Campari: lettura e interpretazione dei bilanci d'impresa

4,594 views

Published on

Lettura e interpretazione dei bilanci d'impresa del gruppo Campari realizzato per il modulo di contabilità del Master in Marketing Management organizzato dall'Università di Parma e la Bussiness School del Sole24Ore

Published in: Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,594
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
82
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Campari: lettura e interpretazione dei bilanci d'impresa

  1. 1. Lettura e interpretazione dei bilanci d’Impresa Franco Maria Gagliardi Marina Leone Concetta Loperfido Domenico Pace Vito Pantalone Federica
  2. 2. Il Gruppo Campari opera nel settore del beverage a livello mondiale e vanta un portafoglio ricco e articolato di oltre 40 marchi suddiviso in tre segmenti: spirit, wine e soft drink.
  3. 6. Il Gruppo Campari impiega 2000 dipendenti e le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. sono quotate nel mercato telematico di Borsa Italiana . Titolo azionario
  4. 7. Il Gruppo Campari è stato fondato nel 1860 con la nascita del suo flagship brand, Campari, il celebre aperitivo rosso. Attraverso gli anni, il brand si è imposto a livello internazionale grazie alla crescita della sua distribuzione mondiale. Il Gruppo nel mondo
  5. 8. Non risultano altri azionisti, al di fuori di quelli sopra evidenziati, con una partecipazione al capitale superiore al 2% che abbiano dato comunicazione a Consob e a Davide Campari-Milano S.p.A. ai sensi dell'art.117 del Regolamento Consob n. 11971/99 in merito agli obblighi di notificazione delle partecipazioni rilevanti. Struttura Azionariato
  6. 9. Attività IFRS 2006-2008 Passività IFRS 2006-2008 Stato Patrimoniale
  7. 10. <ul><li>commento: </li></ul><ul><li>aumento immobilizzazioni materiali nette (investimenti per la costruzione di una nuova sede) </li></ul><ul><li>aumento partecipazioni in società collegate e joint venture </li></ul><ul><li>aumento avviamento e marchi (acquisizione di diversi marchi) </li></ul><ul><li>commento: </li></ul><ul><li>diminuzione di disponibilità liquide e mezzi equivalenti per investimenti in immobilizzazioni </li></ul>Composizione dello Stato Patrimoniale attivo 2006-2008
  8. 11. <ul><li>Nel 2008 la percentuale delle attività correnti è del 35,88%, quasi sei punti </li></ul><ul><li>percentuali in meno rispetto al 2006. </li></ul><ul><li>Questa variazione evidenzia un apparente irrigidimento dell’ azienda. </li></ul><ul><li>I crediti commerciali costituiscono la parte significativa delle attività correnti, </li></ul><ul><li>mentre i crediti finanziari occupano solo una piccola percentuale. </li></ul><ul><li>Si possono evidenziare buone disponibilità liquide che costituiscono circa 1/3 </li></ul><ul><li>delle attività correnti. </li></ul><ul><li>Le attività non correnti sono quasi esclusivamente costituiti da AVVIAMENTI E </li></ul><ul><li>MARCHI che evidenziano la stabilità dell’ azienda. </li></ul>Analisi verticale investimenti
  9. 12. <ul><li>commento: </li></ul><ul><li>chiusura di alcune linee di finanziamento a breve termine </li></ul><ul><li>aumento debiti per imposte a seguito dell’incremento dell’utile </li></ul><ul><li>commento: </li></ul><ul><li>rimborso della quota del private placemet </li></ul><ul><li>motivazione: </li></ul><ul><li>aumento costante di riserve </li></ul><ul><li>aumento costante PN capogruppo </li></ul><ul><li>aumento costante PN terzi </li></ul>Composizione dello Stato Patrimoniale passivo 2006-2008
  10. 13. <ul><li>Il patrimonio netto è in aumento di quasi sette punti percentuali rispetto al </li></ul><ul><li>2006, questo evidenzia una stabilità finanziaria dell’ azienda. </li></ul><ul><li>Le passività di conseguenza sono in diminuzione in particolar modo quelle </li></ul><ul><li>correnti. </li></ul><ul><li>I debiti finanziari sono maggiori rispetto a quelli commerciali nelle passività </li></ul><ul><li>non correnti, mentre sono minori nelle passività correnti. </li></ul><ul><li>Nonostante le attività correnti siano in calo percentuale l’ azienda ha un buon </li></ul><ul><li>grado di flessibilità dato da un consistente patrimonio netto in crescita e da </li></ul><ul><li>passività correnti di consistenza non rilevante e in diminuzione negli anni. </li></ul>Analisi verticale fonti di finanziamento
  11. 14. CAPITALE CIRCOLANTE NETTO = AC – PC INDICE DI LIQUIDITA’ = AC / PC MARGINE DI TESORERIA = LIQ - PC INDICE DI LIQUIDITA’ IMMEDIATA LIQ / PC Analisi orizzontale: liquidità 2006 2007 2008 253.774 300.623 261.470 2006 2007 2008 1,556 1,778 1,67 2006 2007 2008 83.874 133.688 95.753 2006 2007 2008 1,18 1,34 1,248
  12. 15. MARGINE DI STRUTTURA IN SENSO STRETTO = PN - ANC MARGINE DI STRUTTURA = (PN + PNC) - ANC INDICE DI INDEBITAMENTO = (PC + PNC) / PN Analisi orizzontale: solvibilità 2006 2007 2008 - 214776 - 140548 - 188528 2006 2007 2008 257692 303096 274140 2006 2007 2008 1,16 0,94 0,89
  13. 16. Conto Economico Analisi verticale
  14. 17. Analisi della scomposizione del R.O.E. [11 % + (11% - 1%) * 1,16] * 0,68 = 15 % [11 % + (11% - 2%) * 0,94] * 0,68 = 14 % [10 % + (10% - 3%) * 0,88] * 0,73 = 13 % R.O.E. 2006 R.O.E. 2007 R.O.E. 2008 [RO/A + (RO/A – OF/MT) * MT/CNg] * RNg/RC <ul><li>gestione operativa: nel triennio considerato, l’andamento del core business aziendale risulta essere molto positivo </li></ul><ul><li>gestione finanziaria: l’azienda gestisce in modo efficiente i propri investimenti in quanto riesce a contenere l’incidenza del costo dell’indebitamento e limita anche il ricorso a capitale di terzi </li></ul><ul><li>gestione straordinaria: il reddito corrente diminuisce rispetto al reddito netto di gruppo a causa delle perdite sulle variazioni nel cambio </li></ul>
  15. 18. Il Rendiconto finanziario consolidato anno 2006 Variazione gestione operativa 127.803 Variazione investimenti (180.225) Variazione gestione finanziamenti 41.549 Differenze cambio e movimenti del patrimonio netto 4.787 Variazione di liquidità (6.086)
  16. 19. Il Rendiconto finanziario consolidato anno 2007 Variazione gestione operativa 169.882 Variazione investimenti (45.546) Variazione gestione finanziamenti (155.478) Differenze cambio e movimenti del patrimonio netto (7.029) Variazione di liquidità (39.170)
  17. 20. Il Rendiconto finanziario consolidato anno 2008 Variazione gestione operativa 171.514 Variazione investimenti (98.286) Variazione gestione finanziamenti (96.065) Differenze cambio e movimenti del patrimonio netto (6.409) Variazione di liquidità (27.246)
  18. 21. Analisi del rendiconto finanziario consolidato Variazione gestione operativa Si denota un andamento crescente del cash flow della gestione operativa deducibile da una variazione positiva dell’utile in conto economico. Variazione investimenti La liquidità è assorbita dall’acquisizione di marchi e immobilizzazioni materiali e immateriali. Variazione gestione finanziamenti La liquidità risulta assorbita soprattutto dall’estinzione di debiti a medio-lungo termine e dall’acquisizione di azioni proprie. La liquidità, inoltre, diminuisce a causa dell’aumento dei dividendi A partire dall’anno 2007 è possibile notare una tendenza alla riduzione della liquidità.
  19. 22. Lettura e interpretazione dei bilanci d’Impresa Franco Maria Gagliardi Marina Leone Concetta Loperfido Domenico Pace Vito Pantalone Federica

×