"Beep Beep" Ied per ONU

623 views

Published on

Progetto vincitore del brief lanciato da ONU ai ragazzi del secondo anno IED.
Pesentazione del progetto "Beep Beep: It's time to remember" per il flash mob realizzato il 18 settembre 2010 a Piazza Santa Maria in Traastevere, Roma.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
623
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

"Beep Beep" Ied per ONU

  1. 1. CAMPAGNA DEL MILLENNIO
  2. 2. INDICE•Brief • Campagna del Millennio • Obiettivi • Target•La nostra proposte •Beep-Beep
  3. 3. BRIEF La Campagna del MillennioNel settembre del 2000, in occasione del Vertice del Millennioconvocato dalle Nazioni Unite, i leader mondiali si sonoimpegnati a liberare ogni essere umano dalla “condizione abiettae disumana della povertà estrema” ed a “rendere il diritto allosviluppo una realtà per ogni individuo”.Questa ampia gamma di impegni, nota come gli Obiettivi diSviluppo del Millennio (MDGs – Millenium DevelopmentGoals), include non solo interventi contro il degrado ambientale,le diseguaglianze di genere e l’HIV/AIDS, ma prevede anche unaserie di iniziative per garantire l’accesso all’ istruzione primaria,all’assistenza medica ed all’acqua potabile.
  4. 4. BRIEF Gli Obiettivi• Incrementare l’awareness della Campagna del Millennio, stimolando la presa di coscienza della collettività.• Creare advocacy riguardo gli impegni sottoscritti dal Governo.• Innescare un “effetto eco” sugli organi di stampa nazionali.
  5. 5. BRIEF Il Target Uomini e donne tra i 18 e 50 anni livello culturale medio/alto Poco e non Già impegnati da interessati tempo nel campoall’argomento sociale
  6. 6. PROPOSTA 2
  7. 7. “Ognuno di noi ha un modo strettamente personale per ricordare gli impegni presi. Ormai gli strumenti tecnologici hanno sostituito qualsiasi artefatto singolare. Tramite un beep - beep collettivo abbiamo la presunzione di attirare l’attenzione, risvegliando le coscienze e assicurandoci che le promesse fatte dall’Italia vengano mantenute.”
  8. 8. Naming: suono onomatopeico che ricorda la sveglia la mattina, ilpromemoria del cellulare o l’allarme dell’orologio digitale;Insight: il countdown scorre incessante, dobbiamo mantenere lepromesse!Tono: informale e coinvolgente;
  9. 9. LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE UNconventionalStrumenti online: • Facebook: creazione account e pagine eventi; • YouTube: canale dedicato; • Sito istituzionale: informazioni relative alla campagna del Millennio; Guerrilla: • Teaser • Installazioni
  10. 10. LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE teaser• Verranno realizzati cinque post-it adesivi diversi, uno per ognisettimana• Ognuno di essi sarà caratterizzato da un messaggio/indizio diverso
  11. 11. LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE teaser- mantieni sempre le promesse?-Siamo 800.000. Vieni?- Sei pronto per il 2015?-BeepBeep! Facciamoci sentire- Roma 18 settembre 2010, ore 19.00, Piazza S. Mariain Trastevere
  12. 12. LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE teaser
  13. 13. LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE installazioni Oggetti che nel quotidiano ci permettono di ricordare gli impegni, misura XL, posizionati in punti strategici della città;Su ognuno di essi l’indirizzo del sito internet e i riferimenti dell’iniziativa; Nella parte superiore della clessidra le sfere rappresentano i 5 anni mancanti, nella parte inferiore troviamo le sfere dei 10 anni già trascorsi.
  14. 14. LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE affissioni
  15. 15. L’EVENTO save the date• Where: Piazza di S. Maria in Trastevere• When: settembre 2010• Time: 7 p.m.
  16. 16. L’EVENTO lo svolgimento Ci si incontrerà alle ore 19 per poter sincronizzare gli “orologi”. La piazza sarà allestita già 24 h prima con un maxi schermo sucui si potrà seguire il countdown, al termine del quale comparirà una scritta rossa lampeggiante: 2015.
  17. 17. L’evento avrà un forte impatto sia acustico che visivo: al via suoneranno contemporaneamente tutti i telefonini, timer, orologi, campanelle e qualsiasi altra cosa…
  18. 18. L’EVENTO cosa accade…Ognuno dei partecipanti avrà un ruolo fondamentale nell’evento. Gli unici che resteranno a guardare saranno gli attoniti passanti. La volontà dei partecipanti riuniti esprimerà fortemente l’intenzione di voler rispettare gli obiettivi prefissati;
  19. 19. L’EVENTO i supporti• Installazione di un maxi schermo sulla piazza su cui partirà il Countdown 24h prima dell’evento;• Maxi schermi posizionati in punti strategici della città;• Jumbo screen in circolazione nelle vie più affollate;• Realizzazione di riprese con camere mobili;
  20. 20. Si ringrazia per l’attenzione

×