Strategia di comunicazione Gianni Florido e la Provincia di Taranto Nichi Vendola: la sfida italiana  della comunicazione ...
Chi parla? Mi chiamo  Dino Amenduni  ( biglietto da visita elettronico ) Sono il  responsabile dei nuovi media e consulent...
Di che si parla? Il profilo identitario di Nichi Vendola Come  presidente della Regione Puglia  (dal 2005 a oggi), come  l...
Premessa: gli italiani  e i (social) media Nella videocrazia  si fa strada Internet
Credibilità dei media italiani Gli italiani attribuiscono a Internet  una reputazione maggiore rispetto a ogni altro strum...
Social media nel mondo Nielsen Social Media Report Il  31%  del tempo passato online dagi italiani è sui social media  (me...
Nichi Vendola Chi è,  cosa ha fatto,  dove vuole arrivare,  come comunica
Nichi Vendola
Nichi Vendola – la biografia Storia (1) 53 anni, dopo lo scioglimento del Partito Comunista Italiano è tra i fondatori di ...
Nichi Vendola – la biografia Storia (2) Nel  2010  si ricandida alle primarie del centrosinistra e vince nuovamente. Due m...
Nichi Vendola – la biografia Lo stile comunicativo Il principale punto di forza comunicativo di Vendola è la capacità  ret...
Nichi Vendola – la biografia Social media, il mix di strumenti Fanpage Facebook  – 521mila likers (primo politico in Itali...
Nichi Vendola – il dato italiano Crescita delle fanpage politiche su Facebook: ottobre 2009-novembre 2011  ( fonte:  Baron...
Nichi Vendola – panoramica Insights  su utenti e interazioni della fanpage Facebook (ottobre 2009-novembre 2011)
Nichi Vendola – il dato demografico Dati demografici (sesso ed età) degli iscritti alla pagina Facebook Due utenti su tre ...
Nichi Vendola – trend di crescita Crescita degli iscritti alla pagina Facebook: ottobre 2009-novembre 2011
Nichi Vendola – la strategia  sui social media 1. Facebook, Twitter e Youtube, necessari e sufficienti Facebook, da sola, ...
Nichi Vendola – la tattica sui social media <ul><li>Sette-dieci contenuti al giorno in settimana  (intervallo di 60-120 mi...
Fattori critici di successo <ul><li>Gestione del feedback </li></ul><ul><li>Aggiornamenti con costanza e varietà </li></ul...
È tutto merito nostro? <ul><li>No , esistono fattori contingenti che favoriscono il nostro lavoro e hanno contribuito fort...
La nuova stagione della comunicazione politica italiana online Verso le campagne elettorali  generative
Verso la comunicazione politica generativa I processi comunicativi di maggior successo  delle ultime campagne elettorali (...
Verso la comunicazione politica generativa <ul><li>Per queste ragioni le campagne elettorali cambieranno irreversibilmente...
La nuova comunicazione politica: da spin doctor a ricercatori I manager di campagna elettorale, i consulenti, i ghost writ...
I nuovi comunicatori politici: tutti <ul><li>Saltano alcuni schemi classici  </li></ul><ul><li>dell’impegno politico </li>...
I nuovi comunicatori politici: tutti <ul><li>Si fanno strada nuovi paradigmi </li></ul><ul><li>Si può fare (comunicazione)...
Per concludere Cinque buone idee per chi comunica sui social media
Buona idea #1 Dì la verità. (basta questa, le altre quattro potrebbero non servire)
Buona idea #2 Ricordati sempre che tutto ciò che fai  sul web è pubblico. (Questo è vero anche per profili con forti restr...
Buona idea #3 Non pensare che  le strategie di comunicazione  siano più importanti  del contenuto. (Una stupidaggine è una...
Buona idea #4 Non parlare  solo di te stesso. (Chiunque usi la prima persona singolare  alla lunga annoia l’interlocutore)
Buona idea #5 Non spendere soldi in campagne pubblicitarie se non hai niente da dire. (Inutile spendere denaro per attrarr...
In sintesi I social media non ti faranno mai vincere una campagna, ma senza social media non puoi vincere una campagna (Be...
Merci! A great hug Dino Amenduni Social media bio: http://about.me/dinoamenduni Slideshare:  http://www.slideshare.net/doo...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Nichi Vendola: la sfida italiana della comunicazione politica sul web

2,171

Published on

Dalla Presidenza della Regione Puglia
alla corsa per diventare Premier:
il ruolo dei social media


Parigi, 16 novembre 2011
Du web en politique: que nous reserve 2012?
RSLN – Microsoft France

Published in: News & Politics
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,171
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
74
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nichi Vendola: la sfida italiana della comunicazione politica sul web

  1. 1. Strategia di comunicazione Gianni Florido e la Provincia di Taranto Nichi Vendola: la sfida italiana della comunicazione politica sul web Dalla Presidenza della Regione Puglia alla corsa per diventare Premier: il ruolo dei social media Parigi, 16 novembre 2011 Du web en politique: que nous reserve 2012? RSLN – Microsoft France Dino Amenduni, Proforma, Italia
  2. 2. Chi parla? Mi chiamo Dino Amenduni ( biglietto da visita elettronico ) Sono il responsabile dei nuovi media e consulente per la comunicazione politica a Proforma, agenzia di comunicazione di Bari, mia città natale, dove ho studiato, vivo e lavoro Sono blogger sul Fatto Quotidiano ( link al blog ) e tra i fondatori di Quink, collettivo di satira e mediattivismo ( www.quink.it )
  3. 3. Di che si parla? Il profilo identitario di Nichi Vendola Come presidente della Regione Puglia (dal 2005 a oggi), come leader di Sinistra Ecologia Libertà (dal 2009 a oggi), come candidato premier del centrosinistra (dal 2010 a oggi) Il ruolo dei social media all’interno delle strategie di comunicazione di Vendola La prima e la seconda stagione della comunicazione politica online in Italia Cinque buone pratiche per chi comunica sui social media
  4. 4. Premessa: gli italiani e i (social) media Nella videocrazia si fa strada Internet
  5. 5. Credibilità dei media italiani Gli italiani attribuiscono a Internet una reputazione maggiore rispetto a ogni altro strumento, ma ritengono i media generalmente poco credibili (Censis, 2011)
  6. 6. Social media nel mondo Nielsen Social Media Report Il 31% del tempo passato online dagi italiani è sui social media (media mondiale 22,5%)
  7. 7. Nichi Vendola Chi è, cosa ha fatto, dove vuole arrivare, come comunica
  8. 8. Nichi Vendola
  9. 9. Nichi Vendola – la biografia Storia (1) 53 anni, dopo lo scioglimento del Partito Comunista Italiano è tra i fondatori di Rifondazione Comunista , per cui è stato parlamentare dal 1992 al 2005 (dal ‘94 al 2005 ha lavorato nella commissione Antimafia della Camera) Nel 2005 vince le Primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Puglia. Vince anche le elezioni battendo il Presidente uscente, Raffaele Fitto (ministro per i rapporti con le Regioni dell’ultimo governo Berlusconi)
  10. 10. Nichi Vendola – la biografia Storia (2) Nel 2010 si ricandida alle primarie del centrosinistra e vince nuovamente. Due mesi dopo si confermerà presidente della Regione Puglia Nel 2009 lascia Rifondazione Comunista e fonda Sinistra Ecologia e Libertà (SEL), partito attualmente non presente in Parlamento, di cui è Presidente. Un anno fa si è candidato alle Primarie del centrosinistra per le prossime elezioni politiche Di cultura cattolica , è omosessuale dichiarato (unico leader politico in Italia)
  11. 11. Nichi Vendola – la biografia Lo stile comunicativo Il principale punto di forza comunicativo di Vendola è la capacità retorica . Il suo linguaggio è coinvolgente, emozionante, visionario Alcuni suoi detrattori ritengono però che questo stile sia in realtà un limite: troppo aulico ( Vendola ‘il poeta’ ), non facile da comprendere per le masse, poco pragmatico Da ottobre 2009 ha deciso di costruire un gruppo di lavoro per la comunicazione sui social media , primo leader italiano a farlo
  12. 12. Nichi Vendola – la biografia Social media, il mix di strumenti Fanpage Facebook – 521mila likers (primo politico in Italia, secondo in Europa dopo Erdogan – link alla fanpage ) Profilo Twitter – 102mila followers (primo politico in Italia, quarto in Europa – link al profilo ) Canale Youtube - 1.75 milioni di visualizzazioni (terzo in Italia, quinto in Europa – link al canale ) Dato aggregato (fonte: Famecount.com ) – secondo in Europa (primo Erdogan)
  13. 13. Nichi Vendola – il dato italiano Crescita delle fanpage politiche su Facebook: ottobre 2009-novembre 2011 ( fonte: Baroncelli.eu )
  14. 14. Nichi Vendola – panoramica Insights su utenti e interazioni della fanpage Facebook (ottobre 2009-novembre 2011)
  15. 15. Nichi Vendola – il dato demografico Dati demografici (sesso ed età) degli iscritti alla pagina Facebook Due utenti su tre sono tra i 18 e i 44 anni
  16. 16. Nichi Vendola – trend di crescita Crescita degli iscritti alla pagina Facebook: ottobre 2009-novembre 2011
  17. 17. Nichi Vendola – la strategia sui social media 1. Facebook, Twitter e Youtube, necessari e sufficienti Facebook, da sola, attrae 22 milioni di utenti (35.4% degli italiani, 80% degli utenti online attivi) 2. Tripla identità bilanciata Stesso spazio per i contenuti riguardanti le attività della Regione Puglia, di Sinistra Ecologia e Libertà e la politica nazionale 3. Né monòtoni né monotòni Rotazione costante sia per qualità dei contenuti, sia per linguaggio (aggiornamenti, link, foto, video)
  18. 18. Nichi Vendola – la tattica sui social media <ul><li>Sette-dieci contenuti al giorno in settimana (intervallo di 60-120 minuti tra un contenuto e l’altro), due-tre contenuti nei weekend e nei giorni festivi </li></ul><ul><li>Dirette Facebook-Twitter di tutte le apparizioni televisive nazionali </li></ul><ul><li>Pubblicazione sul sito www.nichivendola.it (e condivisione sui social media) di tutte le interviste o degli articoli che parlano di Vendola, di SEL o delle attività istituzionali della Regione Puglia </li></ul><ul><li>Twitter : aggiornamenti automatici da Facebook (per ora) </li></ul><ul><li>Youtube : videolettere di Vendola quando l’attualità politica lo richiede </li></ul>
  19. 19. Fattori critici di successo <ul><li>Gestione del feedback </li></ul><ul><li>Aggiornamenti con costanza e varietà </li></ul><ul><li>Utilizzo meccanismi di comunicazione virale </li></ul><ul><li>Offerta di contenuti inediti, in anteprima, in esclusiva </li></ul><ul><li>Ma la variabile più importante è la politica: non bisogna commettere errori “offline” perché la politica influenza il successo comunicativo </li></ul>
  20. 20. È tutto merito nostro? <ul><li>No , esistono fattori contingenti che favoriscono il nostro lavoro e hanno contribuito fortemente al raggiungimento di questi risultati </li></ul><ul><li>Le pagine crescono più velocemente in campagna elettorale o dopo annunci di competizioni politiche </li></ul><ul><li>Il sistema mediatico italiano è bloccato dall’eccesso di vicinanza col sistema politico (Berlusconi è proprietario di tre televisioni private, di case editrici, quotidiani e settimanali; la televisione pubblica è diretta da consiglieri indicati dai partiti). Internet è una via di fuga informativa per gli italiani </li></ul><ul><li>Non c’è sufficiente consapevolezza delle potenzialità dei social media da parte di molti avversari. In Italia basta meno per eccellere </li></ul>
  21. 21. La nuova stagione della comunicazione politica italiana online Verso le campagne elettorali generative
  22. 22. Verso la comunicazione politica generativa I processi comunicativi di maggior successo delle ultime campagne elettorali (amministrative e referendum 2011) sono nati: In rete. Poi sono diventate notizie e sono finiti sui mezzi tradizionali Grazie agli utenti e non solo nei comitati o nei partiti Non necessariamente nel territorio dove si andava a votare : alle campagne elettorali locali hanno partecipato attivisti da tutta l’Italia A costo zero Quasi mai grazie al lavoro di attivisti politici “puri”
  23. 23. Verso la comunicazione politica generativa <ul><li>Per queste ragioni le campagne elettorali cambieranno irreversibilmente, in presenza di queste variabili: </li></ul><ul><li>Entusiasmo attorno alla candidatura; </li></ul><ul><li>Utilizzo esplicito della Rete come strumento di attivazione e organizzazione dei sostenitor i ; </li></ul><ul><li>Ascolto e feedback sistematico delle istanze degli utenti (sia per la costruzione del programma che per creatività e scelte di comunicazione) il web visto non come raccatta-voti, ma come elemento di costruzione di senso di comunità </li></ul><ul><li>In presenza di queste condizioni, cambia anche il ruolo di chi lavora alle campagne elettorali </li></ul>
  24. 24. La nuova comunicazione politica: da spin doctor a ricercatori I manager di campagna elettorale, i consulenti, i ghost writer, i creativi non dovranno più basare le loro scelte sulla base di precedenti esperienze , di intuito o attraverso presunte doti sciamaniche Le campagne saranno guidate dai dati , prodotti ogni giorno e in grande quantità dagli utenti della Rete che non faranno altro che continuare la loro attività di aggiornamento e condivisione dei contenuti Più che scrivere e pensare sarà importante leggere e interpretare La variabile decisiva (e non esistente fino a 10 anni fa) è la possibilità degli utenti di utilizzare il surplus cognitivo
  25. 25. I nuovi comunicatori politici: tutti <ul><li>Saltano alcuni schemi classici </li></ul><ul><li>dell’impegno politico </li></ul><ul><li>Per fare (comunicazione) politica bisogna essere esperti di politica </li></ul><ul><li>Per fare politica bisogna stare nei partiti o nelle associazioni </li></ul><ul><li>Per fare politica bisogna partecipare alle riunioni (magari fissate in orario d’ufficio, dunque inaccessibili) </li></ul><ul><li>Per fare politica bisogna assecondare i ritmi della politica </li></ul><ul><li>Il consenso è regolato solo dai mezzi tradizionali </li></ul>
  26. 26. I nuovi comunicatori politici: tutti <ul><li>Si fanno strada nuovi paradigmi </li></ul><ul><li>Si può fare (comunicazione) politica anche con un tweet; </li></ul><ul><li>Si fa politica scegliendo lo strumento più adatto alle proprie attitudini; </li></ul><ul><li>Si fa politica a qualsiasi ora del giorno; </li></ul><ul><li>Si fa politica quando si ha un minuto libero; </li></ul><ul><li>Si fa politica anche parlando di altro, o usando altri linguaggi (la satira, ad esempio) </li></ul>
  27. 27. Per concludere Cinque buone idee per chi comunica sui social media
  28. 28. Buona idea #1 Dì la verità. (basta questa, le altre quattro potrebbero non servire)
  29. 29. Buona idea #2 Ricordati sempre che tutto ciò che fai sul web è pubblico. (Questo è vero anche per profili con forti restrizioni della privacy. Dì solamente le cose che saresti pronto a ripetere davanti a una platea di sconosciuti)
  30. 30. Buona idea #3 Non pensare che le strategie di comunicazione siano più importanti del contenuto. (Una stupidaggine è una stupidaggine. Non c’è artificio retorico, stilistico, comunicativo che tenga)
  31. 31. Buona idea #4 Non parlare solo di te stesso. (Chiunque usi la prima persona singolare alla lunga annoia l’interlocutore)
  32. 32. Buona idea #5 Non spendere soldi in campagne pubblicitarie se non hai niente da dire. (Inutile spendere denaro per attrarre utenti in luoghi dove non c’è nulla di interessante. Scapperanno via, magari stimolando un passaparola negativo. Se hai soldi da spendere, usali per la redazione, non per la comunicazione)
  33. 33. In sintesi I social media non ti faranno mai vincere una campagna, ma senza social media non puoi vincere una campagna (Beth Becker)
  34. 34. Merci! A great hug Dino Amenduni Social media bio: http://about.me/dinoamenduni Slideshare: http://www.slideshare.net/doonie (here you can find this slideshow) Proforma Site: http://www.proformaweb.it Facebook: http://www.facebook.com/proformaweb Twitter: http://www.twitter.com/proformaweb Youtube: http://www.youtube.com/proformaweb
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×