Comunicazione e sicurezza

3,241
-1

Published on

Slides presentate il 30 novembre 2011 a Perugia, durante il corso per RSPP organizzato da Actas per conto dell'Università degli Studi di Perugia.

Published in: Education

Comunicazione e sicurezza

  1. 1. <ul><li>MODULO C 2 </li></ul><ul><li>A CURA DI </li></ul><ul><li>MARGHERITA PERA </li></ul>Margherita Pera PERUGIA 30 NOVEMBRE 2011
  2. 2. Margherita Pera RSPP
  3. 3. Margherita Pera
  4. 4. Margherita Pera LA SICUREZZA E’ UN LAVORO DI SQUADRA!
  5. 5. Margherita Pera <ul><li>Condizioni perché una squadra funzioni sono: </li></ul><ul><li>COINVOLGIMENTO </li></ul><ul><li>CONDIVISIONE </li></ul><ul><li>FIDUCIA </li></ul><ul><li>RESPONSABILITA’ </li></ul>
  6. 6. Margherita Pera COINVOLGIMENTO : I segreti impediscono alla squadra di essere tale. La formazione
  7. 7. Margherita Pera CONDIVISIONE: Occorre che le persone ritengano di poter trarre un vantaggio individuale dal raggiungimento degli obiettivi comuni.
  8. 8. Margherita Pera FIDUCIA: Ascolto,comunicazione frequente e diretta.
  9. 9. Margherita Pera RESPONSABILITA’ Delega
  10. 10. Margherita Pera
  11. 11. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>L a C omunicazione a UNA v ia </li></ul><ul><li>Il messaggio deve essere semplice </li></ul><ul><li>Il numero di destinatari può essere alto </li></ul><ul><li>Autorità/dipendenza </li></ul><ul><li>Comportamenti emotivi trascurati </li></ul><ul><li>Tempi brevi </li></ul><ul><li>La percezione di efficacia da parte dell’emittente è superiore alla realtà </li></ul><ul><li>Assenza di conflitto nel momento dell’emissione </li></ul>Margherita Pera
  12. 12. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>L a C omunicazione a DUE v ie </li></ul><ul><li>Il messaggio può essere complesso </li></ul><ul><li>Il numero dei destinatari è preferibile basso </li></ul><ul><li>Partecipazione/interscambio </li></ul><ul><li>Comportamenti emotivi enfatizzati </li></ul><ul><li>I tempi possono essere ampi </li></ul><ul><li>La percezione di efficacia da parte dell’emittente è uguale o leggermente inferiore alla realtà </li></ul><ul><li>Possibile presenza di situazioni conflittuali </li></ul>Margherita Pera
  13. 13. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>E’ impossibile non comunicare. </li></ul><ul><li>Ogni comunicazione ha un aspetto di contenuto e uno di relazione. </li></ul><ul><li>Le persone comunicano in modo verbale e in modo non verbale. </li></ul>Margherita Pera
  14. 14. Il sistema delle relazioni e della comunicazione Margherita Pera
  15. 15. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>C INESICO </li></ul><ul><li>Postura </li></ul><ul><li>Gestualita’ </li></ul><ul><li>Movimento </li></ul><ul><li>Mimica viso </li></ul><ul><li>Sguardo </li></ul><ul><li>P ROSSEMICO </li></ul><ul><li>Uso dello spazio </li></ul><ul><li>Distanza dagli altri </li></ul><ul><li>Orientamento rispetto agli altri </li></ul>Margherita Pera Canali della comunicazione non verbale: P ARALINGUISTICO Tono della voce Vocalizzazioni Pronuncia
  16. 16. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>STRUMENTI DI COMUNICAZIONE DEL RSPP: </li></ul><ul><li>Documento programmatico/Valutazione del rischio </li></ul><ul><li>Riunioni e relativi verbali </li></ul><ul><li>Procedure di sicurezza </li></ul><ul><li>Istruzioni operative </li></ul><ul><li>Proposte di programmi di informazione e formazione </li></ul>Margherita Pera
  17. 17. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>STRATEGIE COMUNICATIVE IN CASO DI: </li></ul><ul><li>1. Comunicazione e diffusione delle informazioni: </li></ul><ul><li>Utilizzare messaggi brevi e chiari; </li></ul><ul><li>Essere ridondanti; </li></ul><ul><li>Utilizzare un linguaggio differenziato, adeguandosi agli interlocutori; </li></ul><ul><li>Usare mezzi e canali che facilitino la memorizzazione dei messaggi. </li></ul>Margherita Pera
  18. 18. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>2. Formazione e/o addestramento: </li></ul><ul><li>Curare la progettazione sulla base dell’analisi dei bisogni formativi; </li></ul><ul><li>Usare supporti didattici che stimolino vista e udito; </li></ul><ul><li>Rilasciare materiale di approfondimento; </li></ul><ul><li>Prevedere momenti di confronto e discussione. </li></ul>Margherita Pera
  19. 19. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>3. Spiegazione di istruzioni operative e/o procedure: </li></ul><ul><li>Non dare niente per scontato; </li></ul><ul><li>Privilegiare discorsi semplici; </li></ul><ul><li>Fare domande di verifica della comprensione; </li></ul><ul><li>Evitare atteggiamenti valutativi o critici nei confronti di chi interviene. </li></ul>Margherita Pera
  20. 20. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>4. Feedback correttivi: </li></ul><ul><li>Essere positivi: partire da un riconoscimento positivo; sottolineare quello che va fatto e non solo cosa non fare; </li></ul><ul><li>Rivolgersi al comportamento e non alla persona; </li></ul><ul><li>Basarsi sui dati di fatto; </li></ul><ul><li>Non riprendere vecchi errori: il feedback deve essere puntuale; </li></ul><ul><li>Non comunicare un feedback negativo davanti ad altri collaboratori; </li></ul><ul><li>Dare suggerimenti alternativi applicabili; </li></ul><ul><li>Concordare l’azione di miglioramento. </li></ul>Margherita Pera
  21. 21. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>STRUMENTI DI COMUNICAZIONE DEL RSPP </li></ul><ul><li>Le riunioni lavorative contribuiscono a: </li></ul><ul><li>Sviluppo del senso di appartenenza all’azienda; </li></ul><ul><li>Circolazione delle informazioni; </li></ul><ul><li>Maggiore condivisione delle decisioni stabilite in gruppo; </li></ul><ul><li>Unione tra i diversi settori dell’azienda </li></ul><ul><li>Analisi e risoluzione di problemi </li></ul><ul><li>Possibilità per i singoli di esprimersi. </li></ul>Margherita Pera
  22. 22. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>Riunione periodica (art. 35) </li></ul><ul><li>C hi partecipa o bbligatoriamente? </li></ul><ul><li>D.L. o un suo rappresentante; </li></ul><ul><li>RSPP ; </li></ul><ul><li>Medico competente ; </li></ul><ul><li>RLS . </li></ul>Margherita Pera
  23. 23. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>Riunione periodica </li></ul><ul><li>Q uali c ontenuti? </li></ul><ul><li>Documento di valutazione dei rischi; </li></ul><ul><li>Verifica dei progressi nella prevenzione e nella protezione formalizzati nel documento; </li></ul><ul><li>Idoneità dei mezzi di protezione individuale; </li></ul><ul><li>Programmi di informazione e formazione dei lavoratori, dirigenti e preposti in ambito della sicurezza. </li></ul>Margherita Pera
  24. 24. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>Riunione periodica </li></ul><ul><li>O rganizzazione </li></ul><ul><li>P rima: </li></ul><ul><li>Definire gli obiettivi e il programma dei lavori; </li></ul><ul><li>Definire il luogo, la data, l’ora di inizio e di fine, i nominativi, il ruolo e il numero dei partecipanti; </li></ul><ul><li>Fare la convocazione almeno una settimana prima, verificarne la ricezione; </li></ul><ul><li>Distribuire anticipatamente il materiale su cui riflettere e prendere decisioni. </li></ul>Margherita Pera
  25. 25. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>Riunione periodica </li></ul><ul><li>O rganizzazione </li></ul><ul><li>D urante: </li></ul><ul><li>Momento i nformativo (ascolto e raccolta contributi individuali); </li></ul><ul><li>Momento e laborativo(organizzazione, valutazione e selezione materiale raccolto nella fase informativa); </li></ul><ul><li>Momento d ecisorio (si definiscono le scelte, gli orientamenti, le decisioni). </li></ul>Margherita Pera
  26. 26. Il sistema delle relazioni e della comunicazione <ul><li>Riunione periodica </li></ul><ul><li>O rganizzazione </li></ul><ul><li>D opo : </li></ul><ul><li>Esplicitare le conclusioni raggiunte; </li></ul><ul><li>Predisporre il piano di azione; </li></ul><ul><li>Verbalizzare cosa si dovrà fare, chi dovrà fare ed entro quanto tempo; </li></ul><ul><li>Esplicitare quali saranno i momenti e i criteri di controllo. </li></ul>Margherita Pera
  27. 27. <ul><li>GRAZIE PER L’ATTENZIONE . </li></ul>Margherita Pera LA SICUREZZA E’ UN LAVORO DI SQUADRA!

×