Your SlideShare is downloading. ×
G. Di Tonto Scritture digitali, scritture di storia - Assemblea convegno Clio '92 Marzo 2014
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

G. Di Tonto Scritture digitali, scritture di storia - Assemblea convegno Clio '92 Marzo 2014

211
views

Published on

Relazione al convegno dell'associazione Clio '92 "dalla comprensione alla scrittura del testo storico" Rimini 15 marzo 2014

Relazione al convegno dell'associazione Clio '92 "dalla comprensione alla scrittura del testo storico" Rimini 15 marzo 2014

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
211
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Insegnare a scrivere testi storici Dal manoscritto al digitale A cura di Ivo Mattozzi e Giuseppe DiTonto
  • 2. Una breve cronologia della storia digitale
  • 3. I temi della storia digitale
  • 4. Scrittura e tecnologie • La scrittura è una tecnologia che richiede una serie di strumenti …… • Le tecnologie non sono semplici aiuti esterni, ma comportano trasformazioni delle strutture mentali, e in special modo quelle che hanno a che vedere con la parola…. • L’uso di una tecnologia può dunque arricchire la psiche umana, espandere lo spirito, intensificare la vita interiore…. Walter G.Ong, Oralità e scrittura. Le tecnologie della parola., Bologna 1986
  • 5. Scrittura ri-mediata Nuovi dispositi, scrittura di testi e processi di ri-mediazione Non sono solo le forme esteriori, tipografiche ed estetiche del testo ad essere condizionate dall’uso di tecnologie diverse ma le stesse modalità organizzative di ideazione, progettazione, realizzazione e fruizione del testo. Le tecnologie quindi influenzano le forme della scrittura e i processi che sono alla base di questa attività umana. PAPIRO RHIND CODICE MINIATO BIBBIA MAZARINA Primo libro a stampa
  • 6. Scrittura ri-mediata Nuovi dispositi, scrittura di testi e processi di ri-mediazione Non sono solo le forme esteriori, tipografiche ed estetiche del testo ad essere condizionate dall’uso di tecnologie diverse ma le stesse modalità organizzative di ideazione, progettazione, realizzazione e fruizione del testo. Le tecnologie quindi influenzano le forme della scrittura e i processi che sono alla base di questa attività umana. DAL LIBRO DAL GIORNALE STAMPATO AL GIORNALE ELETTRONICO ALL’EBOOK
  • 7. Nuovi dispositi, scrittura di testi e processi di ri-mediazione Nel passaggio dalla scrittura su rotoli di papiro fino alla scrittura digitale si è verificato un processo di ri-mediazione (Bolter 2002), nel corso del quale i nuovi media si sostituivano o si affiancavano a quelli in uso, assumendone alcune caratteristiche e introducendone di nuove. Scrittura ri-mediata
  • 8. Scritture digitali, scritture di storia Come cambia il processo di scrittura? Quali modifiche toccano la struttura del testo? Aspetti innovativi: • Ipertestualità • Multimedialità • Interattività • Modalità di trasmissione, condivisione e scambio dei contenuti
  • 9. Scrittura ipertestuale SUL CARATTERE IPERTESTUALE DEL TESTO Il concetto di ipertesto va preliminarmente inteso come un tentativo di rottura della scrittura “lineare”, tipica del libro a stampa e delle tecnologie della comunicazione scritta l’hanno proceduto. Tale esigenza si era già largamente manifestata in autori di narrativa e di poesia non convenzionali e in studiosi di teoria del testo. James Joyce “Ulisses” Jorge Luis Borges “Il giardino dei sentieri che si biforcano.” G. Landow “Ipertesto. Il futuro della scrittura”
  • 10. Scrittura ipertestuale G. Landow. Ipertesto. Tecnologie digitali e critica letteraria. “… molti studiosi di teoria letteraria e di ipertesti, sostengono che dobbiamo dimenticare i sistemi concettuali basati sull’idea di centro, margine, gerarchia e linearità, e sostituirli con quelli di multilinearità, nodi, collegamenti e reti. Quasi tutte le parti coinvolte in questo mutamento di paradigma, che segna una rivoluzione nel pensiero umano, vedono nella scrittura elettronica una risposta diretta ai vantaggi e agli svantaggi del libro stampato. “ George P. Landow, Ipertesto. Tecnologie digitali e critica letteraria., Milano 1998. Versione gratuita in Google Book
  • 11. Scrittura ipertestuale e scrittura di storicaCome ha reagito la tradizione storiografica a questa nuova forma di scrittura? • Aspetti tecnici •Una forma di scrittura che intimidisce lo storico “…Vi è tuttavia un altro versante di dubbi, particolarmente forti sul fronte della tradizione storiografica, che riguarda non tanto la stabilità del documento elettronico quanto l’ipertestualità che propria della comunicazione sul web, e che investe le possibilità di sviluppo di una storiografia digitale.” (R.Minuti, " Internet e il mestiere di storico. Riflessioni sulle incertezze di una mutazione ", Cromohs, 6 (2001)) Scarica l’articolo dalla rete Aspetti tecnici: • sicurezza • stabilità e durata nel tempo del documento Aspetti legati alla natura del testo storico: • forme della scrittura storica, • forme dell’argomentazione e dello stile, • il carattere non chiuso del testo • il ruolo dell’autore
  • 12. Scrittura ipertestuale e scrittura di storica Dalla teoria alla pratica Il lavoro R. Darnton: An Early Information Society Edward Ayers e Anne S. Rubin: The Valley of the Shadow: Two Communities in the American Civil War Paul Arthur, “Digital History in Australia and New Zealand: An International Comparison” Robert Darnton Edward Ayers e Anne S. Rubin Paul Arthur
  • 13. Scrittura storica e didattica
  • 14. Pratiche di scritture di testi discontinui • Schematizzare in indici le articolazioni tematiche dei testi (suddivisione in sequenze tematiche)
  • 15. Pratiche di scritture di testi discontinui • Schematizzare l’organizzazione temporale delle informazioni con linee e con grafici temporali e spazio temporali
  • 16. Pratiche di scritture di testi discontinui • Schematizzare l’organizzazione spaziale delle informazioni su rappresentazioni cartografiche
  • 17. Pratiche di scritture di testi discontinui • Una pratica di schematizzazione da non incoraggiare (disponibile su atuttoscuola.it e realizzata da uno studente) Tecnicalità: realizzata in word e salvata in pdf
  • 18. Pratiche di scritture di testi discontinui• Schematizzare concettualizzazioni • Schematizzare le relazioni tra i molteplici fattori esplicativi.
  • 19. Pratiche di scritture di testi discontinui • Scrittura di testi storici anche multimediali nella forma di slide adatti a supportare una presentazione orale
  • 20. • Montaggio di immagini che rappresentano i diversi fatti di una esperienza vissuta e la sua verbalizzazione • Uso delle funzioni di Power Point con inserimento di immagini e didascalia • Uso di altri semplici ambienti on line per la costruzione di album commentati con testi e audio di immagini Pratiche di scritture di testi discontinui
  • 21. Pratiche di scritture di testi discontinui• Montaggio di immagini che rappresentano le diverse fasi temporali di un processo storico geolocalizzate
  • 22. • Scrittura di testi storici ipertestuali e ipermediali a conclusione di una ricerca storico-didattica. Pratiche di scritture di testi continui
  • 23. • Scrittura di testi storici per la costruzione di piccoli siti di storia Pratiche di scritture di testi continui
  • 24. Pratiche di scritture di testi condivisi •Scrittura di testi storici per la costruzione di video digitali (Youtube)
  • 25. Pratiche di scritture di testi condivisi •Scrittura che interessa l’argomento storico in un forum di discussione pubblico del sito skuola.net
  • 26. Pratiche di scritture di testi condivisi •Scrittura che interessa l’argomento storico in un forum di discussione pubblico del sito skuola.net
  • 27. Scritture digitali, scritture di storia Nuovi paradigmi della scrittura: • Ipertestualità • Multimedialità • Interattività • Modalità di trasmissione, condivisione e scambio di contenuti Le competenze digitali “native” degli studenti nella gestione di questi paradigmi.
  • 28. Scritture digitali, scritture di storia Scritture non proposizionali e scritture proposizionali In che categoria facciamo rientrare la scrittura ipertestuale?
  • 29. Scritture digitali, scritture di storia Scritture situate La scuola, io credo, dovrebbe comunque espandere questi orizzonti,occorre tener presente che alla base della motivazione possono esservi, oltre all’interesse, diversi altri fattori: il grado in cui gli allievi percepiscono un compito come rilevante per i loro problemi; la partecipazione a progetti o esperienze di cui la scrittura è una necessaria integrazione; il lavoro in un ambiente cooperativo; la percezione della propria competenza, ossia della propria abilità di scrittori. (Maurizio Della Casa)

×