• Like

Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Societing multicanale di una startup innovativa: il caso Itsme

  • 815 views
Uploaded on

David Carollo / Tesi di Laurea Magistrale in Teoria e Tecnologia della Comunicazione presso l’Università degli Studi Milano Bicocca (elaborato discussione finale).

David Carollo / Tesi di Laurea Magistrale in Teoria e Tecnologia della Comunicazione presso l’Università degli Studi Milano Bicocca (elaborato discussione finale).

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
815
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Societing multicanale di una startup innovativa: il caso Itsme Candidato: David Carollo Relatore: Prof. Giorgio De Michelis Co-relatore: Dott. Marco Loregian Controrelatore: Arch. Letizia Bollinimercoledì 1 dicembre 2010
  • 2. Itsme Startup nata l’1 aprile 2008 fondata dal professor Giorgio De Michelis Spin-off Università degli studi Milano Bicocca Progetto open-source Competitor: Microsoft, Apple, Google Blog/community Emulatore/prototipomercoledì 1 dicembre 2010
  • 3. Stage in Itsme Ottobre 2009 - Ottobre 2010 Posizione: Marketing & Communication Tutor: Dott.Marco Loregian Articoli sul blog/feedback communitymercoledì 1 dicembre 2010
  • 4. Societing Crisi del marketing Termine coniato da Bernard Cova, successivamente Giampaolo Fabris in Italia “Creare valore attraverso i legami sociali” Esempi:Open source/social networks/UGCmercoledì 1 dicembre 2010
  • 5. Multicanalità Web 2.0: i canali si moltiplicano “New” and “old” media: concorrenza e coevoluzione Verso una comunicazione “olistica” Osservatorio Multicanalità del Politecnico di Milanomercoledì 1 dicembre 2010
  • 6. Itsme survey Obiettivi: Caratteristiche utenti community Feedback iniziative 3 target group: Itsme friends (1) High profile (2) Random (3)mercoledì 1 dicembre 2010
  • 7. Itsme survey Do you think there is enough information (on the website and other social media channels) to understand all characteristics of the new workstation? 22% 11% 22% 27% 44% 56% 33% 51% 33% Itsme friends High profile Random Yes No Maybemercoledì 1 dicembre 2010
  • 8. Itsme survey What kinds of channel do you think are appropriate to advertise Itsme? Web m. Guerrilla m. PR Partnership Socialnetw. Advergame Contest Direct m. Viral m. UGC Events Press Radio Tv Itsme friends High profile Randommercoledì 1 dicembre 2010
  • 9. Overview iniziative On-land marketingmercoledì 1 dicembre 2010
  • 10. Facebook Profilo privato: 0-484 friends (3 maggio-12 ottobre 2010) Ruolo attivo/com. sincrona Recruiting: OFS Profilo pubblico: 0-325 fan (15 agosto-12 ottobre 2010) News & aggiornamenti Facebook Insightmercoledì 1 dicembre 2010
  • 11. Itsme faces 3 tappe: 29 agosto, 4 settembre, 8 ottobre 2010 Obiettivi: Engagement Awareness Traffico blog/social media Step: Contatto+info-->Foto- ->Tag-->”Fatti votare” Disponibile anche in versione “play-from-home”mercoledì 1 dicembre 2010
  • 12. Itsme facesmercoledì 1 dicembre 2010
  • 13. What is it? 8 ottobre 2010, C.so di Porta Ticinese/Via Vetere, Milano Obiettivi simili ad Itsmefaces, ma maggiore divulgazione informazione Evento “ibrido”: Beamvertising + PR staff & speech prof. De Michelis + iniziative ludichemercoledì 1 dicembre 2010
  • 14. Media planning (2) (1) (3) Visite blog = 7384 = 46,15 v/g Incremento community = 140 = 0,88 u/g (1)Wired ; (2)Gekissimo ; (3)/Playmercoledì 1 dicembre 2010
  • 15. Sorgentimercoledì 1 dicembre 2010
  • 16. Conclusioni "La nostra sfera di attività non è più il mercato ma la società, con tutte le conseguenze che ciò comporta [...] i consumatori oggi appaiono più attivi, più partecipativi, più indipendenti, più attivisti, più orientati al ludico, al sociale e alla comunità di quanto lo siano mai stati” (Bernard Cova)mercoledì 1 dicembre 2010
  • 17. Grazie per l’attenzione! xdavecx@gmail.com dcarollo@thinkinnovation.org http://it.linkedin.com/in/davidcarolloitalymercoledì 1 dicembre 2010