• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Il segreto della longevità...una sana bionutrizione cellulare
 

Il segreto della longevità...una sana bionutrizione cellulare

on

  • 2,136 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,136
Views on SlideShare
1,698
Embed Views
438

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 438

http://www.biologonutrizionista.org 438

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Il segreto della longevità...una sana bionutrizione cellulare Il segreto della longevità...una sana bionutrizione cellulare Presentation Transcript

    • Il segreto del benessere e della longevita’: una sana ed equilibrata bionutrizione cellulare! Dott. Stefania Pispisa Biologa – Nutrizionista Via Buccari, 5 – 74121 – TARANTO www.biologonutrizionista.org
    • Un essere umano è costituito da 100.000 miliardi di cellule!
    • Un essere umano sarà in perfetta salute solo e soltanto se … … .godranno di perfetta salute tutte le sue cellule!
    • Di cosa necessita una cellula per funzionare in modo corretto?
      • Giusta alimentazione
      • Giusta ossigenazione
    • ALIMENTAZIONE
      • L’uomo, per vivere, ha necessità di assumere dall’esterno MATERIA ricca di energia
      • Questa materia è costituita dagli ALIMENTI
      • Tutti gli alimenti che introduciamo nel cavo orale sono destinati a raggiungere ciascuna cellula del nostro corpo.
      • Gli alimenti, per essere utilizzati dalle cellule, devono essere DIGERITI .
      • Digestione: FRAMMENTAZIONE MECCANICA (acqua); FRAMMENTAZIONE CHIMICA (enzimi digestivi)
    • ALIMENTAZIONE
      • DIGESTIONE (apparato digerente)
      • ASSORBIMENTO (passaggio dei principi nutritivi dall’intestino ai capillari sanguigni)
      • Passaggio dei principi nutritivi dal sangue alle cellule
      • UTILIZZAZIONE dei principi nutritivi da parte delle cellule
    • DIGESTIONE PRINCIPI ALIMENTARI PRINCIPI NUTRITIVI LIPIDI (GRASSI ) ACIDI GRASSI PEPTIDI (PROTEINE) AMMINOACIDI GLUCIDI (ZUCCHERI) MONOSACCARIDI
    • ossigeno ENERGIA = ATP Sali minerali Vitamine
    • L'unità base delle proteine sono gli aminoacidi , di cui sono note venti tipologie; il loro numero genera, con tutte le varie combinazioni, un'enorme varietà di proteine GLI AMMINOACIDI Alcuni amminoacidi vengono sintetizzati direttamente dall'organismo. Otto amminoacidi invece non sono prodotti dal corpo umano e devono essere perciò assunti con l'alimentazione (per tale ragione vengono chiamati essenziali ): sono leucina, isoleucina, valina (questi primi tre amminoacidi sono quelli denominati a catena ramificata ), lisina, treonina, metionina, fenilalanina, triptofano
    • I CARBOIDRATI CLASSE SOTTOGRUPPO COMPONENTI ALIMENTI CARBOIDRATI SEMPLICI Monosaccardi Glucosio, galattosio, fruttosio Miele, frutta Disaccaridi Saccarosio, lattosio Zucchero da tavola, latte CARBOIDRATI COMPLESSI (Polisaccaridi) Amido Amilosio, amilopectina Riso, pane, patate, pasta Polisaccaridi non amido Cellulosa, emicellulosa, pectine, idrocolloidi Verdura e frutta
    • I grassi superflui si depositano nei tessuti nell’organismo sotto forma di trigliceridi (sostanza formata da un alcol, detto glicerolo, e tre acidi grassi legati ad esso), quando ve n’è richiesta i trigliceridi vengono scissi (in glicerolo e acidi grassi) per poter essere utilizzati Una volta ingeriti i lipidi vengono scissi in acidi grassi e glicerolo e, se non utilizzati, vanno a depositarsi nelle cellule adipose (adipociti), formando una riserva calorica Adipociti I LIPIDI
    • Gli acidi grassi possono essere classificati in: acidi grassi saturi : sono contenuti principalmente nel burro, nel grasso di maiale, nella margarina, nell’olio di semi di arachide acidi grassi insaturi : sono contenuti principalmente nell’olio di oliva, di mais, di soia e nell’olio di fegato di merluzzo. I più importanti acidi grassi insaturi sono: l’acido oleico, l’acido linoleico, l’acido linolenico saturi : quando presentano tutti legami semplici monoinsaturi : quando nella catena è presente un solo doppio legame C=C polinsaturi : quando i doppi legami C=C sono due o più
    • Fra gli Acidi Grassi ve ne sono alcuni che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare e che , per questo, prendono il nome di " acidi grassi essenziali " e che devono essere quindi introdotti con la dieta I più importanti sono l'acido linoleico (Omega 6) e l'acido linolenico (Omega 3) Gli Acidi Grassi essenziali svolgono un ruolo importante nella prevenzione dell’arterosclerosi perché abbassano il livello di colesterolo nel sangue, riducendo così la possibilità che si depositi sulle pareti arteriose ACIDI GRASSI ESSENZIALI (Omega 6 e Omega 3)
    • ACIDI GRASSI Omega 3 E Omega 6 Omega 3 = Acido Linolenico Omega 6 = Acido Linoleico La proporzione ideale fra gli Acidi Grassi Omega 6 e Omega 3 dovrebbe essere tra 2:1 e 4:1. La proporzione attuale fra gli Acidi Grassi Omega 6 e Omega 3 nella alimentazione Europea è di 25:1! Per correggere tale squilibrio bisogna aumentare l’apporto di Omega 3 con l’alimentazione
    • Acidi grassi Omega 3 pesce, salmone e olio di semi K
    •  Il nostro organismo non è in grado di produrre da solo le vitamine che gli occorrono, e perciò siamo costretti a introdurle con gli alimenti  Le vitamine rivestono un ruolo fondamentale sia nel metabolismo che nella difesa immunitaria dell'organismo  La carenza di vitamine comporta svariati disturbi fisiologici Le vitamine sono sostanze organiche indispensabili all'organismo che servono a regolare molte funzioni LE VITAMINE
    • llll Funzioni Sintomi di carenza importante nell'assimilazione dei carboidrati, regola la circolazione cardio-vascolare e il sistema nervoso stanchezza, formicolio agli arti, perdita dell'appetito, problemi nervosi Vitamine liposolubili Fonti Vitamina B1 (Thiamina) Carne di maiale, fegato, pesce, prodotti integrali, legumi, patate
    • Vitamine liposolubili Fonti Vitamina A (retinolo) Burro, tuorlo, formaggio, latte, fegato, carota, verdura verde, frutta rossa e gialla Sintomi di carenza
      • cecità notturna, perdita della vista
      • alterazione dei rivestimenti cutanei
      • interruzione della crescita
      • predisposizione alle infezioni
      Rinforza la vista (retina) Protegge epiteli e mucose (importante per la crescita e la funzione della pelle regola la crescita, protegge da infezioni
    • Vitamine liposolubili Fonti Vitamina B2 (riboflavina) Latte, latticini, carne, pesce, uova, prodotti integrali partecipa al metabolismo delle proteine e dei lipidi, aiuta a liberare energia partecipa alla formazione dei globuli rossi Sintomi di carenza
      • alterazioni cutanee
      • screpolature agli angoli della bocca
      • interruzione della crescita
      • anemia
      • rallentamento del processo di guarigione di ferite
    • ………… Funzioni Sintomi di carenza partecipa al metabolismo delle proteine, importante per la formazione dei globuli rossi, rafforza il sistema nervoso anemia, alterazioni cutanee, infiammazioni nervose, depressione Vitamine liposolubili Fonti Vitamina B6 (piridossina) Pollame, carne, pesce, uova, prodotti integrali
    • Funzioni Sintomi di carenza crescita, numerose funzioni metaboliche anemia, alterazioni delle mucose, alterazioni nutrizionali Vitamine liposolubili Fonti Acido folico Germi di grano, soia, pomodori, spinaci, arance, prodotti integrali
    • midollo spinale cervello globuli rossi Funzioni Sintomi di carenza partecipa al metabolismo delle proteine, importante per la formazione dei globuli rossi anemia, malattie cardio-vascolari Vitamine liposolubili Fonti Vitamina B12 (cobalamina) Fegato, carne, pesce, uova, latte, formaggio
    • Funzioni Sintomi di carenza rinforza il sistema immunitario, effetto antiossidante Alterazioni psichiche, debolezza delle difese immunitarie, alterazioni del metabolismo dei tessuti connettivi, delle ossa e delle articolazioni Vitamine liposolubili Fonti Vitamina C (acido ascorbico) Soprattutto agrumi, verdura verde, cavoli, pomodori, patate
    • Vitamine liposolubili Fonti Vitamina D (calciferolo) Latte, latticini, pesce Funzioni Sintomi di carenza aiuta ad integrare il calcio nella struttura ossea debolezza muscolare, crampi, indebolimento delle ossa, rachitismo
    • Funzione antiossidante
      • CARENZA DI VIT. E
      • problemi nervosi
      • alterazioni della pelle
      • Anemia
      Vitamina E (tocoferolo) Oli vegetali, tuorlo, prodotti integrali Importante nel processo di formazione dei globuli rossi, Protegge le membrane cellulari
    • Vitamine liposolubili Fonti Vitamina K (fillochinone) Verdura verde Funzioni Sintomi di carenza importante per la coagulazione del sangue predisposizione alle emorragie
    • I SALI MINERALI Costituiscono il 4% del peso corporeo e svolgono importanti funzioni: *Entrano come costituenti fondamentali delle cellule *Fanno parte di molecole enzimatiche, mioglobina, emoglobina e citocromi *Regolano gli scambi osmotici cellulari *Regolarizzano l’eccitabilità nervosa e muscolare *Regolano il metabolismo idrico generale e il volume del sangue
    • Carta Periodica degli Elementi
    • RESPIRAZIONE CELLULARE GLUCOSIO + O 2 CO 2 + H 2 O +ATP Alimenti CO 2 O 2 H 2 O ATP Sali minerali e vitamine
    • ATP L’unica forma di Energia che la cellula sa utilizzare è l’Energia Chimica L’Energia Chimica che la cellula sa utilizzare è racchiusa in una molecola chimica chiamata ATP L’ATP è assolutamente indispensabile per la vita della cellula per l’adempimento di ogni forma di Lavoro Cellulare!
    • LAVORO CELLULARE
      • LAVORO CHIMICO
      • LAVORO DI TRASPORTO
      • LAVORO MECCANICO
    • A + B ----  C + D Lavoro chimico: metabolismo Acqua e altri materiali Lavoro di trasporto Rifiuti Lavoro meccanico: movimento flagello cellula ENERGIA
    • RESPIRAZIONE CELLULARE GLUCOSIO + O 2 CO 2 + H 2 O +ATP Alimenti CO 2 O 2 H 2 O ATP Sali minerali e vitamine
    • Le mele contengono solo il 20% della Vitamina C I finocchi contengono solo 1/5 del Betacarotene I broccoli contengono solo 1/3 del Calcio Le carote contengono solo il 50% del Magnesio RISPETTO A 10 ANNI FA…..
    • NORME DI QUALITA’ Le norme di qualità previste per la commercializzazione di alimenti quali frutta e verdura sono basate su parametri riguardanti l’aspetto, la consistenza, le caratteristiche organolettiche e igienico-sanitarie: NON SONO PREVISTE ANALISI SULLA VARIAZIONE DEL CONTENUTO DEI NUTRIENTI!!
    • Dalla raccolta al piatto
      • Coltivazione
      • Raccolta
      • Trattamenti per la conservazione, trasformazione, e stoccaggio da parte dell’industria alimentare
      • Confezionamento
      • Trasporto e distribuzione
      • Punto vendita
      • Conservazione domestica
      • Preparazione e cottura
    • ESTRAZIONE DEL SACCAROSIO
      • Depurazione con calce ( DEFECAZIONE )
      • Sbiancatura con anidride solforosa (SOLFITAZIONE)
      • Concentrazione sottovuoto
      • Filtrazione con carbone
      • Decolorazione con idrosolfito
      • Cristallizzazione
    • ATTIVITA’ OPERATIVA DEI N.A.S. NEL SETTORE AGROALIMENTARE (1990-99) Ispezioni compiute Infrazioni Amministrative e Penali contestate Persone segnalate Persone arrestate Strutture chiuse Importo dei prodotti sequestrati 384.244 248.805 125.360 489 10.697 2.659.734.172 ( in 000 lire )
    • Per rendere la farina più bianca? Si aggiunge bromato di potassio e perborato di sodio E per aumentarne il volume? Basta aggiungere polvere di ossa calcinate
    • Per trasformare un olio scadente in ottimo olio extravergine di oliva? Basta aggiungere all’olio di semi o di nocciole o di mais qualche goccia di clorofilla
    • Per ottenere un’invitante pasta all’uovo? Basta aggiungere il colorante giallo naftolo
    • Per ottenere un bell’hamburger rosso sangue ? Basta aggiungere nitrati e/o nitriti
    • CARNE BIANCA Nel 1996 è stata bloccata l’attività di 25 allevamenti di conigli al cui cibo veniva aggiunto cloramfenicolo (cancerogeno per l’uomo) e stricnina (potentissimo veleno) per far assimilare meglio il cibo. Chiusi altrettanti allevamenti di polli, perchè ai pulcini, costretti ad alimentarsi per 22 ore al giorno, gli allevatori somministravano ampie dosi di arsenico per stimolarne la crescita alle dosi in cui in soli 47 giorni i pulcini raggiungevano le dimensioni di polli maturi che altrimenti avrebbero raggiunto in non meno di 3 mesi .
    • PANE Per risparmiare sui costi di produzione? Basta utilizzare, come combustibili a buon mercato, copertoni di auto e di camion
    • La domanda che sorge spontanea è… Come possiamo difenderci da tutto ciò? L’unica risposta possibile è… NON POSSIAMO!!!
    • SUGGERIMENTI
      • Seguire un’alimentazione quanto più varia possibile
      • Preferire i cibi crudi
      • Bere molta acqua
      • Evitare il fumo di sigaretta
      • Fare movimento
      • Fare uso, saltuariamente e quando è il caso, di integratori alimentari e probiotici.
    • ALIMENTAZIONE VARIA PASTA Tutti i giorni CARNE 2 volte a sett. PESCE 3 volte a sett. UOVA n.2 a sett. FORMAGGI 1-2 volte a sett. VERDURA Tutti i giorni FRUTTA Tutti i giorni
    • ALIMENTAZIONE VARIA PASTA : da consumare ogni giorno alternando alla pasta di grano, quella di farro, mais, riso, camut e condirla sempre con condimento vegetale. CARNE : preferire la carne bianca alla carne rossa. PESCE : va bene tutto il pesce ma soprattutto il pesce azzurro. UOVA : preferire le uova sode o quelle cotte al forno (non fritte) FORMAGGI : non abusarne e preferire, fra tutti, quelli con meno lattosio. FRUTTA : va bene tutta la frutta, meglio se consumata fuori pasto. VERDURA : va bene tutta la verdura, ancora meglio se consumata cruda e prima del primo piatto.
    • AFORISMA A colazione mangia con chi vuoi Il pranzo dividilo con un amico La cena lasciala al tuo nemico!!
    • La ripartizione dei pasti
    • Promemoria per un’alimentazione corretta
      • Al mattino fare un’abbondante colazione
      • A metà mattina, qualora si presenti il senso di fame, fare uno spuntino a base di frutta o yogurt
      • Il pranzo non deve essere quantitativamente abbondante: dopo il piatto di pasta, alternare sempre carne, pesce, uova e latticini
      • Ad ogni pasto mangiare una porzione abbondante di verdura (cotta o cruda)
      • Consumare almeno due frutti al giorno
      • Introdurre nella dieta alimenti a base di soia e orzo.
      • Preferire i cibi crudi
      • Consumare sempre olio extravergine d’oliva (anche per le fritture)
      • E’ consentito bere 2 bicchieri di vino rosso al giorno
      • Bere molta acqua (preferibilmente naturale con basso residuo fisso)
      • Limitare il consumo di alcolici e superalcolici
      • Limitare il consumo di sale e dadi da brodo
      • Evitare il più possibile dolci, fritture e intingoli vari
    • La fibra alimentare è quella parte di sostanza vegetale, presente nella nostra alimentazione, che non viene degradata nell’apparato digerente, quindi, non potendo essere assimilata non può essere utilizzata come fonte di energia FIBRE ALIMENTARI
    • FIBRE INSOLUBILI FIBRE SOLUBILI Sono presenti nei cereali integrali Sono presenti nella frutta, nella verdura e nei legumi hanno un grande un potere igroscopico, cioè tende ad assorbire grossi volumi di acqua, favorendo un aumento della massa fecale e quindi un più rapido transito intestinale hanno la caratteristica di formare un gel che può limitare l’assimilazione di grassi (colesterolo) e glucosio regolano le funzioni intestinali danno senso di sazietà, diminuiscono l'assorbimento di carboidrati, lipidi, sali minerali
    • LA SOIA La soia è un alimento ricchissimo di fitoestrogeni che proteggono gli uomini dal carcinoma della prostata e le donne dal carcinoma della mammella, dai fibromi uterini e dai disturbi della menopausa. La bassa percentuale di tali patologie tra le donne giapponesi potrebbe essere dovuta al loro forte consumo di cibi a base di soia soprattutto di tofu. In effetti le donne asiatiche non hanno neppure un termine nella loro lingua per descrivere le “vampate di calore”: non sanno cosa siano!! La soia è povera di grassi Ricca di proteine di ottimo valore biologico (ottima alternativa alla carne) Consistente fonte di ferro
    • L’ORZO
      • L’orzo è un alimento che non dovrebbe mai mancare nella nostra dieta.
      • E’ molto ricco di : fosforo, calcio, ferro, potassio, magnesio, ordeina, maltina e amido.
      • Ha numerose proprietà:
      • Proprietà antiinfiammatorie: il decotto, utilizzato sotto forma di gargarismi, aiuta nei casi di infiammazione del cavo orale; utilizzato come pomata su pelli arrossate, ne facilita la decongestione.
      • Proprietà rinfrescanti: ottimo in caso di infiammazione dell’apparato digerente e urinario
      • Regolatore della funzionalità intestinale.
      • Proprietà galattogena: stimola la produzione di latte nelle puerpere
      • Azione ormonale: regola la produzione degli ormoni estrogeni.
    • Dal punto di vista dei bisogni nutrizionali, l' adolescenza è il periodo delle massime esigenze sia energetiche sia qualitative La quota energetica necessaria è elevata per l'accrescimento, per il mantenimento e per l'attività fisica
    • Fabbisogno calorico L'apporto calorico varia molto tra maschi e femmine, sia per ragioni genetiche sia per il grado di attività fisica (in genere i maschi praticano più sport delle femmine) In media esso è il seguente Fabbisogni energetici calcolati sulla base del sesso, dell’età e del peso (Fonte I.N.N.) maschi femmine Et à anni Peso Kg Kcal x Kg Kcal x giorno Peso Kg Kcal x Kg Kcal x giorno 12 41 56 2.296 42 48 2.016 13 44 54 2.376 47 44 2.068 14 51 50 2.550 51 42 2.142 15 57 47 2.679 55 40 2.200 16 61 45 2.745 56 39 2.184 17 67 44 2.948 56 39 2.184 18/19* 67 45 3.015 55 40 2.200
    • Con l’espressione "razioni raccomandate" si indicano il numero totale di calorie che deve essere giornalmente fornito all’organismo da tutti gli alimenti consumati e le quantità dei principi nutritivi (acqua, carboidrati, lipidi, proteine) Per un ragazzo di circa 15 anni il fabbisogno giornaliero corrisponde a circa : ► 3,2 litri di acqua ► 470 grammi di carboidrati ► 100 grammi di proteine ► 85 grammi di lipidi IL FABBISOGNO Le razioni raccomandate
    • ALIMENTAZIONE CORRETTA
      • Una corretta alimentazione prevede il seguente
      • apporto energetico:
      • 10 – 12% apporto energetico = PROTEINE
      • 20 – 30% apporto energetico = GRASSI
      • 50 – 60% apporto energetico = CARBOIDRATI
    • RESPIRAZIONE CELLULARE GLUCOSIO + O 2 CO 2 + H 2 O +ATP Alimenti CO 2 O 2 H 2 O ATP Sali minerali e vitamine
    • “… E poi Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni!” Nuova Vulgata – Bibliorum Sacrorum – liber Iob: 42 - 16
    • Nonostante le traversie della vita sarebbe auspicabile arrivare al suo epilogo con la soddisfazione della senescenza e non con l’abisso della senilità!
    • Vi ringrazio per l’attenzione!