MINISTERO DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCAComitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario              COND...
Composizione del gruppo di ricerca:Prof. Bruno Chiandotto (coordinatore), Università degli Studi di FirenzeProf.ssa Matild...
INDICEPRESENTAZIONE .........................................................................................................
4  LA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI DOTTORI DI RICERCA DEL        1998, 2003 E 2008 ..........................................
5.6  Modello logistico a intercetta casuale per l’utilizzo della formazione (livello 2:     aree di dottorato)...............
iv
INDICE DELLE TABELLETabella 1.1 – Bilancio demografico dei corsi di dottorato per ciclo .....................................
Tabella 4.9 - Lei lavorava al momento del conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca? Coorte 2008 (per           aree ...
Tabella 4.45 - Il conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca ha comportato un miglioramento nel suo           lavoro? ...
Tabella 5.1 – Dottori 2008 occupati e percentuale di occupati per macro-area del dottorato ..................................
Tabella 6.4 - Personale docente e ricercatore dal 1998 al 2008 per ruolo e area scientifico disciplinare           (variaz...
x
INDICE DELLE FIGUREFigura 5.1 - Utilizzo della formazione per storia occupazionale ..........................................
xii
PresentazioneLa normativa che attualmente regola il Sistema Universitario Italiano attribuisce al Ministerodell’Istruzione...
In un recente documento della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI):“Criteri per la revisione del dottor...
La realizzazione della ricerca non sarebbe stata possibile senza la fattiva collaborazione degliAtenei sede di dottorato c...
4
1 La domanda e l’offerta formativa di terzo livelloIntroduzioneL’analisi si riferisce ai dottorati di ricerca che costitui...
La maggior parte di questo incremento si è però consumato con il ciclo XVII quando si sonoregistrate 600 nuove istituzioni...
1.1.3   Le aree disciplinariLa distribuzione dei corsi di dottorato e dei posti disponibili per area disciplinare (Tabella...
Tabella 1.3 – Numero di dottorati per area e ciclo (valori assoluti)                                                      ...
Tabella 1.4 – Numero di dottorati per area e ciclo (percentuali di colonna)                                               ...
Tabella 1.5 – Numero di dottorati per area e ciclo              (numeri indici a base fissa: base ciclo XVII = 100)       ...
1.1.4   Gli AteneiNelle Tabelle 2.6 e 2.7 sono riportati i dati sui dottorati distinti per ateneo e ciclo mentre i datirel...
Tabella 1.6 – Numero di dottorati per ateneo e ciclo (valori assoluti)                                                    ...
Ciclo                                   Ateneo                                                                         XIV...
Tabella 1.7 – Numero di dottorati per ateneo e ciclo (percentuali di colonna)                                             ...
Ciclo                            Ateneo                                                                 XIV     XV      XV...
Tabella 1.8 – Numero di posti disponibili per area e ciclo (valori assoluti)                                              ...
Tabella 1.9 – Numero di posti disponibili per area e ciclo (percentuali di colonna)                                       ...
Tabella 1.10 – Numero di posti disponibili per area e ciclo.              (numeri indici a base fissa: base ciclo XVII = 1...
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Rapporto finale Chiandotto
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Rapporto finale Chiandotto

1,128

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,128
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Rapporto finale Chiandotto

  1. 1. MINISTERO DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCAComitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario CONDIZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI DEI DOTTORI DI RICERCA - 30 Novembre 2010 -
  2. 2. Composizione del gruppo di ricerca:Prof. Bruno Chiandotto (coordinatore), Università degli Studi di FirenzeProf.ssa Matilde Bini, Università Europea di RomaProf. Leonardo Grilli, Università degli Studi di FirenzeDott. Bruno Bertaccini, Università degli Studi di FirenzeCollaborazioniDott. Lucio MasseriniIl Comitato ha individuato il tema da approfondire, ha definito il programma di lavoro e ne ha affidato lo svolgimento al gruppo diricerca. La responsabilità del contenuto del presente rapporto è degli autori.
  3. 3. INDICEPRESENTAZIONE ................................................................................................................. 11  LA DOMANDA E L’OFFERTA FORMATIVA DI TERZO LIVELLO .................... 5 1.1  L’offerta formativa di terzo livello .................................................................................. 5  1.1.1  Il numero dei corsi di dottorato di ricerca ...................................................................................5  1.1.2  Il numero di corsi, di posti disponibili e delle borse di studio..................................................... 6  1.1.3  Le aree disciplinari ...................................................................................................................... 7  1.1.4  Gli Atenei .................................................................................................................................. 11  1.1.5  La longevità dei corsi di dottorato ............................................................................................. 18 1.2  La domanda formativa di terzo livello .......................................................................... 19  1.2.1  Il numero di presenti alla prova di ammissione......................................................................... 19  1.2.2  Le aree disciplinari .................................................................................................................... 19  1.2.3  Gli Atenei .................................................................................................................................. 22 1.3  Il rapporto tra domanda e offerta formativa .................................................................. 25  1.3.1  Le aree disciplinari .................................................................................................................... 26  1.3.2  Gli Atenei .................................................................................................................................. 26 1.4  I dottori di ricerca .......................................................................................................... 282  CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI DOTTORI DI RICERCA ....................... 29 2.1  Panorama internazionale ............................................................................................... 29 2.2  Situazione in Italia ......................................................................................................... 31  2.2.1  Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali (MLSPS) ............................................................ 31  2.2.2  Comitato Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU) ................................ 32  2.2.3  Iniziative di Ateneo ................................................................................................................... 33  2.2.4  Altri Enti .................................................................................................................................... 37  2.2.5  Consorzi Interuniversitari .......................................................................................................... 38  2.2.6  ISTAT........................................................................................................................................ 393  INDAGINE SULLA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI DOTTORI DI RICERCA DEL 1998, 2003 E 2008 ................................................................... 41 3.1  La pianificazione dell’indagine ..................................................................................... 41 3.2  L’intervista e il software utilizzato ................................................................................ 47 3.3  I dati raccolti .................................................................................................................. 55 3.4  Confronto di struttura per area disciplinare ................................................................... 63 i
  4. 4. 4  LA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI DOTTORI DI RICERCA DEL 1998, 2003 E 2008 ................................................................................................ 67 4.1  Condizione occupazionale delle coorti 2003 e 2008 ..................................................... 67  4.1.1  Le motivazioni dell’iscrizione al corso di dottorato .................................................................. 67  4.1.2  La valutazione dell’esperienza formativa .................................................................................. 69  4.1.3  L’esperienza lavorativa durante gli studi .................................................................................. 72  4.1.4  Il periodo di studi ...................................................................................................................... 74  4.1.5  La condizione occupazionale attuale ......................................................................................... 75 4.2  Occupati: coorti 2003 e 2008 ........................................................................................ 78  4.2.1  Il lavoro attuale.......................................................................................................................... 78  4.2.2  Tempi e modalità di ingresso nel mondo del lavoro ................................................................. 83  4.2.3  La tipologia del lavoro attuale ................................................................................................... 84  4.2.4  Le mansioni di ricerca ed innovazione ...................................................................................... 85  4.2.5  Il profilo giuridico del lavoro dipendente .................................................................................. 88  4.2.6  Le caratteristiche dell’attività di ricerca .................................................................................... 89  4.2.7  Le caratteristiche del contesto di lavoro .................................................................................... 93  4.2.8  L’utilità sul lavoro della formazione ricevuta durante il corso di dottorato .............................. 94  4.2.9  Il livello di soddisfazione per il lavoro attuale .......................................................................... 96  4.2.10  Il livello di retribuzione attuale ................................................................................................. 98  4.2.11  La ricerca di un nuovo lavoro.................................................................................................. 101 4.3  Chi attualmente non lavora ma ha lavorato dopo il conseguimento del titolo: coorti 2003 e 2008 ....................................................................................................... 102  4.3.1  L’ultimo lavoro e gli aspetti migliorati dopo il conseguimento del titolo ............................... 102  4.3.2  L’interruzione dell’ultima attività lavorativa .......................................................................... 104  4.3.3  La ricerca di un nuovo lavoro.................................................................................................. 105 4.4  Chi non ha mai lavorato dopo il conseguimento del titolo: coorti 2003 e 2008 ......... 107  4.4.1  La ricerca del primo lavoro ..................................................................................................... 107  4.4.2  I motivi della non ricerca......................................................................................................... 109 4.5  Condizione occupazionale della coorte 1998 .............................................................. 1105  L’UTILIZZO DELLA FORMAZIONE RICEVUTA ............................................... 123 5.1  Analisi descrittiva ........................................................................................................ 124 5.2  Scelta del modello di regressione: risposta ordinale o binaria? .................................. 126 5.3  Struttura multilivello ................................................................................................... 128 5.4  Modello logistico a intercetta casuale per l’utilizzo della formazione (livello 2: corsi di dottorato) ........................................................................................................ 129 5.5  Analisi basata sulla classificazione dei dottorati in 23 aree ........................................ 134  ii
  5. 5. 5.6  Modello logistico a intercetta casuale per l’utilizzo della formazione (livello 2: aree di dottorato).......................................................................................................... 139 5.7  Profilo occupazionale e utilizzo della formazione: confronto tra le aree di dottorato ....................................................................................................................... 142 5.8  Analisi per i dottori di ricerca del 2003 ....................................................................... 1476  PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI .......................................................................... 153 6.1  Over-qualification e over-education ............................................................................ 153 6.2  Il contesto di riferimento ............................................................................................. 163  6.2.1  Evoluzione del personale docente dal 1998 al 2008................................................................ 163  6.2.2  Uscite effettive e uscite previste del personale docente dal 1998 al 2008............................... 169CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE .............................................................................. 175RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI .................................................................................. 181APPENDICE A – SCHEDE DI RILEVAZIONE ............................................................... 189 APPENDICE B – MODELLI MULTILIVELLO................................................................ 253 APPENDICE C – SPOGLI PER I CAMPIONI RELATIVI AI DOTTORI DI RICERCA DEL 2003 E DEL 2008 .................................................................... 257  iii
  6. 6. iv
  7. 7. INDICE DELLE TABELLETabella 1.1 – Bilancio demografico dei corsi di dottorato per ciclo ................................................................................... 6 Tabella 1.2 – Numero di corsi, di posti disponibili, di borse e di presenti alla prova per ciclo di dottorato ....................... 6 Tabella 1.3 – Numero di dottorati per area e ciclo. Valori assoluti .................................................................................... 8 Tabella 1.4 – Numero di dottorati per area e ciclo. Percentuali di colonna ........................................................................ 9 Tabella 1.5 – Numero di dottorati per area e ciclo. Numeri indici a base fissa (base ciclo XVII = 100) ......................... 10 Tabella 1.6 – Numero di dottorati per ateneo e ciclo. Valori assoluti............................................................................... 12 Tabella 1.7 – Numero di dottorati per ateneo e ciclo. Percentuali di colonna .................................................................. 14 Tabella 1.8 – Numero di posti disponibili per area e ciclo. Valori assoluti ...................................................................... 16 Tabella 1.9 – Numero di posti disponibili per area e ciclo. Percentuali di colonna .......................................................... 17 Tabella 1.10 – Numero di posti disponibili per area e ciclo. Numeri indici a base fissa (base ciclo XVII = 100) ........... 18 Tabella 1.11 – Numero di dottorati per ciclo e durata. Valori percentuali........................................................................ 19 Tabella 1.12 – Presenti alla prova di ammissione per area e ciclo di dottorato. Valori assoluti ....................................... 20 Tabella 1.13 – Presenti alla prova di ammissione per area e ciclo di dottorato. Valori percentuali ................................. 21 Tabella 1.14 – Presenti alla prova di ammissione per area e ciclo di dottorato. Numeri indici a base fissa (base cicli XVII = 100) ............................................................................................................................................. 22 Tabella 1.15 – Presenti alla prova di ammissione per ateneo e ciclo di dottorato. Valori assoluti ................................... 23 Tabella 1.16 – Rapporto tra numero di presenti alla prova di ammissione e posti disponibili per area e ciclo. Valori percentuali ............................................................................................................................................ 25 Tabella 1.17 – Rapporto tra numero di presenti alla prova di ammissione e posti disponibili per ateneo e ciclo. Valori percentuali ............................................................................................................................................ 26 Tabella 1.18 – Numero di dottori di ricerca per anno di conseguimento del titolo e genere ............................................ 28 Tabella 3.1 – Informazioni anagrafiche inviate dagli Atenei coinvolti nell’indagine, per anno solare di conseguimento del titolo di Dottorato.............................................................................................................. 42 Tabella 3.2 – Lista degli Atenei che hanno rilasciato titoli di Dottore di Ricerca negli anni 1998 o 2003 o 2008 ........... 42 Tabella 3.3 – Informazioni anagrafiche inviate dagli Atenei coinvolti nell’indagine al 1 novembre 2009, per Ateneo e anno solare di conseguimento del titolo di Dottorato ....................................................................... 45 Tabella 3.4 – Consistenza delle liste dei Dottori inviate dagli Atenei, Dottori effettivamente contattabili e interviste effettuate (valori assoluti) ................................................................................................................ 57 Tabella 3.5 – Consistenza delle liste dei Dottori inviate dagli Atenei, Dottori effettivamente contattabili e interviste effettuate (valori percentuali) ........................................................................................................... 60 Tabella 3.6 - Dottori di ricerca 1998 contattabili vs intervistati per area del dottorato .................................................... 63 Tabella 3.7 - Dottori di ricerca 2003 contattabili vs intervistati per area del dottorato .................................................... 64 Tabella 3.8 - Dottori di ricerca 2008 contattabili vs intervistati per area del dottorato .................................................... 65 Tabella 4.1 – Motivo principale per cui ha deciso di iscriversi al Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca .............................................................................................................................. 68 Tabella 4.2 - Motivo principale per cui ha deciso di iscriversi al Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca, per aree disciplinari. Coorte 2008 (percentuali di riga) ................................................ 68 Tabella 4.3 - Aspetti della formazione ricevuta durante il Corso di Dottorato. Coorte 2008 ........................................... 70 Tabella 4.4 – Domanda: se potesse tornare indietro, si iscriverebbe di nuovo ad un Corso di Dottorato? ....................... 70 Tabella 4.5 - Se potesse tornare indietro, si iscriverebbe di nuovo ad un Corso di Dottorato? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga) ............................................................................................................... 71 Tabella 4.6 - Durante il Corso di Dottorato ha svolto una qualche attività lavorativa (inclusi co.co.co. e co.co.pro.)? ...................................................................................................................................................... 72 Tabella 4.7 - Durante il Corso di Dottorato ha svolto una qualche attività lavorativa (inclusi co.co.co. e co.co.pro.)? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga)................................................................ 73 Tabella 4.8 - Lei lavorava al momento del conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca? ........................................... 73  v
  8. 8. Tabella 4.9 - Lei lavorava al momento del conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga) ............................................................................................................... 74 Tabella 4.10 – Titolarità di un dottorato durante il Dottorato di Ricerca.......................................................................... 75 Tabella 4.11 - Durante il Corso di Dottorato ha compiuto periodi di studio allestero?.................................................... 75 Tabella 4.12 - Durante il Corso di Dottorato ha compiuto periodi di studio allestero? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga) ....................................................................................................................... 76 Tabella 4.13 - Motivo principale per cui ha deciso di iscriversi al Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca .............................................................................................................................. 76 Tabella 4.14 - Lei lavorava al momento del conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga) ............................................................................................................... 77 Tabella 4.15 - Il lavoro attuale è lo stesso che svolgeva al momento del conseguimento del titolo di Dottore? .............. 79 Tabella 4.16 - Il lavoro attuale è lo stesso che svolgeva al momento del conseguimento del titolo di Dottore? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga) ................................................................................... 79 Tabella 4.17 - Il conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca ha comportato un miglioramento nel suo lavoro? ............................................................................................................................................................. 80 Tabella 4.18 – Miglioramento del lavoro (rispetto ad aspettative e ideali)....................................................................... 80 Tabella 4.19 – Aspetti del lavoro migliorati ..................................................................................................................... 81 Tabella 4.20 - In base a quale canale ha trovato l’attuale lavoro? Coorte 2008 ............................................................... 83 Tabella 4.21 - In base a quale canale ha trovato l’attuale lavoro? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga).............................................................................................................................................................. 85 Tabella 4.22 - Il suo attuale lavoro è di tipo autonomo o dipendente? ............................................................................. 86 Tabella 4.23 - Con che tipo di contratto è regolato il lavoro da Lei attualmente svolto? ................................................. 86 Tabella 4.24 - Nel suo lavoro svolge mansioni di ricerca e sviluppo?.............................................................................. 86 Tabella 4.25 - Nel suo lavoro svolge attività di innovazione? .......................................................................................... 87 Tabella 4.26 - Nel suo lavoro svolge attività di innovazione? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga).................................................................................................................................................................. 87 Tabella 4.27 - Può qualificarmi sotto il profilo giuridico il suo lavoro attuale? Coorte 2008 (per aree disciplinari, percentuali di riga) ....................................................................................................................... 89 Tabella 4.28 - Può qualificarmi sotto il profilo giuridico il suo lavoro attuale? ............................................................... 90 Tabella 4.29 - Presso quale sede universitaria presta servizio .......................................................................................... 90 Tabella 4.30 - Le attività di ricerca svolte nella posizione attuale sono coerenti con la formazione acquisita nel Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo? ............................................................................................ 90 Tabella 4.31 - Le attività di ricerca svolte nella posizione attuale sono coerenti con la formazione acquisita nel Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo? (per aree disciplinari, percentuali di riga) .......................... 91 Tabella 4.32 - Pubblicazioni e partecipazione a progetti di ricerca. Coorti 2003 e 2008 ................................................. 92 Tabella 4.33 - Luogo in cui lavora .................................................................................................................................... 93 Tabella 4.34 - Luogo in cui lavora (per aree disciplinari, percentuali di riga) .................................................................. 93 Tabella 4.35 - Quanti dipendenti ha lazienda per cui lavora? .......................................................................................... 94 Tabella 4.36 - Può indicarmi il ramo di attività economica dellazienda per cui lavora?.................................................. 95 Tabella 4.37 - Quanto le è utile sul lavoro la formazione ricevuta durante il corso di dottorato? .................................... 95 Tabella 4.38 - Quanto le è utile sul lavoro la formazione ricevuta durante il corso di dottorato? (per area disciplinare, percentuali di riga) ...................................................................................................................... 96 Tabella 4.39 - Può esprimere su una scala da 1 a 10 (dove 1 = per niente e 10 = moltissimo) il suo livello di soddisfazione per i seguenti aspetti del lavoro attuale? Coorti 2003 e 2008.................................................... 97 Tabella 4.40 - Può indicare il reddito mensile netto medio da Lei percepito? .................................................................. 99 Tabella 4.41 - Può indicare il reddito mensile netto medio da Lei percepito? (per area disciplinare, percentuali di riga)............................................................................................................................................................ 100 Tabella 4.42 - Negli ultimi tre mesi Lei ha cercato attivamente un nuovo lavoro? ........................................................ 101 Tabella 4.43 - Qual è la principale motivazione che l’ha indotta ad avviare la ricerca di un nuovo lavoro?.................. 102 Tabella 4.44 - L’ultimo lavoro svolto era lo stesso che svolgeva al momento del conseguimento del titolo? ............... 103  vi
  9. 9. Tabella 4.45 - Il conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca ha comportato un miglioramento nel suo lavoro? ........................................................................................................................................................... 103 Tabella 4.46 - Quali aspetti del suo lavoro sono migliorati? .......................................................................................... 103 Tabella 4.47 - Per quale motivo è stata interrotta la sua ultima attività lavorativa? ....................................................... 105 Tabella 4.48 - Negli ultimi tre mesi Lei ha cercato attivamente un lavoro? Coorti 2003 e 2008 ................................... 105 Tabella 4.49 - Su una scala da 1 a 10 (dove 1 = per niente e 10 = moltissimo) quanto sono importanti per Lei i seguenti aspetti nella ricerca di un lavoro? .................................................................................................... 106 Tabella 4.50 - Lei attualmente cerca lavoro? .................................................................................................................. 108 Tabella 4.51 - Quale tipo di lavoro cercava? .................................................................................................................. 108 Tabella 4.52 - Su una scala da 1 a 10 (dove 1 = per niente e 10 = moltissimo) quanto sono importanti per Lei i seguenti aspetti nella ricerca di un lavoro? .................................................................................................... 109 Tabella 4.53 - Per quale motivo non cerca lavoro?......................................................................................................... 109 Tabella 4.54 - Qual è il motivo principale per cui ha deciso di iscriversi al Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo? (dottori di ricerca 1998)................................................................................................. 110 Tabella 4.55 – Titolarità di borsa durante il Dottorato in cui ha conseguito il titolo (dottori di ricerca 1998) ............... 111 Tabella 4.56 – Se potesse tornare indietro, si iscriverebbe di nuovo ad un Corso di Dottorato? (dottori di ricerca 1998) .............................................................................................................................................................. 111 Tabella 4.57 – Sintesi dei giudizi su scala 1-10 relativi ad alcuni aspetti del dottorato frequentato (dottori di ricerca 1998) .................................................................................................................................................. 111 Tabella 4.58 – Durante il Corso di Dottorato ha compiuto periodi di studio allestero? (dottori di ricerca 1998) .......... 112 Tabella 4.59 – Durante il Corso di Dottorato ha svolto una qualche attività lavorativa (inclusi co.co.co. e co.co.pro.)? (dottori di ricerca 1998) ............................................................................................................. 112 Tabella 4.60 – Lei lavorava al momento del conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca? (dottori di ricerca 1998) .............................................................................................................................................................. 112 Tabella 4.61 - Condizione occupazionale a 1 anno, a 5 anni e attuale (dottori di ricerca 1998)..................................... 113 Tabella 4.62 - Principali percorsi occupazionali (numerosità ≥10): condizione a 1 anno, a 5 anni e attuale (dottori di ricerca 1998) ................................................................................................................................. 113 Tabella 4.63 – Storia occupazionale dei dottori di ricerca che attualmente lavorano (dottori di ricerca 1998) .............. 114 Tabella 4.64 – Il suo lavoro attuale coincide con il primo lavoro iniziato dopo il conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca? (dottori di ricerca 1998) ................................................................................................. 114 Tabella 4.65 – In base a quale canale ha trovato l’attuale lavoro? (dottori di ricerca 1998)........................................... 115 Tabella 4.66 – Il suo attuale lavoro è di tipo autonomo o dipendente? (dottori di ricerca 1998).................................... 115 Tabella 4.67 – Tipo di contratto dei dottori occupati come dipendenti (dottori di ricerca 1998) ................................... 115 Tabella 4.68 – Ha fatto avanzamenti di carriera nell’ambito del lavoro attualmente svolto? (dottori di ricerca 1998) .............................................................................................................................................................. 115 Tabella 4.69 – Profilo giuridico dei dottori occupati come dipendenti (dottori di ricerca 1998) .................................... 116 Tabella 4.70 – Ateneo di appartenenza dei dottori occupati come universitari (dottori di ricerca 1998) ....................... 116 Tabella 4.71 – Pubblicazioni e partecipazione a progetti di ricerca (dottori di ricerca 1998)......................................... 117 Tabella 4.72 – Numero medio di pubblicazioni su riviste internazionali per le coorti 1998, 2003 e 2008 e calcolo dei tassi medi di crescita .................................................................................................................... 118 Tabella 4.73 – Le attività di ricerca svolte nella posizione attuale sono coerenti con la formazione acquisita nel Corso di Dottorato in cui ha conseguito il titolo? (dottori di ricerca 1998) ................................................... 119 Tabella 4.74 – Nazione in cui viene prevalentemente svolto il lavoro attuale (dottori di ricerca 1998) ......................... 119 Tabella 4.75 – Quanto le è utile sul lavoro la formazione ricevuta durante il corso di dottorato? (dottori di ricerca 1998) .................................................................................................................................................. 119 Tabella 4.76 – Oltre allattività principale Lei svolge un’altra attività retribuita? (dottori di ricerca 1998) ................... 120 Tabella 4.77 – Reddito mensile netto medio percepito (dottori di ricerca 1998) ............................................................ 120 Tabella 4.78 – Sintesi dei giudizi su scala 1-10 relativi ad alcuni aspetti del lavoro attuale (dottori di ricerca 1998) .............................................................................................................................................................. 121 Tabella 4.79 – Negli ultimi tre mesi Lei ha cercato attivamente lavoro? (dottori di ricerca 1998) ................................ 121  vii
  10. 10. Tabella 5.1 – Dottori 2008 occupati e percentuale di occupati per macro-area del dottorato ......................................... 124 Tabella 5.2 - Utilizzo della formazione per storia occupazionale (percentuali di colonna) ............................................ 125 Tabella 5.3 – Percentuale di dottori che ritengono fondamentale la formazione ricevuta, per area del dottorato e storia occupazionale....................................................................................................................................... 126 Tabella 5.4 – Storia occupazionale per area del dottorato (percentuali di riga) .............................................................. 126 Tabella 5.5 – Struttura multilivello del campione........................................................................................................... 129 Tabella 5.6 – Variabili esplicative a livello di dottore per area del dottorato (percentuale di dottori che presentano la caratteristica denotata dalla variabile binaria) ......................................................................... 130 Tabella 5.7 – Risultati del modello logistico a intercetta casuale per l’analisi dell’utilizzo della formazione ricevuta durante il dottorato (livello 2: corsi di dottorato): modello con variabili esplicative a livello di dottore. ....................................................................................................................................................... 131 Tabella 5.8 – Giudizi medi per macro-area del dottorato ............................................................................................... 133 Tabella 5.9 – Risultati del modello logistico a intercetta casuale per l’analisi dell’utilizzo della formazione ricevuta durante il dottorato (livello 2: corsi di dottorato): modello con variabili esplicative a livello di dottore e a livello di corso di dottorato. ..................................................................................................... 133 Tabella 5.10 – Classificazione per area di dottorato del numero di occupati, della percentuale di occupati e della percentuale di lavoratori che ritengono fondamentale la formazione ricevuta (dottori di ricerca del 2008) ........................................................................................................................................................ 136 Tabella 5.11 – Storia occupazionale per area del dottorato – coorte 2008 (percentuali di riga, classificazione a 23 aree) .......................................................................................................................................................... 137 Tabella 5.12 – Variabili esplicative a livello di dottore per area del dottorato – coorte 2008 (percentuale di dottori che presentano la caratteristica denotata dalla variabile binaria, classificazione a 23 aree) ............... 139 Tabella 5.13 – Risultati del modello logistico a intercetta casuale per l’analisi dell’utilizzo della formazione ricevuta durante il dottorato – coorte 2008 (livello 2: aree di dottorato; modello con variabili esplicative a livello di dottore) ....................................................................................................................... 140 Tabella 5.14 – Graduatorie di efficacia delle aree in base alle medie a posteriori degli effetti casuali – coorte 2008 (valori standardizzati, posizione riferita alla graduatoria da modello nullo) ......................................... 141 Tabella 5.15 – Profilo occupazionale dei dottori 2008 e percentuale di coloro che ritengono fondamentale la formazione ricevuta ....................................................................................................................................... 142 Tabella 5.16 – Profilo occupazionale dei dottori 2008 per area del dottorato (modalità aggregate, percentuali di riga)................................................................................................................................................................ 143 Tabella 5.17 – Profilo occupazionale dei dottori 2008 per area del dottorato (modalità originali, percentuali di colonna) ......................................................................................................................................................... 145 Tabella 5.18 – Classificazione per area di dottorato del numero di occupati, della percentuale di occupati e della percentuale di lavoratori che ritengono fondamentale la formazione ricevuta (dottori di ricerca del 2003) ........................................................................................................................................................ 148 Tabella 5.19 – Percentuale di occupati e percentuale di lavoratori che ritengono fondamentale la formazione ricevuta: dottori di ricerca 2003 vs dottori di ricerca 2008 ............................................................................ 149 Tabella 5.20 – Profilo occupazionale e percentuale di coloro che ritengono fondamentale la formazione ricevuta: dottori di ricerca 2003 vs dottori di ricerca 2008 ............................................................................ 150 Tabella 5.21 – Variabili esplicative del modello di regressione – dottori 2003 vs dottori 2008 ..................................... 151 Tabella 5.22 – Risultati del modello logistico a intercetta casuale per l’analisi dell’utilizzo della formazione ricevuta durante il dottorato – coorte 2003 (livello 2: aree di dottorato; modello con variabili esplicative a livello di dottore) ....................................................................................................................... 151 Tabella 5.23 – Graduatorie di efficacia delle aree in base alle medie a posteriori degli effetti casuali – coorte 2003 (valori standardizzati, posizione riferita alla graduatoria da modello nullo) ......................................... 152 Tabella 6.1 - Sequenza dei bandi concorsuali dalla prima applicazione della legge 210/98 .......................................... 163 Tabella 6.2 - Personale docente e ricercatore dal 31 dicembre 1998 e al 31 dicembre 2008 per qualifica (valori assoluti e percentuali) .................................................................................................................................... 164 Tabella 6.3 - Personale docente e ricercatore dal 1998 al 2008 per ruolo e area scientifico disciplinare ....................... 165  viii
  11. 11. Tabella 6.4 - Personale docente e ricercatore dal 1998 al 2008 per ruolo e area scientifico disciplinare (variazioni assolute e percentuali) ................................................................................................................. 166 Tabella 6.5 - Assegnisti in servizio per area scientifico-disciplinare .............................................................................. 166 Tabella 6.6 - Idonei (ad agosto 2007), primi idonei chiamati e chiamati successivamente nel ruolo di professori ordinari e professori associati ........................................................................................................................ 167 Tabella 6.7 – Chiamate a professore ordinario: posizioni precedentemente occupate nei ruoli dei docenti ................... 167 Tabella 6.8 - Chiamate a professore associato: posizioni precedentemente occupate nei ruoli dei docenti ................... 168 Tabella 6.9 - Concorsi per ricercatore ............................................................................................................................ 168 Tabella 6.10 - Distribuzione degli ex assegnisti di ricerca ora inquadrati nei ruoli del personale universitario al 1 luglio 2006 e al 1 luglio 2007 ..................................................................................................................... 168 Tabella 6.11 - Uscite effettive e uscite previste per raggiunti limiti di età del personale docente (2000-2008) ............. 169 Tabella 6.12 - Uscite previste per raggiunti limiti di età del personale docente per area scientifica nei periodi 2009-2016 ...................................................................................................................................................... 170 Tabella 6.13 - Uscite previste per raggiunti limiti di età del personale docente per area scientifica nei periodi 2009-2013 ...................................................................................................................................................... 171  ix
  12. 12. x
  13. 13. INDICE DELLE FIGUREFigura 5.1 - Utilizzo della formazione per storia occupazionale .................................................................................... 125 Figura 5.2 - Modello di regressione logistica ordinale per l’utilizzo della formazione ricevuta durante il dottorato ........................................................................................................................................................ 127 Figura 5.3 – Aree di dottorato: percentuale di coloro che ritengono fondamentale la formazione ricevuta versus percentuale di occupati ......................................................................................................................... 137 Figura 5.4 – Aree di dottorato: percentuale di coloro che ritengono fondamentale la formazione ricevuta versus percentuale di coloro che hanno mantenuto lo stesso lavoro................................................................ 138 Figura 6.1 - Uscite effettive e uscite previste per raggiunti limiti di età del personale docente (2000-2008) ................................................................................................................................................................... 170 Figura 6.2 - Uscite previste per raggiunti limiti di età del personale docente per area scientifica nei periodi 2009-2016 ......................................................................................................................................................... 171  xi
  14. 14. xii
  15. 15. PresentazioneLa normativa che attualmente regola il Sistema Universitario Italiano attribuisce al Ministerodell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) il compito di definire gli obiettivi principalie le strategie generali di sviluppo del sistema universitario, riconoscendo agli Atenei un’ampiaautonomia finanziaria, manageriale ed organizzativa, anche se parte dei finanziamenti accordati èvincolata al soddisfacimento di specifici requisiti. Ciò ha determinato la necessità della definizionedi un sistema di valutazione a struttura piramidale, articolato in livelli decisionali distinti: all’apicesono collocati gli organi di valutazione di primo livello rappresentati dal Comitato Nazionale per laValutazione del Sistema Universitario (CNVSU) 1 e dal Comitato di Indirizzo per la Valutazionedella Ricerca (CIVR), mentre gli organi di valutazione di secondo livello si identificano nei Nucleidi Valutazione Interna (NVI) dei singoli atenei; ai livelli inferiori si collocano le facoltà ed i corsi distudio. Il tema della valutazione interna nelle università in Italia è stato introdotto dalle leggi 168/89 e537/93; la prima legge prevede l’attuazione di forme di controllo interno sull’efficienza e suirisultati della gestione nelle università; la seconda legge prevede l’istituzione nelle università deiNuclei di Valutazione Interna (NVI). Una nuova legge (l. 19 ottobre, n. 370 – G.U. n. 252 del 26/10/1999) dispone norme volte adisciplinare, più compiutamente, la valutazione del sistema universitario: “Le università adottanoun sistema di valutazione interna della gestione amministrativa, delle attività didattiche e diricerca, degli interventi di sostegno al diritto allo studio …” (art. 1, comma 1). Ulterioriprecisazioni sulla riforma sono contenute nel D.M. n.270/04 contenente le modifiche alregolamento recante le norme concernenti l’autonomia didattica degli atenei. Una specificazione del ‘cosa e come valutare’ i Corsi di Dottorato è contenuta nelRegolamento in materia di Dottorato di Ricerca (D.M. 30 aprile 1999, n. 224, art. 3, comma 2) emeglio specificato nell’RDR 01/06: “Progetto per la ricognizione, raccolta e analisi dei datiesistenti sul dottorato di ricerca e per l’indagine sull’inserimento professionale dei dottori diricerca” del Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU) e nella notaMinisteriale: “Relazione 2009 dottorati di ricerca” del 23 gennaio 2009.1 Al riguardo si segnala il contributo Definizione di criteri di classificazione e la valutazione delle caratteristiche dell’offerta formativa universitaria del CNVSU (RdR 01/08). 1
  16. 16. In un recente documento della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI):“Criteri per la revisione del dottorato di ricerca” 2 si afferma che: “Il Dottorato costituisce il terzolivello di formazione universitaria ed è il grado più alto di specializzazione offerto dalle Universitàsia per le carriere accademiche e di ricerca sia per quelle nel mondo produttivo, in particolare diquello attento all’innovazione. …..Il Dottorato si svolge nelle Scuole di Dottorato. L’istituzione diuna Scuola di Dottorato deve rispondere a precisi requisiti di dimensione e di qualità. … Tra gliindicatori di qualità per la valutazione periodica delle Scuole dovranno avere particolarerilevanza: …..14. Condizione occupazionale dei dottori di ricerca entro cinque anni dalconseguimento del titolo (misura del raggiungimento dell’obbiettivo principale del dottorato)…”. Su questo tema è stato realizzata la ricerca dal titolo CONDIZIONE ATTUALE E PROSPETTIVEOCCUPAZIONALI DEI DOTTORI DI RICERCA, finanziata dal CNVSU a seguito di una convenzione trail CNVSU e il Dipartimento di Statistica “G. Parenti” dell’Università degli Studi di Firenze,formalizzata in data 31 Marzo 2009. L’utilità di un approfondimento conoscitivo sulle prospettive occupazionali dei dottori diricerca, da sempre sentita, assume rilevanza ancora maggiore in questa fase particolare ditrasformazione del sistema universitario italiano e del manifestarsi in modo sempre più accentuatodel fenomeno dell’over-education. L’obiettivo principale di questa nota è quello di fornire spunti di riflessione che si possanorivelare di qualche utilità nell’attività di programmazione e gestione della formazione a livello didottorato in Italia attraverso una prima analisi delle loro prospettive occupazionali. La formazione dei dottori di ricerca è finalizzata all’acquisizione di competenze destinateall’utilizzo nel settore della ricerca che, nella generalità dei casi, i dottorandi ritengono o sperano dipoter svolgere in ambito universitario. Purtroppo, tali aspettative, come si avrà modo di evidenziarenelle pagine successive, non sembrano trovare un confortante riscontro. Il Rapporto è articolato in 7 capitoli, nel primo capitolo si procede ad un esamesufficientemente dettagliato delle caratterizzazioni più rilevanti del sistema universitario italiano intermini di domanda e di offerta formativa di terzo livello; nel secondo capitolo viene fornita unaparziale sintesi dei contributi più recenti forniti, sia a livello internazionale che nazionale, sul temadella condizione occupazionale dei dottori di ricerca; il terzo capitolo è dedicato alla illustrazionedella indagine condotta; il quarto capitolo è interamente dedicata alla illustrazione dei risultaticonseguiti attraverso una puntuale analisi descrittiva dei dati raccolti mentre nel quinto capitolo siprocede ad un approfondimento conoscitivo, attraverso limpiego della modellistica multilivello,sullutilità e lutilizzo della formazione ricevuta nel contesto lavorativo; il sesto capitolo, contieneuna sintesi della letteratura più recente sul tema dellover-education ed alcune indicazioni sulleprospettive occupazionali dei dottori di ricerca; le conclusioni e 3 appendici completano ilRapporto.2 http://www.bda.unict.it/Public/Uploads/article/DOTTORATO(1).pdf. 2
  17. 17. La realizzazione della ricerca non sarebbe stata possibile senza la fattiva collaborazione degliAtenei sede di dottorato che, nei limiti delle loro possibilità, hanno fornito i nominativi e gliindirizzi dei dottori che hanno conseguito il titolo negli anni 1998, 2003 e 2008; a tutto il personalepreposto agli uffici competenti presso i diversi atenei va un sentito ringraziamento del gruppo dilavoro. Analogo ringraziamento è rivolto alling. Guido Fiegna, membro del CNVSU, alla dott.ssaEnza Setteducati, della segreteria del CNVSU, e al dott. Lucio Masserini, dottorando in Statisticaapplicata presso il Dipartimento di Statistica "G. Parenti" dellUniversità di Firenze. Unapprezzamento, infine, alla Società Valmon s.r.l. che, in un contesto particolarmente difficile, èriuscita a portare a termine lindagine in modo encomiabile.Firenze, 30 Novembre 2010 3
  18. 18. 4
  19. 19. 1 La domanda e l’offerta formativa di terzo livelloIntroduzioneL’analisi si riferisce ai dottorati di ricerca che costituiscono il terzo livello di formazione delsistema universitario nazionale. In particolare, sono state analizzate l’offerta e la domandaformativa e il rapporto tra queste. In conclusione è stato tracciato un profilo sintetico dei dottori diricerca. L’offerta è stata misurata, dal numero di corsi di dottorato, dal numero di posti disponibili edal numero di borse di studio. Il numero di corsi, insieme alle aree disciplinari, definiscono lavarietà e l’ampiezza dei contenuti formativi, il numero di posti disponibili e il numero di borse distudio quantificano la concreta possibilità di accesso ai corsi di alta formazione. La domanda è statainvece misurata considerando il numero di presenti alla prova di ammissione. La caratterizzazionedell’offerta e della domanda è stata fatta considerando l’area disciplinare dei corsi di dottorato e gliatenei che hanno attivato i corsi. L’analisi prende in considerazione i cicli di dottorato XVII, XVIII, XIX, XX e XXI poiché diquesti sono disponibili tutte le caratteristiche osservate (area disciplinare, ateneo, numero di corsi,numero di posti disponibili, numero di borse di studio, numero di presenti alla prova di ammissione,numero di ammessi per genere e numero di ammessi stranieri per genere). Per un sottoinsieme diqueste (ateneo, numero di corsi, numero di posti disponibili, numero di ammessi per genere enumero di ammessi stranieri per genere) i dati sono disponibili dal ciclo XIV. Per talicaratteristiche, l’evoluzione dell’intero periodo (cicli dal XIV al XXI) è stata riportata in nota. I dati sono stati acquisiti dall’Ufficio di Statistica del MIUR e si riferiscono all’ “IndaginesullIstruzione Universitaria” (http://www.miur.it).1.1 L’offerta formativa di terzo livello1.1.1 Il numero dei corsi di dottorato di ricercaLa dinamica dell’offerta formativa dal lato del numero dei corsi di dottorato di ricerca si puòcomprendere considerando il saldo della differenza tra il numero di nuove istituzioni e il numero dicessazioni dei corsi attivi nell’anno precedente Tabella 1.1. Nel periodo considerato, le istituzioni dinuovi corsi sono state 1894 mentre le cessazioni sono state 1502 originando un saldo complessivopositivo di 392 unità. In conseguenza di questa dinamica, il numero di corsi attivati negli ateneiitaliani è passato da 1861 del ciclo XVII a 2253 del ciclo XXI, pari ad un incremento complessivodel 21,1%, corrispondente ad un tasso medio di crescita del 4,9% ad ogni ciclo . 5
  20. 20. La maggior parte di questo incremento si è però consumato con il ciclo XVII quando si sonoregistrate 600 nuove istituzioni, 222 unità in più rispetto al numero di cessazioni.Tabella 1.1 – Bilancio demografico dei corsi di dottorato per ciclo Ammontare Movimento Ammontare Ciclo iniziale Attivazioni Cessazioni Saldo finale14 1346 727 398 329 167515 1675 537 410 127 180216 1802 489 430 59 186117 1861 600 379 221 208218 2082 445 434 11 209319 2093 423 370 53 214620 2146 426 319 107 225321 2253 n.d. n.d. n.d. n.d.Totale 3647 2740 9071.1.2 Il numero di corsi, di posti disponibili e delle borse di studioIl numero di posti disponibili è cresciuto più velocemente rispetto a quello dei corsi. Nel periodoconsiderato, i posti sono infatti passati da 10770 del ciclo XVII a 15463 del ciclo XXI, facendoregistrare un incremento del 43,6%. In conseguenza dei diversi ritmi di crescita, il numero di postiper ciascun corso di dottorato è salito da 5,8 del ciclo XVII a 6,9 del ciclo XXI (Tabella 1.2). Nello stesso periodo, il numero di borse di studio è aumentato ad un ritmo più lento rispetto aquello dei posti disponibili, passando da 6122 del ciclo XVII a 8297 del ciclo XXI, pari ad unincremento del 35,5%. La quota di offerta retribuita è così diminuita dal 56,8% del ciclo XVII al53,7% del ciclo XXI.Tabella 1.2 – Numero di corsi, di posti disponibili, di borse e di presenti alla prova, per ciclo di dottorato Numero Numero posti Numero borse di Numero presenti Ciclo dottorati disponibili studio alla prova XIV 1346 4865 - - XV 1675 8245 5291 - XVI 1802 9984 6059 - XVII 1861 10770 6122 18051 XVIII 2082 12668 7012 24380 XIX 2093 13489 7340 28457 XX 2146 14498 7897 27458 XXI 2253 15463 8297 25743 6
  21. 21. 1.1.3 Le aree disciplinariLa distribuzione dei corsi di dottorato e dei posti disponibili per area disciplinare (Tabella 1.3,Tabella 1.4) sembra evidenziare una certa concentrazione dell’offerta formativa nelle “scienzemediche” che al termine del periodo considerato (ciclo XXI) comprendono il 17,8% dei corsi e il15,1% dei posti disponibili. Tra le altre aree disciplinari si possono segnalare le “scienze giuridiche”(9,3% dei corsi e 8,3% dei posti disponibili), le “scienze dell’antichità e filologico-letterarie” (8,4%dei corsi e 6,9% dei posti disponibili), le “scienze biologiche” (8,2% dei corsi e 9,0% dei postidisponibili), l’“ingegneria civile e architetture” (7,8% dei corsi e 7,4% dei posti disponibili) el’“ingegneria industriale” (6,0% dei corsi e 7,5% dei posti disponibili). Per tutte queste aree simantiene un certo equilibrio tra numero di corsi e numero di posti disponibili. La crescita più significativa nel periodo considerato (cicli dal XVII al XXI), tra le areedisciplinari che ricoprono un certa importanza in termini dimensionali, è stata registrata dalle“scienze politiche e sociali” (+47,4% dei corsi e +85,2% dei posti disponibili) e dalle “scienzegiuridiche” (+42,1% dei corsi e +74,1% dei posti disponibili) mentre in ambito scientifico si puòsegnalare il progresso delle “scienze matematiche”, il cui incremento sembra più proporzionato(+37,1% dei corsi e +29,7% dei posti disponibili). Le “scienze fisiche” sono invece le uniche chehanno fatto registrare una tendenza di segno opposto dal lato dei corsi (-1,8%) alla quale siaggiunge un progresso inferiore rispetto alla media nei posti disponibili (+17,7%). Le “scienze fisiche” (60,5%), le “scienze statistiche” (59,7%) e l’“ingegneriadell’informazione” (58,3%) sono le aree con la quota di offerta retribuita più elevata, mentre nelle“scienze politiche e sociali” (47,5%), nelle “scienze pedagogiche” (47,8%) e nelle “scienzepsicologiche, geografiche e demo-etno-antropologiche” (48,6%) le borse di studio sono meno dellametà dei posti disponibili. 7
  22. 22. Tabella 1.3 – Numero di dottorati per area e ciclo (valori assoluti) CicloArea XVII XVIII XIX XX XXIIngegneria civile e Architettura 148 155 168 163 173Ingegneria dellinformazione 57 69 71 75 74Ingegneria industriale 117 130 119 129 133Scienze agrarie 97 101 94 100 107Scienze biologiche 154 181 174 181 183Scienze chimiche 77 84 81 83 86Scienze della terra 43 45 46 46 43Scienze dellantichità e filologico-letterarie 160 203 175 185 186Scienze delle attività motorie e delle discipline sportive 1 1 3 4 5Scienze economiche (aziendali) 58 66 70 77 71Scienze economiche (socio-politiche) 47 55 68 68 58Scienze fisiche 57 59 65 59 56Scienze giuridiche 145 181 183 189 206Scienze informatiche 14 14 13 18 19Scienze matematiche 35 41 42 42 48Scienze mediche 326 358 357 361 395Scienze pedagogiche 20 18 25 32 36Scienze politiche e sociali 57 78 74 75 84Scienze psicologiche, geografiche e demoetnoantropologiche 38 39 48 47 53Scienze statistiche 18 25 27 18 23Scienze storiche e filosofiche 111 118 112 109 111Scienze storico-artistiche 19 25 36 36 32Scienze veterinarie 34 34 38 39 41Totale validi 1833 2080 2089 2136 2223Non definita 28 2 4 10 30Totale assoluto 1861 2082 2093 2146 2253 8
  23. 23. Tabella 1.4 – Numero di dottorati per area e ciclo (percentuali di colonna) CicloArea XVII XVIII XIX XX XXIIngegneria civile e Architettura 8,1 7,5 8,0 7,6 7,8Ingegneria dellinformazione 3,1 3,3 3,4 3,5 3,3Ingegneria industriale 6,4 6,3 5,7 6,0 6,0Scienze agrarie 5,3 4,9 4,5 4,7 4,8Scienze biologiche 8,4 8,7 8,3 8,5 8,2Scienze chimiche 4,2 4,0 3,9 3,9 3,9Scienze della terra 2,3 2,2 2,2 2,2 1,9Scienze dellantichità e filologico-letterarie 8,7 9,8 8,4 8,7 8,4Scienze delle attività motorie e delle discipline sportive 0,1 0,0 0,1 0,2 0,2Scienze economiche (aziendali) 3,2 3,2 3,4 3,6 3,2Scienze economiche (socio-politiche) 2,6 2,6 3,3 3,2 2,6Scienze fisiche 3,1 2,8 3,1 2,8 2,5Scienze giuridiche 7,9 8,7 8,8 8,8 9,3Scienze informatiche 0,8 0,7 0,6 0,8 0,9Scienze matematiche 1,9 2,0 2,0 2,0 2,2Scienze mediche 17,8 17,2 17,1 16,9 17,8Scienze pedagogiche 1,1 0,9 1,2 1,5 1,6Scienze politiche e sociali 3,1 3,8 3,5 3,5 3,8Scienze psicologiche, geografiche e demoetnoantropologiche 2,1 1,9 2,3 2,2 2,4Scienze statistiche 1,0 1,2 1,3 0,8 1,0Scienze storiche e filosofiche 6,1 5,7 5,4 5,1 5,0Scienze storico-artistiche 1,0 1,2 1,7 1,7 1,4Scienze veterinarie 1,9 1,6 1,8 1,8 1,8Totale validi 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 9
  24. 24. Tabella 1.5 – Numero di dottorati per area e ciclo (numeri indici a base fissa: base ciclo XVII = 100) CicloArea XVII XVIII XIX XX XXIIngegneria civile e Architettura 100,0 104,7 113,5 110,1 116,9Ingegneria dellinformazione 100,0 121,1 124,6 131,6 129,8Ingegneria industriale 100,0 111,1 101,7 110,3 113,7Scienze agrarie 100,0 104,1 96,9 103,1 110,3Scienze biologiche 100,0 117,5 113,0 117,5 118,8Scienze chimiche 100,0 109,1 105,2 107,8 111,7Scienze della terra 100,0 104,7 107,0 107,0 100,0Scienze dellantichità e filologico-letterarie 100,0 126,9 109,4 115,6 116,3Scienze delle attività motorie e delle discipline sportive 100,0 100,0 300,0 400,0 500,0Scienze economiche (aziendali) 100,0 113,8 120,7 132,8 122,4Scienze economiche (socio-politiche) 100,0 117,0 144,7 144,7 123,4Scienze fisiche 100,0 103,5 114,0 103,5 98,2Scienze giuridiche 100,0 124,8 126,2 130,3 142,1Scienze informatiche 100,0 100,0 92,9 128,6 135,7Scienze matematiche 100,0 117,1 120,0 120,0 137,1Scienze mediche 100,0 109,8 109,5 110,7 121,2Scienze pedagogiche 100,0 90,0 125,0 160,0 180,0Scienze politiche e sociali 100,0 136,8 129,8 131,6 147,4Scienze psicologiche, geografiche e demoetnoantropologiche 100,0 102,6 126,3 123,7 139,5Scienze statistiche 100,0 138,9 150,0 100,0 127,8Scienze storiche e filosofiche 100,0 106,3 100,9 98,2 100,0Scienze storico-artistiche 100,0 131,6 189,5 189,5 168,4Scienze veterinarie 100,0 100,0 111,8 114,7 120,6Totale validi 100,0 113,5 114,0 116,5 121,3Non definita 100,0 7,1 14,3 35,7 107,1Totale assoluto 100,0 111,9 112,5 115,3 121,1 10
  25. 25. 1.1.4 Gli AteneiNelle Tabelle 2.6 e 2.7 sono riportati i dati sui dottorati distinti per ateneo e ciclo mentre i datirelativi al numero di posti disponibili per area e ciclo sono riportati nella Tabella 1.8, Tabella 1.9 eTabella 1.10. L’offerta formativa dell’Università degli Studi di Bologna, al termine del periodoconsiderato (ciclo XXI), è quella più numerosa con 122 corsi di dottorato di ricerca (5,4%) e 756posti disponibili (4,9%), a conferma della vocazione universitaria della città. Tra gli altri atenei sipossono segnalare l’Università degli Studi di Padova (4,3% dei corsi e 4,4% dei posti disponibili),l’Università degli Studi di Catania (4,3% dei corsi ma 2,8% dei posti disponibili), l’Università degliStudi di Firenze (4,0% dei corsi e 3,9% dei posti disponibili) e l’Università degli Studi “Federico II”di Napoli (3,6% dei corsi e 4,5% dei posti disponibili). In queste università il numero di corsi didottorato è di poco inferiore alle cento unità. Tra gli atenei che avevano un certa rilevanza in termini dimensionali all’inizio del periodo(ciclo XVII), la crescita più significativa è stata registrata dall’Università degli Studi di Modena eReggio-Emilia (+63,2% dei corsi e +76,2% dei posti disponibili), dall’Università degli Studi RomaIII (+34,8% dei corsi e +25,5% dei posti disponibili) e dall’Università degli Studi di Messina(+32,7% dei corsi e +44,3% dei posti disponibili) . In direzione opposta sono andate invece l’Università degli Studi di Siena (-43,9% dei corsi ma+22,9% dei posti disponibili), il Politecnico di Torino (-31,4% dei corsi e -0,4% dei postidisponibili), l’Università degli Studi di Ferrara (-30,4% dei corsi ma +29,1% dei posti disponibili) el’Università degli Studi di Bari (-7,9% dei corsi ma +15,4% dei posti disponibili) . L’oppostadinamica di crescita osservata nel numero di corsi rispetto al numero di posti disponibili in alcune diqueste università ha portato ad una maggiore concentrazione di posti disponibili nei corsi didottorato rimasti attivi. 11
  26. 26. Tabella 1.6 – Numero di dottorati per ateneo e ciclo (valori assoluti) Ciclo Ateneo XIV XV XVI XVII XVIII XIX XX XXIAncona - Università Politecnica delle Marche 15 14 19 21 20 21 20 22Arcavacata di Rende - Università della Calabria 14 22 19 30 31 30 30 32Bari - Politecnico 4 6 10 12 12 12 14 14Bari - Università degli studi 62 76 67 76 67 65 68 70Benevento - Università degli Studi del Sannio 1 4 4 4 4 4 4 4Bergamo - Università degli studi 2 2 2 3 5 6 8 9Bologna - Università degli studi 14 110 111 112 115 115 119 122Bolzano - Libera Università 2 2Brescia - Università degli studi 14 13 12 13 13 12 14 14Cagliari - Università degli studi 18 16 21 21 27 31 32 31Camerino - Università degli studi 7 8 6 7 7 8 9 11Campobasso - Università degli Studi del Molise 9 7 8 9 12 10 15 14Cassino - Università degli studi 1 3 6 8 11 12 13 16Castellanza - Università "Carlo Cattaneo" 1 1 1 1 2 1 1 1Catania - Università degli studi 60 67 75 76 80 85 86 98Catanzaro - Università degli Studi "Magna Grecia" 5 4 5 6 6 7 5 6Chieti e Pescara - Università degli Studi Gabriele DAnnunzio 18 22 25 31 24 39 31 30Ferrara - Università degli studi 20 25 25 23 17 15 15 16Firenze - Università degli studi 84 76 85 88 90 85 88 89Foggia - Università degli studi 4 9 9 14 17 20 22Genova - Università degli studi 57 56 60 57 24 27 27 60LAquila - Università degli studi 16 10 17 17 18 17 21 23Lecce - Università del Salento 24 33 34 39 38 38 39Macerata - Università degli studi 5 19 18 20 20 24 23 27Messina - Università degli studi 61 48 55 45 59 60 73Milano - Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM) 1 1 3 4 4 4 4 4Milano - Politecnico 27 27 30 30 30 29 30 30Milano - Università Cattolica del "Sacro Cuore" 39 37 43 44 43 50 48 50Milano - Università commerciale "Luigi Bocconi" 4 5 6 6 6 6 6Milano - Università degli studi 87 73 66 67 70 73 73 75Milano - Università Vita-Salute San Raffaele 2 2 2 2Milano-Bicocca - Università degli studi 12 18 23 28 26 28 28Modena e Reggio Emilia - Università degli studi 31 23 25 19 25 24 23 31Napoli - Istituto Universitario "Suor Orsola Benincasa" 1 3 1 3 6 3Napoli - Seconda Università degli studi 29 31 34 42 55 50 53 53Napoli - Università degli Studi "Federico II" 106 103 120 79 77 87 85 81 12
  27. 27. Ciclo Ateneo XIV XV XVI XVII XVIII XIX XX XXINapoli - Università degli Studi "L Orientale" 11 15 17 7 19 16 20 20Napoli - Università degli Studi "Parthenope" 4 4 5 5 5 5 5 8Padova - Università degli studi 66 55 72 83 86 85 100 96Palermo - Università degli studi 58 77 78 87 100 81 73 85Parma - Università degli studi 25 33 41 41 44 39 44 44Pavia - Università degli studi 34 38 39 37 37 36 38 37Perugia - Università degli studi 46 32 34 39 39 44 47 48Pisa - Università degli studi 70 56 55 57 57 59 58Potenza - Università degli Studi della Basilicata 8 11 9 10 12 8 8 14Reggio Calabria - Università degli Studi Mediterranea 6 12 15 15 21 21 24 24Roma - III Università degli studi 18 24 20 23 20 27 29 31Roma - Libera Università degli Studi San Pio V 1 1 1 1 1 1Roma - Libera Università internazionale studi sociali (LUISS) 1 2 3 5 5 7 9 10Roma - Libera Università Maria SS.Assunta (LUMSA) 2 2 3 2 2Roma - Università "Campus Bio-Medico" 1 1 3Roma - Università degli Studi "La Sapienza" nd nd nd nd 162 149 149 149Roma - Università degli Studi del "Foro Italico" 1 1 1Roma - Università degli Studi di "Tor Vergata" 46 44 46 55 58 63 64 64Salerno - Università degli studi 21 22 23 19 24 29 28 28Sassari - Università degli studi 17 18 18 14 17 15 20 20Siena - Università degli studi 43 44 48 57 60 42 37 32Siena - Università per stranieri 2 2 2 2 2 2 2 2Teramo - Università degli studi 4 3 5 8 8 13 12 13Torino - Politecnico 21 27 26 35 34 33 30 24Torino - Università degli studi 52 51 55 54 63 66 69 69Trento - Università degli studi 15 18 19 17 19 16 12 13Trieste - Università degli studi 31 29 28 29 32 32 28 30Udine - Università degli studi 15 19 20 21 17 19 19 19Urbino - Università degli Studi "Carlo Bo" 12 11 19 21 23 12 11 12Varese - Università dell Insubria 5 9 9 9 11 12 14Venezia - Università degli Studi "Cà Foscari" 10 12 16 18 22 17 16 17Venezia - Università IUAV 4 4 4 4 3 5 5 6Vercelli - Università degli Studi del Piemonte orientale "A. Avogadro" 3 3 6 8 6 3 6 8Verona - Università degli studi 17 16 19 23 28 29 32 28Viterbo - Università della Tuscia 4 10 14 10 11 11 13 15Totale 1346 1675 1802 1861 2082 2093 2146 2253 13
  28. 28. Tabella 1.7 – Numero di dottorati per ateneo e ciclo (percentuali di colonna) Ciclo Ateneo XIV XV XVI XVII XVIII XIX XX XXIAncona - Università Politecnica delle Marche 1,1 0,8 1,1 1,1 1,0 1,0 0,9 1,0Arcavacata di Rende - Università della Calabria 1,0 1,3 1,1 1,6 1,5 1,4 1,4 1,4Bari - Politecnico 0,3 0,4 0,6 0,6 0,6 0,6 0,7 0,6Bari - Università degli studi 4,6 4,5 3,7 4,1 3,2 3,1 3,2 3,1Benevento - Università degli Studi del Sannio 0,1 0,2 0,2 0,2 0,2 0,2 0,2 0,2Bergamo - Università degli studi 0,1 0,1 0,1 0,2 0,2 0,3 0,4 0,4Bologna - Università degli studi 1,0 6,6 6,2 6,0 5,5 5,5 5,5 5,4Bolzano - Libera Università 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,1 0,1Brescia - Università degli studi 1,0 0,8 0,7 0,7 0,6 0,6 0,7 0,6Cagliari - Università degli studi 1,3 1,0 1,2 1,1 1,3 1,5 1,5 1,4Camerino - Università degli studi 0,5 0,5 0,3 0,4 0,3 0,4 0,4 0,5Campobasso - Università degli Studi del Molise 0,7 0,4 0,4 0,5 0,6 0,5 0,7 0,6Cassino - Università degli studi 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,6 0,7Castellanza - Università "Carlo Cattaneo" 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0Catania - Università degli studi 4,5 4,0 4,2 4,1 3,8 4,1 4,0 4,3Catanzaro - Università degli Studi "Magna Grecia" 0,4 0,2 0,3 0,3 0,3 0,3 0,2 0,3Chieti e Pescara - Università degli Studi Gabriele DAnnunzio 1,3 1,3 1,4 1,7 1,2 1,9 1,4 1,3Ferrara - Università degli studi 1,5 1,5 1,4 1,2 0,8 0,7 0,7 0,7Firenze - Università degli studi 6,2 4,5 4,7 4,7 4,3 4,1 4,1 4,0Foggia - Università degli studi 0,0 0,2 0,5 0,5 0,7 0,8 0,9 1,0Genova - Università degli studi 4,2 3,3 3,3 3,1 1,2 1,3 1,3 2,7LAquila - Università degli studi 1,2 0,6 0,9 0,9 0,9 0,8 1,0 1,0Lecce - Università del Salento 0,0 1,4 1,8 1,8 1,9 1,8 1,8 1,7Macerata - Università degli studi 0,4 1,1 1,0 1,1 1,0 1,1 1,1 1,2Messina - Università degli studi 0,0 3,6 2,7 3,0 2,2 2,8 2,8 3,2Milano - Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM) 0,1 0,1 0,2 0,2 0,2 0,2 0,2 0,2Milano - Politecnico 2,0 1,6 1,7 1,6 1,4 1,4 1,4 1,3Milano - Università Cattolica del "Sacro Cuore" 2,9 2,2 2,4 2,4 2,1 2,4 2,2 2,2Milano - Università commerciale "Luigi Bocconi" 0,3 0,3 0,3 0,3 0,0 0,3 0,3 0,3Milano - Università degli studi 6,5 4,4 3,7 3,6 3,4 3,5 3,4 3,3Milano - Università Vita-Salute San Raffaele 0,0 0,0 0,0 0,0 0,1 0,1 0,1 0,1Milano-Bicocca - Università degli studi 0,0 0,7 1,0 1,2 1,3 1,2 1,3 1,2Modena e Reggio Emilia - Università degli studi 2,3 1,4 1,4 1,0 1,2 1,1 1,1 1,4Napoli - Istituto Universitario "Suor Orsola Benincasa" 0,0 0,1 0,2 0,0 0,0 0,1 0,3 0,1Napoli - Seconda Università degli studi 2,2 1,9 1,9 2,3 2,6 2,4 2,5 2,4Napoli - Università degli Studi "Federico II" 7,9 6,1 6,7 4,2 3,7 4,2 4,0 3,6Napoli - Università degli Studi "L Orientale" 0,8 0,9 0,9 0,4 0,9 0,8 0,9 0,9Napoli - Università degli Studi "Parthenope" 0,3 0,2 0,3 0,3 0,2 0,2 0,2 0,4Padova - Università degli studi 4,9 3,3 4,0 4,5 4,1 4,1 4,7 4,3Palermo - Università degli studi 4,3 4,6 4,3 4,7 4,8 3,9 3,4 3,8Parma - Università degli studi 1,9 2,0 2,3 2,2 2,1 1,9 2,1 2,0Pavia - Università degli studi 2,5 2,3 2,2 2,0 1,8 1,7 1,8 1,6Perugia - Università degli studi 3,4 1,9 1,9 2,1 1,9 2,1 2,2 2,1Pisa - Università degli studi 0,0 4,2 3,1 3,0 2,7 2,7 2,7 2,6 14
  29. 29. Ciclo Ateneo XIV XV XVI XVII XVIII XIX XX XXIPotenza - Università degli Studi della Basilicata 0,6 0,7 0,5 0,5 0,6 0,4 0,4 0,6Reggio Calabria - Università degli Studi Mediterranea 0,4 0,7 0,8 0,8 1,0 1,0 1,1 1,1Roma - III Università degli studi 1,3 1,4 1,1 1,2 1,0 1,3 1,4 1,4Roma - Libera Università degli Studi San Pio V 0,1 0,1 0,0 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0Roma - Libera Università internazionale studi sociali (LUISS) 0,1 0,1 0,2 0,3 0,2 0,3 0,4 0,4Roma - Libera Università Maria SS.Assunta (LUMSA) 0,0 0,0 0,1 0,1 0,0 0,1 0,1 0,1Roma - Università "Campus Bio-Medico" 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,1Roma - Università degli Studi "La Sapienza" nd nd nd nd 7,8 7,1 6,9 6,6Roma - Università degli Studi del "Foro Italico" 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0Roma - Università degli Studi di "Tor Vergata" 3,4 2,6 2,6 3,0 2,8 3,0 3,0 2,8Salerno - Università degli studi 1,6 1,3 1,3 1,0 1,2 1,4 1,3 1,2Sassari - Università degli studi 1,3 1,1 1,0 0,8 0,8 0,7 0,9 0,9Siena - Università degli studi 3,2 2,6 2,7 3,1 2,9 2,0 1,7 1,4Siena - Università per stranieri 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1Teramo - Università degli studi 0,3 0,2 0,3 0,4 0,4 0,6 0,6 0,6Torino - Politecnico 1,6 1,6 1,4 1,9 1,6 1,6 1,4 1,1Torino - Università degli studi 3,9 3,0 3,1 2,9 3,0 3,2 3,2 3,1Trento - Università degli studi 1,1 1,1 1,1 0,9 0,9 0,8 0,6 0,6Trieste - Università degli studi 2,3 1,7 1,6 1,6 1,5 1,5 1,3 1,3Udine - Università degli studi 1,1 1,1 1,1 1,1 0,8 0,9 0,9 0,8Urbino - Università degli Studi "Carlo Bo" 0,9 0,7 1,1 1,1 1,1 0,6 0,5 0,5Varese - Università dell Insubria 0,0 0,3 0,5 0,5 0,4 0,5 0,6 0,6Venezia - Università degli Studi "Cà Foscari" 0,7 0,7 0,9 1,0 1,1 0,8 0,7 0,8Venezia - Università IUAV 0,3 0,2 0,2 0,2 0,1 0,2 0,2 0,3Vercelli - Università degli Studi del Piemonte orientale 0,2 0,2 0,3 0,4 0,3 0,1 0,3 0,4Verona - Università degli studi 1,3 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,2Viterbo - Università della Tuscia 0,3 0,6 0,8 0,5 0,5 0,5 0,6 0,7Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 15
  30. 30. Tabella 1.8 – Numero di posti disponibili per area e ciclo (valori assoluti) CicloArea XVII XVIII XIX XX XXIIngegneria civile e Architettura 840 950 1020 1054 1129Ingegneria dellinformazione 506 567 667 749 748Ingegneria industriale 800 971 901 1112 1149Scienze agrarie 525 565 552 656 713Scienze biologiche 920 1138 1145 1252 1367Scienze chimiche 621 695 706 799 839Scienze della terra 288 314 317 321 272Scienze dellantichità e filologico-letterarie 746 986 947 1050 1047Scienze delle attività motorie e delle discipline sportive 4 3 18 18 25Scienze economiche (aziendali) 344 379 458 507 498Scienze economiche (socio-politiche) 319 348 477 466 412Scienze fisiche 566 621 651 664 666Scienze giuridiche 729 960 1047 1134 1269Scienze informatiche 118 123 110 154 165Scienze matematiche 269 340 316 307 349Scienze mediche 1550 1869 1968 2080 2304Scienze pedagogiche 104 99 153 216 230Scienze politiche e sociali 297 435 467 476 550Scienze psicologiche, geografiche e demoetnoantropologiche 194 216 293 256 313Scienze statistiche 100 143 163 104 134Scienze storiche e filosofiche 560 645 655 607 639Scienze storico-artistiche 91 123 208 218 200Scienze veterinarie 164 170 214 213 223Totale validi 10655 12660 13453 14413 15241Non definita 115 8 36 85 222Totale assoluto 10770 12668 13489 14498 15463 16
  31. 31. Tabella 1.9 – Numero di posti disponibili per area e ciclo (percentuali di colonna) CicloArea XVII XVIII XIX XX XXIIngegneria civile e Architettura 7,9 7,5 7,6 7,3 7,4Ingegneria dellinformazione 4,7 4,5 5,0 5,2 4,9Ingegneria industriale 7,5 7,7 6,7 7,7 7,5Scienze agrarie 4,9 4,5 4,1 4,6 4,7Scienze biologiche 8,6 9,0 8,5 8,7 9,0Scienze chimiche 5,8 5,5 5,2 5,5 5,5Scienze della terra 2,7 2,5 2,4 2,2 1,8Scienze dellantichità e filologico-letterarie 7,0 7,8 7,0 7,3 6,9Scienze delle attività motorie e delle discipline sportive 0,0 0,0 0,1 0,1 0,2Scienze economiche (aziendali) 3,2 3,0 3,4 3,5 3,3Scienze economiche (socio-politiche) 3,0 2,7 3,5 3,2 2,7Scienze fisiche 5,3 4,9 4,8 4,6 4,4Scienze giuridiche 6,8 7,6 7,8 7,9 8,3Scienze informatiche 1,1 1,0 0,8 1,1 1,1Scienze matematiche 2,5 2,7 2,3 2,1 2,3Scienze mediche 14,5 14,8 14,6 14,4 15,1Scienze pedagogiche 1,0 0,8 1,1 1,5 1,5Scienze politiche e sociali 2,8 3,4 3,5 3,3 3,6Scienze psicologiche, geografiche e demoetnoantropologiche 1,8 1,7 2,2 1,8 2,1Scienze statistiche 0,9 1,1 1,2 0,7 0,9Scienze storiche e filosofiche 5,3 5,1 4,9 4,2 4,2Scienze storico-artistiche 0,9 1,0 1,5 1,5 1,3Scienze veterinarie 1,5 1,3 1,6 1,5 1,5Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 17
  32. 32. Tabella 1.10 – Numero di posti disponibili per area e ciclo. (numeri indici a base fissa: base ciclo XVII = 100) Ciclo Area XVII XVIII XIX XX XXI Ingegneria civile e Architettura 100,0 113,1 121,4 125,5 134,4 Ingegneria dellinformazione 100,0 112,1 131,8 148,0 147,8 Ingegneria industriale 100,0 121,4 112,6 139,0 143,6 Scienze agrarie 100,0 107,6 105,1 125,0 135,8 Scienze biologiche 100,0 123,7 124,5 136,1 148,6 Scienze chimiche 100,0 111,9 113,7 128,7 135,1 Scienze della terra 100,0 109,0 110,1 111,5 94,4 Scienze dellantichità e filologico-letterarie 100,0 132,2 126,9 140,8 140,3 Scienze delle attività motorie e delle discipline sportive 100,0 75,0 450,0 450,0 625,0 Scienze economiche (aziendali) 100,0 110,2 133,1 147,4 144,8 Scienze economiche (socio-politiche) 100,0 109,1 149,5 146,1 129,2 Scienze fisiche 100,0 109,7 115,0 117,3 117,7 Scienze giuridiche 100,0 131,7 143,6 155,6 174,1 Scienze informatiche 100,0 104,2 93,2 130,5 139,8 Scienze matematiche 100,0 126,4 117,5 114,1 129,7 Scienze mediche 100,0 120,6 127,0 134,2 148,6 Scienze pedagogiche 100,0 95,2 147,1 207,7 221,2 Scienze politiche e sociali 100,0 146,5 157,2 160,3 185,2 Scienze psicologiche, geografiche e demoetnoantropologiche 100,0 111,3 151,0 132,0 161,3 Scienze statistiche 100,0 143,0 163,0 104,0 134,0 Scienze storiche e filosofiche 100,0 115,2 117,0 108,4 114,1 Scienze storico-artistiche 100,0 135,2 228,6 239,6 219,8 Scienze veterinarie 100,0 103,7 130,5 129,9 136,0 Totale validi 100,0 118,8 126,3 135,3 143,0 Non definita 100,0 7,0 31,3 73,9 193,0 Totale assoluto 100,0 117,6 125,2 134,6 143,61.1.5 La longevità dei corsi di dottoratoLa durata in vita dei corsi di dottorato di ricerca sembra essere piuttosto breve, almeno per unaquota significativa di questi (Tabella 1.11). Il primo triennio che segue l’istituzione di un corso didottorato è anche il più critico per la sopravvivenza. Se si considera la coorte più anziana (cicloXIV), i cui corsi hanno un periodo di osservazione potenziale di sette anni, il 29,6% di questi è statodisattivato dopo il primo anno, meno della metà sono attivi dopo quattro anni mentre poco più di un 18

×