I fondamenti dell’Infrastruttura Dinamica Semplificazione IT  <ul><li>dario vemagi </li></ul><ul><li>[email_address] </li>...
Agenda dell’incontro <ul><li>Semplificare il sistema informativo </li></ul><ul><li>Il mercato attuale </li></ul><ul><li>In...
Le Opportunità del momento <ul><li>A livello europeo un'impresa media spende circa 1% del suo fatturato in IT. </li></ul><...
Situazione dei server <ul><li>Analisi della situazione  </li></ul><ul><li>Fino ad ora la soluzione in ambito x86 (sia Inte...
Situazione della gestione dei costi <ul><li>Analisi della situazione  </li></ul><ul><li>Siamo passati a “collezionare” ser...
Virtualizzare In informatica la  virtualizzazione x86  consiste nella creazione di una versione  virtuale  di una risorsa ...
Migliore utilizzo delle risorse Aggregazione di Risorse Un numero superiore di sistemi operativi significa utilizzare al m...
Condivisione delle virtual machines <ul><li>Storage Condiviso </li></ul><ul><li>Le virtual machines sono essenzialmente de...
Aumento della Continuità Virtual Cluster Condvidere le virtual machines permette di aumentare la continuità dei sistemi, i...
Controllo Totale Gestione dinamica delle risorse Le risorse ( CPU ed in parte anche la RAM) non sono allocate in maniera s...
Backup and Recovery Dal momento che le virtual machines sono dei file, risulta estremamente facile implementare delle poli...
Semplifica la tua infrastruttura e riprendi il controllo  <ul><li>Meno cavi </li></ul><ul><li>Meno componenti </li></ul><u...
IBM Bladecenter <ul><li>Blade Comuni  </li></ul><ul><li>Infrastruttura Comune </li></ul><ul><li>Sistema di Management Comu...
Le lame Server JS22 Scalable performance, virtualization JS12 High-performance, virtualization HS21 General-purpose enterp...
Componenti del Blade <ul><li>Un  “server su una scheda” – ogni  “Blade” ha il proprio: </li></ul><ul><ul><li>processore </...
Un tipico Blade 6 Lame eterogenne 12 Disk Drives  (exp 24) CD-RW / DVD-ROM 7U
La parte migliore del Blade
<ul><li>BladeCenter JS12 </li></ul><ul><li>BladeCenter JS22 </li></ul>
Configurazioni tipiche Blade <ul><li>BladeCenter H Chassis </li></ul><ul><ul><li>Fibre, Ethernet, SAS Switch(s)  </li></ul...
Performance power 5 <ul><li>POWER5+ </li></ul><ul><li>4 Cores, 1.9 GHZ </li></ul><ul><li>64 GB Memory </li></ul><ul><li>L3...
Performance  Comparate Power  6 <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>4 Cores, 4.2 GHz </li></ul><ul><li>128 GB Memory </li></u...
Un caso tipico <ul><li>Cliente ha uno sme.up su AS400 da sostituire </li></ul><ul><li>Il mondo open è gestito da terze par...
Un caso tipico <ul><li>Cliente ha uno sme.up su AS400 da sostituire </li></ul><ul><li>Il mondo open è gestito da terze par...
Dalla teoria alla pratica <ul><li>Guido Berlucchi spa (casa vinicola)  </li></ul><ul><li>Streparava spa (automotive) </li>...
Prossimi Appuntamenti <ul><li>Nanosoft a Bergamo  (11 Maggio 2009) </li></ul><ul><li>Un camion carico di tutta la tecnolog...
Le Opportunità del momento <ul><li>I nostri sistemi permettono di Risparmiare soldi. Fatta una fotografia del cliente e sv...
Arriva un momento in cui realizzi che non ti sei semplicemente specializzato in qualcosa: qualcosa si è specializzato in t...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Virtualizzare Nanosoft

1,143 views

Published on

Presentazione alle persone del gruppo SMEA delle logiche di virtualizzazione e dei prodotti blade di IBM

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,143
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Virtualizzare Nanosoft

  1. 1. I fondamenti dell’Infrastruttura Dinamica Semplificazione IT <ul><li>dario vemagi </li></ul><ul><li>[email_address] </li></ul><ul><li>Solution designer </li></ul>
  2. 2. Agenda dell’incontro <ul><li>Semplificare il sistema informativo </li></ul><ul><li>Il mercato attuale </li></ul><ul><li>Introduzione alla problematica </li></ul><ul><li>Concetti di Virtualizzazione </li></ul><ul><li>IBM Bladecenter (ma non solo) </li></ul><ul><li>La lama AS400 / i for Business </li></ul><ul><li>Virtualizzazione dei Desktop </li></ul><ul><li>Un esercizio di semplificazione </li></ul>
  3. 3. Le Opportunità del momento <ul><li>A livello europeo un'impresa media spende circa 1% del suo fatturato in IT. </li></ul><ul><li>Questa percentuale si alza fino al 2% al decrescere del fatturato dell'azienda. </li></ul><ul><li>La crescita della spesa IT negli ultimi 10 anni è stata del 20%. </li></ul><ul><li>Nel 1992 circa 95% del budget era legato alla fornitura / manutenzione del singolo gestionale, nel 1998 circa il 90%. Nel 2005 era a l di sotto del 45% . </li></ul><ul><li>Assinfor afferma che il mercato non-applicativo in italia vale 2,5 Miliardi di € all’anno (2007). Vale quindi il 30% del mercato IT Italiano. </li></ul><ul><li>I budget IT degli ultimi 5 anni sono sostanzialmente stabili ( o al ribasso) ma ogni anno include maggiori funzionalità. </li></ul><ul><li>Fare più cose con gli stessi soldi significa spendere meglio. </li></ul>
  4. 4. Situazione dei server <ul><li>Analisi della situazione </li></ul><ul><li>Fino ad ora la soluzione in ambito x86 (sia Intel che AMD) indipendentemente dal sistema operativo utilizzato era dominata dal paradigma </li></ul><ul><li>Applicazione – Sistema Operativo – Hardware. </li></ul><ul><li>Nel medio termine ( circa 6-8 anni) non vediamo come l’allineamento possa essere scardinato abbiamo infatti: </li></ul><ul><li>Problemi di compatibilità tra applicazioni </li></ul><ul><li>Diversi attori che gestiscono sistema e applicazione </li></ul><ul><li>Ogni applicazione ha tempi di rilascio / upgrade diversi e non uniformabili </li></ul>
  5. 5. Situazione della gestione dei costi <ul><li>Analisi della situazione </li></ul><ul><li>Siamo passati a “collezionare” server, ogni 3-4 anni siamo portati alla sostituzione dell’hardware con dei prodotti nuovi. </li></ul><ul><li>Grande capacità di calcolo per server ma male utilizzata ( < 30% media) </li></ul><ul><li>Costi elevati per le ridondanze ( disco RAID, alimentatori multipli, cluster) </li></ul><ul><li>Costi elevati per migrazioni upgrade ( servizi soprattutto) </li></ul><ul><li>Complessità per un ambiente eterogeneo e mancanza di centro di controllo unifcato </li></ul><ul><li>Complessità anche logistica ( spazi, cablaggi ) </li></ul><ul><li>Grandi consumi ( Alimentazione e Raffreddamento) </li></ul>
  6. 6. Virtualizzare In informatica la virtualizzazione x86 consiste nella creazione di una versione virtuale di una risorsa normalmente fornita fisicamente e appartenente a un sistema ad architettura x86 . Qualunque risorsa hardware o software può essere virtualizzata: sistemi operativi, memoria, spazio disco. Ad oggi la virtualizzazione può essere effettuata a livello software e a livello hardware.(wikipedia) Virtualizzare significa “tagliare a fettine” un server fisico potendo installare più sistemi operativi completamente indipendenti.
  7. 7. Migliore utilizzo delle risorse Aggregazione di Risorse Un numero superiore di sistemi operativi significa utilizzare al meglio le CPU multicore di cui tutti i nostri server sono dotati. Mettendo a fattore comune le risorse riusciamo ad ottenere rapporti di compressione importanti da 1/5 per applicazioni nell’ambito ERP, Business Intelligence, Database sino a 1/15 per file share, intranet, piccoli server per applicazioni verticali. Minor costo delle ridondanze Alimentatori ridondati e dischi RAID oggi rappresentano un costo hw importante (fino alla metà del costo di un piccolo server) e devono letteralmente essere gettate al cambio. Potenza e Raffreddamento Per ogni watt consumato per l’alimentazione dei server, ne spendiamo 0,7 per raffreddarli. Un server biprocessore rack con 2 alimentatori e 2 dischi raid consuma dagli 0,8 a 1 kw / h
  8. 8. Condivisione delle virtual machines <ul><li>Storage Condiviso </li></ul><ul><li>Le virtual machines sono essenzialmente dei files e consolidarle in uno storage condiviso porta innumerevoli vantaggi in quanto ereditiamo quanto di buono abbiamo dallo storage condiviso (prestazioni, affidabilità e scalabilità) unito al fatto che tutte tutti i server fisici (hosts) possono accedere a tutte le virtual machines. </li></ul><ul><li>Le possibilità di espansione divengono praticamente illimitate </li></ul><ul><li>Le operazioni di cambio hardware sono enormemente semplificate </li></ul><ul><li>Per aumentare la potenza globale basta aggiungere processori o server senza riconfigurare o reinstallare i sistemi virtualizzati </li></ul><ul><li>possiamo semplicemente copiare le vm creando ambienti di test uguali a quelli di produzione </li></ul>
  9. 9. Aumento della Continuità Virtual Cluster Condvidere le virtual machines permette di aumentare la continuità dei sistemi, infatti in caso di guasto ad un host le vm possono passare ad un altro host (anche automaticamente). La continuità viene data al sistema operativo, quindi potendo funzionare su qualsiasi applicazione e senza bisogno di licenze enterprise, con relativo risparmio di licenze. Possiamo virtualizzare qualsiasi sistema operativo e quindi possiamo dare continuità anche ad applicazioni con sistemi “legacy” come DOS o Windows NT.
  10. 10. Controllo Totale Gestione dinamica delle risorse Le risorse ( CPU ed in parte anche la RAM) non sono allocate in maniera statica, ma viene data la possibilità di consumare solo quando server ed inoltre possiamo definire delle priorità a seconda delle esigenze di business delle varie applicazioni. La possibilità di spostare virtual machines accese, senza perdere la funzionalità delle applicazioni da un host all’altro apre infiniti scenari.
  11. 11. Backup and Recovery Dal momento che le virtual machines sono dei file, risulta estremamente facile implementare delle policy di disaster recovery. La possibilità di effettuare delle copie partendo da snapshot temporanee e direttamente dallo storage condiviso riduce a zero la finestra di backup. Considerazioni sulle politiche di Disaster Recovery / Business Continuity
  12. 12. Semplifica la tua infrastruttura e riprendi il controllo <ul><li>Meno cavi </li></ul><ul><li>Meno componenti </li></ul><ul><li>Migliore tecnologia per dissipare calore </li></ul><ul><li>Piu’ facile “deployment” </li></ul><ul><li>Piu’ rapida installazione </li></ul><ul><li>Facilita’ di gestione </li></ul><ul><li>Efficienza d’uso </li></ul><ul><li>Tecnologia switch integrata </li></ul>Migliore infrastruttura .. Riduzione TCO Layer 2 Switches Storage Fibre Switches Storage Fibre Switches File Servers Web Servers Security Gateway WebSphere Application Servers Network Servers Application Servers Security Servers Application Servers SAN Layer 4-7 Switches Public Internet/ Intranet Clients Routers (L3 Switches) Firewalls Public Internet/ Intranet Clients Routers Firewalls SAN
  13. 13. IBM Bladecenter <ul><li>Blade Comuni </li></ul><ul><li>Infrastruttura Comune </li></ul><ul><li>Sistema di Management Comune </li></ul>IBM BladeCenter HT Ruggedized, high performance IBM BladeCenter E Best energy efficiency, best density IBM BladeCenter H High performance IBM BladeCenter T Ruggedized IBM BladeCenter S Distributed, small office, easy to configure
  14. 14. Le lame Server JS22 Scalable performance, virtualization JS12 High-performance, virtualization HS21 General-purpose enterprise HS21 XM Extended-memory LS42 Scalable, enterprise performance LS22 High performance QS21 High performance HC10 Workstation HS12 General-purpose enterprise
  15. 15. Componenti del Blade <ul><li>Un “server su una scheda” – ogni “Blade” ha il proprio: </li></ul><ul><ul><li>processore </li></ul></ul><ul><ul><li>networking </li></ul></ul><ul><ul><li>memoria </li></ul></ul><ul><ul><li>Storage opzionale </li></ul></ul><ul><ul><li>etc. </li></ul></ul><ul><li>Lo chassis fornisce in condivisione: </li></ul><ul><ul><li>Console di access (KVM) </li></ul></ul><ul><ul><li>Power Supplies </li></ul></ul><ul><ul><li>Raffreddamento </li></ul></ul><ul><ul><li>Network Connectivity (SAN/LAN/Myrinet Switches) </li></ul></ul><ul><ul><li>CD-ROM/DVD-ROM drive </li></ul></ul><ul><ul><li>diskette drive </li></ul></ul>IBM Blade – nel proprio robusto “telaio” IBM BladeCenter chassis - 9U rackable
  16. 16. Un tipico Blade 6 Lame eterogenne 12 Disk Drives (exp 24) CD-RW / DVD-ROM 7U
  17. 17. La parte migliore del Blade
  18. 18. <ul><li>BladeCenter JS12 </li></ul><ul><li>BladeCenter JS22 </li></ul>
  19. 19. Configurazioni tipiche Blade <ul><li>BladeCenter H Chassis </li></ul><ul><ul><li>Fibre, Ethernet, SAS Switch(s) </li></ul></ul><ul><ul><li>DVD </li></ul></ul><ul><li>JS12 Blade </li></ul><ul><ul><li>2 Cores, up to 64 GB of Memory </li></ul></ul><ul><ul><li>1 or 2 Disk Drives </li></ul></ul><ul><ul><li>Fibre, Ethernet, SAS Adapters </li></ul></ul><ul><li>JS22 Blade </li></ul><ul><ul><li>4 Cores, up to 32 GB of Memory </li></ul></ul><ul><ul><li>1 Disk Drive </li></ul></ul><ul><ul><li>Fibre, Ethernet, SAS Adapters </li></ul></ul><ul><li>Storage </li></ul><ul><ul><li>DS4700, DS4800, DS8100, or DS8300 </li></ul></ul><ul><ul><li>External SAS Tape Drive </li></ul></ul><ul><li>VIOS partition manages Blade resources </li></ul><ul><ul><li>IVM is used to set up and manage partitions </li></ul></ul><ul><ul><li>i, AIX, and Linux are client partitions </li></ul></ul><ul><li>i 6.1 </li></ul><ul><ul><li>Processor and User entitlements </li></ul></ul>Partitioned Blade Examples i VIOS Hypervisor JS12 / JS22 i VIOS Hypervisor JS12 /JS22 i i VIOS Hypervisor JS12 / JS22 AIX Linux
  20. 20. Performance power 5 <ul><li>POWER5+ </li></ul><ul><li>4 Cores, 1.9 GHZ </li></ul><ul><li>64 GB Memory </li></ul><ul><li>L3 Cache </li></ul>550 VIOS i <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>4 Cores, 4.0 GHZ </li></ul><ul><li>32 GB Memory </li></ul><ul><li>No L3 Cache </li></ul>JS22 CPW = 14,000 CPW = 13,800 <ul><li>POWER5+ </li></ul><ul><li>2 Cores, 1.9 GHZ </li></ul><ul><li>32 GB Memory </li></ul><ul><li>L3 Cache </li></ul>525 CPW = 7,100 i <ul><li>POWER5+ </li></ul><ul><li>2 Cores, 1.9 GHZ </li></ul><ul><li>16 GB Memory </li></ul><ul><li>L3 Cache </li></ul>515 CPW = 3,800* i <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>2 Cores, 3.8 GHZ </li></ul><ul><li>64 GB Memory </li></ul><ul><li>No L3 Cache </li></ul>JS12 CPW = 7,100* i VIOS .2 / 1.8 .3 / 3.7 i
  21. 21. Performance Comparate Power 6 <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>4 Cores, 4.2 GHz </li></ul><ul><li>128 GB Memory </li></ul><ul><li>L3 Cache </li></ul>550 <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>4 Cores, 4.0 GHz </li></ul><ul><li>32 GB Memory </li></ul><ul><li>No L3 Cache </li></ul>JS22 CPW = 18,000 CPW = 13,800 <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>2 Cores, 4.2 GHz </li></ul><ul><li>32 GB Memory </li></ul><ul><li>No L3 Cache </li></ul>520 CPW = 8,300 i <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>1 Core, 4.2 GHz </li></ul><ul><li>16 GB Memory </li></ul><ul><li>No L3 Cache </li></ul>520 CPW = 4,300* i <ul><li>POWER6 </li></ul><ul><li>2 Cores, 3.8 GHz </li></ul><ul><li>64 GB Memory </li></ul><ul><li>No L3 Cache </li></ul>JS12 CPW = 7,100* i VIOS .2 / 1.8 VIOS i .3 / 3.7 i
  22. 22. Un caso tipico <ul><li>Cliente ha uno sme.up su AS400 da sostituire </li></ul><ul><li>Il mondo open è gestito da terze parti </li></ul><ul><li>Cliente affronta il problema in maniera “tradizionale” </li></ul><ul><li>Chiede l’offerta a diversi BP e acquista un 520-M25 da Telecom ( € 50k) </li></ul><ul><li>Risolve il problema open con 8 server ( € 50k) </li></ul><ul><li>HA su AS400 (€ 50k) </li></ul><ul><li>TCO elettrico in 3 anni ~ €25k </li></ul><ul><li>Chiede l’offerta a diversi BP e acquista un 520-M25 da Telecom ( € 50k) </li></ul><ul><li>Risolve il problema open con 2 server ed 1 storage ( € 50k) </li></ul><ul><li>HA su AS400 (€ 50k) </li></ul><ul><li>TCO elettrico in 3 anni ~€ 15k </li></ul>
  23. 23. Un caso tipico <ul><li>Cliente ha uno sme.up su AS400 da sostituire </li></ul><ul><li>Il mondo open è gestito da terze parti </li></ul><ul><li>Cliente affronta il problema in maniera “blade virtualizzato” </li></ul><ul><li>Chiede l’offerta a diversi BP e trova la soluzione Blade vincenter </li></ul><ul><li>Bladecenter H </li></ul><ul><li>Storage condiviso AS + open </li></ul><ul><li>JS12 con CBU JS12 </li></ul><ul><li>Risolve il problema open con 2 lame </li></ul><ul><li>Totale spesa € 120k </li></ul><ul><li>TCO elettrico in 3 anni ~10k </li></ul>
  24. 24. Dalla teoria alla pratica <ul><li>Guido Berlucchi spa (casa vinicola) </li></ul><ul><li>Streparava spa (automotive) </li></ul><ul><li>Invatec srl (medicale) </li></ul><ul><li>Corazzi Fibre (produzione fibre) </li></ul><ul><li>Mandolini Auto spa (concessionaria auto) </li></ul><ul><li>Wave Group (call center e Internet service provider) </li></ul><ul><li>Studio Farma (software house) </li></ul><ul><li>Cantine Gerardo Cesari (enogastronomico) </li></ul><ul><li>Agripoint Galuppi (concessionaria agricola e auto) </li></ul><ul><li>Gruppo Leader spa (distribuzione videogiochi) </li></ul><ul><li>Milestone (produzione videogiochi) </li></ul><ul><li>Perry Electric (produzione elettrica) </li></ul><ul><li>Poligrafica San Faustino (stampa) </li></ul><ul><li>Mediattiva (Internet e Web Agency) </li></ul><ul><li>OMB Valves (produzione valvole) </li></ul><ul><li>Gasket international (produzione seggi per valvole) </li></ul><ul><li>Ruffino spa </li></ul><ul><li>Object Way (software house finance) </li></ul><ul><li>Italpresse (produzione presse) </li></ul><ul><li>Toninelli (rivendita casalinghi) </li></ul><ul><li>Valvitalia (produzione valvole) </li></ul><ul><li>Turco Italiana (industria chimica) </li></ul><ul><li>Franco Chiesa spa (Idrotermosanitari) </li></ul><ul><li>Ribes spa (Gruppo Cedacri) </li></ul><ul><li>Givi (produzione articoli per motocicli)    </li></ul><ul><li>Witor’s (produzione dolciaria) </li></ul><ul><li>Confederazione Nazionale Artigiani Milano </li></ul><ul><li>Sanofi – Aventis (casa farmaceutica) </li></ul><ul><li>DNR Net (Service Provider) </li></ul><ul><li>Iseo Serrature </li></ul><ul><li>Mario Fernando srl (produzione stampi) </li></ul><ul><li>Fair srl (produzione Armi) </li></ul><ul><li>Manifattura della Valle Brembana </li></ul><ul><li>Forgiatura Mamè </li></ul>
  25. 25. Prossimi Appuntamenti <ul><li>Nanosoft a Bergamo (11 Maggio 2009) </li></ul><ul><li>Un camion carico di tutta la tecnologia IBM </li></ul><ul><li>Una ambientazione completa </li></ul><ul><li>Un occasione per avvicinare la tecnologia ai clienti/prospect </li></ul>
  26. 26. Le Opportunità del momento <ul><li>I nostri sistemi permettono di Risparmiare soldi. Fatta una fotografia del cliente e sviluppato insieme un identificazione dei costi allo stato attuale, dimostriamo quasi sempre un risparmio che arriva anche al 40% su 36 mesi. </li></ul><ul><li>Lame Blade per AS400 I player che possono toccare entrambi i temi e, grazie al vostro aiuto, anche il tema applicativo, sono veramente pochi. </li></ul><ul><li>Le nostre proposte toccano temi “caldi” Oggi proposte che toccano oltre ai costi, continuità, alta affidabilità, eco-compatibilità hanno maggiore visibilità rispetto al passato. </li></ul><ul><li>Specializzazione Il mercato, oggi più che mai, premia l’eccellenza e la specializzazione. </li></ul>
  27. 27. Arriva un momento in cui realizzi che non ti sei semplicemente specializzato in qualcosa: qualcosa si è specializzato in te. (Arthur Miller) <ul><li>dario vemagi </li></ul><ul><li>[email_address] </li></ul><ul><li>Solution designer </li></ul>

×