute del territorioDelegato ULSS 9 Treviso17:30 - 17:50 ConclusioniGiorgio Granello - Perito esperto del settore - Sindaco di Ponzano VenetoSeguirà rinfresco
  12. 12. IL PROBLEMA SOCIALE DELL’ETERNITLunedì 15 ottobre 2012 – Provincia di Treviso GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE www.eambiente.it www.eenergiagroup.it

×