Your SlideShare is downloading. ×
0
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Presentazione PON R&S  maggio 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Presentazione PON R&S maggio 2011

374

Published on

Progettazione di tre proposte progettuali PON MIUR Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013 (PON R&C) per le Regioni della Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) …

Progettazione di tre proposte progettuali PON MIUR Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013 (PON R&C) per le Regioni della Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) CREAZIONE DI NUOVI DISTRETTI TECNOLOGICI e "Laboratori pubblico-privati e relative reti":

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
374
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  1. PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE RICERCA E COMPETITIVITÀ  2007‐2013 Regioni della Convergenza Campania, Puglia, Calabria, Sicilia Avviso D.D. 713‐Ric/2010 / PROGETTI presentati dal Distretto Industriale  PROGETTI presentati dal Distretto Industriale STUDI DI FATTIBILITA’ AI SENSI DEL TITOLO III DEL DECRETO  Settore: Ambiente/Sicurezza, ICT Regione di Convergenza Dominante: CAMPANIA Regione di Convergenza Dominante: CAMPANIA dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  2. (“COmpostaggio d ll BIO (“CO t i delle BIOmasse di di scarto  t dell’Agroindustria nell’Agro Nocerino‐Sarnese”) CO.BIOM.AGRO CO BIOM AGRO. Laboratorio Pubblico‐privato Laboratorio Pubblico privatoper il rafforzamento del potenziale scientifico‐tecnologico dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  3. Costituzione di un Laboratorio Pubblico Privato  Costituzione di un Laboratorio Pubblico Privato per la Razionale gestione delle biomasse di scartoLa sinergia avviata avrà compiti di ricerca scientificaqualificata in applicazione industriale, con funzoni diosservatore speciale di un territorio che nei secoli passativeniva identificato quale CAMPANIA FELIX. dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  4. PROPONENTIDISTRETTO INDUSTRIALE AGROALIMENTARE NOCERA-GRAGNANO ImpresaCRA – Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura RicercaRAGO Azienda di produzione agricola ImpresaHORTUS FELIX – Consorzio cooperative ImpresaCERICT SCRL - Centro Regionale Information Communication Technology- RicercaDISES Di Dipartimento di scienze Economiche e Statistiche Università di Salerno i i E i h S i i h U i ià S l Ricerca RiPENELOPE spa ImpresaWIDE SOLUTION & c SAS ImpresaAREA GESTIONALI srl ImpresaSALVATI MARIO & C spa Impresa dott. Domenico Dalia Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  5. • Riduzione dell’inquinamento  q atmosferico da gas serra (come la   CO2 e il metano) •R i Razionale gestione delle biomasse di  l ti d ll bi di scarto delle attività umane (settori  forestale, agricolo‐ zootecnico,  , g , agroindustriale, urbanoOBIETTIVI • Abbattimento dei costi legati  all’aumento dei combustibili fossili ll’ d i b ibili f ili • Reperimento e l’impiego di fonti  rinnovabili di energia rinnovabili di energia • Facilità di approvvigionamento dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  6. BENEFICIARII beneficiari diretti per la trasformazione degli scarti in COMPOSTe la correlata Gestione, Protezione del Tessuto Agroindustrialedi riferimento sono:In via diretta i soggetti proponenti del laboratorio“CO BIOM AGRO”, i quali potranno beneficiare dei vantaggi CO.BIOM.AGROderivanti dal sistema impiegato e quelli derivanti da una nuovapposizione sul mercato in ambito comunicativo volto allasostenibilità ambientale controllata.Tuttavia la ricerca avviata impatterà sull’intero tessutoproduttivo provinciale. dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  7. ASCLePIO (Analisi, Sicurezza, Controllo Logistico e  (Analisi Sicurezza Controllo Logistico e Protezione Informatizzata Oriented)Distretto di Alta tecnologia nell’ambito di Reti per  il rafforzamento del potenziale scientifico‐ il ff t d l t i l i tifi tecnologico della Logistica Integrata dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  8. • presenza di centri di ricerca pubblici di  p p eccellenza nel settore specifico • presenza di imprese leader nel settore  specifico fortemente radicate nella  ifi f di ll regione; • spirito imprenditoriale in attività high‐ spirito imprenditoriale in attività high ELEMENTI tech;CARATTERIZZANTI • disponibilità di risorse umane  qualificate • disponibilità di strumenti finanziari  adatti ad iniziative ad alto contenuto  adatti ad iniziative ad alto contenuto tecnologico dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  9. dott. Domenico Dalia Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  10. OBIETTIVI STRATEGICI Monitoraggio e la Pianificazione delleOS1 - Attivazione di un Attività Economiche e TecnologicheDistretto Tecnologico del Territorio;OS2 - Alta Formazione Management dellInnovazione nella gattivazione di Master Logistica Avanzata";in " MILA -OS3 - Ricerca industriale •Automobile Logistic Management;pper la sicurezza dei dati a •Logistic Process Management & Intelligence  System; Ssostegno della logistica e •Automazione e Controllo nei Processi di condivisione dei risultati Logistica Avanzata; •Innovazione nella Logistica Avanzata. I i ll L i ti A t dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  11. PROPONENTIDISTRETTO INDUSTRIALE NOCERA-GRAGNANO impresaCERICT scrl Centro Regionale Information CommunicationTechnology RicercaRISPOLI COSIMO & C SAS impresaHORTUS FELIX Consorzio di diritto privato p impresa pAzienda agricola “I PINI” di Rago Rosario impresaPENELOPE spa impresaWIDE SOLUTION & SAS impresaMETODA S.p.A impresaSALVATI MARIO & C. S.p.A ImpresaGRANATO & DOLGETTA SrL ImpresaAREA GESTIONALI SrL Impresa dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  12. Enti  che hanno manifestato interesse all’iniziativaProvincia di Salerno Ente PubblicoAPS – Autorità Portuale di Salerno Ente PubblicoComune di Castel San Giorgio g Ente PubblicoAEREOPORTO di Salerno/Costa d Amalfi d’Amalfi Impresa dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  13. GEO ENERGY  ESAP   GEO ENERGY ‐ESAP Energia dal Sottosuolo per le  Attività Produttive LABORATORIO AD ALTA TECNOLOGIA  LABORATORIO AD ALTA TECNOLOGIASALERNITANO PER LO SFRUTTAMENTO DI FONTE  ENERGETICA GEOTERMICA “trarre dalle fonti naturali una grande quantità di energia  rinnovabile e pulita” p dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  14. • Produrre  Energia Elettrica ottenuta attraverso tecnologie  altamente innovative di geoscambio  termico, utilizzando  esclusivamente il calore del sottosuolo. • Abb ti Abbatimento d i t dei costi di produzione dell’energia ,  ti di d i d ll’ i l’energia geomagmatica risulta essere particolarmente  competitiva rispetto alla fonte eolica ed è nettamente  competitiva rispetto alla fonte eolica ed è nettamente inferiore alle attuali tecnologie fotovoltaiche.  g • Miglioramento del sul sistema civile e ambientale è dato OBIETTIVI dall’indubbio vantaggio che un impianto geomagmatico  presenta  e cioè, di essere costante e continuo,  assicurando parimenti una preziosa e prevedibile fonte di  energia elettrica rinnovabile in grado di abilitare lo  sviluppo sostenibile delle comunità  coinvolte svolgendo  à dott. Domenico Dalia  un ruolo importante nella creazione di reti locali.  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  15. PROPONENTIDISTRETTO INDUSTRIALE NOCERA-GRAGNANO ImpresaINGV Istituto nazionale di Geofisica Organismo di ricercaSCIRE Consorzio misto pubblico privato Organismo di ricercaSAGEST srl Imprese pAPT srl ImpreseSALVATI SPA (FONTANELLA) Imprese MANIFESTAZIONE D’INTERESSETECHNOS REAT AEROSPACE Organismo di ricercaConsorzio ricerca e sviluppo nuove tecnologie dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  16. REA ‐ Riqualificazione EcoAmbientale Archeologica” Lo sfruttamento dei flussi  turistici internazionali per la  L f d i fl i i i ii i li lvalorizzazione dei prodotti della filiera agro‐alimentare in uno con la scoperta delle bellezze architettonico culturaliuno con la scoperta delle bellezze architettonico‐culturali della provincia di Salerno.  dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    
  17. GRAZIE PER LATTENZIONE!GRAZIE PER L’ATTENZIONE!Distretto Industriale Agroalimentare Nocera Inferiore – GDi t tt I d t i l A li t N I f i Gragnano Piazza Giovanni XXIII ‐ Frazione Casali 84086 Roccapiemonte (Sa) Palazzo Marciano tel. (+39)081. 933113 ‐ fax (+39)081. 9368466 web: www.distrettoindustrialenocera.it – email: segreteria@distrettoindustrialenocera.it email: segreteria@distrettoindustrialenocera it dott. Domenico Dalia  Resp.le Area Ricerca & Sviluppo    

×