• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Le politiche europee, Convegno Donne al volante, Vimercate, 26 marzo 2009
 

Le politiche europee, Convegno Donne al volante, Vimercate, 26 marzo 2009

on

  • 928 views

Sono poche le donne ricercatici in posizioni chiave della ricerca. Sono poche quelle che rivestono ruoli di rilievo, anche se sono preparate e competenti tanto (e magari anceh più) dei loro ...

Sono poche le donne ricercatici in posizioni chiave della ricerca. Sono poche quelle che rivestono ruoli di rilievo, anche se sono preparate e competenti tanto (e magari anceh più) dei loro colleghi.
Gabriella Merlo presenta le direttive eruropee e le proposte di un codice europeo di buone pratiche per le donne nel settore delle TlC

Statistics

Views

Total Views
928
Views on SlideShare
928
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Le politiche europee, Convegno Donne al volante, Vimercate, 26 marzo 2009 Le politiche europee, Convegno Donne al volante, Vimercate, 26 marzo 2009 Presentation Transcript

    • Le politiche europee Gabriella Merlo Alta tecnologia al femminile 26 Marzo 2009
    • 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee Mancanza di aiuto e di modelli Mancanza di adeguato orientamento Rischi di isolamento ed esclusione Mancanza di strategie per lo sviluppo di carriera Maternità Stereotipi The leaky pipeline (il tubo che perde)
    • La “piramide” delle disuguaglianze nella R&ST, EU27, 2007 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee Fonte: elaborazione su dati Eurostat 2004 15% 18% 35% 37% 38% 41% 43% 49% 2007 16% 18% 37% 39% 40% 44% 44% 51% Laureate nelle discipline ingegneristiche e architettoniche Ricercatrici nel settore industriale Ricercatrici nel settore accademico Ricercatrici nel settore governativo Laureate nelle discipline scientifiche, matematiche ed informatiche Ricercatrici nel terzo settore Donne dottori di ricerca Laureate
    • Percentuale di donne ricercatrici in Europa, 2006 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee Fonte: elaborazione su dati Eurostat
    • 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee
      • Saper comunicare nella lingua madre;
      • Saper comunicare in lingue straniere;
      • Competenze matematiche e competenze di base scientifiche e tecnologiche;
      • Competenze digitali;
      • Imparare ad imparare;
      • Competenze sociali e civiche;
      • Spirito di iniziativa e imprenditoriale;
      • Consapevolezza culturale e capacità d’esprimersi.
      Competenze chiave lungo l’arco della vita
    • 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee Il progetto offre la possibilità ad alcune giovani di affiancare una professionista affermata nel settore delle TIC durante una tipica giornata di lavoro. I video dell'esperienza di job shadowing di sei giovani donne, ciascuna affiancata nel 2007 a una professionista di successo che lavora nel settore delle tecnologie dell'informazione, sono disponibili sul sito: www.ec.europa.eu/itgirls Job shadowng: great careers for great women
    • Codice europeo di buone pratiche per le donne nel settore delle TIC 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee La commissaria Viviane Reding insieme all'industria promuoverà un "Codice europeo di buone pratiche per le donne nel settore delle TIC" che si propone di eliminare il fenomeno del graduale abbandono delle carriere scientifiche da parte delle donne e di sfatare alcuni stereotipi riguardanti il lavoro in questo settore.
    • 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee
      • Il codice ha lo scopo non solo di rendere appetibile il settore delle alte tecnologie alle studentesse delle scuole superiori o universitarie, ma anche di promuovere e mantenere i posti di lavoro attualmente occupati dalle donne in questo settore attraverso le seguenti iniziative:
      • creazione di laboratori o club informatici per ragazze;  
      • programmi di tutoraggio durante il congedo di maternità;  
      • aiuto concreto per conciliare la vita lavorativa con gli impegni familiari;  
      • forum e reti sulle tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni per le donne che
      • aiutano nella ricerca di lavoro, offrono consulenza e tutoraggio;  
      • fissazione di obiettivi per le assunzioni e le promozioni di personale femminile a tutti i livelli.
      Gli obiettivi del codice di buone pratiche
    • Le adesioni al codice di buone pratiche 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee Cinque grandi compagnie europee e multinazionali del settore dell'informazione e delle telecomunicazioni, ALCATEL-LUCENT, IMEC, ORANGE-FRANCE TELECOM GROUP, MICROSOFT e MOTOROLA, hanno firmato il codice di buone pratiche.
    • La rappresentanza femminile nei consigli di amministrazione 26 Marzo 2009 | Alta tecnologia al femminile | G. Merlo | Le politiche europee Alle buone pratiche occorre affiancare la fissazione di obiettivi precisi. Un modo concreto di farlo è “ aumentare la rappresentanza femminile nei consigli di amministrazione delle imprese del settore delle TIC" ha affermato la commissaria Reding, sottolineando come “ oggi solo il 7% dei membri dei consigli di amministrazione delle principali 116 imprese TIC sono donne. Il nostro obiettivo è raddoppiare questa rappresentanza entro il 2015."