I Certificati Bianchi

1,273 views
932 views

Published on

Workshop: "Stato e prospettive dell'efficienza energetica in Italia". Lunedì 17 febbraio 2014 - Parco Scientifico e Tecnologico VEGA, Marghera - VENEZIA. Intervento di Romano Selva, eEnergia Srl

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,273
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
109
Actions
Shares
0
Downloads
28
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

I Certificati Bianchi

  1. 1. Risparmio energetico in azienda I Titoli di Efficienza Energetica come propulsore all’efficienza www.eenergiagroup.it Parco Scientifico e Tecnologico VEGA Via delle Industrie, 9 – 30175 Marghera (VE) – Italy T. +39 041 5093820 – F. +39 041 5093886 e-mail: info@eenergiagroup.it
  2. 2. Liberalizzazione del mercato dell’energia D.lgs. 23 maggio 2000, n.164 Attua la dir. 98/30/CE e la 2003/55/CE Introduce la cosiddetta liberalizzazione del marcato del gas Dal d.lgs 164/2000 deriva: il decreto 20 luglio 2004 (decreto gas) sul risparmio energetico e sullo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili. Decreto 20/07/2004 Obbligo del raggiungimento di obiettivi di risparmio energetico nella distribuzione del gas. Promozione dell’uso, sviluppo delle fonti rinnovabili di energia. In vigore dal gennaio 2005. I CERTIFICATI BIANCHI O TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (TEE) attestano risparmi energetici conseguiti ai sensi del DM 20/07/2004. I TEE mirano ad incentivare il risparmio energetico in modo costo-efficace e conforme alla liberalizzazione del mercato interno dell’energia e del gas, imposta delle direttive.
  3. 3. Schema di finanziamento del meccanismo dei TEE Tariffa Elettrica / Gas Recupero (100€/TEP) Intevento DISTRIBUTORI TEP risparmiati di risparmio energetico Con più di TEP risparmiati Enti Locali T.E.E. 100.000 utenti T.E.E. T.E.E. BORSA GSE/AEEG Soggetti Privati Intevento di risparmio energetico ALTRI TEP risparmiati DISTRIBUTORI; ESCO TEP risparmiati Imprese
  4. 4. ESCO • Per potenziare la capacità intrinseca del meccanismo normativo per l’efficienza energetica ed attivare un circolo virtuoso, sono ammesse al medesimo le società che operano nel settore dei servizi energetici (ESCO) • Le ESCO sono società di servizi energetici comprendenti anche imprese artigiane, che hanno come oggetto sociale - anche non esclusivo - l’offerta di servizi integrati per la realizzazione o per le gestione degli interventi di risparmio energetico. • Le ESCO devono essere accreditate, ma l’unica finalità dell’accreditamento è l’accesso al sistema telematico per la presentazione dei progetti e la certificazione dei risparmi energetici. Non è prevista la valutazione della “qualità” dei progetti. • Le ESCO possono realizzare interventi di efficienza energetica, ricavandone titoli di efficienza energetica (TEE). Di solito gli interventi sono gestiti in project financing. • Le ESCO non hanno alcun obbligo di risparmio energetico, per cui possono cedere i TEE a chi gli obiettivi li ha.
  5. 5. I rapporti delle ESCo con gli altri soggetti FORNITORI ISTITUTO FINANZIARIO Pagamenti Prestiti Rimborsi tramite risparmi Apparecchiature ESCO Installazione Pagamenti tramite i risparmi ottenuti UTENTE
  6. 6. Il meccanismo dei TEE – Come funziona Per definire le “regole del gioco”, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha emanato la delibera 103/035, ed in seguito la EEN 9/11. L’allegato A di tale ultima delibera costituisce la “Linea Guida”, e definisce tempistiche, modalità di accesso al sistema, processo di valutazione, certificazione e riconoscimento dei TEE. Il recente decreto legislativo del 28 Dicembre 2012 ha stabilito i nuovi obiettivi di risparmio per i soggetti obbligati ed esteso la platea di soggetti che possono afferire al mercato dei titoli: • Aziende certificate ISO 50001 • Aziende con obbligo di Energy Manager ai sensi della legge 10 1991
  7. 7. Lo spirito della normativa nel meccanismo dei TEE Gli obiettivi di risparmio energetico devono essere raggiunti con l’adozione di tecnologie all’avanguardia tramite le seguenti azioni: - il miglioramento dell’efficienza energetica negli usi finali - il contenimento delle perdite di energia - l’adozione di fonti rinnovabili. Quanto sopra esclude che si possano incentivare: - repliche di impianti giunti al termine della vita utile - correzioni di errori di progettazione - l’adeguamento alla normativa.
  8. 8. Fattori di conversione 1 tep termico 1 tep elettrico = 41,868 GJ = 11.627,907 kWh = 5.349 kWh Esempio: 1176 Sm3, PCI = 35.588 kJ/Sm3 Riferimento legge: assunzione convenzionale Rif. legge: delibera 03/08 dell’AEEG
  9. 9. La delibera AEEG EEN 09/11 Intervento: “intervento o misura di riduzione dei consumi di energia primaria ammissibile ai sensi dell’articolo 5, comma 1 dei DM 20.7.04 e s.m.i.” In ogni caso uni “intervento” rappresenta dunque un’attività elementare, completamente individuata dal punto di vista tecnico.
  10. 10. La delibera AEEG EEN 09/11 Un progetto: «Una qualsiasi attività o insieme di attività che produce risparmi di energia primaria certi e quantificabili attraverso: - la realizzazione presso uno o più clienti partecipanti di uno o più interventi valutabili con il medesimo metodo di valutazione, ovvero - attraverso la realizzazione presso un unico cliente partecipante di interventi valutabili con metodi di valutazione diversi”
  11. 11. La delibera AEEG EEN 09/11 – Elementi fondamentali Vita utile U •8 anni, per isolamento termico degli edifici, controllo radiazione entrante le applicazioni delle tecniche dell’architettura bioclimatica, del solare passivo e del raffrescamento passivo; •5 anni, negli altri casi. Vita tecnica T “il numero di anni successivi alla realizzazione dell’intervento durante i quali si assume che gli apparecchi o dispositivi installati funzionino e inducano effetti misurabili sui consumi di energia”. •Metodo standard e analitico: Tabella A allegata alla EEN 9/11 – (tau) •Metodo a consuntivo: Tabella 2 allegata alla EEN 9/11 I TEE vengono riconosciuti per l’intera vita tecnica, seppur erogati nel corso della vita utile
  12. 12. La delibera AEEG EEN 09/11 Data di prima attivazione La data in cui si può considerare che l’intervento sia stato realizzato, in cui cioè sia stata ultimata l’installazione dei macchinari-impianti-apparecchiature coinvolti, e questi siano stati avviati e siano regolarmente funzionanti Va data evidenza tramite l’invio di apposita documentazione associata all’avvio dell’iniziativa Data di avvio del progetto È la data in cui il progetto ha raggiunto la dimensione minima di risparmio energetico.
  13. 13. Il coefficiente di moltiplicazione tau τ (tau) È un coefficiente moltiplicatore del risparmio annuo (denominato nella LG coefficiente di durabilità), funzione della vita utile U, della vita tecnica T, e di un tasso di decadimento dei risparmi δ (assunto pari al 2% annuo). La sua definizione analitica è: Risparmio netto integrale (RNI) = Risparmio Contestuale (RC) + Risparmio Anticipato (RA)
  14. 14. Il tau nei progetti a consuntivo 1) univocamente riconoscibile all’interno di una delle categorie di . Si assume il tau corrispondente; 2) si compone di due o più interventi i cui effetti in termini di risparmio energetico sono scorporabili. Si propongono interventi separati, per ognuno dei quali si rientra nella casistica 1); 3) il progetto si compone di diversi interventi, con effetti interconnessi e non scorporabili uno dall’altro [per es. installando compressori d’aria ad alta efficienza (IND-FF) + nuovi motori ed inverter (IND-E). Media pesata 4) l’intervento non rientri esattamente in una delle categorie della Tabella 4. In questo caso va individuata quella più affine, e proporre un tau eventualmente corretto rispetto a quello ad essa pertinente. un criterio prudenziale: sempre un po’ di meno, mai un po’ di più.
  15. 15. Il tau nei progetti a consuntivo
  16. 16. Interventi standard Es: sost. Scalda acqua elettrici con scalda acqua a gas: RL = RSL x n° UFR = 0,073 x 1.000 = 73 tep/anno Dal Risparmio Lordo si passa al Risparmio Netto, la cui entità sarà in definitiva tradotta in titoli di efficienza RN = RL * a * τ Titoli x 5 anni o 8 su involucro edilizio
  17. 17. Valutazione analitica Viene quantificato il risparmio energetico sulla scorta di un algoritmo specifico per ogni scheda tecnica pertinente Il soggetto proponente si deve impegnare a trasmettere tali dati all’AEEG anno per anno, per vedersi riconosciuti i corrispondenti titoli di efficienza
  18. 18. Il metodo a consuntivo La natura del metodo a consuntivo, in sostanza ‘aperto’, comporta una istruttoria da parte dell’ENEA molto più approfondita e complessa rispetto ai metodi standardizzati e analitici. I vantaggi ….. Tempistica diversa Τau “contrattabile”
  19. 19. Esempi di interventi di efficienza Applicazione di un inverter Pressa stampaggio materiale termoplastico Marca Modello Anno Mir RMP 1850 2005 Forza di chiusura 1850 q
  20. 20. Monitoraggio coclea di iniezione 70 60 kWh orari 50 40 30 20 10 0
  21. 21. Carica accumulatori 80 70 60 50 40 30 20 10 0
  22. 22. Movimento pressa 100 90 80 70 kW 60 50 40 30 20 10 0
  23. 23. 1 15 29 43 57 71 85 99 113 127 141 155 169 183 197 211 225 239 253 267 281 295 309 323 337 351 365 379 393 407 421 435 449 463 477 491 505 kW Movimento pressa: applicazione inverter 100,00 90,00 80,00 70,00 60,00 50,00 40,00 30,00 20,00 10,00 0,00
  24. 24. Sintesi Voci Coclea iniezione Movimento pressa Ginocchiera periodo attivo (>30 kW) periodo passivo (<30 kW) totale secondi P media attiva [kW] P media passiva [kW] sec/giorno 466 183 649 55 25 86.400 67 448 515 81 25 86.400 16 957 973 49 21 86.400 h pass/giorno h att/giorno 7 17 21 3 24 0 Erisp/giorno [kWh] 138 417 404 Erisp/anno [kWh] € tep 38.625 5.407 7 116.797 113.137 15.839 21 16.352 22
  25. 25. Bilancio economico inverter pressa VOCE U.M. Quantità Note Risparmio energetico kWh 268.000 Per 280 gg/anno Risparmio economico € 37.000 140 €/MWh Risparmio energetico tep 50 1 tep = 5347 kWh Risparmio en riconosciuto tep 132 Tau = 2,65 Investimento inverter € 35.000 3 inverter x 9.000 €/cad TEE €/anno 11.880 TEE = 90 €/tep Payback time anni 0,…..
  26. 26. La sostituzione dei motori elettrici – Motore da 18 kW elettrici IE2 % Pn 149 125 101 76 51 26 Potenza assorbita [kW] 31,57 25,9 20,57 15,35 10,36 5,44 IE3 Potenza resa [kW] 27,57 23,08 18,63 14,05 9,5 4,83 ƞ 87,33% 89,11% 90,57% 91,53% 91,70% 88,79% % Pn 149 125 101 76 52 27 Potenza assorbita [kW] 31,23 25,69 20,45 15,26 10,28 5,41 Potenza resa [kW] 27,65 23,18 18,73 14,14 9,56 4,92 ƞ 88,54% 90,23% 91,59% 92,66% 93,00% 90,94% Profilo prestazionale messo a confronto di un motore IE2 ed un motore premium IE3 Si ringrazia Marelli Motori per la gentile concessione dei dati funzionamento prezzo e.e. RSL Pn Risparmio e.e. TEE TEE tot Costo motore IE3 Costo motore IE2 Delta costa IE2/IE3 Payback time h/anno €/MWh mtep/anno kW € €/anno € € € € anni 4400 150 0,0084 18,5 75 37 185 964 859 105 0,938 Nell’ambito della sostituzione dei motori, conviene sicuramente l’impiego di motori ad alta efficienz3 IE3. Se il punto di partenza è un vecchio motore (molto meno efficiente di un IE2), il vantaggio può essere addirittura maggiore
  27. 27. Esempi di interventi di efficienza Illuminazione LED per un reparto fonderia
  28. 28. Illuminazione LED ATTUALE Tipo lampada n° tubi P. tubo Fluorescenti Fluorescenti compatte Esterna Pensilina Corridoio Corridoio Ioduri metallici 2 2 215 36 2 1 1 215 400 400 Potenza P. N. P.Total Fattore Ore assorbita lampada lampade e corrett. funz. (W) 430 52 22.360 1,3 29.068 5.280 72 14 1.008 1,3 1.310 5.280 1.000 2 2.000 1,3 2.600 5.280 70 2 140 1,3 182 5.280 6 1 400 9 3.600 2,1 7.560 5.280 40.720 kWh 153.479 6.919 13.728 961 39.917 215.004 NUOVO tipo posizione Tipo lampada n° tubi P. tubo Potenza P. N. P.Total Fattore assorbita lampada lampade e corrett. (W) Fari da esterno a led 50 W Corridoio tra TT e VE 50 Fari da esterno a led 200 W Piazzale est Fari da esterno a led 30 W Sotto pensilina Campana 50 W TT Campana 100 W TT Campana 200 W TT 200 30 60 100 204 4 200 400 2 3 65 24 1.440 27 2.700 4 816 1 1 1 1 1 1 Ore funz. kWh 200 5.280 1.056 400 5.280 2.112 65 1.440 2.700 816 5.621 5.280 5.280 5.280 5.280 343 7.603 14.256 4.308 26.168
  29. 29. Monitoraggio ante e post intervento – Illuminazione LED
  30. 30. Bilancio economico su illuminazione LED VOCE U.M. Quantità Note Risparmio energetico kWh 188.000 Calcolati su 250 gg/anno Risparmio economico € 28.000 150 €/MWh Risparmio energetico tep 35 1 tep = 5347 kWh Risparmio en riconosciuto tep 117 Tau = 3,36 Investimento € 40.000 TEE €/anno 10.530 Payback time anni 1,2 TEE = 90 €/tep
  31. 31. Esempi di interventi di efficienza Inverter su Camino aspirazione fumi
  32. 32. Inverter su camino aspirazione PORTATA VELOCITA' PORTATA EROGATA POT. ASSORBITA LEROYSOMER + INVERTER POT. PERSA LEROY- POT. ASSORBITA POT. PERSA SOMER + INVERTER ATTUALE ATTUALE DELTA PERDITE % ORE FUNZ. ANNO ORE FUNZ. ANNO KWH ANNO 30 450 3,6 3,84 0,2747 42,11 38,5431 38,2700 56 3763,2 144017,66 4 40 600 8,4 9,11 0,6635 41,67 33,2177 32,5600 0 0 0 50 750 16,5 17,79 1,2916 70,97 54,4658 53,1800 0 0 0 60 900 28,5 30,75 2,2298 85,16 56,6459 54,4100 0 0 0 70 1050 45,3 48,83 3,5485 99,35 54,0735 50,5200 0 0 0 80 1200 67,6 72,88 5,2862 113,55 45,9563 40,6700 0 0 0 90 1350 96,2 103,77 7,5349 127,74 31,5025 23,9700 5 336 8053,92 100 1500 132 142,35 10,333 141,94 9,9198 -0,4100 39 2620,8 -1074,528 ENERGIA RISPARMIATA 150.997 kWh/y Payback 1,5 anni
  33. 33. Bilancio Economico VOCE U.M. Quantità Note Risparmio energetico kWh 151.000 Calcolati su 6720 Risparmio economico € 21.000 140 €/MWh Risparmio energetico tep 28 1 tep = 5347 kWh Risparmio en riconosciuto tep 74 Scheda 32 E tau = 2,65 Investimento € 35.000 TEE €/anno 6.660 Payback time anni 1,3 TEE = 90 €/tep
  34. 34. Altri esempi di interventi • Decompressione gas naturale per la produzione di energia elettrica • Recupero reflui termici per la produzione di energia elettrica o per il riutilizzo nel processo • Interventi di ottimizzazione del processo produttivo • ….. Per ottenere i TEE serve …. • • • • Necessità di un audit approfondito Piano di misura ante intervento Monitoraggio post intervento Trading TEE nel mercato dedicato
  35. 35. GRAZIE PER L’ATTENZIONE info@eenergiagroup.it www.eenergiagroup.it Parco Scientifico e Tecnologico VEGA Via delle Industrie, 9 – 30175 Marghera (VE) – Italy T. +39 041 5093820 – F. +39 041 5093886 e-mail: info@eenergiagroup.it

×