Sharing Economy: Italia al tipping point

4,535 views
4,225 views

Published on

Comportamenti, atteggiamenti e potenzialità del fenomeno

Published in: Business
1 Comment
10 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
4,535
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,700
Actions
Shares
0
Downloads
127
Comments
1
Likes
10
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Sharing Economy: Italia al tipping point

  1. 1. Sharing Economy: Italia al tipping point SharItaly, Milano 29 novembre 2013 Strictly confidential - All rights reserved 1
  2. 2. Duepuntozero DOXA  Agenzia di ricerche di mercato digitali del gruppo DOXA  Lavoriamo su tematiche di brand e comunicazione per importanti aziende nazionali e multinazionali con approccio non convenzionale  Adottiamo tecniche web based per la ricerca di marketing e il supporto strategico alla strategia digitale  Le nostre aree di eccellenza: ricerche qualitative e quantitative su panel web proprietario, brand community di ricerca, sentiment analysis, piattaforme di co-creation, workshop strategici per la generazione di insights Strictly confidential - All rights reserved 2
  3. 3. La ricerca  Doppio modulo di ricerca condotta su panel web dell’istituto: quantitativa qualitativa Domande ad hoc all’interno di Italia2.0 di Settembre ‘13 Ricerca digitale ad hoc condotta a Novembre ‘13 CAWI su panel web; 1.500 casi utenza internet 2 Insight Room (5gg); 20 “aperti allo sharing” e 20 “con remore“ Comprendere conoscenza, fruizione e percezioni di base rispetto alla Sharing Economy Approfondire le motivazioni dell’utilizzo attuale, delle intenzioni positive, delle barriere percettive Strictly confidential - All rights reserved 3
  4. 4. Sharing Services – la conoscenza Più di un utente su 2 ha almeno sentito parlare dei servizi di sharing Il livello di conoscenza del fenomeno sharing Sì, ma non so bene cosa siano 44% No, mai 41% Il 59% conosce almeno per sentito dire Si, e li conosco 15% Parliamo dei cosiddetti servizi di sharing ossia quei servizi che mettono direttamente in contatto persone con altre persone, spesso utilizzando il web, e permettono di scambiare, condividere, beni, competenze. Tu hai mai sentito parlare di questi servizi? – Wave Settembre 2013 – 1.500 casi - % Strictly confidential - All rights reserved 4
  5. 5. Ad una conoscenza elevata corrisponde una user experience minore Il 13% degli utenti ha già utilizzato almeno un servizio di sharing % di utilizzo dei singoli servizi mobilità (car sharing) 6,8 alloggio condiviso 6,5 scambio/baratto 6,3 scambio di info/idee 6,3 raccolta fondi 5,2 per pratiche sportive 5,2 prestazioni professionali 5,0 Qui di seguito ti presentiamo una lista di servizi di sharing. Indica per ciascun servizio se lo conosci, lo conosci ma non ne hai mai fatto utilizzo, lo hai utilizzato – Wave Settembre 2013 – 1.500 casi - % Strictly confidential - All rights reserved 5
  6. 6. 4 cluster per 4 approcci al mondo sharing Conoscono bene, apprezzano, ma non hanno ancora usato Aspirational 10% Early adopters 13% Skepticals 38% Hanno già usato almeno un servizio Conoscono per sentito dire e non hanno mai usato Far away 39% Non conoscono Elaborazione ad hoc sulla base della conoscenza e dell’utilizzo dei singoli servizi – Wave Settembre 2013 – 1.500 casi - % Strictly confidential - All rights reserved 6
  7. 7. I profili dei 4 cluster Early Adopters 13%  Uomini  18-34enni  Laureati  Residenti in Lombardia  Grandi centri abitati Aspirational 10%  Uomini  Diplomati  Residenti al nord-ovest e centro Italia Skepticals 38%  Uomini e donne  > 45 anni  Grandi centri abitati  Grandi centri abitati Strictly confidential - All rights reserved Far away 39%  Donne  Scuola media inferiore  Centri abitati mediopiccoli  Residenti Sud e Isole 7
  8. 8. La curva di adozione della sharing economy italiana SHARING ECONOMY CURVE IN ITALY TIPPING POINT 13% EARLY ADOPTERS 15% 10% 38% EARLY MAJORITY LATE MAJORITY 35% 35% Strictly confidential - All rights reserved 39% DIFFUSION OF INNOVATION (E. ROGERS CURVE) LAGGARDS 15% 8
  9. 9. Cambiano i driver di apprezzamento dei servizi di sharing tra i cluster Grado di accordo (molto) rispetto ad affermazioni… 36 Sono soluzioni innovative e intelligenti 25 29 Sono servizi che consentono risparmio di soldi 26 28 Queste soluzioni consentono un maggiore rispetto dell'ambiente Sono idee che sviluppano la creatività Early Adopters Aspirational 23 19 20 Continuiamo a parlare di servizi di sharing. Indica quanto sei d’accordo con ciascuna delle seguenti affermazioni. 1500 casi – Dati in % -Molto d’accordo Italia2.0: Settembre 2013 Strictly confidential - All rights reserved
  10. 10. Le resistenze alla condivisione e al contatto come deterrenti Grado di accordo (molto) rispetto ad affermazioni… Sono servizi di qualità inferiore 4 5 Non mi fiderei delle persone che offrono servizi di sharing Skeptilcals 6 13 Far Away Non mi piace l'idea di entrare in contatto con persone che non conosco Non userei mai servizi in cui devo condividere qualcosa di personale 12 14 16 22 Continuiamo a parlare di servizi di sharing. Indica quanto sei d’accordo con ciascuna delle seguenti affermazioni. 1500 casi – Dati in % -Molto d’accordo Italia2.0: Settembre 2013 Strictly confidential - All rights reserved
  11. 11. Quali sono le motivazioni più profonde? Strictly confidential - All rights reserved 11
  12. 12. Le ragioni attuali dell’adesione Strictly confidential - All rights reserved 12
  13. 13. #1 beneficio economico  Risparmio  Guadagno  Fare impresa Strictly confidential - All rights reserved 13
  14. 14. #2 beneficio concreto  Facilitazione  Servizio  Risparmio tempo Strictly confidential - All rights reserved 14
  15. 15. #3 beneficio emotivo  Condivisione valoriale  Innovatività  Altruismo Strictly confidential - All rights reserved 15
  16. 16. #4 beneficio intimo  Socializzazione  Arricchimento  Espressività Strictly confidential - All rights reserved 16
  17. 17. #5 beneficio esperenziale  Immersione  Sperimentazione  Unicità Strictly confidential - All rights reserved 17
  18. 18. Le ragioni delle perplessità Strictly confidential - All rights reserved 18
  19. 19. #1 barriera fattuale  Scarsa conoscenza  Limitata diffusione Strictly confidential - All rights reserved 19
  20. 20. #2 barriera sul possesso  Affidabilità  “Gelosia” Strictly confidential - All rights reserved 20
  21. 21. #3 barriera percettiva  Vantaggio economico  Benefici emotivi  Mancanza di garanzie Strictly confidential - All rights reserved 21
  22. 22. #4 barriera personale  Privacy  Gestione proprietà Strictly confidential - All rights reserved 22
  23. 23. #5 barriera emotiva  Consapevolezza (delle proprie utilità da scambiare)  Interesse  Paura Strictly confidential - All rights reserved 23
  24. 24. Come diffondere lo sharing Strictly confidential - All rights reserved 24
  25. 25. Una strategia in 4 mosse (momenti)  T1: informare o Cosa è, nel concreto o Ma anche del suo lato più emotivo, dei valori associati (aspirazionale) o Dei vantaggi, partendo dalla prospettiva economica, ma non solo  T2: rassicurare o Con un endorsement (testimonial, eventi –come questo-, aziende) o Con il racconto delle esperienze dirette, apertura ai commenti  T3: formare o How to (sia per chi dà che per chi ottiene) o How to deal with  T4: creare il senso di community o Circoscrizione di attori, di valori, etc su cui descrivere e a cui far tendere il progetto o Ruolo di istituzioni, di aziende come “sponsor” e garanti Strictly confidential - All rights reserved 25
  26. 26. f.capeci@duepuntozeroresearch.it federicocapeci Strictly confidential - All rights reserved 26

×